Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Teodoro martire

Date rapide

Oggi: 20 settembre

Ieri: 19 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Santarosa Pastry Cup 2019

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeHotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi CoastLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a MinoriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniL'EditorialeBrandelli d'Italia: il perenne rischio idrogeologico (nell'incuria) in Costiera Amalfitana

Frai Form è il centro benessere per la cura della bellezza del tuo corpo, a Ravello epilazione laser permanente e indoloreParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.

L'Editoriale

Fino alla prossima tragedia

Brandelli d'Italia: il perenne rischio idrogeologico (nell'incuria) in Costiera Amalfitana

Scritto da (Redazione), mercoledì 24 ottobre 2018 18:41:45

Ultimo aggiornamento mercoledì 24 ottobre 2018 18:43:21

di Antonio Schiavo

"Brandelli d'Italia" era il titolo di un libro pubblicato quasi quarant'anni fa il cui autore era Antonio Cederna, uno dei massimi studiosi dell'arte e del territorio italiano, giornalista de L'Espresso e autentico protagonista delle battaglie (allora di retroguardia) per la tutela dell'ambiente.

Mi è tornato in mente quel titolo dopo aver letto, in rapida successione, gli articoli sulla nuova caduta massi nella frazione di San Cosma, ma soprattutto sul mastodontico pezzo di roccia crollato in località Carramone, alle porte di Ravello.

Mi sono anche ricordato che, più o meno nello stesso periodo in cui fu edito il libro di Cederna, i soliti fascio-disfattisti locali, sul loro fogliaccio stampato su ciclostile (allora non esistevano i social media a cui tutti , anche i mentecatti, possono bellamente accedere) che si chiamava "Albero e foglia" (da un famoso romanzo di Tolkien) avevano già raccontato questo fenomeno.

Di come la strada di Chiunzi fosse in una condizione di dissesto grave, con i costoni fatiscenti, il manto stradale simile ad una pista di pattinaggio dopo appena due gocce di pioggia, con la foresta vergine che fiancheggiava (a volte coprendola) la sede stradale generando forti rischi per chi vi si avventurava.

Sono passati i lustri, si sono succeduti amministratori locali, responsabili di comunità montane che si sono riempiti la bocca - e i curricula- di progetti faraonici, di promesse di finanziamenti rimasti quasi tutti sulla carta. Intanto la situazione è rimasta pressochè inalterata: qualche intervento finalmente si è cominciato a vedere solo nell'ultimo anno ma che assomiglia più ad un pannicello caldo su un malato in condizioni di irreversibile gravità.

Si parla però anche di stanziamenti più cospicui che, visto come vanno le cose nel nostro sciagurato Paese, richiederanno tempi forse biblici per concretizzarsi in opere definitive.

La montagna nel frattempo continua a sbriciolarsi, gli incidenti si susseguono, l'asfalto è rimasto, più o meno, quello di quarant'anni fa, con qualche rattoppo insignificante ed estemporaneo.

Si dirà: ma da recenti studi si è visto che più dell'80 per cento del paesaggio nazionale è a rischio idrogeologico , risultato di una politica del territorio insensata e irresponsabile. Quindi il problema è più complesso e riguarda più enti di questo Circo Barnum che è diventata la politica italiana dove tutti possono intervenire ma nessuno interviene, in uno scaricabarile burocratico senza fine.

La teoria assolutoria del mal comune mezzo gaudio non regge ; si veda quanto negli ultimi tempi è successo a Genova, in Calabria, in Sardegna solo a dar conto delle cronache più recenti. Ognuno deve fare la sua parte ma nessuno muove un dito.

Ritornando a noi e alle problematiche locali ci sfugge (forse per colpa nostra) quali interventi che non siano di poco conto o di facciata (ricordate la proposta di un consiglio comunale on the road sui luoghi degli smottamenti?) si vogliano intraprendere perché questa vergogna che ci espone al ludibrio generale cessi una volta per tutte.

Al momento, ahinoi, si può solo parafrasare il titolo del libro riportato all'inizio facendolo diventare strofa del nostro inno nazionale che suonerebbe così: "Brandelli d'Italia, l'Italia non s'è desta..." Ma dorme sonni tranquilli.

Fino alla prossima tragedia.

Nella foto i massi piombati sulla strada Provinciale 2A Maiori-Tramonti lo scorso gennaio.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

L'Editoriale

Un eroe moderno

di Antonio Schiavo Non importa il colore della pelle, non importa il Paese di provenienza, non importa che qualche avvoltoio si è fiondato sul caso per le proprie speculazioni politiche, non importa che il solito buonista in servizio permanente effettivo ci abbia inondato con la consueta litania roussoiana...

La calma apparente di Ravello: qui anche Wagner è sotto esame

di Umberto Belpedio Richard Wagner, partendo da Amalfi a dorso di un mulo, per salire fino a Ravello, oggi difficilmente scoprirebbe "il giardino incantato di Kinglsor". Sarebbe difficile a quel genio della musica districarsi nel dedalo di lamiere roventi al bivio di Castiglione, dove tra bisonti e auto...

Le notti della vergogna

di Antonio Schiavo Chissà quando a Cupertino realizzeranno una APP che consenta di percepire odori e sapori. Facevo questo ragionamento domenica scorsa: era un bel po’ che non capitavo a Ravello di questi tempi. Piazza Vescovado odorava di buono, di pulito; i tigli riempivano l’aria di un profumo delicato...

Positano piange il suo "Re"

di Umberto Belpedio Stava ora a Nuova York, ora a Londra o Parigi o in capo al mondo per allestire un'opera teatrale o per dirigere uno dei suoi tanti film, tra una "prima" alla Scala, all'Arena di Verona dove tra pochi giorni ritornava di nuovo, Franco Zeffirelli riusciva a trovare comunque il tempo...

In 34 giorni il futuro della Fondazione Ravello

di Antonio Schiavo Negli ultimi tempi mi è capitato di non essere quasi mai d'accordo con le opinioni e le azioni del Sindaco di Ravello. Forse per colpa mia, forse perché da troppi anni sono lontano da Ravello e faccio fatica a comprendere le dinamiche della politica locale, fors'anche perché fuorviato...