Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Pacifico da S. Severino

Date rapide

Oggi: 24 settembre

Ieri: 23 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaMielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniNecrologiRavello, Ulisse Di Palma ricorda Lorenzo Imperato e Giovanni Conte

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Autenthic Amalficoast il blog sulla Costiera Amalfitana

Necrologi

Ravello, Ulisse Di Palma ricorda Lorenzo Imperato e Giovanni Conte

Scritto da (redazione), domenica 18 luglio 2021 16:05:30

Ultimo aggiornamento domenica 18 luglio 2021 16:05:30

di Salvatore Ulisse Di Palma

 

Ravello, oggi, perde un punto di riferimento, un'esperienza di vita, un approdo sicuro, il riferimento.

Sì, perché tutti noi Ravellesi oggi piangiamo la nobile figura del Professore Lorenzo Imperato, Maestro di vita, uomo di cultura, custode e garante di una comunità che se si è preservata dallo scempio del tempo, deve anche a Lui un gran ruolo.

Fu educatore, forgiatore di coscienze e di cittadini in formazione.

Quando l'aura del Maestro era tangibile realtà, egli ne incarnò il fascinoso ruolo e, per sempre, rimase il Maestro per eccellenza a cui si doveva il rispetto ed il riconoscimento di tante generazioni che da Lui avevano appreso l'amore del sapere, i rudimenti del vivere civile, l'attaccamento alla propria terra.

Si interessò di tutto, spirito volitivo, passo dall' insegnamento al giornalismo militante, non tralasciando una significativa presenza nel civico consesso.

Uomo libero, visse da intellettuale, coltivando l'amore per il bello, il rispetto dell'arte e della natura, sapendo di aver avuto il privilegio di nascere in un paradiso terrestre Ravello e, come affidatario temporaneo di tale bellezza, esserne custode e tenace difensore.

Il suo cammino terreno non è stato vano, perché oltre alle tracce lasciate dalla sua attività pubblica è ancora più segnato dall'unico vero tesoro che qualsiasi uomo si può vantare di detenere: " la sua famiglia".

I figli continuatori del progetto genitoriale di vita hanno il compito di continuare la memoria ed agire nel solco del suo impegno.

Anche a Lui, come ad altri amici, l'indicazione di ricordarne la memoria in quell' albo dei cittadini illustri.

Alla famiglia tutta che ho frequentato e frequento va il mio abbraccio fraterno nella preghiera.

 

La storia scritta dagli uomini normali deve essere vulgata, perché capace di insegnamenti, di esemplificazioni.

E' proprio il caso di una vita che all'apparenza rientra nella normalità, riservando tratti di " santità" e d' amore vissuti in sordina, ma degni di essere ricordati alla comunità, in un mondo come il nostro, fatto di egoismi.

"Santità" per il modo con cui Giovanni Conte ha saputo affrontare la sua malattia, facendo del suo letto di dolore un altare e, ancora di più quell'amore tangibile della sua famiglia che quotidianamente ha saputo infondere, capace, da solo, di superare qualsivoglia piano terapeutico mirante solo al controllo della malattia.

La famiglia nella sua interezza è stata modello per tanti di noi che pure ne coltiviamo il culto, ma che pure dobbiamo registrarne il disfacimento, le difficoltà di fare corpo unico e di essere cellula primaria della società.

Voglio ricordare Giovanni Conte per quanto ha saputo insegnarmi con la sua malattia, con il suo dolore e la sua famiglia.

Quando si chiude l'esistenza terrena in siffatta maniera non si muore invano, ma si lascia profonda traccia di sé.

Un abbraccio fraterno nella preghiera va alla famiglia tutta.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Necrologi

Minori, venerdì l'ultimo saluto a Giulia Grieco

Venerdì 17 settembre, a Minori, l'ultimo saluto a Giulia Grieco, la 58enne insegnante morta lo scorso 9 settembre per le complicanze causate da un'operazione di routine. Sulle cause della morte sta indagando la Procura di Santa Maria Capua Vetere che ha disposto l'autopsia sulla salma all'obitorio dell'ospedale...

Lutto a Tramonti: addio alla signora Beniamina Apicella, storica commerciante di Ponte

Lutto a Tramonti per la scomparsa improvvisa della signora Beniamina Apicella. Aveva 70 anni ed era sofferente in seguito a un recente intervento chirurgico. Apprezzata e ben voluta da tanti per la sua bontà e disponibilità, sin dai tempi quando serviva con cordialità la sua clientela esercitando il...

Scala, è morto Raffaele Bottone. Domani i funerali

Lutto tra Scala e Ravello per la scomparsa di Raffaele Bottone. Ne danno il doloroso annuncio i figli Luca e Lucia, il genero e la nuora, le sorelle, i cari nipoti Kevin, Marianna e Roberta. Era ricoverato all'Ospedale Umberto I di Nocera Inferiore per l'aggravarsi delle sue condizioni di salute. Si...

Un cortile nell’aldilà

di Antonio Schiavo Quando si parla a Ravello del cortile di via SS. Trinità numero 15 non si indica solo un luogo fisico, un angolo tra case abbarbicate, quasi abbracciate l'una sull'altra. Si parla di una comunità simbiotica dove il singolo si faceva, quotidianamente, parte di un gruppo che condivideva...

Dolore in Costiera Amalfitana: non ce l’ha fatta la maestra Giulia Grieco

È un giorno triste, questo, 9 settembre. La Costiera Amalfitana è scossa e incredula per la morte prematura della maestra Giulia Grico avvenuta nel primo pomeriggio in una clinica privata di Napoli. Originaria di Ravello ma residente a Minori, aveva 58 anni e insegnava alla Scuola Primaria di Amalfi....