Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Claudio martire

Date rapide

Oggi: 20 febbraio

Ieri: 19 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLauro & Company, Amalfi, Ravello, pitture e porte per interni, Idropittura, Porte blindate, ferramenta, casseforti, prodotti per alberghi, solventi, Boero, Vernici, OIKOS, BOEROLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'AmalfiMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a Minori

Tu sei qui: SezioniChiesaTutti a Scala con Padre Enzo Fortunato, sulla strada di Francesco [VIDEO]

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiFrai Form Ravello ed il dott. Lanzieri augurano a tutti i lettori de Il Vescovado un sereno NataleSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte FacebookCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Chiesa

Tutti a Scala con Padre Enzo Fortunato, sulla strada di Francesco [VIDEO]

Scritto da (Redazione), venerdì 12 luglio 2019 16:05:17

Ultimo aggiornamento lunedì 15 luglio 2019 09:36:41

di Francesco Romanelli*

Scala, domenica 7 luglio 2019. Il cielo Velato sul valico di Chiunzi si dipanava e diventava sempre più azzurro mentre si raggiungeva la splendida Ravello. Diventava terso e di un azzurro intenso sopra Scala, il più antico borgo della divina costiera. Casualità? Chissà! «Dietro ogni nuvola si nasconde sempre il sole» così padre Enzo Fortunato, emozionatissimo che tra la sua gente ha festeggiato i venticinque anni di sacerdozio. Il grande comunicatore del francescanesimo, direttore della sala stampa del sacro convento di Assisi ha trascorso intensamente una giornata che difficilmente dimenticherà. Per questo suo anniversario così importante ha chiesto a tutti di pregare per lui. Null'altro. Il Duomo di San Lorenzo di Scala per l'occasione era stipato. Tantissima gente era accorsa per partecipare ad una tappa molto importante della sua vita. L'arrivo in chiesa del direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi è stato accompagnato da un corteo composto da 54 giovani della cooperativa Auxilium Mondo Migliore, di cui alcuni rifugiati, giovani con le bandiere dei paesi che sono in guerra (Israele, Palestina, Nigeria, Iraq, Sud Sudan, Somalia, Congo, Egitto, Iran, Senegal, Eritrea) partito dal Monastero delle Monache Redentoriste dove è nata ed è stata coltivata la vocazione di padre Enzo.

La celebrazione eucaristica è stata presieduta dal cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza Episcopale Italiana che era stato anche sabato scorso all'ordinazione episcopale di monsignor Andrea Ballandi a Salerno. L'alto prelato si era recato il giorno prima presso il monastero della Santissima Trinità di Cava de' Tirreni dove è stato accolto dalla comunità benedettina. «Padre Enzo, figlio di questa terra, affascinato dal serafico San Francesco di Assisi - ha detto monsignor Orazio Soricelli, arcivescovo della Diocesi di Amalfi e Cava de' Tirreni - fin dall'adolescenza ha lasciato la sua casa ed i suoi cari per seguire le orme del Poverello. Conosciamo tutti l'entusiasmo comunicativo di padre Enzo che non ha mai abbandonato la sua terra natia dove torna molto spesso. Preghiamo il Signore perché possa continuare ad essere nella semplicità e nella quotidianità un sacerdote secondo il cuore di Dio, un francescano profetico capace di vivere al servizio di Cristo e della Chiesa».

NEL VIDEO IN BASSO LA CERIMONIA INTEGRALE

Sull'altare una quarantina tra vescovi e sacerdoti: Orazio Francesco Piazza, Vescovo di Sessa Aurunca, segretario della Commissione Episcopale per la dottrina della fede, l'annuncio e la catechesi, Membro della Congregazione delle Cause dei Santi; l'Abate di Motevergine Riccardo Guariglia; l'Abate della Badia di Cava de' Tirreni Don Michele Petruzzelli; monsignor Cyprian Kizito, arcivescovo ugandese segretario del cardinale Peitro Parolin, segretario di Stato Vaticano; il canonico vaticano monsignor Francesco Camaldo, decano dei cerimonieri vaticani; padre Alex Zanotelli, Padre Gianfranco Grieco, già caporedattore dell'Osservatore Romano e capo ufficio del Pontificio Consiglio per la Famiglia, il parroco del Duomo di Scala Padre Vincenzo Loiodice, il parroco emerito Don Bonaventura Guerra, con lui Don Raffaele Mostaccioli, il parroco emerito del Duomo di Ravello monsignor Giuseppe Imperato.

In platea tante personalità: tra gli altri, il capo della gendarmeria vaticana Domenico Giani, il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, l'ex ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli, la sindaca di Assisi Stefania Proietti, i presidenti dei consigli regionali campano e umbro, il sindaco di Benevento Clemente Mastella con sua moglie Sandra Lonardo, il direttore di Rai Uno Teresa De Santis, il rettore dell'Università di Salerno Aurelio Tommasetti, diversi sindaci della Costiera Amalfitana, il giornalista Rai Piero Damosso (che con Padre Enzo cura la rubrica Tg1 Dialogo), il direttore di Famiglia cristiana don Antonio Rizzolo, il giornalista Paolo Borrometi, presidente di Articolo 21, il sociologo Domenico De Masi, il manager culturale Mauro Felicori, i vertici delle principali aziende partecipate italiane e tanti altri.

«Oggi è una data importante per te caro padre Enzo - ha ribadito il cardinale Gualtiero Bassetti - e ti auguro di continuare il tuo cammino spirituale con questa forza del tuo spirito, con questa tuo giovinezza interiore che in te si trasforma in un entusiasmo giovanile».

Momento dal profondo senso simbolico quello della processione offertoriale con la sindaca di Assisi Stefania Proietti che insieme al sindaco di Scala Luigi Mansi hanno offerto i prodotti della terra delle rispettive città: rami di ulivo dall'Umbria e limoni e castagne a simboleggiare anche a biodiversità della Costa d'Amalfi.

Oltre al pane al vino copia del bonifico delle somme raccolte dai doni destinati a Padre Enzo (alcune decine di migliaia di euro), devolute per le attività svolte dalla cooperativa Auxilium a favore dei bambini presso le case-famiglia del Protettorato San Giuseppe e San Francesco e a Mondo Migliore. Nel corteo i pensionati di Amalfi che hanno portato un vaso, simbolo della vita donata al Signore che la riempie con i suoi doni.

È toccato a Padre Mauro Gambetti, custode del Sacro Convento di Assisi, leggere dall'altare del duomo di San Lorenzo il messaggio che papa Francesco anzi, Francesco papa, ha indirizzato a padre Enzo Fortunato: «Di cuore imparto la benedizione apostolica a padre Enzo Fortunato in occasione del venticinquesimo anniversario dell'ordinazione presbiterale ed invoco sul suo ministero una nuova effusione di grazie divine affinché sia sempre icona di trasparenza dell'amore di Cristo, buon Pastore».

Ha portato, inoltre, i suoi saluti anche la piccola Hand, richiedente asilo di origine siriana di 13 anni che è ospitata dalla cooperativa Auxilium a Rocca di Papa. Dall'altare la giovinetta ha invitato alla vera fratellanza fra tutte le genti del globo in un periodo storico dove vigono divisioni e guerre.

Emozionatissimo il sindaco di Scala, Luigi Mansi, che ha fatto gli onori di casa. Molto accorato il suo intervento concluso da scroscianti applausi. «Oggi sono particolarmente fortunato perché mi trovo - ha continuato - a parlarti come sindaco, rappresentante di tutta la comunità di Scala ma anche da cugino. Siamo cresciuti insieme, ci dividono solo dieci anni. Ho sempre apprezzato la tua vocazione. Ricordo quando da bambini ci costringevi a fare la messa, sì a fare la messa o a fare la processione, rimanevo meravigliato ma poi mi accorgevo che per te non era un gioco, quella era la tua vocazione, la tua scelta di vita, era la tua strada, tu da grande volevi fare il sacerdote. La vita del pastore delle anime è straordinaria, noi possiamo solo immaginare le difficoltà di una esistenza spesa tutta per la chiesa, per gli ultimi. Ascoltando le tue parole si percepisce la bellezza di chi quotidianamente si dona agli altri. Sei un grande comunicatore di pace. Che Dio ti benedica e ti conservi in salute». In prima fila anche papà Franco non ha vinto l'emozione.

Una frase di don Oreste Benzi ha fatto da refrain per tutta la serata, tanto cara anche a padre Enzo: «Per stare in piedi occorre saper stare in ginocchio...Non aver paura del male che c'è nel mondo, ma abbi paura del bene che manca. Chi potrà impedirti di fare del bene?».

La festa, proseguita in piazza del Comune, si è conclusa con una pizzata offerta da O' zi Aniello, il pizzaiolo ufficiale del Papa, e con un breve discorso di padre Enzo stimolato dal giornalista Emiliano Amato: «Non facciamoci intimorire dal male, e, come diceva san Francesco, finché abbiamo tempo operiamo il bene. Anche se è una giornata nuvolosa, dietro le nuvole c'è sempre il sole, non abbattiamoci, continuiamo a lottare per le nostre idee».

Tanti auguri padre Enzo, fortunati noi ad averti incontrato sulla nostra strada.

*vicepresidente Assogiornalisti Cava de' Tirreni-Costa d'Amalfi "Lucio Barone"

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

Galleria Video

rank:

Chiesa

Da Ravello ad Assisi: un viaggio sulle orme di Padre Bonaventura Mansi

Un viaggio ad Assisi alla riscoperta dei luoghi e dell'opera di Padre Bonaventura Mansi, custode del Sacro Convento dal 1937 al 1945. In questo modo la Città di Ravello intende riscoprire la figura di uno dei suoi figli più illustri. Per questo il Comune, in collaborazione con la Parrocchia di Santa...

"Discepoli del Regno in ascolto di Dio che parla" in Incontro di Febbraio

È disponibile (scaricabile in allegato) il numero di febbraio 2020 di "Incontro per una Chiesa Viva", periodico della Comunità ecclesiale di Ravello, che in questa nuova edizione mensile giunge al sedicesimo anno di pubblicazione. L'articolo di prima pagina dal titolo: "Discepoli del Regno in ascolto...

3 febbraio, Amalfi festeggia San Biagio

Domani, lunedì 3 febbraio, Amalfi festeggia San Biagio, vescovo e martire, protettore della gola. Una ricorrenza molto sentita dagli Amalfitani, che viene celebrata presso la chiesetta della Santissima Trinità e di San Nicola dei Greci che sovrasta l'abitato. Il programma delle celebrazioni Alle 7 e...

Ravello: 2 febbraio si festeggia la Candelora

ll 2 febbraio la Chiesa celebra la Presentazione del Signore al Tempio di Gerusalemme, popolarmente chiamata festa della Candelora. In questa festività, che cade proprio 40 giorni dopo il 25 dicembre, è consuetudine benedire le candele, simbolo di Cristo "luce per illuminare le genti". A Ravello, questa...

Ravello, una nuova corona d'argento per la Madonna "salvata"

RAVELLO - Una nuova corona per la statua della Madonna delle Grazie della chiesa di San Matteo del Pendolo che domenica 2 febbraio si appresta a vivere la festa annuale della Candelora (a lato il programa). La corona d'argento posta sul capo della Vergine dopo il furto sacrilego il 18 ottobre del 2014...