Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 6 ore fa S. Apollonio martire

Date rapide

Oggi: 10 aprile

Ieri: 9 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Gambardella Pasticceria e Liquorificio artigianale, a Minori in Costiera Amalfitana i dolci della tradizioneEgea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriConnectivia Internet da 9 euro al mese con tablet a 40,80 euro. Voucher 500 euro bonus digitaleGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureMielePiù la scelta infinita, arredo bagno, Clima, Riscaldamento, azienda leader in Campania per la vendita e distribuzione di soluzioni tecniche per la climatizzazioneVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De Riso

Tu sei qui: SezioniAnnunciScala, presentato il libro di Mons. Giuseppe Imperato su Don Pansa e Sant’Alfonso Maria de Liguori

Edil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiMielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

Annunci

Scala, presentato il libro di Mons. Giuseppe Imperato su Don Pansa e Sant’Alfonso Maria de Liguori

Scritto da (Redazione), sabato 1 agosto 2020 19:25:10

Ultimo aggiornamento sabato 1 agosto 2020 19:25:10

Nella splendida cornice del Duomo di Scala, ieri sera (venerdì 31 luglio), è stato presentato il volume di Mons. Giuseppe Imperato: "Don Giuseppe Pansa e Sant'Alfonso Maria de Liguori. Il prete amalfitano promotore della venuta a Scala del fondatore della Congregazione del Ss. Redentore", pubblicato a cura della Proloco Scala - Costa d'Amalfi nel contesto delle celebrazioni per il 50esimo anniversario della sua fondazione.

L'evento è stato aperto dalla diffusione di un video sulla vita e la missione di Sant'Alfonso, cui sono seguiti gli indirizzi di saluto portati dal parroco di Scala Padre Vincenzo Loiodice e dal presidente della Proloco Luigi Giordano, che ha ricordato il suo legame viscerale con la terra natia nonostante la ricerca di lavoro l'avesse portato a cercare fortuna altrove.

L'introduzione ai lavori è stata affidata a Ricciotti Mansi, socio fondatore della Proloco, che ha ripercorso la storia dell'ente e il contributo che l'Autore del volume ha portato non solo alla vita del Sodalizio, ma soprattutto alla diffusione e promozione della conoscenza del rapporto tra Sant'Alfonso de Liguori, Suor Celeste Crostarosa e la città di Scala: culla del duplice istituto del SS. Redentore, come ebbe a intitolare un suo testo il sacerdote ravellese Luigi Mansi.

All'intervento introduttivo, sono seguiti gli autorevoli contributi di Don Carlo Magna, vicario foraneo della forania di Campagna - Colliano, e di Padre Sabatino Majorano, Preside Emerito dell'Accademia Alfonsiana in Roma.

Don Carlo Magna ha analizzato alcuni aspetti del rapporto tra il prete amalfitano e il ‘santo del secolo dei lumi', partendo dall'elemento dell'amicizia, che nasce da un'attrazione: l'esperienza di Alfonso dinanzi al Santissimo Sacramento.

Non è un'amicizia di carattere informativo, ma nasce da qualcosa di profondo che genera fraternità. La fraternità si traduce nella condivisione, che diventa azione, missione e charitas.

Altra caratteristica del rapporto tra i protagonisti della vicenda - prosegue Don Carlo - è il consiglio, caratteristica dello Spirito Santo, che si traduce nel rapporto con il padre spirituale, attraverso la confessione: luogo del consiglio dove si ci si reca ad aprire al pentimento al consiglio.

Terzo aspetto è l'obbedienza: porgere l'orecchio, ascoltare.

Anche se Don Giuseppe Pansa scompare dall'esperienza alfonsiana per dedicarsi alla cura d'anime della parrocchia di Santa Maria la Manna di Agerola, continua a vivere una doppia fedeltà: al servizio pastorale e all'amicizia di Alfonso. Insomma, il volume offre una traccia di riflessione per poter entrare anche nel cammino della storia della salvezza.

L'ultimo aspetto trattato da Don Carlo Magna è quello grafologico, attraverso i segni della scrittura di Alfonso. Essi denotano queste caratteristiche: stabilità, Alfonso sapeva gestire le sue emozioni e la sua vita interiore; contiguità: scrittura fluida, musicale, che si traduce in un uomo che sapeva comunicare; generosità, uomo che si donava agli altri. L'ultimo segno grafologico è testimonianza della capacità di meditare. Il volume, infine, vuole rappresenta, soprattutto per il laicato, un messaggio di vita, di grazia e di salvezza.

L'articolato e chiaro intervento di P. Sabatino Majorano ha avuto per tema gli elementi che Alfonso Maria de Liguori ha maturato nel breve periodo scalese.

Alfonso nasce da un fermento culturale meraviglioso della Napoli del Settecento, che apre alla fede e rilancia. Rappresenta l'ultimo meridionale capace di far conquistare la nostra cultura all'Europa, attraverso la priorità della realtà sulla teorizzazione, del sentimento come elemento determinante nelle decisioni, contro una dittatura della ragione fredda. Un altro elemento elaborato da Alfonso è quello della prevalenza dell'equitas sullo ius. Il valore della giustizia si esprime nella normativa e colui che la applica deve leggere attuala secondo l'equitas.

Padre Majorano passa dunque a definire gli elementi dell'esperienza scalese.

L'Amicizia: Alfonso a Scala vive l'amicizia, tradotta nel profondo rapporto di corrispondenza con Suor Celeste Crostarosa. Forse l'esperienza di Alfonso a Scala è durata pochi anni proprio a causa della fine drammatica di Suor Celeste, espulsa dal monastero, che poi ha cominciato il cammino altrove. Se fosse rimasta a Scala, Alfonso sarebbe stato più presente.

Esperienza dell'abbandono e quella dell'amicizia.

La Chiesa - prosegue P. Majorano - è una comunità dove si cammina insieme e dove l'amicizia maschile e femminile è un elemento fondante. Alfonso a Scala matura l'idea, attuata nel magistero di Papa Francesco, di una Chiesa in uscita, che deve andare dove c'è bisogno.

Altro elemento di attualità è il diritto dei poveri alla preghiera, al canto, alla scrittura, alla festa. Alfonso si schiera dalla loro parte. Una proposta in cui nessuno può essere escluso. Alfonso ha messo sulle labbra degli umili i concetti più alti.

Terzo aspetto è quello della fragilità. Sulle montagne di Scala Alfonso capisce che il motivo per cui molte persone non conoscono il vangelo non è perché non ne hanno voglia, ma perché non si evangelizza a sufficienza.

Ultimo elemento è la bellezza dei luoghi. Gli orizzonti della Costiera sembrano essere tradotti da Alfonso anche in alcune pagine iniziali della "Pratica di amar Gesù Cristo".

Le conclusioni sono state affidate a Mons. Orazio Soricelli, Arcivescovo di Amalfi - Cava de'Tirreni, che ha fatto sintesi dei contributi presentati da Padre Majorano e da Don Carlo Magna, evidenziando anzitutto la contemporaneità anagrafica dei due protagonisti della vicenda.

Ha sottolineato infine che Sant'Alfonso ci ha lasciato un supremo insegnamento: quello di essere una comunità incarnata, missionaria, in cui la Chiesa deve essere il luogo di Misericordia, attraverso la predicazione instancabile dell'amore di Dio.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Annunci

Cava de' Tirreni-Vietri sul Mare: a breve riapertura della strada "Avvocatella"

Continua il lavoro della Provincia di Salerno per riaprire in sicurezza la SP 75 detta "Avvocatella". I lavori di ripristino sono cominciati al termine della messa in sicurezza, da parte dei proprietari, del costone roccioso che sporge sulla strada. «Stiamo proseguendo con celerità - afferma il Presidente...

Maiori, si inaugura il nuovo centro vaccinale al Porto. Diretta di Uno Mattina

Sarà inaugurato domani, venerdì 9 aprile, il nuovo centro vaccinale della Costa d'Amalfi. Presso il porto turistico di Maiori all'interno della tenda dell'Esercito Italiano proseguirà la campagna vaccinale per gli abitanti della Costiera. Domani, alle 7,30, la trasmissione Uno Mattina di Rai Uno stabilirà...

Enel, 9 aprile interruzione elettrica a Maiori

L'Enel comunica che venerdì 9 aprile, dalle 9:00 alle 12:30, verrà interrotta la fornitura di energia elettrica in alcune zone del comune di Maiori per lavori di manutenzione degli impianti (strade e numeri civici sono riportati nell'immagine di seguito). Durante lo svolgimento dei lavori potrebbe momentaneamente...

Enel per l'efficienza energetica e il paesaggio: a Ravello eliminati tralicci a Via San Martino

Prosegue in Costiera Amalfitana il piano di "restyling energetico" realizzato da Enel Distribuzione. Nei giorni scorsi i tecnici e gli operai del nucleo distaccato della Costiera Amalfitana di Enel sono stati impegnati nel comune di Ravello per lavori di interramento delle linee elettriche a favore dell'efficienza...

“Maiori chiama chi ama Maiori”: domenica manifestazione ambientalista sul lungomare

Con lo slogan "Maiori chiama chi ama Maiori" il Comitato "Tuteliamo la Costiera Amalfitana" chiama a raccolta tutti i cittadini, i rappresentanti politici, gli enti e le associazioni che hanno a cuore il terriotorio della Costiera amalfitana e una reale politica di salvaguardia dell'ambiente e del mare...