Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 7 ore fa S. Massimo confessore

Date rapide

Oggi: 25 giugno

Ieri: 24 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Tu sei qui: SezioniL'EditorialeEsplosione contagi, la Costiera Amalfitana (stavolta) non fa eccezione

Edil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

MielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeAutenthic Amalficoast il blog sulla Costiera AmalfitanaCon il Cuore. Dona alle mense francescane e aiuta i poveri in questo periodo di grande difficoltà

L'Editoriale

Esplosione contagi, la Costiera Amalfitana (stavolta) non fa eccezione

Scritto da Antonio Schiavo (redazione), lunedì 26 ottobre 2020 11:10:56

Ultimo aggiornamento lunedì 26 ottobre 2020 11:23:34

di Antonio Schiavo

Campania Sicura? Una certezza, un assioma, una speranza o una pia illusione?

O, piuttosto, solo uno slogan su cui costruirsi una bella campagna elettorale?

Si dirà: "Tutta Italia, il mondo intero sta affrontando la tragedia di una seconda fase dell'epidemia di Coronavirus, quindi non è solo un fatto localizzato".

E' vero ma qui da noi non solo si è fatto poco ed in maniera scoordinata ma si è accompagnato quel poco con proclami tronfi pieni di sicumera e baldanza fuori luogo, con poco o nessun fondamento scientifico.

Ricordate? Si diceva che il caldo avrebbe favorito l'attenuarsi del contagio. Ora, almeno in quest' inizio autunno non ci sembra che siano calate, sull'Italia e sulla Campania, temperature polari e il virus sta colpendo in maniera veemente come in primavera.

Le ASL dovevano prepararsi a questa seconda ondate. Basta guardare le file interminabili ai presidi per fare un tampone o considerare il tempo infinito di attesa al telefono (sempre se ti rispondono) per sapere se rimanere in quarantena a seguito di sospetta positività di un compagno di classe di tuto figlio.

Ci si accorge così che i proclami del Ministro della Salute sono rimasti lettera morta.

Si sta perdendo ogni traccia del tanto decantato tracciamento, l'App "Immuni" funziona, se va bene, a singhiozzo e si assiste alla caccia all'untore degna della peste manzoniana. Solo che da allora sono passati più di quattro secoli.

L'estate è stata fatta trascorrere come se Covid 19 fosse solo un lontano, brutto ricordo o addirittura come se dovesse scomparire per grazia di Dio, consentendo balneazione a gogò, movide incontrollate, scialo di baci e abbracci, mentre si guardava con sospetto e malcelata ironia quelli che osavano portare una mascherina.

D'altronde c'era da consentire un po' di respiro agli esercizi commerciali, ai lavoratori del settore turistico fortemente penalizzati del lockdown. Meglio, avranno pensato i vari soloni, far circolare un po' di danaro che prevedere un programma di sussidi e ristori immediati e lungimiranti (c'è povera gente che aspetta la cassa integrazione ancora da fine aprile e ignoro cosa sia stato fatto per i tanti stagionali della nostra terra).

E gli scienziati da salotto televisivo? Tranne qualche voce fuori dal coro, anche loro "Chiusi per ferie", silenti. Forse per assecondare la voglia di libertà della popolazione, il "liberi tutti" improvvido pre-elettorale. O, peggio, per evitare altre brutte figure come in occasione delle previsioni sbagliate della scorsa primavera quando ci dichiaravano assolutamente al sicuro, dimenticando che, negli anni, se c'era un taglio nei bilanci pubblici la sanità era la preda preferita, che non si facevano da anni assunzioni di bravi medici ed infermieri, che molti dei loro stipendi sono da fame, che (vedi Presidio di Castiglione) bisognava fare "efficienza" accorpando, sforbiciando, chiudendo.

Ora assistiamo impotenti ad eventi ampiamente prevedibili: la Costiera amalfitana non fa eccezione: i contagi si moltiplicano, si temono improvvisi focolai e ci si chiede quale saggezza, quale conoscenza medica spingeva qualcuno sui social a formare gruppi nei quali si dichiarava che venire da noi era meglio di un vaccino, che da Punta Campanella a Vietri sul Mare eravamo ora e sempre "covid free".

Oggi si torna a parlare di lanciafiamme, di pene corporali, di chiusure con lucchetti a doppia mandata in entrata e in uscita. Pensate: di coprifuoco! (parola in disuso dalla fine del secondo conflitto mondiale).

Si adottano misure risibili. Una per tutte: ristoranti aperti fino alle 18. Uno dice: vabbè almeno incentiveranno il pranzo...ma poi to sconsigliano fortemente di uscire di casa se non per lavoro, salute e questioni urgenti. Ergo: andare al ristorante per pranzo è considerato lavoro, salute o impellente urgenza?

Siamo seri e, per una volta, evitiamo di buttarla sul ridicolo.

Halloween è sicuramente una grossolana idiozia d'importazione, ma in quanto a scherzetti, i nostri governanti centrali e regionali ce ne hanno fatto e ce ne stanno facendo fin troppi.

E non hanno ancora finito....

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

L'Editoriale

Abbiamo bisogno di una nuova stagione culturale a casa nostra

di Antonio Schiavo Confesso, per quanto possa valere la mia opinione, che non amo particolarmente Saviano. Non per le cose che dice o scrive, si intende, ma per il baraccone mediatico che si è creato, o gli hanno creato intorno. Sotto la furbesca regia del plurimilionario (coi soldi del canone e quindi...

Benvenuto Presidente

di Antonio Schiavo Certo, è strano dare il benvenuto ad Antonio Scurati nel momento in cui assume un importante incarico praticamente a casa sua, però ci sembra giusto farlo perché, negli anni lo abbiamo conosciuto come amico, come compaesano, come autore di chiara fama e pluripremiato, come concittadino....

Con Scurati una grande rivoluzione culturale per Ravello

di Emiliano Amato A Ravello la musica, stavolta, sembra essere cambiata davvero. La nomina di Antonio Scurati a presidente della Fondazione Ravello, ente culturale tra i più prestigiosi della Campania, rappresenta una palingenesi. Uno spartiacque, una rottura netta col passato, un segnale forte con cui...

Pacta sunt Servanda (perciò lo Stato libera Brusca)

di Antonio Schiavo "Pacta sunt servanda", dicevano i Padri latini "I patti vanno rispettati". Sempre, comunque. Per sempre! E lo Stato ha rispettato l'accordo, liberando Giovanni Brusca, quell'individuo che i suoi stessi compari chiamavano "Il Macellaio". 150 (diconsi centocinquanta) omicidi da lui stesso...

Se questi sono uomini

di Antonio Schiavo Adesso c'è un bel tramonto sul Lago Maggiore: l'ultimo raggio di sole sfiora, pietoso, i resti informi e squassati di un cabina della funivia del Mottarone, meta agognata, dopo mesi di clausura, per una gita di fine settimana. C'era nebbia invece e pioveva tanto a Genova quando un...