Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 minuti fa S. Agnese da Montepulciano

Date rapide

Oggi: 20 aprile

Ieri: 19 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Egea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriTerra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera AmalfitanaGambardella Pasticceria e Liquorificio artigianale, a Minori in Costiera Amalfitana i dolci della tradizioneConnectivia Internet da 9 euro al mese con tablet a 40,80 euro. Voucher 500 euro bonus digitaleGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Tu sei qui: SezioniLettere al VescovadoUn 50enne della Costa d’Amalfi deluso e "mortificato"

Edil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

MielePiù la scelta infinita, arredo bagno, Clima, Riscaldamento, azienda leader in Campania per la vendita e distribuzione di soluzioni tecniche per la climatizzazione

Lettere al Vescovado

Un 50enne della Costa d’Amalfi deluso e "mortificato"

Scritto da (Redazione), giovedì 23 aprile 2020 18:43:18

Ultimo aggiornamento giovedì 23 aprile 2020 18:46:26

Da sempre Il Vescovado dà voce ai propri lettori, sempre attenti e critici, come noi. Uno strumento, il nostro, sempre più apprezzato perché indispensabile, non soltanto in Costiera Amalfitana.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo lettera a firma di Bonaventura Costabile, istruttore sportivo residente a Atrani, col cuore a Tramonti, che evidenzia alcuni controsensi di questo periodo di lockdown. Segue testo.

 

Caro Direttore,

mi pregio della Sua amicizia e della Sua stima da oltre 25 anni, che al giorno d' oggi sembrano un' eternità.

 

Ormai sono alla soglia della mezza età, sebbene i capelli siano argentati da tanto tempo e si dice diano saggezza e responsabilità, nella mia vita vissuta tra la mia città natale, Salerno, e la Costiera Amalfitana ho trascorso momenti stupendi e momenti drammatici, ma mai mi sarei aspettato di sentirmi cosi deluso e mortificato come in questi ultimi mesi.

 

Dal mese di febbraio vivo in un continuo tormento fisico e mentale, pur non essendo una mente eccelsa non mi capacito di scelte che, ad oggi, mi obbligano a vivere e ad accettare decisioni contrastanti con la logica non distinguendo più il lecito e l illecito, le norme e le eccezioni, il raziocinio e la follia.

 

Probabilmente la clausura e il riflettere avranno risvegliato il vedere intorno tutto quello che era "normale", ma che di normalità non ha nulla.

 

Deluso perché noto che si scopre l' acqua calda: scuole non a norma, precetti sulla sicurezza mai considerati prima, classe dirigenziale e norme che fluttuano in un mare di contraddizioni sempre più evidenti; piccoli esempi le classi pollaio, gli edifici scolastici non idonei (sarò di parte, ma senza le palestre le scuole non dovrebbero esistere, così come senza i laboratori didattici e non le aule adattate); distanza nei locali pubblici che finora erano dei motivi solo discriminanti per banali contestazioni; partite di calcio con settantamila spettatori, città in strada, mentre palestre chiuse e cittadini reclusi in paesini più piccoli di un quartiere....

 

Deluso perché si aspetta un giorno e si spera sia il più presto possibile, per riabbracciare un padre ed una madre (fortunato chi li ha ancora), un fratello o una sorella, e finanche un amore che non si è potuto vedere per oltre due mesi, rubati da un nemico invisibile con la grossa responsabilità di chi tuttora brancola nel buio e che dovrebbe darci un futuro sociale ed economico!

 

Mortificato... oggi mi sono sentito un ladro, un delinquente della più brutta specie, ho vissuto per la terza volta nella mia vita e nell' ultimo mese l'essere al di fuori della Legge... . Solo perché sono andato in un altro comune.....

 

Badate bene non ho fatto chilometri, non ero in compagnia, ho semplicemente fatto a stento cento metri, si cento metri da solo per andare in farmacia ed ho trovato lo stato di guerra che mi attendeva!

 

Giustamente le forze dell'ordine fanno il loro encomiabile e difficilissimo dovere, tra buonsenso e leggi da rispettare, ma io onesto cittadino mi sono sentito un fuorilegge!

 

Mortificato perché chi ci governa ha deciso che lo Stato di terrore era il modo giusto per tentare di salvarci, bene ci salveremo da un virus (virus non vairus) però il prezzo che pagheremo non lo saprà quantificare mai nessuno né a livello psichico né a livello sociologico né a livello di salute e stiamo sicuri che nessuno si preoccuperà di sapere cosa abbiamo vissuto e cosa ci porteremo come ricordo da questa triste esperienza.

Mortificato perché vedo che le libertà individuali sono negate con prese di coscienza pari a zero, i nostri figli che vedono l'aria come i carcerati (scusi Direttore loro escono dalle carceri... noi dalle case no!), non hanno più rapporti umani con coloro che li dovrebbero guidare nel percorso di formazione, con i loro amichetti e dovranno riprendere da zero il loro sapere e ricominciare chissà come e dove e se... tutta colpa nostra caro Direttore... forse!

 

Vorrei tanto scrivere sulle promesse fatte da... e sulle parole dette da... Però la delusione e la mortificazione non si devono trasformare in frustrazione e rancore, ma alla soglia dei 50 anni proverò a ricominciare non so dove, non so in che veste, ma per mio figlio il quale non dovrà mai e dico mai subire le delusioni e le mortificazioni che sto vivendo.

 

Con affetto!

dott. Bonaventura Costabile

 

P.S. mi auguro che terminata questa fase di pandemia tutti i Sindaci della Costiera Amalfitana inizino a prendere in considerazione una realistica e sinergica unione di tutti i Comuni non solo territoriale ma anche logistico-amministrativa che dia impulso alla nuova vita che ci attende e che ci aiuti in casi di estremo bisogno come oggi.

 

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Lettere al Vescovado

Non habemus Papam

Riceviamo e pubblichiamo lettera a firma dell'avvocato Lelio Della Pietra, già componente il Consiglio Generale d'Indirizzo della Fondazione Ravello, che commenta l'annunciata nomina del nuovo presidente dell'ente che organizza il Ravello Festival senza decreto di nomina. Segue testo. Caro Direttore,...

Nuovo statuto Fondazione Ravello, l’analisi dell’avvocato Della Pietra: «Comanda chi finanzia»

Riceviamo e pubblichiamo lettera a firma dell'avvocato Lelio Della Pietra, già componente il Consiglio Generale d'Indirizzo della Fondazione Ravello, che in concomitanza con designazione del nuovo presidente dell'ente che organizza il Ravello Festival, fa un'analisi dello statuto e delle modifiche approvate...

Riapriamo il centro vaccinale di Castiglione

di Nicola Amato* Domenica, presso il Presidio Ospedaliero Costa d'Amalfi, si sono concluse le attività di somministrazione del vaccino di richiamo agli ultraottantenni. I ringraziamenti si sono sprecati in questi giorni soprattutto da parte di chi, scevro da ogni preconcetto, ha visto in quelle donne...

Se amiamo la Costiera voliamo alto

Riceviamo e volentieri pubblichiamo lettera a firma di una nostra assidua lettrice, la professoressa Olimpia Gargano, nata a Castiglione di Ravello, ricercatrice in Letteratura Comparata dell'Université Nice Côte d'Azur (Francia), con particolare riguardo alla letteratura di viaggio, e traduttrice letteraria...

E’ bello ‘o presepio

Riceviamo lettera a firma del sindaco emerito di Furore, Raffaele Ferraioli. E pubblichiamo. L'Amministrazione Comunale di Furore, capeggiata dal sottoscritto, ha sempre destinato una buona percentuale degli introiti derivanti dall'applicazione della tassa di soggiorno all'organizzazione di eventi, sia...