Ultimo aggiornamento 11 ore fa S. Giacomo apostolo

Date rapide

Oggi: 25 luglio

Ieri: 24 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Ravello Festival 2024 - dal 30 giugno al 25 agosto la 72esima edizione del Festival della Musica in Costa d'Amalfi

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi Il portale online della Costa d'Amalfi

Pasticceria Pansa, una dolce storia lunga due secoliPasticceria Gambardella a Minori, il gusto della tradizione in Costiera AmalfitanaCaseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàConnectivia Fibra diretta e soluzioni tecnologiche avanzate per la tua azienda o la tua Supermarket e Supermercati Netto, la convenienza a portata di clickSal De Riso Costa d'Amalfi, acquista i dolci del maestro pasticcere più amato d'Italia sul sito ufficiale Sal De Riso ShopHotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiMaurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Hotel Marina Riviera, Albergo 4 Stelle Superior, Leisure Lifestyle Hotel in Amalfi, Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury Hotel

Tu sei qui: CulturaQuasimodo, Amalfi e i luoghi della nostalgia

Villa Romana Hotel & SPA Minori Amalfi Coast ItalyCasa Angelina, Ospitalità di lusso e Boutique Hotel in Costiera AmalfitanaGranato Caffè, il più buono che c'è. In Costiera Amalfitana a Maiori, Conca dei Marini, Ravello, Amalfi e PositanoPietra di Luna Hotel a Maiori in Costiera AmalfitanaEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiPalazzo don Salvatore Amalfi, Costiera Amalfitana, Dimore storiche, Exclusive AccommodationCardine SRL, lavori in quota, protezione, prevenzione, pannelli in fune d'acciaio, lavori di edilizia, interventi urgenti post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoRistorante Masaniello a Maiori, Cucina Tipica e raffinata in Corso ReginnaPositano Destination, Your private taxi on the Amalfi Coast, Excursions, Tours Amalfi Boats Costiera Amalfitana, Charter, Noleggio imbarcazioni, Luxury Boats, Positano, Li Galli, Capri, EscursioniFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiProvoloncino Amalfitano, con scorzette di Limone Costa d'Amalfi IGP firmato "la Tramontina"Amalfi Charter, prenota la tua escursione via mare in Costiera AmalfitanaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaIl Limone IGP Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto

Cultura

Quasimodo, Amalfi, letteratura

Quasimodo, Amalfi e i luoghi della nostalgia

Rapito dal fascino degli echi bizantini, dei miti e delle leggende che aleggiano nella più antica delle Repubbliche marinare, Quasimodo venne ad Amalfi nel gennaio 1966 su invito di Giuseppe Liuccio, presidente dell'azienda turismo

Inserito da (PNo Editorial Board), lunedì 27 febbraio 2023 16:32:35

di Lorenzo Imperato

La vita di Salvatore Quasimodo è strettamente correlata agli eventi del secolo in cui ha vissuto. Nato nel 1901, ha saputo con astuzia cogliere i nuovi aspetti della poesia novecentesca, essenzialmente antropocentrica, tesa ad analizzare l'uomo in tutte le sfaccettature.

La sua esperienza poetica parte proprio dalla terra natia: la Sicilia. Luogo caro alle muse, in cui, tra le onde del mare, echeggiano i versi omerici. Proprio Omero gli sarà di ispirazione, per la sua "Odissea" dell'anima, un viaggio senza tempo che lo porterà a raggiungere le vette poetiche più alte. Con il poeta greco condividerà la considerazione dell'uomo, per entrambi un essere superiore agli altri, proprio perché più fragile. La figura di Ettore, l'eroe uomo dell'Iliade, segnerà la poetica di Quasimodo, incentrata proprio sulla valorizzazione delle fragilità umane, come nuova frontiera della letteratura. Grazie a questa visione intimistica della poesia, riuscì a sfuggire alle censure del fascismo, con cui collaborò anche, in qualità di dipendente del ministero dei Lavori Pubblici, a partire dal 1926. Nonostante la sua formazione scientifica, ed il suo nuovo impiego, Quasimodo non represse mai il suo desiderio di raccontare in versi, la solitudine dell'uomo, nemmeno quando, impegnato a Roma nel ruolo di geometra, temeva di aver perso, come "il maestro", (famoso protagonista del romanzo di Michail Bulgakov dal titolo "Il maestro e Margherita") la sua vena letteraria e di essere sull'orlo di una crisi esistenziale. Proprio allora, la vita gli riservò una piacevole sorpresa: sempre nel 1926, ottenne il trasferimento a Reggio Calabria. In quella città vivace, che trasuda di Sud, Quasimodo, come Leopardi a Torre del Greco, ritrova la fiducia in sé stesso e nelle sue capacità letterarie. Anche lui, come il poeta recanatese, si avvale di una prestigiosa compagnia, quella dell'amico ritrovato Salvatore Pugliatti. Reggio Calabria con il suo clima mite, la gente allegra e folkloristica, sarà il crogiolo nel quale plasmerà la sua prima raccolta di poesie dal titolo "Acque e terre". Con uno stile sentenzioso il poeta siciliano rievoca i luoghi della nascita e lo fa attraverso la metafora dell'acqua, che genera a vita nuova, e della terra, anch'essa madre, malcelando al contempo un'angoscia esistenziale ed una profonda malinconia verso i luoghi della sua giovinezza.

Questo rapporto profondo con le città di mare, segnerà il percorso di Quasimodo, ad esse infatti lui lega la sua poetica. Nel 1931, in Liguria, dà vita alla sua seconda raccolta di poesie, dichiarando la sua adesione all'ermetismo. Nonostante abbia passato molti anni poeticamente felici a Milano, il suo cuore sarà sempre in viaggio verso sud, verso quelle terre generatrici, foriere di una nostalgia profonda, che produce inevitabilmente dolore in chi la prova. Rapito dal fascino degli echi bizantini, dei miti e delle leggende che aleggiano nella più antica delle Repubbliche marinare, Quasimodo venne ad Amalfi nel gennaio 1966 su invito di Giuseppe Liuccio, presidente dell'azienda turismo. Il poeta accettò l'invito di Liuccio a presiedere la giuria di un premio letterario e tornò altre volte (2/3 o 4 volte, forse) per portare avanti questo impegno. Ed era all'Hotel Cappuccini anche il 14 giugno del 1968, sempre per i lavori della giuria del premio, quando fu colto dall'ictus che gli causò la morte.

Qui, tra i vicoletti ed il profumo del mare, ha assaporato, con dolce nostalgia, la sua infanzia, quella dimensione spensieratamente pascoliana, vissuta nelle terre sicule e divenuta presente nel capoluogo costiero. In pochi versi, intitolati "Elogio di Amalfi", racchiude la sublime esperienza rievocativa sperimentata in questa città. Fino all'ultimo, Quasimodo si immergerà pienamente nella dolcezza di questi luoghi, meraviglioso viatico per il suo viaggio interiore. Proprio ad Amalfi, nel 1968 si spegnerà improvvisamente, tramontando al mondo, come il sole fa nel mare amalfitano.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank: 107936108

Cultura

Ministero della Cultura assume 151 archeologi: «Nei prossimi mesi 1.482 nuovi ingressi»

Il Ministero della Cultura comunica che, con l'immissione in ruolo di 151 funzionari archeologici avvenuta il 22 luglio, è stata esaurita la graduatoria relativa a questa categoria professionale del concorso per 518 unità di personale a tempo indeterminato per vari profili tecnici, bandito a novembre...

"Salerno Legge", il 25 e 29 luglio raccolta libri a Piazza San Francesco e al Parco Arbostella

Si terrà giovedì 25 luglio e lunedì 29 luglio, rispettivamente a Piazza San Francesco e al Parco Arbostella, nei pressi dell'ingresso della stazione metropolitana, la raccolta di libri per sostenere "Salerno Legge", il book crossing ideato da Rosanna Belladonna e Rosaria Chechile e promosso dalla Fondazione...

Terzo concorso nazionale di poesia "Simonetta Lamberti": un ponte tra memoria e futuro

Il Comune di Cautano, in collaborazione con la Regione Campania, il Parco Regionale del Taburno Camposauro e il Forum dei Giovani di Cautano, annuncia la terza edizione del Concorso Nazionale di Poesia "Simonetta Lamberti". Il concorso, nato per ricordare la piccola Simonetta Lamberti, uccisa a soli...

Capitale italiana del Libro 2025, tra le città candidate anche Sorrento e Ischia

Il Ministero della Cultura comunica che sono 20 le città italiane ad aver inviato la candidatura per concorrere al titolo di Capitale italiana del Libro 2025. Il bando si è chiuso l'8 luglio scorso, data in cui i Comuni hanno inviato le domande corredate da dossier completi alla Direzione generale Biblioteche...

Minori, ad Alfonso Bottone laurea honoris causa in Diritto Internazionale

L'organizzazione di ..incostieraamalfitana.it annuncia il conferimento della Laurea Honoris Causa in Diritto Internazionale della Facoltà di Giurisprudenza della ISFOA Libera e Privata Università Internazionale ad Alfonso Bottone. A consegnare il prestigioso riconoscimento all'impegno e alla passione...