Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 7 minuti fa S. Saba abate

Date rapide

Oggi: 5 dicembre

Ieri: 4 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLa pasticceria Pansa augura a tutti i nostri lettori felice Natale, visita il portale dedicato allo shopping on lineCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaMielePiù on line black Friday black week con sconti fino al 50%Lauro & Company, Amalfi, Ravello, Idropittura, Porte blindate, ferramenta, casseforti, prodotti per alberghi, solventi, Boero, Vernici, OIKOSTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a MinoriSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa

Tu sei qui: RubricheCuriositàSan Valentino, festa degli innamorati

MielePiù e le offerte più esclusive del Web, aquista on line risparmiando fino al 50%Frai Form Ravello ed il dott. Lanzieri augurano a tutti i lettori de Il Vescovado un sereno NataleLa dolcezza del Natale a portata di Click con i Panettoni e le specialità natalizie di Sal De RisoPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMielePiù i professionisti del riscaldamento e della climatizzazione, la scelta infinitaParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoPellet a euro 5,00 fino al 30 novembre 2019D'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Acquista on line i capolavori di dolcezza e genuinità artigianale del Maestro Pasticciere Sal De Riso

Curiosità

San Valentino, festa degli innamorati

Scritto da (Redazione), giovedì 14 febbraio 2019 08:59:40

Ultimo aggiornamento giovedì 14 febbraio 2019 11:24:57

di Sigismondo Nastri

"Parlaci di san Valentino", mi è stato chiesto. Non tanto del santo indicato in calendario il 14 febbraio, quanto della "festa degli innamorati", che ricorre nello stesso giorno: istituita - sembra - da papa Gelasio I nel 496 per sostituire la festività pagana della fertilità (i lupercalia dedicati al dio Lupercus) - che si celebrava il 15 febbraio - con una che fosse ispirata al messaggio d'amore, diffuso proprio da san Valentino. Ma quale san Valentino? Credo ci si debba riferire a un personaggio non ben delineato, che poi la tradizione ha identificato con l'omonimo vescovo di Terni, la cui festa ricorre appunto il 14 febbraio.

Questo Valentino patì il martirio nel terzo secolo, accusato di aver voluto santificare col rito del matrimonio l'unione tra un uomo e una donna, nonostante l'invito dell'imperatore Claudio II il Gotico a sospendere la celebrazione. In prigione, si racconta, restituì la vista a una bambina - la figlia cieca del suo carceriere - e prima di essere decapitato, il 14 febbraio del 270, le inviò un "biglietto" d'addio con la scritta: "De Valentino tuo", incisa sulle foglie - a forma di cuore - di certe violette che crescevano accanto alla sua cella.

Ma è proprio così? O bisogna prendere per buona l'antica credenza, diffusa particolarmente nel mondo anglosassone, che fissa al 14 febbraio il giorno in cui gli uccellini, superato il torpore invernale, cominciano i loro giochi amorosi? Ce lo ricorda il poeta inglese Robert Herrick: Spesso ho sentito dire giovani e pulzelle che quello è il giorno scelto dagli uccellini per fare all'amore...

La relazione tra la giornata di san Valentino e l'amore è già documentata in età elisabettiana. Così pure la tradizione di scambiarsi doni e bigliettini: le cosiddette "valentine". In "Love" (Arnoldo Mondadori editore, 1973), libro straordinariamente bello, da leggere e da guardare, Dereck e Julia Parker scrivono: «Nel 1477 una certa Margery Brews sposò "il suo bene amato tesoro di San Valentino John Paston, gentiluomo"; in un testamento del 1535 un tale lascia "... in dono al mio amore di San Valentino Agnese Illyon scellini dieci". Ma spesso il "tesoro di San Valentino" riceveva doni ben più cospicui: nel 1667 il duca di York regalò a lady Arabella Stewart un anello da 800 sterline come omaggio di San Valentino, mentre circa due secoli dopo una signora di Norwick (sempre in Inghilterra) fu imbarazzatissima perché si vide arrivare un pianoforte a coda del tutto inaspettato».

Le lettere erano, una volta, il modo abituale di trasmettere dichiarazioni e messaggi amorosi. Missive piene di tenerezza o appassionate o addirittura cariche di tensione erotica. Ne trascrivo qui una, a mo' d'esempio. E' quella inviata il 29 dicembre 1795 da Napoleone I a Giuseppina, all'inizio della loro storia sentimentale:

"Mi risveglio tutto pieno di te. La tua immagine e gli inebrianti piaceri goduti nell'ultima notte con te non danno requie ai miei sensi. Dolce, incomparabile Giuseppina, quanto è strano ciò che fai al mio cuore. Sei in collera con me? Sei infelice? Sei inquieta? La mia anima si spezza per il dolore e il mio amore per te mi impedisce il riposo. Ma come mai potrei riposare, arresomi al sentimento che domina il mio intimo, bevendo dalle tue labbra e dal tuo cuore una fiamma bruciante? Sì, una sola notte è bastata a farmi capire quanto poco il tuo ritratto ti renda giustizia! Tu parti a mezzogiorno: fra tre ore ti rivedrò. Fino allora un migliaio di baci, mio dolce amore! Ma non rendermene neanche uno perché mi metterebbe il fuoco nelle vene."

Risale invece al Settecento l'abitudine di scambiarsi bigliettini, radicatasi poi sul finire dell'Ottocento. Bigliettini decorati con rose, passeri, colombe, nodi d'amore, frecce scagliate da Cupido.

Foto: Natalia Nuvoli

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l’informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Curiosità

Dalla Costiera gli studenti dell'Alberghiero e la Pasticceria Pansa "Omaggio a Mario Pantaleone"

di Miriam Bella Un originale scambio culturale, ma anche un gemellaggio di dolcezza quello realizzatosi lo scorso 4 dicembre nella sede dell'Istituto Alberghiero "Roberto Virtuoso" di Salerno. "Omaggio a Mario Pantaleone", il titolo dell'evento organizzato assieme alla SlowFood durante il quale è stato...

Influencer fa il giro del mondo e gli rubano la moto a Catania. Trovata dai Carabinieri

Si trovava a Catania l'influencer messicano Bernardo Logar quando, nei giorni scorsi, gli è stata rubata la moto. La Ktm 690 enduro R di colore verde, con cui sta effettuando il giro del mondo, era sparita dal parcheggio del Bed and Breakfast in cui pernottava. Nei confronti del giovane è scattata una...

"Ravello provincia di Napoli", Guida Michelin rassicura: «Errore grafico solo in presentazione»

Con una lettera cordiale ed esplicativa, il direttore della Guida Michelin Italia Sergio Lovrinovich risponde all'avvocato salernitano Andrea Criscuolo che all'indomani della presentazione della "Rossa" aveva fatto notare l'errore identificativo di Ravello indicato in provincia di Napoli. «Siamo effettivamente...

“Ravello provincia di Napoli”: l’abbaglio della Guida Michelin provoca la reazione dell’avvocato salernitano Andrea Criscuolo

Ravello provincia di Napoli. È il marchiano abbaglio preso stamani dai responsabili della comunicazione della Guida Michelin in sede di presentazione della 65esima edizione. Al Teatro Municipale di Piacenza, all'atto della presentazione della nuova stella assegnata a Lorenzo Montoro, executive chef del...

La Signora Vanità

di Raffaele Ferraioli Una volta, tanto tempo fa, ero un amico della vanità. Si tratta di una strana tipa, permalosa, tronfia, piena di sè. Truccatissima, indossa la parrucca, ha zizze rifatte, mosce, le cosce flosce. Abita nell'attico di un palazzo a cinque piani, in via Ostentazione, quartiere Inanità....