Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Giuseppe Calasanzio

Date rapide

Oggi: 25 agosto

Ieri: 24 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaGusta Minori 2019 "Accussì Natalea" 29 - 30 - 31 agosto 2019La Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a MinoriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniLettere al Vescovado«Auditorium di Ravello in stato di abbandono e decadenza architettonica», la lettera al Sindaco

"Accussì Natalea" il tema 2019 del Gusta Minori il 29, 30 e 31 agosto prossimoFrai Form è il centro benessere per la cura della bellezza del tuo corpo, a Ravello epilazione laser permanente e indoloreD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiMarilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiHotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoRistorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaI Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by ConnectiviaIl Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.

Lettere al Vescovado

«Auditorium di Ravello in stato di abbandono e decadenza architettonica», la lettera al Sindaco

Scritto da (Redazione), domenica 21 luglio 2019 15:41:32

Ultimo aggiornamento domenica 21 luglio 2019 15:42:39

Si pubblica lettera indirizzata al sindaco di Ravello Salvatore Di Martino a firma della dottoressa Romilda Saetta di Pistoia, assidua frequentatrice di Ravello, che denuncia la condizione in cui versa l'auditorium "Oscar Niemeyer".

Gentile sindaco,
ho appena lasciato Ravello, dopo una breve vacanza trascorsa nella vostra incantevole cittadina. Mi porto dentro non solo la nostalgia per i luoghi e le persone incrociate ma anche un' insanabile tristezza per lo stato di abbandono del pregevole Auditorium 'O. Niemeyer'.

Ho iniziato a frequentare Ravello, come ospite, nel 2008, interessata alle molteplici espressioni del Festival che, al tempo, era straordinariamente multidisciplinare (Musica, Letteratura, Arte).

Amo la vostra città non solo per le incomparabili bellezze naturali e paesaggistiche ma anche per la sua storia e per la sua cultura.

Ho dunque seguito ‘da vicino' il nascere dell'Auditorium ‘O. Niemeyer': un grande, raro dono che la città di Ravello ha ricevuto da uno degli architetti più creativi e famosi al mondo. Un gioiello di arte e di architettura contemporanea che ha aggiunto prestigio alla vostra città. Ho seguito importanti concerti, soprattutto i primi anni, nel bellissimo Auditorium (dall'eccezionale acustica) ed ammirato straordinarie mostre d'arte scultorea installate sul suo atrio/belvedere(come dimenticare le opere di I. Mitoraj, M. Paladino, D. Cragg, in perfetta armonia con l'arte dell'Auditorium e la bellezza del paesaggio sottostante?).

Ora l'Auditorium è in totale abbandono e decadenza architettonica, non più un valore aggiunto per Ravello, ma uno stigma di degrado.
Come è possibile tutto ciò? Chi ha consentito la ‘morte' di una tale opera d'arte, risorsa culturale ed economica per la città? L' Auditorium Niemeyer che ‘crolla' e che presto diventerà un rudere...

Un'offesa a Niemeyer, a tutti coloro che hanno contribuito alla sua realizzazione, all'Arte contemporanea, alla Bellezza ed in ultima istanza anche al decoro ed al buon senso.

Mi spiace, gentile sindaco, ma tale vergognoso ed inspiegabile abbandono appare in contrasto con quanto Ravello, come città della musica e delle Arti, vorrebbe esprimere al mondo.
Non basta avere il Festival o capolavori d'Arte Sacra (custoditi peraltro con mirabile cura ed amore dalla Chiesa locale) o le bellissime Villa Rufolo e Villa Cimbrone (frutto, ricordiamolo, di illuminati stranieri) per essere riconosciuti come città della Cultura. La Bellezza va curata in ogni sua parte..
La prego, gentile sindaco, di mettere fine a questo evidente scempio (è sotto gli occhi di tutti la rovinosa condizione dell'Auditorium). Perché mai tutto ciò? Davvero incomprensibile ad una normale intelligenza... Davvero una ferita alla comune coscienza...

Le condizioni attuali dell'Auditorium, con tutte le crepe sui muri, piccole e grandi (visibili ad occhio nudo), gli antiestetici rappezzi sul curvilineo tetto, il trascurato prato circostante, gli scadenti vasi con piante annesse lungo la rampa interna (un pugno nell'occhio rispetto all'architettura dell'edificio), sono sintomi preoccupanti di incuria e di una manutenzione che parrebbe inesistente...(mi riferisco pure agli ambienti circostanti, come l'originario bar e la terrazza, potenziali spazi culturali ed aggregativi). Come sarebbe bello vedere l'Auditorium nella sua originaria bellezza, fruibile e visitabile sempre, in estate ed in inverno(come accade per la Villa Rufolo), con la sua suggestiva piazza arricchita da nuove importanti installazioni d'arte, che ne esalterebbero il pregio architettonico!

La prego di leggere questo mio viscerale appello alla sua persona come segno di amore e di sollecitudine per la città che lei governa, non solo come triste sterile critica.

Confidando in un impegno suo e della sua amministrazione per un piano di recupero e di ristrutturazione di questa pregevole opera d'arte, la saluto cordialmente.

Ravello, 20 Luglio 2019

Romilda Saetta (Pistoia)
romilda.saetta@tin.it

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Lettere al Vescovado

«Pietro, il figlio di tutti noi», il messaggio del presidente Salvatore De Riso

Pubblichiamo il messaggio di cordoglio del presidente del Costa d'Amalfi Salvatore De Riso addolorato per la tragica morte di Pietro Villani, coinvolto la scorsa notte in incidente a Praiano. Pietro. Di soli 15 anni, difendeva la porta della squadra allievi della compagine costiera ed era una promessa....

«Ora guardaci dagli spalti del cielo»: la commovente lettera di mister Lucibello a Pietro

«Notizie che spiazzano e spezzano in due». È scosso Alessandro Lucibello, il preparatore dei portieri della squadra Allievi del Costa d'Amalfi alla notizia della morte prematura di Pietro Villani, il suo portiere, coinvolto nell'incidente della scorsa notte a Praiano. Sono tantissime le testimonianze...

A Ravello mancato rispetto tariffe taxi. La denuncia di una lettrice

Riceviamo lettera a firma della dottoressa Maria Teresa Belmonte che attraverso la sua personale esperienza fa rilevare il mancato rispetto del tariffario stabilito dal Comune di Ravello che regola il servizio di trasporto pubblico (taxi). E pubblichiamo. Il dieci agosto, San Lorenzo, è festa patronale...

S.0.S. Capodorso

di Gioacchino Di Martino* Due giorni fa a Capodorso, nella cosiddetta Pineta, si è sviluppato un incendio che ha portato, tenuto conto dei pericoli connessi, alla chiusura (ci auguriamo breve) della statale amalfitana. Il giorno prima a Erchie c'era stato un prologo sulle colline a monte della strada....

Ravello, una storia da salvaguardare. La lettera di De Masi

Riceviamo e volentieri pubblichiamo nota a firma del professor Domenico De Masi attraverso la quale esorta i cittadini ravellesi a tenere a mente i principi dello "Spirito di Ravello" e «a vigilare sulla memoria storica della propria comunità, non solo come dovere morale e civile ma anche come salvaguardia...