Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 5 ore fa S. Bernardino da Siena

Date rapide

Oggi: 20 maggio

Ieri: 19 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneSupermarket e Supermercati Netto, la convenienza a portata di clickAutenthic Amalficoast il blog sulla Costiera AmalfitanaCaseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàConnectivia, l'internet provider in fibra della Costiera AmalfitanaPasticceria Sal De Riso Costa d'Amalfi - Unica sede a Minori in via Roma, 80 - non esistono sedi storiche

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieLa stella tornata a brillare nel cielo di Ravello

Amalfi Charter, prenota la tua escursione via mare in Costiera AmalfitanaFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaIl Limone IGP Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto
MielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air Bee

Storia e Storie

La stella tornata a brillare nel cielo di Ravello

Scritto da (redazionelda), mercoledì 6 novembre 2019 21:47:31

Ultimo aggiornamento giovedì 7 novembre 2019 16:48:42

Si dice che tutto arriva per chi sa aspettare. Lo sa bene Lorenzo Montoro, l'executive chef de Il Flauto di Pan a Villa Cimbrone, insignito della Stella Michelin: la prima, personale, della sua carriera. Un risultato straordinario per il talento di Sarno, oramai ravellese d'adozione, che ha sempre cercato l'innovazione senza mai tradire il territorio, la natura e la biodiversità della Costiera Amalfitana. Al termine di una stagione esaltante, nel pieno della sua maturità, ecco il regalo più prezioso: quella stella sempre inseguita e spesso accarezzata che, per una congiuntura astrale quasi perfetta, da stasera è tornata a brillare sul balcone più bello del mondo.

IL SEGRETO DEL SUCCESSO

Lo scorso gennaio Lorenzo ha accettato di buon grado l'invito dal sapore di sfida del direttore Giorgio Vuillumier, intenzionato ad aprire un nuovo capitolo per il Flauto di Pan. Un "anno zero", una rottura totale col passato, e la formazione di una squadra fatta di top players. Con lui un altro fuoriclasse della ristorazione: il maître ravellese Stefano Amato, reduce da stagioni esaltanti al Palazzo Avino. Formatisi proprio all'ex Palazzo Sasso (Montoro era tra i discepoli prediletti di Pino Lavarra al Rossellini's in cui a brillare erano due Stelle), ad unirli è stata la voglia di rimettersi in gioco e dar vita a un nuovo ed entusiasmante progetto, sul miglior palcoscenico possibile. Con gli ingredienti giusti per far bene già dal medio termine.

Ma Montoro e Amato (entrambi under 40) erano grandi da tempo e hanno subito deciso di studiare da primi della classe: la formazione delle brigate (di sala e cucina) cucite su misura nel rispetto dei ruoli e dei budget, e poi idee innovative, qualità e tecnica, mista a impegno e dedizione al lavoro.

Il risultato di tutto questo restituito in un'esperienza di gusto sorprendente al Flauto di Pan. L'incanto di un'atmosfera fiabesca che appartiene a un luogo unico pervade fin dal primo istante in cui si viene accolti: il giardino che si staglia sul mare dona ai clienti una prospettiva privilegiata della Costiera di cui stanno per assaporare, oltre ai colori cangianti, tutti i sapori più autentici: quelli di una tradizione destinata all'immortalità ma, nello stesso tempo, rivisitati nell'ottica di una nuova e originalissima missione del gusto. Se qui cielo e mare si incontrano disputandosi l'orizzonte, si può dire che nel piatto passato e futuro si fondono: il confine non esiste più. Ingredienti sceltissimi sapientemente accostati per regalare al palato inedite sensazioni: la sperimentazione messa in campo dalla creatività di Montoro dà vita a ricette raffinate e delicatissime, servite con inconfondibile stile e garbo, in cui si celebra il matrimonio ideale tra mare e terra, nel nome della biodiversità locale. Quando lo studio, la tenacia, la passione si innestano sul talento (o lo accompagnano) i risultati non possono che essere stellari (e, in questo caso, stellati!).

 

Per noi, che non ci professiamo certo critici gastronomici ma amanti della buona tavola e dei cibi di qualità, la sintesi di tutto questo è racchiusa in un piatto proposto dal raffinato menu gourmet estivo: la rivisitazione della tipica "liatina" (pietanza disposta di solito in piccole ciotole e arricchita con uvetta, pinoli e foglie di alloro) che, riproposta da Montoro, esalta una preparazione tipica come il rito della lavorazione del maiale, ancora molto sentito al Sud. Quintessenza, questa, della filosofia dello chef: la semplicità (la ricetta della tradizione contadina volta a utilizzare tutte le parti del suino, specie quelle meno nobili) che si impreziosisce magicamente diventando un piatto da Stella Michelin: l'uvetta e i pinoli sono pestati, accompagnati da gelatina e abbondante alloro con una giardiniera di verdure cotte in aceto e lamponi, e qualche germoglio di anice e finocchietto, che donano colore e vivacità. L'interprete tiene fede all'autenticità: l'utilizzo di materie prime di alta qualità contribuisce a lasciare inalterato il suo sapore inconfondibile, in modo da evocare, in chi lo conosce, i ricordi di casa e di famiglia, e da far scoprire, invece, a chi non ha avuto mai il piacere di gustarla, una proposta che racconta una storia.

Come ama dire metaforicamente Stefano, a questa ricetta è stato fatto indossare l'abito da sera come una donzelletta che varca l'uscio della sua magione per presentarsi bella ed elegante nella splendida cornice di Ravello. Da stasera accompagnata dalla buona stella.

 

"Il successo è avere ciò che desideri.
La felicità è desiderare ciò che hai."

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank: 104990102

Storia e Storie

Minori, festa a sorpresa per i futuri sposi Antonio e Claudia: oggi il fatidico "sì" nella Basilica

La notte prima delle nozze non si scorda mai. C'è chi la vive con un po' di ansia e c'è chi la vive con gioia, come nel caso di Antonio Iuliano e Claudia Minerva. Alla coppia è stata organizzata ieri sera una festa a sorpresa a Minori. Ad allietare la serata il cantante Lello Marino con la classica serenata...

Da Corfù alla Costiera Amalfitana: ecco la nave da crociera inaugurata 38 anni fa da Lady Diana

E' arrivata di buon mattino in Costiera Amalfitana, proveniente dalla Corfù, la lussuosa nave Artania, appartenente alla flotta della compagnia Phoenix Reisen. La nave, alle 6, era nella rada di Amalfi, mentre intorno alle 13 si avvicinava a Maiori. La Artania, che naviga attualmente sotto bandiera delle...

Quel terribile 9 maggio 1978. L'assassinio di Aldo Moro

di Sigismondo Nastri Il cadavere di Aldo Moro, assassinato dalle Brigate Rosse, fu fatto trovare il 9 maggio 1978 nel vano bagagli di un'auto - una Renault 4 rossa - parcheggiata a Roma, in via Caetani, nei pressi delle sedi della Dc e del Pci. Aldo Moro - ha scritto la figlia Agnese - "non si stancò...

Ventiquattro anni fa a Sarno la tragica alluvione che causò 137 morti: inaugurata mostra permanente per non dimenticare

A Sarno tra il 5 e il 6 maggiodel 1998 si consumò una delle più grandi tragedie italiane. Un'alluvione che coinvolse altri comuni limitrofi come Bracigliano, Siano e poi comuni di altre province come Quindici e San Felice a Cancello. In tutto ci furono 160 morti, di cui 137 solo a Sarno, con tremila...

A Maiori una scultura in memoria del giovane Carabiniere Francesco Calabretti

Sono passati più di dieci anni ma il ricordo vive ancora nel dramma di un incidente ancora oggi per noi inspiegabile. Si stava recando al lavoro Francesco Calabretti, giovane carabiniere originario di Taranto, in forza al nucleo radiomobile della Compagnia di Amalfi, quando un terribile incidente stradale...

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.