Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 2 minuti fa SS. Valeriano Massimo e Tiburzio

Date rapide

Oggi: 14 aprile

Ieri: 13 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi Il portale online della Costa d'Amalfi

Sal De Riso Costa d'Amalfi, acquista i dolci del maestro pasticcere più amato d'Italia sul sito ufficiale Sal De Riso ShopPasticceria Gambardella a Minori, il gusto della tradizione in Costiera AmalfitanaPasticceria Pansa, la dolcezza in piazza ad AmalfiCaseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàConnectivia Fibra diretta e soluzioni tecnologiche avanzate per la tua azienda o la tua Supermarket e Supermercati Netto, la convenienza a portata di clickHotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiMaurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Hotel Marina Riviera, Albergo 4 Stelle Superior, Leisure Lifestyle Hotel in Amalfi, Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury Hotel

Tu sei qui: CronacaIl Furore Inn è degli Irollo di Castellammare: acquistato per 3,2 milioni

Villa Romana Hotel & SPA Minori Amalfi Coast ItalyCasa Angelina, Ospitalità di lusso e Boutique Hotel in Costiera AmalfitanaGranato Caffè, il più buono che c'è. In Costiera Amalfitana a Maiori, Conca dei Marini, Ravello, Amalfi e PositanoPietra di Luna Hotel a Maiori in Costiera AmalfitanaEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiPalazzo don Salvatore Amalfi, Costiera Amalfitana, Dimore storiche, Exclusive AccommodationCardine SRL, lavori in quota, protezione, prevenzione, pannelli in fune d'acciaio, lavori di edilizia, interventi urgenti post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoRistorante Masaniello a Maiori, Cucina Tipica e raffinata in Corso ReginnaPositano Destination, Your private taxi on the Amalfi Coast, Excursions, Tours Amalfi Boats Costiera Amalfitana, Charter, Noleggio imbarcazioni, Luxury Boats, Positano, Li Galli, Capri, EscursioniFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiProvoloncino Amalfitano, con scorzette di Limone Costa d'Amalfi IGP firmato "la Tramontina"Amalfi Charter, prenota la tua escursione via mare in Costiera AmalfitanaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaIl Limone IGP Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto

Cronaca

Il Furore Inn è degli Irollo di Castellammare: acquistato per 3,2 milioni

Inserito da (redazionelda), martedì 12 aprile 2016 08:45:56

(ANTEPRIMA - obbligo di citare la fonte) Dopo tanto penare il Furore Inn Resort, il complesso alberghiero di Furore all'asta fallimentare da quatto anni, ha nuovi proprietari.

Lo scorso 8 aprile, al termine di una procedura competitiva intrapresa dal curatore curatore fallimentare Eduardo Grimaldi, il complesso è stato acquistato dagli Irollo, famiglia di albergatori di Castellammare, proprietari dell'hotel La Medusa, per 3,2 milioni di euro (oltre imposte di legge).

Finalmente si chiude una brutta pagina per il noto resort da 25 camere con centro benessere, ristoranti, piscine, campo da tennis, realizzato su vari terrazzamenti degradanti verso il mare, partendo dal piano terra e fino al quinto livello sotto strada con l'ex blocco del centro ricreativo.

Inaugurato nel 2001 e chiuso negli ultimi quattro anni, aveva attraversato più di una turbolenza, sia giudiziaria che economica. Dopo l'inchiesta per presunte violazioni urbanistiche, da cui sono usciti prosciolti tutti gli indagati, la società aveva deciso di mettere in liquidazione l'albergo per fronteggiare una complessa situazione debitoria. Si è poi arrivati alla procedura esecutiva, promossa dall'istituto di credito Bnl, e la proprietà dell'immobile è stata messa all'asta, sempre deserta per quattro lunghi anni. Il giudice esecutivo aveva già fissato sei udienze di vendita, prima con un prezzo base di 8 milioni e 205mila euro, poi scesi a 6 milioni e 154mila euro quattro anni fa, fino ai 4 milioni del luglio 2013 e i 3,7 attuali dell'aprile 2014. In tutti e cinque i casi, però, l'asta era andata deserta. Nell'ottobre del 2014 la "Villa Thalia Development", società americana rappresentata in Italia dal commercialista salernitano Marco Piemonte, si era aggiudicata l'asta per 3,5 milioni, rinunciando al definitivo acquisto nel luglio dello scorso anno col complesso ritornato all'asta con base di 3,4 milioni. Solo la procedura competitiva ha portato alla vendita.

Stando a quanto appreso i nuovi proprietari hanno intenzione di avviare da subito i lavori di manutenzione straordinaria della struttura logora in diverse parti e riportare allo splendore iniziale le magnifiche aree esterne a per una riapertura quanto più rapida è possibile di quello che è stato e deve tornare ad essere il "cuore" del sistema di ospitalità del "Paese Albergo". Un'idea di sviluppo portata avanti con passione - e non pochi problemi - dal sindaco Raffaele Ferraioli. Una strategia dimostratasi valida e che è valsa a creare una capacità ricettiva di oltre 500 posti letto in pochi anni. Un sogno divenuto realtà e che ha rischiato di essere frustrato per la ben nota vicenda giudiziaria conclusasi con un non luogo a procedere già in fase di indagini preliminari per tutti gli imputati davanti al GUP. Sentenza poi confermata dalla Cassazione. Nel frattempo però la gestione dell'Albergo a cinque stelle ha subito i contraccolpi conseguenziali e la messa in vendita all'asta conclusasi, finalmente, nei giorni scorsi.

«A questo punto - spiega con orgoglio Ferraioli - Furore riprende la sua corsa verso gli ambiziosi traguardi posti già da anni nel programma e che vedrà presto colti altri due significativi obiettivi: la Zip Line sul Fiordo e il grande Giardino della Pellerina (è questo il nome che sarà dato al Parco recentemente realizzato ed in via di collaudo ndr). Due grandi, singolari attrattive che certamente faranno crescere l'appeal del paese che non c'è, Città del Vino, Paese Dipinto, Destinazione Euroea d'Eccellenza e uno dei Borghi più belli d'Italia».

La travagliata storia del "Furore Inn Resort" inizia nei primi anni ottanta con la progettazione di un complesso turistico-sportivo da realizzare in contrada Sant'Elia.

La struttura principale fu costruita, direttamente dal Comune, quando il piano urbanistico territoriale dell'area sorrentino-amalfitana non era ancora legge regionale. Successivamente venne costituita la "Futura srl", una società mista con la partecipazione diretta dell'amministrazione comunale, che predispose e presentò un progetto di completamento.

Nel 1997 il salto definitivo: dopo l'iter burocratico, l'inizio dei lavori che poneva fine a tutti gli ostacoli, che si erano frapposti, per il completamento del complesso ricettivo. Il Furore "Inn Resort", dunque, dal settembre del 2001, divenne realtà con le sue attrezzature sportive (piscina, palestra, fitness, campo da tennis, e centro benessere), le 25 camere per l'ospitalitá turistica, il ristorante e le strutture complementari.

A settembre del 2003, invece, scoppia lo scandalo. Si ipotizza, infatti, che per la costruzione della struttura ci sarebbero delle irregolarità. Una tesi che la Cassazione ha rigettato completamente, assolvendo tutti gli imputati dai reati contestati.

Dopo la vendita si potranno liquidare i creditori, specie numerosi dipendenti, e poi dividere le somme restanti tra i soci della società mista nella qual il Comune di Furore partecipa per il 12%.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

Il Furore Inn è degli Irollo di Castellammare: acquistato per 3,2 milioni

rank: 1079144101

Cronaca

Intervento d'urgenza sui Monti Lattari: salvati due turisti tedeschi

Questo pomeriggio, verso le 14:00, un'emergenza si è verificata lungo "Sentiero degli dei", tratto montuoso e panoramico amato da escursionisti di tutto il mondo, situato tra Praiano, Positano e Agerola sui Monti Lattari. Il comando operativo dei Vigili del Fuoco ha ricevuto una richiesta di soccorso...

Sciame sismico in corso nella zona Flegrea

Questa mattina, alle 9.45, Napoli e la zona flegrea sono state scosse da una serie di terremoti. Due eventi principali, distanziati di pochi minuti l'uno dall'altro, hanno interessato in particolare i quartieri del Vomero, Chiaia e Fuorigrotta, Pianura e Soccavo. L'Osservatorio Vesuviano, sede dell'INGV...

Maiori, veicolo colpisce auto in sosta e si ribalta /foto

A Maiori un rocambolesco incidente ha interrotto la quiete notturna. E' accaduto poco prima delle 2:30, all'incrocio tra la Statale Amalfitana 163 e Via Nuova Chiunzi. Il conducente di un'Audi A3 nera, proveniente da Amalfi, per cause da accertare ha perso il controllo del mezzo che si è schiantato contro...

Incidente frontale sul Valico di Chiunzi: coinvolte due auto, rallentamenti nel traffico

Un incidente si è verificato poco prima delle 17 di oggi, 13 aprile, lungo la SP2, poco dopo il valico di Chiunzi, in territorio di Corbara. Il sinistro frontale ha coinvolto due veicoli: una Fiat Panda grigia e un'Audi nera. Al momento, non sono ancora chiare le cause che hanno portato all'incidente,...

Dramma a Cava de' Tirreni: donna investita da un camion muore in ospedale

Tragedia, questa mattina, a Cava de' Tirreni, dove una donna ha perso la vita a seguito di un grave incidente stradale nella frazione di Pregiato. Secondo quanto riportato da Ulisse Online, una donna è stata investita da un camion mentre attraversava la strada in via Aniello Salsano. Testimoni oculari...

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.