Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 9 ore fa S. Eleuterio vescovo

Date rapide

Oggi: 18 aprile

Ieri: 17 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Egea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriTerra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera AmalfitanaGambardella Pasticceria e Liquorificio artigianale, a Minori in Costiera Amalfitana i dolci della tradizioneConnectivia Internet da 9 euro al mese con tablet a 40,80 euro. Voucher 500 euro bonus digitaleGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Tu sei qui: SezioniLettere al VescovadoFuturo turistico della Costiera, anche imprenditori al tavolo dei Sindaci

Edil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

MielePiù la scelta infinita, arredo bagno, Clima, Riscaldamento, azienda leader in Campania per la vendita e distribuzione di soluzioni tecniche per la climatizzazione

Lettere al Vescovado

Futuro turistico della Costiera, anche imprenditori al tavolo dei Sindaci

Scritto da (Redazione), giovedì 16 aprile 2020 13:07:18

Ultimo aggiornamento giovedì 16 aprile 2020 17:27:22

Il progetto "La Costiera Unita affronta il Covid-19, per decidere il suo futuro", proposto dal sindaco di Ravello Salvatore Di Martino alla Conferenza dei sindaci e presentato sulle pagine del Vescovado, ha raccolto il compiacimento del mondo dell'imprenditoria turistica.

Il presidente Consorzio Amalfi di Qualità, Gennaro Pisacane, scrive al sindaco di Ravello che propone la partecipazione diretta del mondo dell'impresa e trasparenza nell'iter procedurale con la possibilità di partecipazione alle riunioni mediante dirette streaming. Segue testo a firma di Pisacane.

 

Caro Sindaco Salvatore Di Martino,

leggo con piacere la Tua proposta di istituzione di un tavolo tecnico per approntare strategie di rilancio del turismo in Costiera Amalfitana, duramente provato della pandemia tutt'ora in corso. Me ne compiaccio non solo per la finalità, ma soprattutto per il metodo di lavoro proposto, incentrato su un preventivo confronto con un pool interdisciplinare di esperti, con cui condividere una strategia realmente valida ed efficace per i territori. Complimenti, quindi. Si tratta di una proposta davvero apprezzabile che si pone in sintonia con quanto da anni sosteniamo come Consorzio albergatori di Amalfi, e cioè che per superare il primo grave impasse in cui ci troviamo a causa del disordine istituzionale che regna nell'organizzazione pubblica del turismo, la strada da intraprendere sia proprio quella di dotarsi di una cabina di regia terza ed altamente qualificata, che dica chiaramente "chi deve fare e cosa" per la realizzazione di alcuni obiettivi di politica turistica da concordare preventivamente tra parte istituzionale e parte imprenditoriale, e da aggiornare costantemente alla luce dei risultati raggiunti e delle continue evoluzioni del mercato. Se non trovassi questa iniziativa innovativa e dirompente mi esimerei dal fare richieste. Essendo invece certo che ci sia una reale volontà di cambiamento, sento il dovere di offrire subito un contributo alla discussione, con l'unica finalità di aumentare le possibilità di successo dell'iniziativa. Quello che andrebbe migliorato subito, a mio avviso, è il coinvolgimento nel progetto, sin dalla fase di avvio, della componente imprenditoriale e di quella altrettanto importante dei lavoratori del turismo. Come ben sai, questi costituiscono l'ossatura del sistema, coloro ai quali competerà attuare molte delle azioni che saranno proposte. Inoltre il progetto va necessariamente adattato alla realtà dei luoghi ed è inimmaginabile che possa essere ben redatto senza che agli esperti siano trasferite quelle esperienze e conoscenze che solo chi è quotidianamente a contatto con gli ospiti può aver maturato. Certo, mi rendo conto che non si può avviare un inter così complesso con la partecipazione plebiscitaria del popolo dei lavoratori del turismo, ma neppure credo sia ottimale la scelta di tenerli completamente fuori. Il rischio che di correrebbe sarebbe altissimo, e cioè di partorire un progetto che non sia riconosciuto come valido dagli operatori con le inevitabili difficoltà attuative che ne conseguirebbero. Quale potrebbe essere la soluzione per favorire questa partecipazione senza ingolfare un iter che deve necessariamente essere snello? Mi permetto di suggerirne due. La prima potrebbe essere di ammettere a partecipare alle riunioni un rappresentante degli imprenditori ed uno dei lavoratori per ogni comune della Costiera. Questa sarebbe la soluzione veramente ideale, ma temo che sia di difficile attuazione in questo particolare momento, nel quale vigono ancora i divieti di assemblamento e di riunione di organismi collegiali. La seconda, molto più realisticamente attuabile, sarebbe quella di tenere le riunioni in diretta streaming, Facebook o con l'ausilio di altre piattaforme. Questo consentirebbe a tutti di ascoltare la parola degli esperti e le posizioni in campo, nonché di fare successivamente proposte alle amministrazioni locali da portare al tavolo della discussione. Non credo che questa modalità organizzativa appesantirebbe l'iter procedurale; anche perché è già previsto un collegamento da remoto con gli esperti. Si tratterebbe solo di evitare quell'idea delle "porte chiuse" di cui non comprenderei le ragioni, visto che si tratta di argomenti di portata generale che toccano il futuro di tutti noi. Sono certo che questa mia richiesta sarà adeguatamente vagliata in seno alla Conferenza Sindaci, cui auguro buon lavoro e di riuscire a trovare soluzioni efficaci e pragmatiche ai tanti problemi sul tavolo, tra cui in particolare quello delicatissimo della fiscalità locale.

 

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Lettere al Vescovado

Non habemus Papam

Riceviamo e pubblichiamo lettera a firma dell'avvocato Lelio Della Pietra, già componente il Consiglio Generale d'Indirizzo della Fondazione Ravello, che commenta l'annunciata nomina del nuovo presidente dell'ente che organizza il Ravello Festival senza decreto di nomina. Segue testo. Caro Direttore,...

Nuovo statuto Fondazione Ravello, l’analisi dell’avvocato Della Pietra: «Comanda chi finanzia»

Riceviamo e pubblichiamo lettera a firma dell'avvocato Lelio Della Pietra, già componente il Consiglio Generale d'Indirizzo della Fondazione Ravello, che in concomitanza con designazione del nuovo presidente dell'ente che organizza il Ravello Festival, fa un'analisi dello statuto e delle modifiche approvate...

Riapriamo il centro vaccinale di Castiglione

di Nicola Amato* Domenica, presso il Presidio Ospedaliero Costa d'Amalfi, si sono concluse le attività di somministrazione del vaccino di richiamo agli ultraottantenni. I ringraziamenti si sono sprecati in questi giorni soprattutto da parte di chi, scevro da ogni preconcetto, ha visto in quelle donne...

Se amiamo la Costiera voliamo alto

Riceviamo e volentieri pubblichiamo lettera a firma di una nostra assidua lettrice, la professoressa Olimpia Gargano, nata a Castiglione di Ravello, ricercatrice in Letteratura Comparata dell'Université Nice Côte d'Azur (Francia), con particolare riguardo alla letteratura di viaggio, e traduttrice letteraria...

E’ bello ‘o presepio

Riceviamo lettera a firma del sindaco emerito di Furore, Raffaele Ferraioli. E pubblichiamo. L'Amministrazione Comunale di Furore, capeggiata dal sottoscritto, ha sempre destinato una buona percentuale degli introiti derivanti dall'applicazione della tassa di soggiorno all'organizzazione di eventi, sia...