Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 minuti fa S. Pietro crisologo

Date rapide

Oggi: 30 luglio

Ieri: 29 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Il Festival della Musica di Ravello - Il Programma del Ravello Festival 2021 EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaConnectivia Internet in fibra fino a 200MBit a 22,90 al mese Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiPasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneGenea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: RubricheCuriositàSalvatore Quasimodo rapito dal fascino di Amalfi

Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiRavello Festival 2021 - il Festival della Musica di RavelloFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiLIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoIl Limone IGP Costa d'Amalfi Granato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletano

MielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeAutenthic Amalficoast il blog sulla Costiera Amalfitana

Curiosità

Salvatore Quasimodo rapito dal fascino di Amalfi

Scritto da Mariarosaria Pisacane (redazione), lunedì 22 giugno 2020 22:12:28

Ultimo aggiornamento lunedì 14 giugno 2021 07:44:23

di Mariarosaria Pisacane

Da un archivio storico spunta una foto in bianco e nero che ritrae due uomini intenti a passeggiare. A un osservatore poco attento potrebbe apparire un'immagine qualunque, ma non è così. L'insegna sullo sfondo è già di per sé decisiva a collocare geograficamente dove è stata scattata: siamo ad Amalfi, nel bel mezzo della scenografica Piazza Duomo, davanti all'ingresso della Pasticceria Pansa. Osserviamo, adesso, l'uomo sulla sinistra, vestito di scuro con cappotto lungo a doppio petto, cappello a bombetta, baffi corti e regolari: è Salvatore Quasimodo durante uno dei suoi soggiorni nella cittadina costiera, dove giunse per la prima volta il 20 gennaio 1966, invitato dal professor Giuseppe Liuccio (a destra nella foto), all'epoca presidente della locale Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo.

«Sono a casa mia. Qui respiro aria e profumo della mia Sicilia». Furono queste le prime parole pronunciate dal poeta siciliano, premio Nobel per la letteratura nel 1959, che strinse un rapporto di appartenenza con questa terra profondo e immediato: subiva il fascino di Amalfi, del brulicare di vitalità che si snoda in quel dedalo intricato di vicoletti, rue e supportici medievali, dove i raggi del sole riescono a fatica a penetrare illuminando balconi fioriti, edicole votive e piccole chiese. Agrumeti e limoneti rigogliosi, vanto dell'agricoltura costiera, che, sfidando il terreno impervio, accompagnano ancora adesso il crinale delle montagne che si spingono verso il mare senza soluzione di continuità. E poi gli elementi architettonici di influenza araba, commistione armonica di culture che avranno sicuramente riportato alla memoria le tante analogie con la sua Sicilia. Per Quasimodo, insomma, Amalfi era una seconda casa, un luogo a lui familiare a cui dedicò un elogio.

"Qui è il giardino
che cerchiamo sempre e
inutilmente dopo i luoghi
perfetti dell'infanzia.
Una memoria che avviene
tangibile sopra gli
abissi del mare, sospesa
sulle foglie degli aranci
e dei cedri sontuosi
negli orti pensili
dei conventi"

Proprio ad Amalfi, dove era stato invitato a presiedere la giuria di un premio di poesia, il 14 giugno 1968 Salvatore Quasimodo fu colto da un malore improvviso e morì all'hotel Cappuccini, nelle "stanze aperte al sole della vita, memore della felicità antica che sempre ispirò la sua poesia".

Anche Quasimodo, pertanto, rientra nel novero di personaggi illustri che erano frequentatori abituali della Pasticceria Pansa di Amalfi, così come Ibsen, Wagner e Longfellow: una lunga storia familiare che dal 1830 ha legato in maniera indissolubile il suo nome a una cittadina e a un'idea di pasticceria che, pur evolvendosi negli anni, non ha mai perso di vista la bussola della tradizione. Locale Storico d'Italia dal 2001, è un piccolo museo dell'ospitalità che assume le forme eleganti della facciata di inizio Novecento, con volte a crociera e arredi d'epoca che fanno da cornice a un'esperienza emotiva prima ancora che di gusto. Ha un certo sapore romantico il pensiero che quegli specchi dorati abbiano assistito ai più grandi cambiamenti della storia d'Italia, osservato il mutare delle mode e dei costumi dell'epoca, riflesso le immagini di intere generazioni di uomini e donne, protagonisti inconsapevoli di quasi due secoli di attività.

 

>Leggi anche:

Nell'aristocratica Ravello con Salvatore Quasimodo

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Curiosità

«Radici salde e nuova linfa»: Insieme per Ravello lancia la sfida elettorale

«Radici salde e nuova linfa». Sono questi i punti basilari da cui il movimento Insieme per Ravello intende affrontare la prossima competizione elettorale che, presumibilmente, si svolgerà fra il 3 e il 10 ottobre prossimi. In un manifesto affisso questa mattina, sulle bacheche cittadine, nel giorno di...

Nelle acque di Vietri sul Mare il battesimo dei nuovi testimoni di Geova

A diverse persone che si sono recate sulla spiaggia di Vietri sul Mare nello scorso fine settimana è capitato di assistere ad un evento insolito: il battesimo in acqua di alcuni nuovi aderenti alla religione dei Testimoni di Geova. Questi ultimi, infatti, non battezzano neonati ma solo persone che consapevolmente...

A Furore torna di moda la “Marenna” a volo a volo...

"Marenna" è un termine napoletano corrispondente all'italiano merenda, a sua volta derivante dal verbo latino merere, che significa meritare. A dover meritare la merenda era, in tempi remoti, ‘o faticatore che veniva chiamato a zappare o a purta' ‘ncuollo dal signore possidente, proprietario di terreni...

Partitella tra amici al campetto di Amalfi. C'è anche Alessandro Nesta [FOTO]

Non perde mai occasione per trascorrere le proprie vacanze in Costiera Amalfitana, Alessandro Nesta. L'ex difensore di Lazio e Milan, campione del mondo 2006, ex allenatore di Perugia e Frosinone, si tiene sempre in forma e non rinuncia al richiamo del pallone. Durante il suo soggiorno amalfitano ha...

Esultanza Italia sull'aereo: Rino Anastasio non riesce a contenere la gioia degli Azzurri [VIDEO]

E' Lorenzo Insigne il mattatore della Nazionale di Calcio, specie fuori dal campo. Il gol del 2 a 1 ieri al Belgio è stata una vera e propria magia. Ma il capitano del Napoli è capace anche di altro con gag e scherzi nello spogliatoio. E i festeggiamenti per l'accesso in semifinale, ieri sera sono proseguiti...