Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 ore fa S. Saba abate

Date rapide

Oggi: 5 dicembre

Ieri: 4 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Natale Adesso! Prenota adesso il tuo panettone artigianale firmato Pansa, dal 1830 patrimonio della Costa d'AmalfiGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeConnectivia Back To School, l'offerta dedicata alle famiglie e agli studentiMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaIl Panettone artigianale della Pasticceria Gambardella, da oggi a portata di click. Gambardella, Minori, Costiera AmalfitanaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniLettere al VescovadoCiao Giovanni

MielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Acquista on line i panettoni artigianali realizzati dal Maestro Pasticcere Sal De Riso. Da oggi a portata di Click

Lettere al Vescovado

Ciao Giovanni

Scritto da (Redazione), domenica 24 maggio 2020 19:32:03

Ultimo aggiornamento domenica 24 maggio 2020 21:37:02

di Marco Schiavo*

In questi mesi ho sempre cercato di sapere come stavi, ma dalle poche notizie che riuscivo ad avere, avevo capito che la situazione era molto seria e quasi compromessa, ma ho sempre sperato che fossero solo notizie non del tutto reali, ma ahimè non era così. Oggi nell'apprendere la notizia della tua morte è calata in me un'enorme tristezza, ma nello stesso momento un ricordo delle tante mattine trascorse con gli amici della prima colazione al bar.

Amici che nello stesso tempo erano anche tuoi collaboratori nei tuoi mille progetti di lavoro, per le case da sistemare per i tuoi amati figli; pensavi, insieme a loro, tutti i minimi particolari, senza mai tralasciare niente e, come il buon padre di famiglia, li redarguivi ma nello stesso tempo modo li gratificavi e li ringraziavi per il lavoro svolto. Quante discussioni, quanti argomenti, quanti aneddoti, quanti luoghi nei tuoi racconti...Sì, luoghi, perché avevi viaggiato tanto e non negavi il miglior consiglio agli amici che te ne chiedevano: cose da visitare, il ristorante o l'hotel dove poter andare, "anche a nome di Giovanni Conte di Ravello". La tua signorilità la giovialità, la tua generosità ogni mattina erano al servizio dei tuoi amici, ma una cosa mi ha sempre colpito: la tua sensibilità ad ascoltare gli altri con le loro idee, come quando mi dicesti: "Marco hai visto che belle panchine abbiamo messo al cimitero? Così le persone potranno fermarsi a pregare e stare con i propri cari più a lungo". E io ti risposi: "Sì Giovanni, hai ragione, però non sono proprio adatte per un cimitero, perché hanno la spalliera e ci si può sedere solo da un lato, e dall'altro lato?" Mi guardasti e mi dicesti: "Hai ragione".

Non passò molto tempo che andando al cimitero notai altre panchine. Quando venisti al bar ti ringraziai e tu, con il tuo solito sorriso, senza dire niente, andasti via. In questi anni quante mattinate felici, come la nascita della tua amata nipotina che quando ne parlavi i tuoi occhi si illuminavano di una luce immensa, oppure i preparativi del matrimonio della tua amata Francesca, pronto a non trascurare qualsiasi dettaglio per far sì che fosse un giorno speciale. Ultimamente molte cose ti hanno fatto perdere il sorriso ma non l'entusiasmo: il rammarico più grande era quello di doverti ricredere di alcune tue scelte, e ti rammaricavi, e mi ricordo di una mattina che eravamo soli mi dicesti: "Marco, stavolta ho sbagliato" e io ti risposi e ti rinfrancai: "Come hai sbagliato tu lo hanno fatto tanti altri prima di te" e riferendomi a mio padre, gli dissi di non pensarci. Ma ti rammaricavi perchè tu credevi in quello che facevi e nelle parole date, e come dicevi tu: "Dovevo arrivare a 70 anni per capire che la parola data poteva essere rinnegata per tornaconti personali".

 

Caro Giovanni, le mattine non saranno più come prima al bar, quando aprirò non sarai più uno dei primi ad arrivare, e penso di parlare anche a nome degli altri amici della prima colazione, Raffaele l'elettricista, Marco l'idraulico e Antonio il figlio, Emiliano, Carmela, Alfonso, Salvatore (Ciacio), Nicola, Pierino, Elpidio, Andrea, Massimo il piastrellista e il duo Michele e Giulio, sicuramente sto dimenticato molti altri, ma la tua mancanza si farà sentire in tutti noi, saremo tutti un po' più soli senza i tuoi consiglieri e le tue battute. Ciao Giovanni, salutaci tutti i nostri cari, e da lassù con loro vigila e proteggi noi, i nostri figli e la tua amata famiglia.

 

Buon viaggio, da chi ti voluto bene, i tuoi amici della prima colazione al San Domingo.

*titolare, con i fratelli Luigi e Giancarlo, del bar Al San Domingo di Ravello

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Lettere al Vescovado

E' così necessario riaprire le scuole? La lettera di un genitore

Riceviamo e volentieri pubblichiamo lettera al giornale a firma dell'avvocato Simona Gigante, membro dell'associazione Camera dei Minori "Anna Amendola" di Salerno, nonchè madre di una bambina di otto anni frequentante la scuola paritaria di Maiori che si interroga sui possibili rischi per la salute...

Cambio di paradigma: prendilo o lascialo

Riceviamo e pubblichiamo lettera di una nostra lettrice Ayako Ishiyama, giapponese d'origine ma che vive stabilmente a Ravello da tre anni dopo averla conosciuta 25 anni fa. Questa testimonianza, scritta in lingua inglese, che condividiamo con i nostri lettori, porta a conoscenza sparuti episodi di chiusura...

L’ultimo primo giorno di scuola

di Lorenzo Imperato* Tra poche ore varcherò per l'ultima "prima volta" le porte dell'edificio scolastico. Un'atmosfera surreale accompagnerà il primo giorno del mio ultimo anno. Non ci sarà la tradizionale corsa per il posto a sedere, non si potrà scegliere il compagno di banco, non si potranno, inoltre,...

Amalfi, ipotesi contagio e bar chiuso responsabilmente: titolari bersagliati da critiche gratuite e ingiustificate

Riceviamo e pubblichiamo lettera a firma di Giuseppe Dipino, amministratore delegato della Sirena Srl/Dogi Srl società che gestisce il noto bar "Blu Sirena" di Amalfi attraverso la quale mira a fare chiarezza al fine di smorzare il chiacchiericcio di questi giorni innescatosi sull'attività che rappresenta,...

Il calore e l'accoglienza di Ravello nella stagione del Covid

Pubblichiamo lettera di due turisti romani, Luana e Stefano Pisanò, habitué di Ravello, che non hanno rinunciato alle proprie vacanze qui in questa anomala estate segnata dall'emergenza sanitaria. Ed è proprio nelle difficoltà che il comparto turistico e dell'accoglienza ravellese si esalta. Segue testo....