Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Angela Merici

Date rapide

Oggi: 27 gennaio

Ieri: 26 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiAutenthic Amalficoast il blog sulla Costiera AmalfitanaPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneMielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De RisoCaseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàConnectivia, l'internet provider in fibra della Costiera AmalfitanaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, Vini

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieRavello: fu sotto impulso di Giuseppe Pagano e Lorenzo Imperato che "sorse" il Sacrario ai Caduti

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano
Genea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, Ottimizzazione

Storia e Storie

Ravello, costiera amalfitana, storia, Guerra, Sacrario, Piazza Fontana Moresca

Ravello: fu sotto impulso di Giuseppe Pagano e Lorenzo Imperato che "sorse" il Sacrario ai Caduti

Non tutti sanno che fu su impulso di Giuseppe Pagano, reduce della Prima Guerra Mondiale, e di Lorenzo Imperato, di recente scomparso e figlio di un suo commilitone, che fu ripristinato e rimesso a nuovo il Sacrario ai caduti

Scritto da (Redazione LdA), lunedì 27 dicembre 2021 17:22:26

Ultimo aggiornamento mercoledì 29 dicembre 2021 11:30:19

Nel giorno della Festa della Liberazione e in occasione della Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze armate, i Ravellesi sono soliti commemorare i caduti al Sacrario di Piazza Fontana Moresca con la deposizione di una corona d'alloro e una preghiera.

Non tutti sanno che fu su impulso di Giuseppe Pagano (noto come Pepp' a post), reduce della Prima Guerra Mondiale, e di Lorenzo Imperato, figlio omonimo di un suo commilitone, che fu ripristinato e rimesso a nuovo il Sacrario ai caduti.

A raccontarlo alla Redazione è una sua discendente, Ida Palumbo. In particolare, i due si occuparono di reperire i fondi necessari ai lavori e ne seguirono lo svolgimento; per loro fu, all'epoca, un gesto di omaggio verso i loro conoscenti e parenti che avevano visto morire al fronte, mentre entrambi erano stati così fortunati da riuscire a ritornare alle proprie case.

Le figlie di Giuseppe Pagano, ormai anziane, ci racconta la pronipote, hanno cercato di avere un qualche riconoscimento dal Comune, in forma di targa, per onorare il gesto del padre e di Imperato, ma non ci sono mai riuscite.

Il Sacrario ai Caduti è, tuttora, una testimonianza di riconoscenza e rispetto all'impegno dei soldati italiani di tutte le guerre che hanno lottato, sofferto e sacrificato la propria vita per garantire la Pace, la Libertà e l'Unità della Nazione.

Sorge in quella che un tempo era la Chiesa di Sant'Agostino. L'atrio, sostenuto da due colonne, ha poi ospitato, nei secoli dell'età moderna, i Parlamenti cittadini e la rappresentazione della tragedia "La fede in trionfo", scritta da Don Nunziante Garzillo di Solofra, che si teneva nella domenica dopo la festa patronale in onore di San Pantaleone.

Ma, verso la fine del XIX secolo, il monumento fu abbandonato, con conseguente perdita di pregevoli opere d'arte in pittura e scultura.

Negli anni Sessanta del Novecento, per iniziativa di Pagano e Imperato, fu recuperata alla pubblica fruizione con un intervento di radicale trasformazione. Destinata a Sacrario dei Caduti, fu inaugurata solennemente il 26 luglio 1968 dall'Arcivescovo Cesario D'Amato.

Il 9 febbraio 2014, presso l'atrio della chiesa, sono state collocate le ceneri del marinaio Andrea Mansi, trucidato dai tedeschi sull'ingresso dell'Università "Federico II" di Napoli il 12 settembre 1943.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Storia e Storie

Si sentì male in vacanza a Maiori, a Letizia gli auguri di compleanno del dottor Vitagliano che intervenne quella notte /VIDEO

Commovente il messaggio pervenuto ieri al dottor Raffaele Vitagliano, medico di Assistenza Primaria in Costa d'Amalfi, da parte del padre della piccola Letizia di Carate Brianza, che oggi festeggia il suo sesto compleanno. La piccola, che da grande vuole essere un medico come il nonno, è stata in vacanza...

Quando i social rivelano tutta la propria utilità: trova un borsello e rintraccia il proprietario su Facebook

Questa mattina un uomo ha perso il borsello contenente soldi e documenti in Costiera Amalfitana e lo ha ritrovato grazie ai social network (e alla bontà di chi l'ha trovato)... Sì, perché l'uomo che l'ha ritrovato, un signore di Napoli residente a Minori, dopo essersi accertato dell'identità del proprietario...

Da 12 anni la Costiera Amalfitana nel Presepe Artistico di Valdobbiadene, a realizzarlo Maurizio Ruggiero di Minori

Da dodici anni il Presepe Artistico di Valdobbiadene è un vero e proprio gemellaggio tra le colline trevisane e le rocce scoscese a picco sul mare della Costiera Amalfitana. Sì, perché a realizzarlo è il Maestro presepista Maurizio Ruggiero, originario di Minori, grazie al prezioso aiuto di un piccolo...

Nel centenario del Maestro Giovan Francesco Gonzaga un pensiero dalla Costa d’Amalfi all’«Artista dell'amore»

Quest'anno ricorre il centenario del Maestro Giovan Francesco Gonzaga e, dalla Costiera Amalfitana, la Professoressa Rita Angelina Dipino Rossi ha fatto pervenire alla Fondazione Gonzaga, in occasione della presentazione del secondo volume del Catalogo Generale dell'Artista, edito Giorgio Mondadori,...

“A Santa Lucia e a Sant’Aniello né forbice né coltello”: così le nonne mettono in guardia le donne incinte

"A Santa Lucia e a Sant'Aniello né forbice né coltello". Secondo la tradizione che ci tramandano le nonne, oggi e domani, 13 e 14 dicembre, le donne incinte devono tenersi lontane da oggetti taglienti, perché, nel caso in cui dovessero farsi male, il figlio che portano in grembo potrebbe nascere senza...

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.