Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Teresa d'Avila

Date rapide

Oggi: 15 ottobre

Ieri: 14 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Festa della Castagna a Scala in Costiera Amalfitana nei week end del 12 e 13 ottobre e del 19 e 20 ottobre

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeHotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi CoastLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a MinoriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieFormidabili quegli anni

Pellet a euro 4,50 fino al 31 ottobre 2019Frai Form è il centro benessere per la cura della bellezza del tuo corpo, a Ravello epilazione laser permanente e indoloreParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.

Storia e Storie

Formidabili quegli anni

Scritto da (Redazione), giovedì 23 maggio 2019 13:27:30

Ultimo aggiornamento giovedì 23 maggio 2019 13:28:09

di Antonio Schiavo

Ravello, mezzanotte meno cinque di un venerdì pre-elettorale di un era geologica fa. Avevamo litigato e battagliato fino al pomeriggio... poi per incanto ognuno per la sua strada a riempire di manifesti le vie della Costiera. Senza ostacolarci, senza liti o baruffe ma intenti solo a coprire tabelloni e, perché no, ogni spazio murale libero con fiamme e falci e martello.

Mezzanotte meno cinque, in Piazza Vescovado: colla di farina dappertutto, la 600 di Fernando (quella con la portiera a favore di vento) quasi a secco con ancora il trombone sul portabagagli con cui avevamo annunciato i comizi di Palumbo, Guarra, Gassani, De Fazio.

Dall'altro lato, Bruno e compagni che arrotolavano gli ultimi manifesti, al solito arrivati dalle Federazioni quasi in zona Cesarini in quantità industriale dopo che per tutta la campagna elettorale te li avevano fatti desiderare come l'acqua nel deserto.

Dibattito dell'ultimo minuto, stranamente pacato dopo le reciproche scaramucce dei giorni precedenti. Tutti, in linea di massima, soddisfatti del lavoro propagandistico svolto durante la campagna elettorale, consapevoli che, la sera del lunedì, saremmo stati ampiamente ripagati dal consenso popolare.

Bonaventura ripiegava l'ennesimo tabellone appoggiato sul muro della salumeria di Alberico, Bruno o Michelino si accendevano, se non erro, il solito puzzolente sigaro per darsi aria da Che Guevara, e noi controllavamo che lo striscione bianco con la fiamma tricolore rimanesse saldo tra il balcone di palazzo Sorrentino e la colonna della casa parrocchiale.

Si tirava a far tardi quasi per esorcizzare il furore adrenalinico e per far diradare la stanchezza di una serata intensa per le strade della costa, sicuri che le fiamme e le falci e martello avrebbero fatto bella vista di sé nei secoli dei secoli.

La mattina all'alba del sabato, solita scena: le due compagini in piazza per la verifica del lavoro certosino di qualche ora prima. I comunisti e i missini si dividevano gli itinerari, ma il risultato (ahimè) era lo stesso: una marea immensa, una teoria infinita di scudi crociati che, da Maiori a Pogerola, da Ravello a Scala lasciavano si e no intravvedere la punta di una fiamma e il manico di un martello.

Truppe d'assalto avevano coperto tutto e vanificato gli sforzi gagliardi di quella che pensavamo essere la meglio gioventù ravellese. Delle due, l'una: o avevano arruolato un esercito di gnomi che in meno di trecento secondi avevano coperto tutto il copribile o si erano ritenuti, al solito, aldi fuori e al di sopra della legge.

Come mai, caro Bruno - avversario acerrimo di un tempo e amico, sodale di oggi -, sono stato colto da questo improvviso empito di ricordi tra il nostalgico e il malinconico?

Ti sembrerà strano ma ieri sera, tornando a casa, ho visto su un tabellone arrugginito un manifesto per le Elezioni Europee a sfondo blu, con in evidenza una grande falce e martello e con una scritta che sembrava provenire da un vecchio negozio di antiquariato "Vota Comunista". Pensa, mi sono quasi commosso penando alla melassa attuale dove non si sa più chi sono e quali ideali sostengono quelli che dicono di rappresentarti e ti trovi a cercare con la lente di ingrandimento una fiammella piccola piccola quasi nascosta fra giganteschi nomi e sigle di partiti che stenti a sentire come tuoi.

"Formidabili quegli anni" era il titolo di un libro di uno a cui non avrei pensato, nemmeno lontanamente, di dare ragione tanto eravamo diversi, distinti e distanti.

Chissà, mi son risposto, forse quegli anni erano formidabili solo perché, come diceva qualcuno: "In ogni persona anziana (come me e te ) c'è una persona più giovane che si sta chiedendo cosa diavolo sia successo".

Foto: archivio Bonaventura Fraulo

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Storia e Storie

Il messaggio di impegno e di libertà di Antonio Borgese

Mercoledì scorso si sono stati celebrati, nel Duomo di Ravello, i funerali di Antonio Borgese, una delle figure di spicco della comunità ravellese, titolare, fin dagli anni Cinquanta del secolo scorso, dell'allora ufficio di collocamento in vari centri della Costiera amalfitana, impegnato in campo politico...

La frase giusta

Di Christian De Iuliis* Una piastrella all'ingresso della casa del signor Borgese recita: "Se vuoi costruire una fabbrica di grande altezza, pensa prima alle fondamenta dell'umiltà". E' una frase di Sant'Agostino. La si incontra lungo una via centrale di Ravello, insieme ad altre, che il signor Borgese...

Antonio Borgese e il suo impegno per Ravello

di Salvatore Sorrentino* Caro Direttore, Ti ringrazio per il ricordo che, in maniera esauriente, hai fatto dell'attività amministrativa svolta da Antonio Borgese, nella sua funzione di consigliere e assessore, in due delle mie tre amministrazioni. Mi preme dire, nel ricordo di Antonio (che, per altro,...

Il cinema a Ravello

di Antonio Schiavo Questa è la storia (sembro tanto Maria De Filippi) di... un film di cui i ragazzi ravellesi di tanti anni fa - oggi sulla sessantina - non ricordavano e non ricordano né la trama né il titolo. Ma... procediamo con ordine. Tra le tante benemerenze da ascrivere al compianto Don Giuseppe...

Assisi: sulla tonaca di San Francesco la scoperta delle toppe del mantello di Santa Chiara

Nel numero di ottobre della rivista San Francesco uno speciale dedicato alla tonaca del Santo d'Assisi. Secondo la ricerca della studiosa tedesca di tessuti antichi che ha anche guidato il gruppo di restauro della Sacra Sindone nel 2002, Mechthild Flury-Lemberg, fu santa Chiara a rattoppare la veste...