Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 39 minuti fa S. Giuseppe Pign.

Date rapide

Oggi: 25 settembre

Ieri: 24 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaMielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniAttualitàPadre Enzo Fortunato: «La diversità è una ricchezza, lo insegnano Giffoni e il Manifesto di Assisi»

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Autenthic Amalficoast il blog sulla Costiera Amalfitana

Attualità

Padre Enzo Fortunato: «La diversità è una ricchezza, lo insegnano Giffoni e il Manifesto di Assisi»

Scritto da (redazione), sabato 31 luglio 2021 21:12:43

Ultimo aggiornamento sabato 31 luglio 2021 21:12:43

Uomo, futuro, coraggio, bellezza, diversità, inclusione, comunità, green economy, sostenibilità, ricchezza, ambiente, coesione sociale, pace, gentilezza: sono queste, in ordine sparso, le parole che risuonano con forza nella Sala Blu nel corso dell'incontro dei giffoner con i promotori del Manifesto di Assisi, Ermete Realacci e padre Enzo Fortunato. Parole tutte legate da un filo e tutte, a loro volta, legate al mondo di Giffoni. Una delle chiavi del Manifesto - afferma Realacci - è la percezione che la diversità è una ricchezza. E questo è quanto ho visto rappresentato nel film di Giffoni".

"Un'economia a misura d'uomo contro la pandemia e la crisi climatica": è questo l'obiettivo del Manifesto che vede tra i promotori proprio il presidente della Fondazione Symbola e il direttore della Rivista San Francesco. Ai giovani della IMPACT!, padre Fortunato porta il saluto dell'Assisiate patrono d'Italia: "Pace e bene, vi porto il saluto di San Francesco. Penso - spiega - che il futuro dei ragazzi è scritto in questo nome, Francesco. Il Papa ha spiegato bene il perché, quando ha detto che Francesco è l'uomo della pace. E io penso che il vostro cuore desideri la pace e che voi giovani abbiate una grandissima idealità che è capace di mettere in crisi anche i genitori, la scuola, la politica. Voi volete un mondo inclusivo". Il nome Francesco indica anche "l'uomo che ama e cura il creato, l'ambiente. Ermete - sorride padre Enzo - sull'ambiente ha fatto le guerre, guerre pacifiche ovviamente".

Chiamato in causa, Realacci parla di "una sfida che si vince insieme. Ho un lungo impegno ambientalista- racconta -ma non ho mai amato l'ambientalismo che parla solo di sventura". Al contrario, tanto la "gentilezza" quanto il "non lasciare solo nessuno sono valori molto importanti". E citando un passo del Manifesto di Assisi, il presidente di Symbola sostiene che l'Italia sia in grado di mettere in campo "risorse ed esperienze che spesso non siamo in grado di valorizzare. Noi siamo convinti che non c'è nulla di sbagliato in Italia che non possa essere corretto con quanto di giusto c'è in Italia". L'Italia, che "a volte anche in campo industriale non sa valorizzare i nostri punti di forza", è necessario che"non perda questa occasione" e che la leghi ad "altri suoi valori che la rendono unica, a iniziare dalla bellezza".

Uno dei concetti evidenziati dal Manifesto di Assisi e ripercorsi in sala è quello della green economy che rende più competitive le aziende e produce posti di lavoro. "Le persone che sono al potere spesso non sanno leggere la realtà- afferma Realacci -La fondazione Symbola cerca di capire come stanno le cose e ha capito che l'economia italiana è più forte quando si muove in campo ambientale. La pandemia ci ha dimostrato che ogni tanto bisogna cambiare modulo di gioco sennò si perde". E ancora: "Il nostro scopo è mettere insieme tutti quelli che vanno in una certa direzione.Tra i firmatari del Manifesto ci sono associazioni ma anche imprese e istituzioni. Bisogna capire che bisogna muoversi tutti insieme senza lasciare indietro nessuno".

E padre Fortunato, riprendendo il discorso, racconta: "A Cannara, vicino ad Assisi, alcuni anni fa, nel luogo dove San Francesco palava agli uccelli si voleva realizzare un campo con pannelli solari". L'idea non ebbe seguito, ma la notizia richiamò l'attenzione della stampa. "Ogni cambiamento ha dei costi in termini di visione, di modo di vedere - spiega - Credo che questa sia la prima cosa da abbattere. Poi da abbattere ci sono i costi reali. Ma chi sta mettendo in atto il cambiamento corre veloce, è avanti e guadagna. Il cambiamento porta un guadagno enorme e questo guadagno lo si dovrebbe legare alla prospettiva di un'economia a misura d'uomo, condivisa. Vi è un'economia il cui guadagno se viene reinvestito fa crescere l'azienda, crea più occupazione e crea un mondo meno diseguale".

Da qui il messaggio di speranza di padre Fortunato ai giffoner: "Se dipende dai grandi non andiamo lontano perché guardano il mondo con la logica dell'interesse personale, aziendale o politica, perdendo di vista il bene comune. Ci sono momenti in cui dobbiamo pensare al bene di tutti. E io, grazie a voi ragazzi, sono molto rincuorato".

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

«Accorpare l'Alberghiero di Cava de' Tirreni con Salerno o Maiori», la proposta di Sonia Alfano (FdI)

«Ho chiesto al Presidente della Provincia di Salerno di valutare per il prossimo anno scolastico, l'accorpamento dell'Istituto Alberghiero di Cava de' Tirreni con il "R. Virtuoso" di Salerno o con il "P. Comite" di Maiori: tale richiesta nasce dalle esigenze del territorio di non perdere un indirizzo...

Costa d'Amalfi, installate 12 colonnine di ricarica elettrica da Maiori a Positano [LA MAPPA]

Cresce l'impegno del Distretto Turistico Costa d'Amalfi e la Rete Sviluppo Turistico Costa d'Amalfi verso la sostenibilità. Un impegno che non si traduce solo nel mettere in atto progetti per trasformare la Costiera Amalfitana in una destinazione volta a un turismo sempre più responsabile, ma anche una...

Salerno, CV Rosario Loreto nuovo comandante Capitaneria di Porto. La visita in Costiera Amalfitana [FOTO-VIDEO]

Cambio della guardia al vertice del Compartimento Marittimo di Salerno. Il Capitano di Vascello Daniele Di Guardo termina la sua esperienza al comando della Guardia costiera provinciale cedendo il testimone al pari grado Rosario Loreto. Domani la cerimonia ufficiale a Salerno. Intanto questa mattina...

Efficienza energetica e tutela del paesaggio: sulla Statale Amalfitana eliminati cavi aerei

Prosegue in Costiera Amalfitana il piano di "restyling energetico" realizzato da Enel Distribuzione. Nei giorni scorsi i tecnici e gli operai del nucleo distaccato della Costiera Amalfitana di Enel sono stati impegnati nel comune di Amalfi, più precisamente in Via Augustariccio, nella frazione di Vettica,...

Elezioni comunali, in piccoli centri con per liste uniche numero votanti non inferiore al 40%

di Emiliano Amato Nuove disposizioni speciali in materia di quorum di validità per le elezioni del sindaco e del consiglio comunale per il 2021 nei comuni fino a 15.000 abitanti ove sia stata ammessa e votata una sola lista. Le novità introdotte dal decreto legge 25/2021, come convertito dalla legge...