Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 32 minuti fa S. Girolamo Emiliani

Date rapide

Oggi: 8 febbraio

Ieri: 7 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaPasticceria Pansa dal 1830 tutta la dolcezza di Amalfi Hotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiPasticceria Gambardella a Minori, il gusto della tradizione in Costiera AmalfitanaCaseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàConnectivia, Internet Service Provider in fibraSupermarket e Supermercati Netto, la convenienza a portata di clickPasticceria Sal De Riso, capolavori di dolcezza realizzati in Costa d'Amalfi Offerta Granato Caffè a cialde con macchina Frog

Tu sei qui: Attualità“RimanDATI”, ecco dossier Libera su trasparenza confisca beni mafiosi: i comuni campani appena “sufficienti”

Amalfi Boats Costiera Amalfitana, Charter, Noleggio imbarcazioni, Luxury Boats, Positano, Li Galli, Capri, EscursioniPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Casa Angelina, Ospitalità di lusso e Boutique Hotel in Costiera AmalfitanaMaurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaLa prima cotta, la nuova mozzarella dal gusto antico realizzata dai maestri caseari de La TramontinaMacchina da caffè Baby Frog in offerta a 99,90 per tutti i clienti Granato CaffèCardine SRL, lavori in quota, protezione, prevenzione, pannelli in fune d'acciaio, lavori di edilizia, interventi urgenti post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoHotel Villa Romana con SPA - Hotel di Charme in Costiera AmalfitanaAmalfi Charter, prenota la tua escursione via mare in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaIl Limone IGP Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto

Attualità

Su 138 comuni monitorati destinatari di beni immobili confiscati 53 comuni non pubblicano l’elenco e informazioni sul loro sito internet pari al 38,4%

“RimanDATI”, ecco dossier Libera su trasparenza confisca beni mafiosi: i comuni campani appena “sufficienti”

Libera presenta “RimanDATI” il secondo report nazionale sullo stato della trasparenza dei beni confiscati nelle amministrazioni locali in collaborazionecon il Gruppo Abele e il Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università di Torino

Inserito da (PNo Editorial Board), venerdì 16 settembre 2022 16:01:48

Con l'inizio dell'anno scolastico primi esami anche per i comuni italiani. La materia interrogata riguarda il livello di trasparenza della ‘filiera" della confisca dei beni mafiosi. I comuni campani raggiungono una sufficienza: su 138 comuni destinatari di beni confiscati sono 53 i comuni che non pubblicano l'elenco e le informazioni su destinazione, uso, tipologia dei beni confiscati sul loro sito internet pari al 38,4%. Buona anche la performance per gli Enti sovra territoriali: la città metropolitana di Napoli e la Provincia di Avellino destinatari di beni confiscati, pubblicano gli elenchi. Bocciata la Regione Campania che non adempie in nessun modo all'obbligo di pubblicazione.

Sono questi i dati che emergono dalla seconda edizione di RimanDATI, il report nazionale sulla trasparenza dei beni confiscati nelle amministrazioni locali pubblicato oggi e realizzato da Libera, Gruppo Abele e dal Dipartimento di Culture, Politica e Società dell'Università degli Studi di Torino.
Una fotografia che vede la Campania attestarsi a un buon 61,6% di comuni (85) che adempiono all'obbligo di pubblicazione dell'elenco dei beni confiscati sancito dal Codice Antimafia. Tuttavia, come si è visto, è ancora rilevante la percentuale di quelli totalmente inadempienti e dunque non trasparenti.

La Campania è tra le cinque regioni italiane - insieme a Calabria, Toscana, Liguria e Piemonte - ad aver sperimentato anche un'azione civica di monitoraggio passata attraverso la produzione delle domande di accesso civico semplice, con le quali è stato richiesto agli enti di pubblicare i dati. Ed è proprio grazie a questa azione che il livello quantitativo relativo alla pubblicazione degli elenchi da parte dei comuni - che prima dell'inoltro delle domande si attestava a 78 enti che pubblicavano (56,5%) e 60 che non pubblicavano (43,5%) - si è alzato ai numeri riportati sopra. Tuttavia restano fortemente critici i dati sulla capacità di risposta degli Enti alle domande di accesso civico dei cittadini. Su 141 domande inoltrate (138 ai comuni e 3 agli enti sovracomunali) solo 51 hanno risposto. Ciò significa che il 64% degli Enti (90) interrogati, ai quali è stato richiesto di pubblicare l'elenco dei beni, non ha prodotto alcuna risposta, contravvenendo ad un preciso obbligo di legge.

Sul campione di comuni che pubblicano l'elenco è stata effettuata anche un'analisi qualitativa, grazie alla compilazione di una scheda di monitoraggio. L'analisi di profondità ha mirato a verificare se e come gli Enti rispondessero, nella rappresentazione dei dati, al dettato normativo, a cominciare dal formato di pubblicazione. Dallo studio emerge che 45 comuni su 85 (il 53%) pubblicano l'elenco in formato aperto. I restanti 40 (47%) in PDF. Di questi, 31 (77,5%) sono PDF in stampa digitale e 9 (22,5%) PDF scansione, un formato totalmente inservibile nella logica degli open data. L'analisi qualitativa ha generato un punteggio per ogni singolo Ente. Il ranking medio all'esito della seconda ricognizione seguita alle domande di accesso civico rispetto a tutti i comuni monitorati è pari a 35.8 (29.4 alla prima ricognizione). Il punteggio sale a 58.1 se consideriamo solo i comuni che pubblicano l'elenco (52.0 alla prima ricognizione).

La Regione Campania, non pubblicando l'elenco, ha un ranking pari a 0.0, anche all'esito della seconda ricognizione, non avendo risposto alla domanda di accesso civico. Raggiunge il punteggio fi 77.5 la Città metropolitana di Napoli e 91.6 quello della provincia di Avellino, che alla prima ricognizione si era fermata a 28.3.

Considerando il campione dei 138 comuni, sul piano provinciale, è la provincia di Salerno a conquistare il primato, con un ranking alla seconda ricognizione, calcolato solo sui comuni che pubblicano l'elenco, pari a 64.3 (47.0 su tutti i comuni). Seguono la provincia di Caserta con 57.9, quella di Napoli con 56.9, quella di Avellino con 53.5 e, infine, quella di Benevento con 47.1.

Tra le città capoluogo di provincia, Napoli raggiunge il punteggio massimo di 100.0. Seguono Salerno (55.8), Benevento (55.3) e Caserta (50.0). La città di Napoli divide il primato con altri 6 comuni: Villa di Briano, Pompei, Baronissi, Olevano sul Tusciano, San Cipriano Picentino e Pozzuoli.

"Il quadro generale non è drammatico - dice Riccardo Christian Falcone, responsabile del settore beni confiscati del Coordinamento regionale di Libera in Campania - ma resta fortemente critico. I dati relativi alla Campania dimostrano che, grazie all'azione civica di Libera, si sta rafforzando negli Enti locali la consapevolezza del valore della trasparenza in materia di beni confiscati. Conoscere se sul proprio territorio ci siano beni, dove siano ubicati, chi li gestisca o se e perché siano ancora inutilizzati è la premessa per qualunque tipo di azione di animazione territoriale e di valorizzazione dei beni e delle esperienze di riutilizzo. Ecco perché insistiamo per ottenere la trasparenza totale sui dati e le informazioni relative ai beni confiscati ed ecco perché continueremo a lavorare nella nostra azione di monitoraggio civico, anche sul fronte degli investimenti previsti, in materia di beni confiscati, dal PNRR".

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank: 10858100

Attualità

Scuola, 10 febbraio sciopero nazionale e presidio a Roma contro il precariato

L'USB P.I. Scuola ha proclamato lo sciopero "di tutto il personale del comparto scuola docente, ATA, educativo e dirigente a tempo determinato e indeterminato delle scuole in Italia e all'estero", per l'intera giornata di venerdì 10 febbraio 2023, a partire dalle 10. Chi ha deciso di aderire scenderà...

"Bulli di sapone", la Regione Campania lancia una challenge per le scuole e una campagna di sensibilizzazione

La Regione Campania dice "no" al bullismo e lancia una social challenge per le scuole, un ciclo di incontri informativi che coinvolgerà 10.000 studenti e una campagna di sensibilizzazione a cui hanno aderito personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo ‒ Clementino, Sergio Assisi, Flo e Luigi...

In tantissimi per l'ultimo saluto ad Erminio Della Corte, il cordoglio del Comune di Tramonti

La scomparsa prematura dell'ing. Erminio Della Corte, assessore di Mercato San Severino, ha scosso particolarmente la comunità di Tramonti, dove egli ricopriva il ruolo di consulente nell'Ufficio Tecnico Comunale. Di seguito il cordoglio del sindaco Domenico Amatruda e degli amministratori comunali,...

Dimensionamento scolastico, Regione Campania impugna decisione del Governo davanti alla Corte Costituzionale

«La Regione Campania informa che la giunta ha deliberato di procedere per impugnare dinanzi alla Corte costituzionale le disposizioni relative al dimensionamento scolastico». Con questa nota Palazzo Santa Lucia ha annunciato il ricorso alla Consulta, come anticipato nel corso della manifestazione per...

Terremoto in Turchia, revocata l'allerta maremoto sulle coste italiane

Tramite i propri canali social la Protezione civile italiana ha revocato ufficialmente l'allerta maremoto sulle coste italiane, emessa in seguito al terremoto che ha colpito la Turchia nella notte. "I dati mareografici e le valutazioni indicano che l'allerta è conclusa. Non si attendono ulteriori onde...

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.