Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 58 minuti fa S. Urbano vescovo

Date rapide

Oggi: 2 aprile

Ieri: 1 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLauro & Company, Amalfi, Ravello, pitture e porte per interni, Idropittura, Porte blindate, ferramenta, casseforti, prodotti per alberghi, solventi, Boero, Vernici, OIKOS, BOEROLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'AmalfiMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniSalerno e ProvinciaM5S, Bilotti: «Traffico Costiera Amalfitana denuncia all’Unesco per mancata tutela»

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte FacebookCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Insieme a Voi - la Colomba di Sal De Riso è buona e sa di buono. Aiuta gli ospedali della Campania acquistando le colombe pasquali di Sal De Riso

Salerno e Provincia

M5S, Bilotti: «Traffico Costiera Amalfitana denuncia all’Unesco per mancata tutela»

Scritto da (Redazione), sabato 20 luglio 2019 07:25:20

Ultimo aggiornamento sabato 20 luglio 2019 20:40:39

«Dopo l'ennesima riunione dei sindaci, oramai in piena stagione turistica, apprendiamo con rassegnazione che nessun passo avanti è stato fatto per la soluzione del problema traffico e affollamento turistico in Costiera Amalfitana. Solo la previsione di una nuova regolamentazione a partire però dall'anno prossimo». A denunciarlo è la deputata del Movimento 5 Stelle Anna Bilotti che ha aggiunto: «Nonostante la mobilitazione delle comunità locali, gli appelli di alcuni sindaci e l'attivismo dello stesso organo prefettizio, nonostante le interrogazioni in regione da parte del Consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Michele Cammarano e nazionali della sottoscritta la politica locale, provinciale e regionale, intesa come ambito di risoluzione dei problemi dei cittadini ha fallito miseramente piegandosi alle logiche prevalenti di pochi interessi privati».

«Sono decenni che in Costiera Amalfitana si ripetono gli stessi disagi subiti da turisti e cittadini nell'indifferenza di chi dovrebbe tutelare le nostre ricchezze, storiche, culturali e naturali» continua la Bilotti che si chiede: «Vogliamo attendere che l'Unesco ci tiri le orecchie per come gestiamo i nostri patrimoni come ha già fatto per Venezia e Pompei? Per questo ho sollecitato direttamente l'organizzazione internazionale delle Nazioni Unite sui danni che l'overturismo sta generando in Costiera Amalfitana oltre che in altri siti nazionali».

«Questo fenomeno se non gestito correttamente da una pianificazione strategica oltre a danneggiare il turismo può pregiudicare le condizioni ecologiche, sociali, economiche e psicologiche dei cittadini residenti - conclude la deputata -. E' ora che i politici inizino a considerare il turismo con serietà e soprattutto a lungo termine, perchè il nostri patrimoni non possono essere consumati all'infinito, se non protetti adeguatamente prima o poi muoiono».

LA LETTERA

Al Direttore Generale UNESCO

Audrey Azoulay,

 

La Costiera Amalfitana, iscritta nella lista del patrimonio mondiale UNESCO dal 1997, presenta i caratteri tipici di un "paesaggio culturale". Il territorio offre al visitatore un patrimonio culturale costituito non solo dalle grandi evidenze architettoniche ma anche da importanti elementi naturali, enogastronomici, artigianali, tutti frutto dell'interazione dell'uomo con la natura che ha influenzato non poco la vita degli abitanti della Costiera.

 

Il sito in questione è caratterizzato dalla presenza dell'arteria stradale statale 163 come unica infrastruttura viaria disponibile per il transito costiero. L'attuale assetto viario è praticamente lo stesso di quello originario del 1850 e rappresenta nella sua storicità uno degli elementi più caratteristici del sito. Tuttavia da decenni l'enorme afflusso di turisti presso quello che uno dei maggiori attrattori turistici della regione campania si trova a percorrere un'arteria assolutamente sottodimensionata rispetto alle esigenze veicolari.

 

Nei primi anni 80 il commissario prefettizio di Salerno iniziò ad emanare annualmente ordinanza d'urgenza finalizzate a fronteggiare quella che all'epoca si presentava a tutti gli effetti una situazione d'emergenza per il numero di veicoli, soprattutto autobus, che ogni giorno percorrevano la Strada Statale 163. Quelle ordinanze annuali di contenuto pressoché identico rappresentavano l'unico strumento in grado di lenire, senza risolvere, gli enormi disagi di cittadini residenti, turisti e attività produttive.

 

Nel corso degli ultimi 2 decenni l'evidenza dei fatti ha convinto le istituzioni che il fenomeno da emergenziale era di fatto divenuto quotidiano e ordinario, ma l'unico risultato è stato che le ordinanze prefettizie venivano sostituite da quelle ordinarie dell'ANAS quale Ente statale proprietario della strada. Ma anche queste ordinanze sovente oggetto di ricorsi amministrativi venivano successivamente annullate al punto che l'ultima in vigore risale al 2013.

 

Ad oggi il mancato coordinamento degli enti territoriali, i divergenti interessi privatistici legati al mercato turistico hanno, determinato una situazione di blocco tale per cui al 17 luglio 2019, in piena stagione estiva, nessun provvedimento ancorché temporalmente limitato è stato preso.

 

La Commissione Trasporti e Turismo del Parlamento Europeo nella relazione pubblicata il 5 ottobre 2018 dal titolo con il termine ' overturismo ' descrive la fattispecie in cui l'impatto del turismo, in un determinato lasso di tempo e su in determinato territorio, eccede i limiti previsti dalle condizioni delle infrastrutture e dallo spazio esistente pregiudicando quelle ecologiche, sociali, economiche e psicologiche dei cittadini residenti. Nella stessa relazione vengono analizzate le esperienze della città di Venezia e dei comuni della Liguria afferenti all'ambito delle Cinque Terre come esempi nei quali i flussi turistici influenzano in modo negativo la qualità della vita dei cittadini e la qualità dell'esperienza di viaggio in modo significativo.

 

Nel ' Rapporto sul Turismo Italiano 2017/2018 ' redatto dal Consiglio Nazionale delle Ricerche patrocinato dal MIPAFT veniva definito l'overturismo come fenomeno antitetico rispetto al turismo responsabile ovvero un turismo mal gestito i cui effetti negativi investono le risorse naturali e le infrastrutture, ma anche l'equilibrio socioculturale delle destinazioni.

 

Il Piano di Sviluppo Strategico del Turismo 2017-2022 elaborato dal Comitato Permanente di Promozione del Turismo, con il coordinamento della Direzione Generale Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - MiBACT prefigura alcune linee strategiche orientate ad un patrimonio culturale e territoriale pienamente valorizzato e garantito in una gestione durevole e in una fruizione sostenibile, responsabile e innovativa.

 

Tenuto conto che nel rapporto sullo stato di conservazione redatto dalla UNESCO già nel 2006 veniva denunciata la necessità di un controllo sui flussi quotidiani di turisti nonché le problematiche relative al traffico veicolare dalle istituzioni, nessuna strategia è stata posta in essere per dare una prospettiva di risoluzione del problema anche alla luce delle tendenze di crescita dei flussi turistici.

 

La conservazione del paesaggio mediterraneo della Costiera Amalfitana, oggetto del riconoscimento, nonchè del valore culturale e naturale dovuto alle sue caratteristiche spettacolari e alla sua evoluzione storica risultano, dunque, difficilmente compatibili con la congestione attuale dei flussi veicolari perchè quei flussi ne condizionano,il contesto sociale, culturale e economico originale che quel paesaggio hanno determinato.

 

Da ultimo non è comprensibile come la Regione Campania abbia individuato non strategie puntuali che preservino il sito, il piano turistico triennale infatti è privo di ogni riferimento al turismo sostenibile, ma un piano infrastrutturale contenuto nel progetto " Interventi di mobilità sostenibile nelle costiere amalfitana e sorrentina " atto ad incrementare ancora di più con varianti e gallerie i flussi veicolari, e in particolare:

 

  • Progetto Variante tra Maiori e Minori alla SS163 con riqualifica urbanistica della sede dismessa; ● Progetto Variante di Amalfi alla SS163, primo stralcio (bretella di Amalfi); ● Variante in galleria alla SS163 all'interno del comune di Positano in località Chiesa Nuova; ● Variante in galleria alla SS163 all'interno del comune di Praiano in località Vettica Maggiore;

 

Ciò detto, alla luce di quanto descritto è doveroso chiedersi se i fatti sopra descritti siano compatibili con la conservazione dei luoghi e la loro valorizzazione. L'assoluta incapacità di concertazione da parte delle istituzioni coinvolte a nostro avviso non può fungere da alibi per una problematica che nel breve periodo potrebbe mettere a serio rischio i valori del patrimonio universale riconosciuto.

 

Chiediamo dunque di verificare al più presto le reali condizioni di fruibilità del sito in questione e di mettere in essere un'attività di monitoraggio continua per segnalare ogni possibile azione pregiudizievole di uno dei patrimoni culturali e naturali più belli e precari della nostra regione.

 

Anna Bilotti

Camera dei deputati - Parlamento Italiano

 

Michele Cammarano

Consigliere Regione Campania

 

Fiorella Fusco

Consigliere Comunale di Praiano

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Salerno e Provincia

Covid, nel Salernitano già 25 morti: funerali in solitudine, familiari in quarantena

Con i tre decessi di ieri salgono a 25 le vittime da Covid-19 nel Salernitano. Un dolore che accomuna quasi l'intera provincia, dall'Agro Nocerino fino al Cilento, senza risparmiare quasi nessun centro. E al dramma per le perdite di familiari e amici si aggiunge anche l'impossibilità di rendere loro...

Covid-19: il contributo dell'Università di Salerno per fronteggiare l'emergenza

Nell'attuale momento di crisi sanitaria legato alla pandemia Covid-19, l'azienda Ospedaliera Universitaria "San Giovanni Di Dio e Ruggi d'Aragona" esprime l'importante grado di integrazione tra personale ospedaliero e personale universitario nella definizione di procedure gestionali ed organizzative...

Il giornale su smartphone e tablet: al via campagna abbonamenti di Cronache

Restate a casa e restare informati su tutto ciò che avviene all'esterno. Magari senza perdere il gusto di sfogliare i giornali tradizionali. Come Cronache di Salerno e Provincia dove la redazione del direttore Tommaso d'Angelo continua a lavorare, naturalmente in smart working, per garantire un prodoto...

I cacciatori salernitani contro il coronavirus: donati due dispositivi a ospedali di Salerno e Polla

In questo momento di grande difficoltà per l'intera umanità per la diffusione del Covid- 19, gli A.T.C. (Ambiti Territoriali di Caccia) della provincia di Salerno hanno deciso di partecipare alla grande battaglia per arginare gli effetti del coronavirus. I due Ambiti di Salerno e delle aree contigue...

Coronavirus filiera imballaggi in prima linea per produzione e forniture agroalimentare. Garantita sicurezza ai lavoratori

«Le aziende d'imballaggi e packaging sono in prima linea per aiutare l'Italia a superare l'emergenza Coronavirus. La filiera conta oltre duemila aziende per un totale di oltre 200mila addetti che lavorano a pieno regime per assicurare rifornimenti tempestivi e regolari alle aziende dell'agro alimentare...