Ultimo aggiornamento 9 ore fa S. Lorenzo da Brindisi

Date rapide

Oggi: 21 luglio

Ieri: 20 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Ravello Festival 2024 - dal 30 giugno al 25 agosto la 72esima edizione del Festival della Musica in Costa d'Amalfi

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi Il portale online della Costa d'Amalfi

Pasticceria Pansa, una dolce storia lunga due secoliPasticceria Gambardella a Minori, il gusto della tradizione in Costiera AmalfitanaCaseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàConnectivia Fibra diretta e soluzioni tecnologiche avanzate per la tua azienda o la tua Supermarket e Supermercati Netto, la convenienza a portata di clickSal De Riso Costa d'Amalfi, acquista i dolci del maestro pasticcere più amato d'Italia sul sito ufficiale Sal De Riso ShopHotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiMaurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Hotel Marina Riviera, Albergo 4 Stelle Superior, Leisure Lifestyle Hotel in Amalfi, Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury Hotel

Tu sei qui: Racconti d'aMareVita di bordo: dopo aver attraversato l'Oceano Pacifico il Capitano Barra torna ad Amalfi

Villa Romana Hotel & SPA Minori Amalfi Coast ItalyCasa Angelina, Ospitalità di lusso e Boutique Hotel in Costiera AmalfitanaGranato Caffè, il più buono che c'è. In Costiera Amalfitana a Maiori, Conca dei Marini, Ravello, Amalfi e PositanoPietra di Luna Hotel a Maiori in Costiera AmalfitanaEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiPalazzo don Salvatore Amalfi, Costiera Amalfitana, Dimore storiche, Exclusive AccommodationCardine SRL, lavori in quota, protezione, prevenzione, pannelli in fune d'acciaio, lavori di edilizia, interventi urgenti post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoRistorante Masaniello a Maiori, Cucina Tipica e raffinata in Corso ReginnaPositano Destination, Your private taxi on the Amalfi Coast, Excursions, Tours Amalfi Boats Costiera Amalfitana, Charter, Noleggio imbarcazioni, Luxury Boats, Positano, Li Galli, Capri, EscursioniFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiProvoloncino Amalfitano, con scorzette di Limone Costa d'Amalfi IGP firmato "la Tramontina"Amalfi Charter, prenota la tua escursione via mare in Costiera AmalfitanaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaIl Limone IGP Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto

Racconti d'aMare

Capitano Barra, Amalfi, navigazione

Vita di bordo: dopo aver attraversato l'Oceano Pacifico il Capitano Barra torna ad Amalfi

"Non sempre le cose vanno secondo i nostri auspici, imprevisti o situazioni drammatiche succedono (soprattutto) sulla terraferma, ma quando si è a centinaia di chilometri dalla costa gestire le emergenze della Nave o brutte situazioni che capitano ai nostri cari lontani, è maledettamente più complicato"

Inserito da (PNo Editorial Board), mercoledì 6 dicembre 2023 18:39:55

Di Salvatore Barra

«Non ce l'ha fatta, mia sorella Giovanna ci ha lasciati». Mattino del 3 novembre (sera in Italia), abbracciai forte Antonio M., senza proferire parola, lo fissai negli occhi, commosso. Riprese: «Mia sorella Giovanna aveva da poco festeggiato il suo 52esimo compleanno e gestiva un negozio di fiori a Sant'Agnello di Sorrento, assieme al marito Ciro», poi aggiunse con una punta di orgoglio: «Stamattina hanno celebrato il Funerale con grande partecipazione della cittadinanza e delle Autorità, la Chiesa era piena». Gli occhi di Antonio si illuminarono quando citò alcune persone importanti che avevano partecipato al Funerale, tra cui anche alcuni dirigenti della MSC, la nostra Compagnia di navigazione. «Mia sorella ha avuto un bell'Onore, tutti le volevano bene. Mi avrebbe fatto piacere rivederla un'ultima volta ma evidentemente il Signore si è reso conto che stava soffrendo troppo e l'ha liberata dalle pene della sofferenza».

Antonio sembrava un fiume in piena: mi parlò dei figli, del marito e dell'anziana madre di Giovanna. Oltre me, vi era solo un altro italiano a bordo, peraltro molto giovane, aveva bisogno di parlare, condividere e liberarsi dal dolore. Per me un altro forte momento di crescita. Situazioni del genere sono brutte e drammatiche dappertutto, ma a bordo lo sono in modo particolare.

La Navigazione nell'Oceano Pacifico, da Long Beach a Busan (Corea del Sud) procedeva regolare e con condizioni meteo ottimali verso ponente: calma di vento, onda lunga da NW, circa tre metri, temperatura 25 gradi centigradi - cielo leggermente coperto - rotta 267 gradi, con albe e tramonti spettacolari.

Il sabato mattina, verso le ore quattro, attraversammo l'antimeridiano di Greenwich, dall'emisfero Ovest verso quello Est, e quindi si doveva spostare la data di un giorno in avanti. Praticamente chi era andato a letto il venerdì sera si risvegliò la domenica mattina, saltando completamente il sabato. Accogliendo le numerose richieste di chi non voleva rinunciare alla tradizionale Pizza del sabato sera, decisi di farla preparare la domenica sera.

La Navigazione procedeva regolare e con condizioni meteomarine buone ma tutt'intorno, ad una distanza di circa settecento chilometri di raggio, imperversava il cattivo tempo, con venti e mare tempestosi; tutto questo provocò la chiusura di diversi porti con conseguente congestione e ritardi che si accumulavano sulle navi in arrivo, coinvolgendo anche la nostra Nave.

Avevamo già deciso di fermare la nave ed attendere alla deriva la comunicazione per entrare in porto, quando fui avvisato che un marinaio non si sentiva bene, accusando forti giramenti di testa con difficoltà visive. La pressione del sangue era molto alta. Contattammo il CIRM (Centro Italiano Radio Medico) o T.M.A.S. (Telemedical Maritime Assistance Service) ITALIA. Il CIRM ci consigliò la somministrazione di alcuni farmaci e di aggiornarli sui parametri vitali (Pressione sanguigna, Temperatura, Battito del cuore) ogni quattro ore. Dopo circa sei ore il CIRM ci suggerì di evacuare il paziente "al più presto". Decidemmo di sbarcarlo nella rada del porto di Busan (Corea del Sud), gli Uffici MSC di Sorrento, Ginevra, Busan, Singapore e la Guardia Costiera Sud Coreana furono prontamente allertati, ricevendo da essi una grandissima collaborazione. Occorrevano circa sei ore di navigazione per raggiungere il punto prefissato. Le condizioni meteo non erano molto buone.

Il Marinaio Amin, Nazionalità Indonesiana, nonostante i suoi 62 anni di età, era considerato il più bravo di tutti i marinai, sempre disponibile, dal carattere solare e dal sorriso accogliente e sdrammatizzante. Una gran bella persona.

La nave lanciata alla massima velocità di sicurezza, procedeva sicura nella notte verso Busan. Alle ore quattro del mattino giungemmo nei pressi del luogo indicato per l'incontro con un pattugliatore della Coast Guard ma ben presto, a causa delle cattive condizioni del mare, ci dirigemmo verso un altro punto più ridossato per farlo sbarcare. Amin fu evacuato verso le sei del mattino su una nave della Coast Guard nella rada di Busan, sul molo lo attendeva l'ambulanza. Il Marinaio Amin, nonostante tutto, non mostrò mai alcun cedimento emotivo, né perse il suo sorriso.

Rimettemmo in moto e dirigemmo verso l'alto mare, quindi ci fermammo alla deriva, in attesa di informazioni inerenti la disponibilità di ormeggio nel porto. La sera ci comunicarono che il Marinaio Amin era in terapia intensiva, non in pericolo di vita, con diagnosi "emorragia intracerebrale". Poteva finire male ma grazie all'impegno di tutti, lo abbiamo salvato.

Dopo quattro giorni di attesa alla deriva, finalmente ormeggiammo nel porto di Busan, ad attendermi il nuovo Comandante. Dopo regolare passaggio di consegne, ho ceduto il Comando della Nave ed insieme al Meccanico Antonio M. ci siamo diretti verso l'aeroporto di Busan per un lunghissimo viaggio che ci ha condotti fino a Napoli, con tappe intermedie a Seoul e Dubai.

Le due esperienze recentemente vissute, di Antonio M. e del Marinaio Amin, le ho volute condividere per far capire, qualora ce ne fosse bisogno, il disagio e la pericolosità di un lavoro, il nostro, dalle mille sfaccettature, di fronte ai tanti accadimenti che si possono avere a bordo o a terra con i nostri cari. Per questo, quando si ritorna a casa si vivono momenti belli ed emozioni grandissime e si ringrazia sempre il buon Dio per il "lieto fine", dopo l'esperienza fatta.

Piove, assaporo l'odore della terra bagnata. Mi mancava tantissimo.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

Vita da Bordo: dopo aver attraversato l'Oceano Pacifico il Capitano Barra torna ad Amalfi<br />&copy; Salvatore Barra Vita da Bordo: dopo aver attraversato l'Oceano Pacifico il Capitano Barra torna ad Amalfi © Salvatore Barra
Vita da Bordo: dopo aver attraversato l'Oceano Pacifico il Capitano Barra torna ad Amalfi<br />&copy; Salvatore Barra Vita da Bordo: dopo aver attraversato l'Oceano Pacifico il Capitano Barra torna ad Amalfi © Salvatore Barra
Vita da Bordo: dopo aver attraversato l'Oceano Pacifico il Capitano Barra torna ad Amalfi<br />&copy; Salvatore Barra Vita da Bordo: dopo aver attraversato l'Oceano Pacifico il Capitano Barra torna ad Amalfi © Salvatore Barra
Vita da Bordo: dopo aver attraversato l'Oceano Pacifico il Capitano Barra torna ad Amalfi<br />&copy; Salvatore Barra Vita da Bordo: dopo aver attraversato l'Oceano Pacifico il Capitano Barra torna ad Amalfi © Salvatore Barra
Vita da Bordo: dopo aver attraversato l'Oceano Pacifico il Capitano Barra torna ad Amalfi<br />&copy; Salvatore Barra Vita da Bordo: dopo aver attraversato l'Oceano Pacifico il Capitano Barra torna ad Amalfi © Salvatore Barra
Vita da Bordo: dopo aver attraversato l'Oceano Pacifico il Capitano Barra torna ad Amalfi<br />&copy; Salvatore Barra Vita da Bordo: dopo aver attraversato l'Oceano Pacifico il Capitano Barra torna ad Amalfi © Salvatore Barra
Vita da Bordo: dopo aver attraversato l'Oceano Pacifico il Capitano Barra torna ad Amalfi<br />&copy; Salvatore Barra Vita da Bordo: dopo aver attraversato l'Oceano Pacifico il Capitano Barra torna ad Amalfi © Salvatore Barra

rank: 1049112109

Racconti d'aMare

Baia di Hong Kong e navigazione sotto il MaWan. Comandante Barra: «Un'impresa di precisione»

Il Ponte sospeso di MaWan, con i suoi 1400 metri di estensione, è una delle strutture più imponenti e resistenti del mondo. Progettato per sopportare le sollecitazioni estreme dei tifoni tropicali, che colpiscono frequentemente questa regione tra luglio e ottobre, rappresenta un capolavoro di ingegneria...

Tagliare l’Equatore: i riti del passaggio a bordo delle navi spiegati dal Comandante Barra

Di Salvatore Barra, Capitano Superiore di Lungo Corso 28 maggio 2024: siamo al dodicesimo giorno di navigazione da Port Said a Singapore (Via Capo Di Buona Speranza). Alle ore 15.10 "tagliamo l'Equatore" da Nord verso Sud in Latitudine 00° 00' (Nord/Sud) Longitudine 009° 08'Ovest. L'Equatore è la massima...

Come cambia la navigazione in tempi di guerra: l'esperienza del Comandante Barra di Amalfi

Di Salvatore Barra, Capitano Superiore di Lungo Corso Rieccomi dal Mediterraneo Orientale, in navigazione da Port Said (Egitto) a Singapore, Via Capo di Buona Speranza. Mi sono imbarcato il giorno 8 maggio nel porto di Istanbul, una data molto cara per gli amalfitani perché si celebra l'anniversario...

La tragedia aerea di Punta Raisi nei ricordi del Capitano Barra, imbarcato sulla nave di salvataggio Proteo

Di Salvatore Barra, Capitano Superiore di Lungo Corso Il 23 dicembre 1978 cadde un Aereo di Linea DC 9 Alitalia in prossimità dell'aeroporto palermitano di Punta Raisi (oggi Aeroporto Falcone e Borsellino). Una tragedia immane che coinvolse anche la Nave Salvataggio Proteo, unità della Marina Militare,...

Ottobre a Long Beach: l'arrivo in California del Capitano Barra e lo spettacolo della natura nel Canale di Santa Barbara

Di Salvatore Barra** Il 18 ottobre 2023, all'alba, dopo 19 giorni di Navigazione (verso Est) avvistiamo la costa Californiana, accostiamo a dritta e ci immettiamo nel Canale Naturale di Santa Barbara, lungo circa 120 Chilometri, delimitato dalla costa (in prossimità della città di Santa Barbara) e dalle...