Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 37 minuti fa S. Paolino vescovo

Date rapide

Oggi: 22 giugno

Ieri: 21 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Tu sei qui: SezioniL'EditorialeIl peccato di omissione

Edil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

MielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeAutenthic Amalficoast il blog sulla Costiera AmalfitanaCon il Cuore. Dona alle mense francescane e aiuta i poveri in questo periodo di grande difficoltà

L'Editoriale

Il peccato di omissione

Scritto da Antonio Schiavo (redazione), giovedì 21 gennaio 2021 16:02:04

Ultimo aggiornamento venerdì 22 gennaio 2021 09:38:37

di Antonio Schiavo

Ho sempre pensato, forse sbagliando, che il peccato peggiore fosse quello di omissione. In tale ottica, leggendo oggi il messaggio del Sindaco di Ravello la mia prima impressione è stata un misto di gioia e perplessità.

Chiaramente il sollievo era legato alla sua guarigione da questo male subdolo che sta aggredendo non solo il fisico ma anche la psiche di molti, la perplessità, invece, per le conclusioni che, a mio modesto avviso potevano essere evitate.

In queste settimane ho telefonato un paio di volte a Salvatore al quale mi lega un'amicizia di lunga data non scalfita dai pur numerosi contrasti su alcune, reciproche scelte di campo, su percorsi politici diversi quando non antitetici.

Mi sono sempre meravigliato della sua forza d'animo e del suo ottimismo pur in un momento di forte preoccupazione per la salute e di notevole impatto emotivo in ragione di una malaugurata recrudescenza dell'epidemia nel nostro paese.

Non ho mai, nemmeno per un momento, pensato che tutto ciò fosse frutto di leggerezza o di superficialità né tanto meno di indifferenza verso quanto stava succedendo.

Altrettanto era indiscutibile per me che l'impennata del contagio, in una realtà da sempre magnificata come pressochè immune, necessitasse di un attento controllo e una continua attività di pungolo da parte di ogni cittadino, indipendentemente dalle sue opinioni, avente a cuore le sorti sanitarie di Ravello.

A maggior ragione se a farlo fosse l'unica voce indipendente e libera che la nostra cittadina e (lo dico con un po' di presunzione) l'intera Costiera possa vantare.

L'attenzione posta da Il Vescovado all'evolversi, che a un certo punto, sembrava fuori controllo dell'epidemia, la veicolazione, senza filtri o secondi fini, delle informazioni che la gente ci chiedeva (non era, mi si creda, la "caccia all'untore" di manzoniana memoria) non possono e non debbono essere viste come strumentalizzazioni per una finalità che francamente mi sfugge e che oggettivamente mal si concilia con quello che pure mi è parso un nobile e signorile messaggio alla popolazione tutta da parte del primo cittadino.

E' chiaro che, in questa campagna elettorale che si preannuncia lunghissima e infuocata, una qualsiasi voce fuori dal coro possa essere interpretata come preconcetta se, non peggio, pretestuosa o eterodiretta.

E' però altrettanto sacrosanto dar credito a chi fa giornalismo di una onestà intellettuale che non può essere riconosciuta a corrente alternata, derubricandola - quando non allineata - a insolente e strumentale controcanto.

E' come se, nel contesto epidemiologico e sanitario che avviluppa l'Italia da un anno ormai, l'affermare che i ritardi, i mancati ristori, le inconcludenze che i partiti di opposizione, ma anche le persone dotate di un minimo di raziocinio, addebitano a chi ci governa fossero da catalogare solo come maldicenze o, peggio, come sciacallaggio mediatico per lucrare un maggior dividendo quando e semmai si andrà a votare.

L'opportuno richiamo alla solidarietà e al sereno percorso da intraprendere fatto dal nostro Sindaco (ahi mi è sfuggito un improprio aggettivo possessivo!).

devono essere accolti e condivisi senza se e senza ma, però è altrettanto auspicabile che ad ognuno, in questo momento così critico, venga riconosciuta buona fede e disinteressato impegno perché, solo se non si guarda l'altro sempre con sospetto, la strada da percorrere sarà meno in salita.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

L'Editoriale

Abbiamo bisogno di una nuova stagione culturale a casa nostra

di Antonio Schiavo Confesso, per quanto possa valere la mia opinione, che non amo particolarmente Saviano. Non per le cose che dice o scrive, si intende, ma per il baraccone mediatico che si è creato, o gli hanno creato intorno. Sotto la furbesca regia del plurimilionario (coi soldi del canone e quindi...

Benvenuto Presidente

di Antonio Schiavo Certo, è strano dare il benvenuto ad Antonio Scurati nel momento in cui assume un importante incarico praticamente a casa sua, però ci sembra giusto farlo perché, negli anni lo abbiamo conosciuto come amico, come compaesano, come autore di chiara fama e pluripremiato, come concittadino....

Con Scurati una grande rivoluzione culturale per Ravello

di Emiliano Amato A Ravello la musica, stavolta, sembra essere cambiata davvero. La nomina di Antonio Scurati a presidente della Fondazione Ravello, ente culturale tra i più prestigiosi della Campania, rappresenta una palingenesi. Uno spartiacque, una rottura netta col passato, un segnale forte con cui...

Pacta sunt Servanda (perciò lo Stato libera Brusca)

di Antonio Schiavo "Pacta sunt servanda", dicevano i Padri latini "I patti vanno rispettati". Sempre, comunque. Per sempre! E lo Stato ha rispettato l'accordo, liberando Giovanni Brusca, quell'individuo che i suoi stessi compari chiamavano "Il Macellaio". 150 (diconsi centocinquanta) omicidi da lui stesso...

Se questi sono uomini

di Antonio Schiavo Adesso c'è un bel tramonto sul Lago Maggiore: l'ultimo raggio di sole sfiora, pietoso, i resti informi e squassati di un cabina della funivia del Mottarone, meta agognata, dopo mesi di clausura, per una gita di fine settimana. C'era nebbia invece e pioveva tanto a Genova quando un...