Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 14 minuti fa S. Andrea apostolo

Date rapide

Oggi: 30 novembre

Ieri: 29 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaAutenthic Amalficoast il blog sulla Costiera AmalfitanaAuguri di Buon Natale dalla Pasticceria Pansa. Acquista on line i panettoni artigianali www.pasticceriapansa.itMielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeePasticceria Gambardella Augura a tutti Buon Natale e Buone Feste. Acquista on line il Panettone artigianale firmato Pasticceria Gambardella, dal 1963 sinonimo di eccellente qualità Caseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, Vini

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieIl ruolo della Comunità Montana per la Costa d’Amalfi: battaglie e conquiste

Il Black Friday di MielePiù: la scelta infinitaSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Acquista on line il Panettone Campione del Mondo. Sal De Riso Costa d'Amalfi augura a tutti i lettori de Il Vescovado un buon NataleLauro & Company Black Friday: al via una settimana di sconto del 20% su tutto il catalogo

Storia e Storie

Il ruolo della Comunità Montana per la Costa d’Amalfi: battaglie e conquiste

Scritto da (redazionelda), domenica 31 ottobre 2021 11:01:31

Ultimo aggiornamento domenica 31 ottobre 2021 11:07:35

di Raffaele Ferraioli*

Non ricordo la data, ma non scorderò mai il grido di esultanza dell'amico Ezio Falcone, che Dio lo abbia in gloria, quando fu estratta dall'urna l'ultima scheda che dava vincente Donato Cufari - che Dio l'abbia in gloria - per l'elezione a primo presidente della Comunità Montana Amalfitana. Eravamo nella Sala Consiliare della Provincia di Salerno e fu un vero tripudio, riportato nei giorni successivi con ampio risalto da tutti i giornali. Il motivo per il quale la gioia fu particolarmente intensa era legato

alla vittoria di uno schieramento che si ribellava alle inveterate logiche della spartizione del potere con accordi di vertice, stipulati sulla testa degli iscritti.

Questo manipolo di "uomini liberi" da allora in poi scherzosamente chiamati Cugini di Campagna con chiara allusione alla loro appartenenza alle terre alte, costrette ai margini della fascia litoranea a sviluppo socio-economico più avanzato. La leadership di Cufari, fece presto ad affermarsi in questo gruppo che invocava un modo nuovo di fare politica e un maggiore impegno nel promuovere il riequilibrio territoriale della Divina.

In poche mosse Donato Cufari riuscì a farsi apprezzare per le sue qualità e seppe risolvere problemi atavici: la scelta giudiziosa di Tramonti quale sede dell'Ente; la rapida realizzazione della struttura burocratica; la preziosa collaborazione (del tutto nuova a quel tempo ) offerta ai Comuni per accelerare la metanizzazione dell'area; la battaglia vinta contro l'ELF, appena autorizzata all'installazione di piattaforme di estrazione petrolifera nel mare antistante Capodorso; la redazione del Piano di Sviluppo Socio-Economico affidata a Corrado Beguinot.

L'azione amministrativa efficace, concreta fece, fra l'altro piazza pulita delle battute spiritose dei soliti scemi del villaggio che cominciarono ad astenersi dalle denigrazioni del tipo: "Comodità Mondana", "a marennella" e così via.

Il nuovo Ente, istituito dalla legge n. 1102 del 1971, era chiamato a governare la cosiddetta dimensione intermedio, con i soliti, assurdi limiti di competenze storicamente presenti nel sistema dei poteri impotenti. Non era facile dare risposte ai cittadini per tutti i problemi dell'area. Sia le competenze che risorse disponibili erano assai limitate.

La Giunta Cufari non tardò, a dimostrazioni concrete di capacità e di efficienza che smentivano da sole ogni pregiudizio. La Comunità Montana Amalfitana diventò in pochi anni la cabina di regia, il crocevia della progettualità più significativa del territorio.

La staffetta del 1995 vide il passaggio del testimone al sottoscritto e la continuità dell'azione amministrativa con nuovi traguardi: la DOC dei vini Costa d'Amalfi, il riconoscimento UNESCO, la Strada del Vino, la Casa del Gusto, le attività di marketing e promozione turistica con la partecipazione a fiere e borse del turismo, la bonifica montana, lo spegnimento degli incendi boschivi, il riassetto idrogeologico, la collaborazione con il CUGRI per il monitoraggio del rischio frane, la programmazione negoziata e i due atti territoriali per oltre 130 miliardi di lire, la costituzione della Sviluppo Costa d'Amalfi s.p.d., il Piano Sintagma per il Riassetto della Mobilità, la valorizzazione dei prodotti tipici agroalimentari (limone, colatura, piennolo, rosoli tipici) e artigianali (ceste di tramonti, ceramica di Vietri sul Mare).

Un approfondimento a parte meriterebbe l'iniziativa della Programmazione Negoziata, portata avanti faticosamente nonostante l'ostracismo di alcuni personaggi-sanguisughe del nostro territorio. Essa si sviluppò in un clima di proficua collaborazione con il Comune di Cava de'Tirreni, il Comune di Agerola, la Provincia di Salerno, i Sindacati CISL, UIL e CGIL con i due Patti Territoriali: il "generalista" per il turismo, l'artigianato e i servizi e il"tematico" per la pesca e per l'agricoltura.

La dotazione finanziaria di questi due strumenti di crescita socio-economica della nostra area può ben essere classificata, cifre alla mano, come l'elargizione storicamente più cospicua da parte dello Stato: euro 51.010.000 + euro 14.071.178. Questi finanziamenti andarono per il 75% alle iniziative private e per il 25% alle infrastrutture pubbliche.

Il merito più grande di Donato Cufari e del suo gruppo dei Cugini di Campagna (o, se preferite, di Montagna) è stato proprio quello di aver ben operato e di aver accreditato l'Ente presso l'opinione pubblica.

La cancellazione - o quasi - delle Comunità Montane, intervenuta per mano di chi ci rappresenta a livello regionale e nazionale è stata una scelta scellerata che non ha giustificazioni valide e che andrebbe, pertanto, riesaminata e ridiscussa.

*già presidente della Comunità Montana "Penisola Amalfitana"

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Storia e Storie

L’economia del limone nel XIX e XX secolo in Costiera Amalfitana

di Luigi Reale Nel XIX e XX secolo il limone assume grande valore economico e sociale per la Costa d'Amalfi. All'alba dell'Ottocento l'apertura dei mercati esteri, in particolare inglesi e nordamericani, offre un'opportunità senza precedenti per il rilancio della limonicoltura della Costa d'Amalfi dopo...

4 novembre 1921. Maiori e il Milite Ignoto: la posa della prima pietra del Monumento ai Caduti

di Donato Sarno Esattamente cento anni fa, venerdì 4 novembre 1921, in occasione del terzo anniversario della Vittoria, veniva a Roma tumulata la salma del Milite Ignoto sull'Altare della Patria. Il Prefetto di Salerno aveva raccomandato ai vari Comuni della provincia di ricordare l'evento e Maiori per...

Le onoranze al Milite Ignoto a Ravello del 4 novembre 1921

di Salvatore Amato La legge dell'11 agosto 1921, n. 1075, stabilì la sepoltura in Roma, nell'Altare della Patria, della salma di un soldato ignoto caduto in guerra. La data immaginata per la celebrazione fu il 4 novembre 1921 e all'esecuzione del provvedimento era autorizzato a provvedere il ministero...

Il Milite Ignoto è eterno, figlio d’Italia e fratello di tutti noi

di Salvatore Ulisse Di Palma* Nel 2021 ricorre il centenario della traslazione del Milite Ignoto all'Altare della Patria e per tale occasione il Gruppo delle Medaglie d'Oro al Valor Militare d'Italia, in collaborazione con l'Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), ha avviato il progetto "Milite...

Quando Mons. Angelo Roncalli (futuro Papa Giovanni XXIII) inciampò sulla scalinata del Duomo di Amalfi

di Sigismondo Nastri Oggi ricorre in calendario San Giovanni XXIII, l'indimenticato pontefice che, unendo calore umano, buon umore e gentilezza al magistero dottrinale, conquistò l'affetto di tutto il mondo cattolico e l'ammirazione dei non cattolici. Pochi sanno di una presenza ad Amalfi, sia pure fugace,...