Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Cataldo

Date rapide

Oggi: 8 marzo

Ieri: 7 marzo

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Egea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriPasticceria Gambardella a Minori le tradizioni e i sapori della Costa d'Amalfi dal 1963, la Colomba Pasquale a portata di click Connectivia Internet da 9 euro al mese con tablet a 40,80 euro. Voucher 500 euro bonus digitaleGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAntica Pasticceria Pansa ad Amalfi dal 1830, la tradizione a casa vostra con i dolci pasquali di Pansa, oggi anche on line

Tu sei qui: RubrichePersonaggiAntonio Scurati cittadino onorario di Ravello: «Qui i ricordi della mia fanciullezza, Città capolavoro da tutelare»

Edil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiMielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Sal De Riso augura a tutti i lettori de Il Vescovado una Buona Pasqua e invita a visitare il suo nuovo portale dedicato ai suoi capolavori di dolcezza: La Colomba pasquale

Personaggi

L'abbraccio di Ravello al nuovo cittadino onorario

Antonio Scurati cittadino onorario di Ravello: «Qui i ricordi della mia fanciullezza, Città capolavoro da tutelare»

La motivazione: "Figlio adottivo di Ravello, atteso che ha vissuto gran parte della sua fanciullezza a Ravello ed ha creato col territorio un forte legame che certamente lo avrà ispirato e lo ispirerà ancora nelle sue espressioni artistiche future"

Scritto da (Redazione), domenica 25 agosto 2019 12:35:46

Ultimo aggiornamento domenica 25 agosto 2019 18:14:29

di Emiliano Amato

Un giorno di festa e condivisone quello di ieri a Ravello in occasione della cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria allo scrittore Antonio Scurati, vincitore, lo scorso 4 luglio, del Premio Strega col capolavoro "M. Il figlio del secolo" (Bompiani), primo volume di una trilogia in cui viene ricostruita la vita di Mussolini.

 

Nella tarda mattinata a Palazzo Tolla, sede del Municipio, il Consiglio Comunale ha votato all'unanimità la proposta del sindaco Salvatore Di Martino (contestata soltanto, dalle minoranze, l'inopportunità di discutere e votare in seduta segreta). Nel pomeriggio, nei meravigliosi giardini del Monsignore, alle spalle del Duomo, la cerimonia a cui hanno partecipato circa 150 persone. Non soltanto residenti ma anche i numerosi habituè della Città della musica e amanti della cultura. Tra il pubblico il cittadino onorario Domenico De Masi e il commissario straordinario della Fondazione Ravello Mauro Felicori, nonché la famiglia Scurati al completo. Il Primo cittadino, in fascia tricolore, ha ricordato affettuosamente quando, da bambino, Scurati frequentava la spiaggia di Castiglione, il lido di Ravello.

«Sei nel cuore di Ravello - gli ha detto - e di questo devi esserne orgoglioso», elencando i suoi predecessori nello speciale elenco dei cittadini onorari: Jacqueline Kennedy, Gore Vidal, Hillary Clinton, Susanna Agnelli, Domenico De Masi, Renato Brunetta.

Poi la lettura della motivazione ufficiale con allegata deliberazione del Consiglio Comunale realizzata su carta a mano d'Amalfi chiusa con nastri tricolore. "Al professor Antonio Scurati, già editorialista de La Stampa, vincitore del premio Campiello 2005, del Premio Strega 2019 con il libro "M. Il figlio del secolo", figlio adottivo di Ravello, atteso che ha vissuto gran parte della sua fanciullezza a Ravello ed ha creato col territorio un forte legame che certamente lo avrà ispirato e lo ispirerà ancora nelle sue espressioni artistiche future. Per la sua intensa attività volta a sostenere e promuovere la cultura e per la visibilità data al nostro paese con le attività accademiche ed editorialiste, il Sindaco e l'Amministrazione comunale di Ravello, interpreti dei sentimenti di profonda stima e sincera riconoscenza, conferiscono la cittadinanza onoraria".

 

Accolto da un caloroso applauso, Scurati ringrazia con «sincera emozione», deludendo chi si aspettava l'intervento dell' accademico.

«Per me questo è un momento di autentica gioia - dice - e sono abbastanza rari nella vita. Chi ha vissuto più a lungo lo sa. Perchè io lo vivo non soltanto come un riconoscimento all'intellettuale, allo scrittore, al professore, ma io lo sento come un riconoscimento alla persona, alla storia della mia vita».

Legato a Ravello di cui ben conosce persone, luoghi e usanze, lo scrittore - tra i più importanti in questo momento in Italia - rivela: «prima, quando mi sono assentato e qualcuno mi ha chiamato al cellulare dicendomi di dover cominciare, me n'ero andato al campo da tennis lì in fondo, così, per un momento di raccoglimento.

Mi son messo in fondo, in un angolino, e guardavo il campo vuoto dall'angolo estremo e pensavo a quatte ore della mia infanzia, della mia giovinezza ho trascorso su quel campo, ma anche della mia vita adulta a giocare a tennis, poi pallavolo, poi a calcetto (male perchè non so giocare a calcetto)».

Scurati saluta e ringrazia De Masi che lo chiamò, nei primi anni di vita della sua Fondazione Ravello, alla direzione della sezione letteraria del Festival.

«Si potrebbero fare tanti discorsi su Ravello, sull'incanto di questo luogo, sulle peculiarità quasi uniche d esclusive di Ravello, ma io voglio dire che sento questo riconoscimento un po' come se fosse stato dato a quel bambino, a quel ragazzino che giocava a tennis o che faceva i gavettoni arrampicandosi con altri ragazzi del posto sulla galleria e noi come dei disgraziati lanciavamo le buste d'acqua a quelli che passavano. Non è una cosa di cui andare particolarmente fieri - scherza - ma io sento che questo riconoscimento va a quel bambino lì che poi è diventato un uomo sicuramente ispirato anche da questa terra che io amo e che a volte mi dà anche qualche dispiacere perché è un luogo incantevole ma che ha sempre bisogno della cura di tutti noi che noi abbiamo ricevuto non dalla natura».

Il neo cittadino ravellese magnifica quella che da oggi è ufficialmente, a tutti gli effetti, la sua Città, amata e rispettata da sempre.

«Ravello non è un luogo di grande bellezza naturalistica - spiega - ma un luogo di grande bellezza paesaggistica, storica e culturale. L'Unesco giustamente l'ha definita un patrimonio vivente. Noi l'abbiamo ereditata dai nostri padri, dai nostri nonni, dai nostri avi. Qui non c'è niente di naturale. Qui c'è la cultura che nei secoli lavora la natura, se ne appropria, la sublima, la migliora, la perfeziona, la rende vivibile e abitabile per l'uomo. Basta vedere questo capolavoro dei terrazzamenti che purtroppo oggi in molti casi sono abbandonati alla natura che se li riprende in una realtà di rovi, sterpi e serpi».

L'intervento dello scrittore si conclude con un monito, rivolto a tutti i suoi concittadini, alla presenza del Sindaco: «Ravello è un miracolo della cultura e noi l'abbiamo ereditata e abbiamo la precisa responsabilità di consegnarla, possibilmente migliorata, dando il nostro piccolo contributo, la nostra piccola unghiatina alla crosta della terra ai nostri figli e ai nostri nipoti».

Scurati si è soffermato ed è stato sollecitato dal giornalista Angelo Ciaravolo sul suo ultimo romanzo, "M, il figlio del secolo", al quale è stata dedicata la prima pagina del New York Times.

Scherzando, lo scrittore ha ricordato che a ricevere la cittadinanza onoraria di Ravello, fu pure lo stesso protagonista del suo libro: «nel maggio 1924 anche Benito Mussolini, e anche lui all'unanimità», ha sorriso, con benevola ironia su quanto sottolineato poco prima dal sindaco Salvatore Di Martino nei suoi confronti.

Secondo Scurati oggi «è caduta la pregiudiziale anti fascista» in Italia e «chiunque faccia lo scrittore» ma anche altri mestieri deve impegnarsi per non far dimenticare il passato e per dire «Ora te lo spiego io perchè il fascismo è stato un male», ha aggiunto, definendo necessario, «per uno scrittore quale io sono, raccontare senza fare sconti a nessuno» e

«inchiodare tutti alle loro responsabilità storiche». Perchè «il romanzo non ti chiede titoli di studio» e lo possono leggere tutti.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Personaggi

‘Per noi fare presto è già troppo tardi’. Il ricordo di Padre Gianfranco Grieco

di Salvatore Amato ‘Per noi fare presto è già troppo tardi'. L'aveva mutuato da un gesuita, pare un caporedattore di Radio Vaticana. E quel motto ha costituito sempre la sottile filigrana che ha animato l'infaticabile impegno di una operosa esistenza al servizio della grande Famiglia dei Frati Minori...

Papa Francesco in Iraq: in volo il suo "angelo custode" è sempre Rino Anastasio

Papa Francesco decollerà domani da Roma Fiumicino con un aereo Alitalia per il viaggio apostolico in Iraq con un volo completamente Covid free. Per la crisi pandemica attuale dovuta alla diffusione del Covid-19, sono state prese particolari precauzioni ed è stato applicato uno speciale protocollo sanitario....

Lou Ferrigno, l’incredibile Hulk ha origini amalfitane e cavesi

Oggi Hulk, il golia verde dei fumetti di casa Marvel, è interpretato sul grande schermo da Mark Ruffalo, ma tra gli anni settanta e ottanta l'iconico personaggio aveva le fattezze di Lou Ferrigno. L'attore e culturista statunitense interpretò "L'incredibile Hulk" nell'omonima serie televisiva che riscosse...

Per Can Yaman e Diletta Leotta un San Valentino super romantico in Costiera Amalfitana [FOTO]

di Emiliano Amato Il noto attore turco Can Yaman ha scelto la Costiera Amalfitana per trascorrere il giorno di San Valentino con la sua Diletta Leotta. E' stata la presentatrice di Dazn a rivelarsi con una storia di Instagram in cui ritrae la "Divina" al tramonto vista da Maiori accompagnata, poco dopo,...

"Mina Settembre", la fiction di Rai Uno girata anche a Vietri sul Mare [FOTO]

Nella serata di ieri sono andate in onda le scene girate in Costiera Amalfitana, ed in particolare Vietri sul Mare, per la fiction di Rai Uno "Mina Settembre", con protagonista l'assistente sociale-detective nata dalla penna di Maurizio De Giovanni e interpretata sullo schermo dall'attrice Serena Rossi....