Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 9 ore fa S. Tecla vergine martire

Date rapide

Oggi: 23 settembre

Ieri: 22 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaConnectivia Fiber & Wireless Solution. Soluzioni Business e Home di connettività ad alte prestazioni, videosorveglianza e soluzioni personalizzateGambardella Minori, Costiera Amalfitana, Pasticceria, Gelateria, Lounge Bar, Liquorificio artigianaleContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel ForniturePansa a Casa tua, le specialità dolciarie della Pasticceria Pansa di Amalfi direttamente a casa tuaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: SezioniLettere al VescovadoGalleria Maiori-Minori: l'intervento di Paolo Russo in risposta a Donato Bella

LIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaMielePiù Eco Buonus 65%Terra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte FacebookGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi

Lettere al Vescovado

Galleria Maiori-Minori: l'intervento di Paolo Russo in risposta a Donato Bella

Scritto da (Redazione), venerdì 14 agosto 2020 09:14:12

Ultimo aggiornamento venerdì 14 agosto 2020 09:19:30

Non si placano le polemiche sul tunnel di collegamento Maiori-Minori, il cui progetto da 19 milioni di euro ha incassato il placet della Regione Campania che ha approvato la variante al PUT per la sua realizzazione.

In attesa degli ultimi due step burocratici (la Conferenza dei Servizi e i pareri della Soprintendenza) prosegue il dibattito pubblico che vede in larga maggioranza il sostegno convinto del "no" all'opera, ritenuta "inutile" e "dannosa". Nei giorni scorsi è stata ufficializzata la nascita di un Comitato di matrice ambientalista "Tuteliamo la Costiera Amalfitana" e una raccolta di firme è stata avviata per impedirne la realizzazione.

Da queste pagine il giornalista Donato Bella ha espesso il proprio dissenso motivandolo. Ne è conseguita risosta di Paolo Russo, consigliere comunale di Minori, che pubblichiamo integralmente di seguito per la nostra rubrica "Letere al Vescovado".

 

Caro Donato, prendo atto con stupore che rientri anche tu nell'ampia e comoda schiera degli "ambientalisti a prescindere", di quelli, cioè, che negando qualsiasi modifica all'esistente credono (sperano?) di salvare il mondo dal disastro. Certo, chiedere al bimbo "Vuoi bene a papà e mamma?" garantisce risposta sicura, così come "Vuoi bene alla natura? Se i cattivi vogliono sfregiare il panorama, tu non sarai mica favorevole, vero?": messa così il consenso è assicurato, ed è su questo tipo di consenso (semplice, scontato, istintuale) che molti stanno facendo politica fingendo di far altro.

Petizioni, comitati, interrogazioni: tutto sicuramente a sincera tutela del pianeta, come no? L'ambiente, si sa, è tema caldo, è di moda, basta dire "natura", "ecologia" e sono tutti d'accordo. E lo sono "a prescindere", senza troppi approfondimenti, senza inutili spiegazioni: "Volete che sia perforata la montagna?", "Non lo vogliamo" è la risposta urlata come un sol uomo, forte di incrollabili certezze.

Eppure entro tali certezze anche per te, caro Donato (che sei persona ragionevole e amministratore assennato), vorrei provare a instillare qualche dubbio.

DUBBIO n.1) La galleria come spot elettorale. Ma scherziamo? Su queste tematiche le elezioni si perdono, altro che spot, chi mira ai voti promette sussidi e regalie, non opere palesemente votate alla contestazione (vedi TAV, TAP, ponte sullo stretto, etc.).

DUBBIO n.2) La galleria non risolve i problemi della viabilità. E' evidente, però li allevia. Le auto perennemente incolonnate al semaforo, come è oggi, non sono né belle né salubri. Per la percorribilità è meglio una strettoia ricurva o un ampio rettilineo? E poi, scusa: ma le maledette automobili è meglio averle sott'occhio o occultate in un tunnel? E i pedoni (parlo della famosa Torricella) è preferibile che passeggino sotto un cielo pulito o tra i fumi di scarico?

DUBBIO n.3) La galleria fa aumentare il traffico. Ma davvero? E perché? Se si ritiene che strade migliori equivalgano a più automobili, allora il problema del traffico è risolto: basta peggiorare le strade. Sono convinto anch'io che sia indispensabile limitare drasticamente la circolazione privata (lo vado predicando da anni, spero me ne darai atto), ma non certo rinunciando ad avere carreggiate decenti. Meno veicoli circolanti: d'accordissimo. Ma non per questo strade indegne e pericolose.

DUBBIO n.4) La galleria è uno spreco, ci sono modi migliori di investire risorse pubbliche. So che ti è chiaro che questa è un'argomentazione fuorviante (infatti tu non la poni): ci saranno altre diecimila possibili forme di intervento ma adesso è solo di questa galleria che stiamo parlando, perché solo questa galleria è finanziata (con buona pace di passeggiate "a sbalzo", o di tunnel dislocati altrove).

DUBBIO n.5) La galleria è uno sfregio all'assetto naturale. Ma in che cosa un'area all'aperto pedonalizzata, a picco sul mare e sottratta all'occupazione delle auto, dovrebbe danneggiare l'ecosistema? E se innescasse un po' di economia, qualche attività commerciale, un po' di lavoro, farebbe davvero tanto schifo?

DUBBIO n.6) La galleria ha unicamente fini speculativi. Ma speculativi per chi? Non ci sono privati coinvolti, è un'iniziativa totalmente pubblica, chi dovrebbe speculare, e come? A meno che, caro Donato, non vada sussurrando anche tu che qualche amministratore si è comprato locali e giardini nella zona coinvolta... (ma so per certo che questo non è da te).

DUBBIO n.7) Con la galleria sparisce il lungomare di Minori. Questa è semplicemente una bugia: il consiglio comunale e il sindaco in prima persona hanno ribadito che non ci sarà assenso all'intervento se nel progetto definitivo non sarà salvaguardato il lungomare.

DUBBIO n.8) Ogni opera pubblica in Italia è un azzardo, si sa come incomincia ma non si sa come e quando finisce. Vero, è successo spesso. Ma allora che facciamo? Rinunciamo a tutto? Abbracciamo la decrescita felice? No grazie, impegniamoci invece a dimostrare di saper fare qualche cosa per bene.

DUBBIO n.9) La galleria non va fatta perché quella montagna è sacra, traforarla lede la devozione religiosa. Qui alzo le mani: nessuno vuole turbare la devozione di nessuno. E però, per decidere di un'opera pubblica andrebbero fatte valutazioni un po' più laiche... O no?

Per concludere, Donato, io sono certo della tua onestà di pensiero, ma proprio per questo ti invito a maggiore riflessione: nessuno è pregiudizialmente favorevole al tunnel, ma che motivo c'è di essere pregiudizialmente ostili? Non potremmo aspettare di valutare l'idea nel suo insieme, invece di rinunciare a priori in nome di un principio indistinto?

>Leggi anche:

Galleria Minori e depuratore Maiori: progetti faraonici inutili e dannosi

Tuteliamola Costiera Amalfitana: nasce comitato cittadino per dire "No" a tunnel Maiori-Minori e depuratore Demanio

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Lettere al Vescovado

Amalfi, ipotesi contagio e bar chiuso responsabilmente: titolari bersagliati da critiche gratuite e ingiustificate

Riceviamo e pubblichiamo lettera a firma di Giuseppe Dipino, amministratore delegato della Sirena Srl/Dogi Srl società che gestisce il noto bar "Blu Sirena" di Amalfi attraverso la quale mira a fare chiarezza al fine di smorzare il chiacchiericcio di questi giorni innescatosi sull'attività che rappresenta,...

Il calore e l'accoglienza di Ravello nella stagione del Covid

Pubblichiamo lettera di due turisti romani, Luana e Stefano Pisanò, habitué di Ravello, che non hanno rinunciato alle proprie vacanze qui in questa anomala estate segnata dall'emergenza sanitaria. Ed è proprio nelle difficoltà che il comparto turistico e dell'accoglienza ravellese si esalta. Segue testo....

A Ravello l’estate in maschera non ci ha tolto il sorriso

Come sempre Il Vescovado riserva spazio ai prpri affezionati lettori. Riceviamo e volentieri pubblichiamo lettera a firma della signora Marisa Acri, nostra fedelissima lettrice napoletana, legata a Ravello e alla Costiera Amalfitana dove da anni trascorre le sue lunghe vacanze estive. Come ogni estate,...

A Ravello boom di presenze turistiche ad agosto, record a Villa Rufolo. Previsione ENIT era giusta

Riceviamo e pubblichiamo lettera inviata al nostro giornale dal ristoratore e imprenditore turistico ravellese Gianfranco Cioffi il quale, quasi al termine di questo agosto in emergenza sanitaria, fornisce alcuni dati delle presenze registrate a Ravello, avvalorando le stime di Enit poi contestate dal...

In campagna elettorale tornano le polemiche sulla Fondazione Ravello. La lettera di Della Pietra ad Amalfitano

In questi giorni di campagna elettorale ritorna d'attualità l'atavica questione legata alle vicende politico-amministrative che hanno animato la Fondazione Ravello negli ultimi cinque anni. Da qualche giorno, attraverso i canali social, si sta assistendo a un racconto in pillole, attraverso dirette facebook,...