Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 17 minuti fa S. Vincenzo diacono

Date rapide

Oggi: 22 gennaio

Ieri: 21 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLauro & Company, Amalfi, Ravello, pitture e porte per interni, Idropittura, Porte blindate, ferramenta, casseforti, prodotti per alberghi, solventi, Boero, Vernici, OIKOS, BOEROSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaLa pasticceria Pansa augura a tutti i nostri lettori felice Natale, visita il portale dedicato allo shopping on lineLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a Minori

Tu sei qui: SezioniLettere al VescovadoCosta d'Amalfi, non può prevalere la disgregazione. Necessario fronte Comune

Cardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoFrai Form Ravello ed il dott. Lanzieri augurano a tutti i lettori de Il Vescovado un sereno NatalePalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Lettere al Vescovado

Sulla questione traffico

Costa d'Amalfi, non può prevalere la disgregazione. Necessario fronte Comune

Scritto da (Redazione), venerdì 19 aprile 2019 17:27:29

Ultimo aggiornamento venerdì 19 aprile 2019 17:27:29

Sulla questione traffico in Costiera Amalfitano ci scrive un nostro assiduo lettore, il dottor Giuseppe Di Lieto, ravellese d'origine che vive stabilmente a Salerno e che offre la sua personale riflessione che pubblichiamo volentieri.

Esimio Direttore,

consentimi, da uomo di strada che non ha mai avuto responsabilità né politiche né amministrative, di intervenire in quella che ritengo il più grosso problema in Costa d'Amalfi: la mobilità.

 

Altre personalità, ben più autorevoli, sono intervenuti sul tuo giornale su questo argomento. Ma il mio approccio al tema è leggermente diverso e deriva da una cultura di marketing che parte sempre da una valutazione, direi matematica e non filosofica, dei problemi e delle soluzioni da adottare.

 

Prima considerazione:

La mobilità non potrà non essere al 90% e più che veicolare, tenendo conto delle caratteristiche ambientali, e non potrà limitare quella privata tenendo conto del tipo di economia presente sul territorio. Un esempio?

Immaginate un turista che arrivi all'aeroporto di Capodichino, prenda il bus per la stazione di Napoli, un treno per Salerno, un traghetto per Amalfi e poi col suo trolley vada alla ricerca del suo appartamento in affitto nelle viuzze di Amalfi. Si è stancato della sua vacanza prima ancora di cominciare.

 

Il nostro è un turismo di qualità; è impensabile far viaggiare con mezzi pubblici, e che mezzi pubblici, il cliente del San Pietro di Positano o del Caruso di Ravello. Ed ho fatto solo l'esempio del turista.

Ecco perchè la mobilità via mare è solo marginale. Fatta per incrementare il turismo del sacco a pelo. Bella, interessante, ma solo marginale.

 

Seconda considerazione.

Non vorrei che in costiera fossero arrivati i NO TAC (traforo Amalfi coast).

Sul tuo giornale tempo fa ho letto di una manifestazione ambientalista che inneggiava al diniego di trafori sulla costa.

 

Quando nascono queste associazioni (filosofiche e senza far offesa alla filosofia...anzi) mi ricordo che negli anni sessanta i sindacati manifestavano contro la costruzione di autostrade, ritenendole un favore alla Fiat.

Un'Italia senza autostrade!!! Oggi. Si spianano montagne per fare aeroporti, si costruiscono decine di Km di autostrade sul mare, si scava il tunnel sotto Manica e noi restiamo inchiodati ad una visione vetero-ambientalistica, blocchiamo i lavori per aver trovato una vecchia pietra dando ad essa un valore che vedono solo gli addetti al lavoro. Sic....

Ci sarebbero tante altre considerazioni da fare. Ma concludo.

Cosa fare.

La strada da Vietri a Positano non può essere ancora quella mulattiera costruita 2 secoli fa. In alcuni punti è stata allargata, ma da Maiori ad Amalfi... zero.

Bisogna intervenire senza se e senza ma.

Nel frattempo la tecnologia può esserci d'aiuto.

Un esempio ci è dato dal semaforo sulla strada Castiglione-Ravello, ma semplificata nella tecnologia, senza costi esagerati.

Oggi col Wifi, Webcam e con semafori comandati a distanza si può controllare e disciplinare il traffico su tutto il tratto da Maiori ad Amalfi, senza preventivare i tempi si apertura semaforica ma con personale intelligente ed addestrato allo scopo.

Non servono grosse cifre. Come reperirle. Utilizziamo la tassa di soggiorno;

qualche festa in meno non crea danno.

E qui è fondamentale che i comuni interessati agiscano all'unisono.

La costa d'Amalfi non può continuare ad essere costituita da tanti principati. Abbiamo interessi comuni molto più comuni di quanto si creda.

Sogno sempre di veder un cartello a Capodorso "Benvenuti nella città Costa d'Amalfi" ma..........

Grazie dell'ospitalità.

Giuseppe Di Lieto

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Lettere al Vescovado

La Fondazione Ravello come il cubo di Rubik

di Nicola Amato* Fondazione Ravello, negli ultimi tre lustri, è paragonabile al cubo di Rubik, un gioco, un vero e proprio rompicapo per tanti, i soliti, che ha interessato tutte le ultime legislature, facendo passare in second'ordine i problemi reali del paese, impegnati come si era a trovare le soluzioni...

«Il movimento ha perso la sua originaria identità», anche Marco Conte lascia Ravello nel Cuore

Riceviamo lettera a firma di Marco Conte, candidato, alle scorse elezioni amministrative, nelle fila di Ravello nel Cuore. Anche Conte, come Luigi Mansi e altri reduci di quella esperienza, hanno manifestato la volontà di lasciare il gruppo capeggiato da Nicola Amato, precisando di non essere confluito...

La Costiera Amalfitana che crolla: quando il vero nemico è la burocrazia

Riceviamo e volentieri pubblichiamo lettera a firma dell’ingegnere amalfitano Bonaventura Fraulo, che risponde all’appello unitario del sociologo Domenico De Masi, dello scrittore Antonio Scurati e di Padre Enzo Fortunato lanciato il 28 dicembre scorso dalle pagine dal Corriere della Sera circa l’impegno...

Se non ci sono disgrazie, la notizia non fa share

Riceviamo e pubblichiamo lettera a nome di Carlo De Riso, presidente dell'organizzazione di produttori in Costa d'Amalfi "Costieragrumi" che affronta l'annoso problema della fragilità del nostro territorio. Segue testo. Da poco più di un anno l'UNESCO ha iscritto "l'arte dei muretti a secco" nella lista...

Fondazione Ravello, interviene Lelio Della Pietra: «Mio memoriale non c'entra con conflitti attuali»

A Ravello sono giorni caldi, determinati dalle note vicende che stanno investendo la Fondazione Ravello con le forti frizioni tra il sindaco Salvatore Di Martino e il Commissario straordinario Mauro Felicori, acuite dalla sospensione di Secondo Amalfitano da Villa Rufolo. Sul delicato momento è intervenuto...