Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Matteo apostolo

Date rapide

Oggi: 21 settembre

Ieri: 20 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaMielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniAttualitàRavello deve almeno un “grazie” all’architetto Gennaro Passerotti

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Autenthic Amalficoast il blog sulla Costiera Amalfitana

Attualità

Ravello deve almeno un “grazie” all’architetto Gennaro Passerotti

Scritto da (redazione), giovedì 14 febbraio 2019 09:41:46

Ultimo aggiornamento sabato 14 agosto 2021 10:17:45

di Salvatore Sorrentino*

Finché sono stato in amministrazione comunale, ho sempre fatto parte del Consiglio Generale della Comunità Montana della Costiera Amalfitana.

E, permettetemi un pizzico di orgoglio, ne sono sempre stato una magna pars, fin dalla sua fondazione e dall'elezione del suo primo Presidente, da me (Capogruppo della Democrazia Cristiana, 44 consiglieri su 65 del Consiglio) individuato, proposto e voluto: Donato Cufari, al quale l'Amministrazione comunale di Vetri sul Mare dedicherà, sabato prossimo, una giornata di onorificenza.

Dopo il primo quinquennio da Capogruppo democristiano, sempre sotto la presidenza di Donato Cufari, ho sempre fatto parte della Giunta Esecutiva della medesima, fino al 1990.

Durante una seduta di questa, il giovane architetto Gennaro Passerotti, giunse in sala e ci presentò, su una carta enorme, rappresentante la Penisola Sorrentino-Amalfitana, il progetto generale delle circumvallazioni di tutti i centri abitati della Costiera, ai sensi di una legge appena approvata in Parlamento, per i finanziamenti di quel tipo di opere nell'Italia Meridionale.

Mi accorsi che non aveva inserito la circumvallazione del centro urbano di Ravello, la galleria sotto Piazza Fontana. Mi impuntai: avrei fatto bocciare la proposta del progetto se non fosse stata inserita la previsione anche di quest'opera.

La Giunta dovette approvare la mia proposta e approvò il Progettone, con la condizione che il Tecnico procedesse all'inserimento anche di quest'altra opera. La Giunta prese, altresì, impegno, verbalizzato nella Delibera di approvazione del progetto e di richiesta di finanziamento, che qualora ci fossero stati finanziamenti, all'architetto Passerotti sarebbe stata pagata la progettazione e assegnata la redazione dei progetti definitivi e la direzione dei lavori.

Qualche giorno fa, parlando e chattando di altro, l'architetto Passerotti mi ha scritto testualmente:

«La cosa che non hai menzionato è che, una sera, alla Comunità Montana, tu eri assessore e si doveva approvare il Piano delle Circumvallazioni dei Centri abitati della Costiera, tu dicesti che avresti votato contro, se non veniva previsto anche il tunnel per liberare (dal traffico) la Piazza principale di Ravello.

Lavorai tutta la notte e il giorno dopo fu inviato il Programma alla Regione. Successivamente, finanziato il tunnel, l'on. Conte spostò il finanziamento (dalla Comunità Montana) al Comune e fu eseguito come tu sai. Col ribasso, fu pavimentata la piazza davanti al Duomo.

Fu un lavoro che mi fu sottratto, mentre la Convenzione con la Comunità Montana prevedeva che io avrei fatto i progetti e quindi (sarei stato) pagato, qualora venissero finanziate le opere.

Comunque, senza il tuo intervento e senza il mio lavoro (anche notturno), forse Ravello non avrebbe svincolato il Centro».

È vero, senza il mio intervento e soprattutto senza quel lavoraccio supplementare e notturno dell'architetto Passerotti, la galleria sotto Piazza Fontana non sarebbe entrata nel programma della Regione Campania e non sarebbe stata finanziata, almeno con i fondi di quella Legge.

E non so se sarebbe mai stata finanziata in seguito, considerato che, dopo quel progetto, nessun altro ne è stato mai approvato e realizzato in Costiera Amalfitana.

Indubbiamente, il mio successore, Salvatore Di Martino, non ha alcuna responsabilità per il mancato incarico all'architetto Passerotti; lui non sapeva, non poteva sapere di questo impegno della Comunità Montana. Credo che, se ne fosse stato messo a conoscenza, avrebbe riconosciuto al Tecnico questo diritto morale.

Resta il fatto che Ravello ha un debito di riconoscenza all'architetto Passerotti. Io non ho avuto alcun'altra occasione per poter saldare tale debito. Ma, caro Passerotti, non è detto che Ravello non possa ancora sdebitarsi.

Il sindaco di allora è ritornato sindaco, e Ravello, di possibilità di sdebitarsi, ne ha, eccome! Chissà che, avendo notizia di questo scritto attraverso Il Vescovado, punto di riferimento irrinunciabile del territorio, e presentandosi l'occasione, diretta o indiretta, di incarichi, non possa riconoscerti questo tuo lontano e morale diritto.

Io me lo auguro.

In ogni caso, Ravello ti è grata, per quel lavoraccio notturno, e pure per le spese, non indifferenti, di stampa e ristampa delle numerose carte, di vari metri quadrati l'una, che permisero l'inserimento nel programma, e il conseguente finanziamento, e la realizzazione della galleria che libera dal traffico veicolare il suo Centro storico, unica opera di tal genere in tutta la Costiera Amalfitana.

IN BASSO IL VIDEO DELL'INAUGURAZIONE DELLA GALLERIA, IL 10 AGOSTO 1991

*già sindaco di Ravello

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

Galleria Video

rank:

Attualità

Arrivederci estate, con l'equinozio d'autunno comincia la stagione romantica

Arrivederci estate.Con l'equinozio d'autunno, che cade alle 20 e 21 di mercoledì 22 settembre (ora italiana), la bella stagione lascerà il posto a quella che dà inizio al cammino verso l'inverno. Le temperature iniziano a calare ma lo spettacolo di profumi e colori tipico di questa stagione, forse la...

Da Bari a Minori, resti dell'Artigliere Colasanzio tornano a casa [VIDEO]

I resti dell'Artigliere Luigi Colasanzio, caduto valorosamente durante la Seconda Guerra Mondiale nella Campagna d'Africa, stanno per giungere a Minori. Questa a mattina, presso il Sacrario Militare Caduti d'Oltremare di Bari, i familiari hanno ritirato l'urna contenente le spoglie del loro congiunto...

Maiori, nate altre due tartarughine [VIDEO]

Altre da piccole tartarughe sono nate a Maiori. Dopo la schiusa di giovedì scorso da 82 testuggini, la scorsa notte dal nido sull'arenile di Maiori ne sono spuntate altre due. A darne notizia l'ENPA Costa d'Amalfi che presidia costantemente l'area del nido opportunamente delimitata. "La prima ha preso...

Cena sul tetto di Amalfi: magia a Terrazza Duomo

di Emiliano Amato Come Milano e Roma, New York, Venezia, anche Amalfi ha il suo rooftop esclusivo. Terrazza Duomo è il nuovo ristorante panoramico dell'antica repubblica marinara, luogo privilegiato che consente di cenare sul tetto di uno storico palazzo con vista sul cuore antico di Amalfi. Qui le emozioni...

I soldi ci sono, i progetti mancano. Serve un piano, ma c’è già!

di Raffaele Ferraioli* "La guerra col Covid è finita! I resti d i quello che fu una delle più terribili pandemie al mondo risalgono in disordine e senza speranza le valli che avevano disceso con orgogliosa sicurezza." Vorrei tanto che questa parafrasi del famoso bollettino di Armando Diaz, annunciante...