Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 7 minuti fa S. Agnese vergine

Date rapide

Oggi: 21 gennaio

Ieri: 20 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Egea Gas & Luce. La casa delle buone energie, presto in Costiera Amalfitana. EGEA energie del territorioPasticceria Gambardella a Minori le tradizioni e i sapori della Costa d'Amalfi dal 1963Connectivia Internet da 9 euro al mese con tablet a 40,80 euro. Voucher 500 euro bonus digitaleAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniAttualitàLa Costiera che crolla: urge ripensare alla mobilità

MielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiLa casa delle buone energia: EGEA energie del territorio. Presto in Costiera AmalfitanaGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Acquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Attualità

La Costiera che crolla: urge ripensare alla mobilità

Scritto da (Redazione), giovedì 2 gennaio 2020 10:08:03

Ultimo aggiornamento giovedì 2 gennaio 2020 10:08:03

di Paolo Russo*

Entro subito in tema e lo dico forte, un po' estremizzato e parecchio provocatorio: io penso che la Costiera Amalfitana sia diventata, al giorno d'oggi, incompatibile con la circolazione veicolare privata. Lo so, a questo punto molti lettori e tutti gli albergatori smettono di leggere e vanno a farsi un caffè. Fanno male, perché il concetto è solo apparentemente folle/autolesionista, in realtà è lo strumento (magari radicalizzato) per significare che a salvare la Costa è indispensabile un mutamento antropologico: che modifichi il nostro modo di pensare e di essere. Faccio un passo indietro e mi ricollego all'apprezzabile appello De Masi/Scurati/Padre Enzo, che ha la sua forza nella generalità dei suoi destinatari, e il suo limite nella genericità dei contenuti.

Ci armiamo tutti della migliore volontà, d'accordo, ma per cosa? Scelte politiche nuove, investimenti sulla sicurezza e il rispetto ambientale? Sacrosanti, ma ciò che deve cambiare è la cultura diffusa, i comportamenti quotidiani, la responsabilità verso un futuro che fingiamo non ci appartenga. Vengo al punto: se non ci fosse stato il prolungato blocco della statale e del traffico veicolare, il dissesto della costiera avrebbe avuto l'impatto mediatico ed emotivo che ha ricevuto? Ci avrebbe colpito allo stesso modo? Temo che il vero detonatore della preoccupazione e dell'indignazione generali sia stato la forzosa rinuncia a usare l'automobile, e questo è preoccupante. E lo è tanto di più perché qui da noi l'automobile è passata da dispositivo di accrescimento della libertà a strumento di sofferenza collettiva. Ma veramente ciò che vogliamo sono altre strade, altri parcheggi, altri Suv?

Altre nevrosi, altro smog, altre infinite code? In questi giorni di chiusura della 163 noi camminatori/pedalatori indefessi stiamo vivendo un'esperienza straordinaria: andando da Maiori a Capo d'Orso sentiamo il rumore del mare, lo scroscio del vento, percepiamo la sequenza degli alberi, alziamo lo sguardo per contare le nuvole. Eccetera. E possiamo fermarci su un muretto a riflettere: non sarà il caso di ripensare tutta la mobilità? Di ripristinare al più presto la strada statale, ma di pensare finalmente anche ad altro? A un trasporto pubblico potenziato (intendo: molto, molto, molto potenziato, magari introducendo un po' di sana concorrenza); a un mare e ad approdi che consentano i trasporti per 8 (ma anche 9, o 10 se non più) mesi all'anno (intendo: trasporti veri di persone, a orari utili, a prezzi accessibili, ci sono persino margini di redditività); a una (fantascientifica? No) alternativa ferroviaria; e finalmente, realizzato progressivamente anche solo in parte tutto questo, alla vituperata, censurata, demonizzata limitazione alle automobili private che in altri distretti turistici è già operante e accettata con successo. A questo punto gli ultimi tre lettori che restano si chiederanno se io non sia un sostenitore dell'indigesta decrescita!

Li rassicuro, non lo sono affatto, penso anzi che un ripensamento della cultura dell'auto sia foriero di sviluppo non soltanto immateriale ma anche in termini di reddito e lavoro. E di turismo. Terminato il loro caffè, anche gli albergatori potrebbero iniziare a pensarci...

*docente di Diritto, Consigliere comunale di Minori

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Erchie d’inverno: il fascino e l’abbandono nelle foto di Armando Montella

Un atto di denuncia in cui l'ammirazione verso la bellezza e la potenza della natura si mescolano all'indignazione. Attraverso una carrellata di dieci scatti il fotografo per passione Armando Montella mostra le luci e le ombre di Erchie, l'incantevole borgo affacciato sul mare della Costiera amalfitana...

Meteo, weekend 16-17 gennaio con freddo e gelo. Neve anche a bassa quota

Si profila un weekend, quello del 16-17 gennaio, particolarmente freddo su tutta l'Italia. L'arrivo di gelide correnti da Nord-Est determinerà un drastico calo termico, con temperature sotto le medie stagionali soprattutto al Centro-Sud. Sabato sarà una giornata molto fredda anche per l'effetto di forti...

Da Agerola ad Erchie, l’ultima transumanza in Costa d’Amalfi al tempo del coronavirus

Dai freddi monti di Agerola alle più miti temperature del caratteristico borgo di Erchie per svernare. Non è una scelta di tipo turistico ma l'ultima transumanza ancora in vita in Costiera Amalfitana. Due volte l'anno, di notte, percorrendo la strada Statale 163 Amalfitana, Giovanni, Franchina e i loro...

Comitato “Tuteliamo la Costiera Amalfitana”: «Comune Maiori nega gli atti sul depuratore»

«Mentre il sindaco di Maiori nega gli atti, anzi, dice di non esserne in possesso, il sindaco di Minori procede con i lavori preliminari al depuratore nel Demanio». Il comitato ambientalista "Tuteliamo la Costiera Amalfitana" riaccende i riflettori sul discusso progetto di realizzazione del nuovo impianto...

Emergenza Covid a Ravello, Farmacia Cannavale dona al Comune 300 mascherine FFP2 e 5 saturimetri

A Ravello, colpita dall'emergenza epidemiologica, non si ferma la gara di solidarietà. Dopo le donazioni di mascherine e dispositivi della Farmacia Russo, la dottoressa Aurora Cannavale, titolare dell'omonima farmacia di Casapesenna, ha donato al Comune di Ravello 300 dispositivi FFP2 e 5 saturimetri....