Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 10 ore fa S. Pietro Eymard sac.

Date rapide

Oggi: 26 febbraio

Ieri: 25 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLauro & Company, Amalfi, Ravello, pitture e porte per interni, Idropittura, Porte blindate, ferramenta, casseforti, prodotti per alberghi, solventi, Boero, Vernici, OIKOS, BOEROLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'AmalfiMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a Minori

Tu sei qui: RubricheCuriositàFranco Di Mare annuncia suo nuovo romanzo. Sarà ancora ambientato a Bauci, paese immaginario della Costiera Amalfitana

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiFrai Form Ravello ed il dott. Lanzieri augurano a tutti i lettori de Il Vescovado un sereno NataleSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte FacebookCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Curiosità

Franco Di Mare annuncia suo nuovo romanzo. Sarà ancora ambientato a Bauci, paese immaginario della Costiera Amalfitana

Scritto da (Redazione), sabato 23 febbraio 2019 16:15:16

Ultimo aggiornamento sabato 23 febbraio 2019 17:26:43

Nella sua rubrica "Sarò Franco" del Corriere del Mezzogiorno oggi in edicola, il giornalista RAI Franco Di Mare, conduttore del programma "Uno Mattina", annuncia di voler lavorare a un nuovo romanzo ambientato ancora a Bauci, la città invisibile di Italo Calvino, in cui già ambientò il suo "il Caffè dei miracoli" (edito da Rizzoli).

Un paesino arroccato, un po' distaccato anche se spesse volte si ritrova al centro del mondo (delle polemiche), con le sue storie, i suoi personaggi, i suoi paradossi, talvolta incomprensibili.

Proprio come accade a Ravello, il paese a cui realmente sembra essersi ispirato Di Mare che, da giornalista di razza, dimostra di conoscerne dettagliatamente fatti e misfatti. Di seguito il suo articolo.

Ritorno a Bauci (in Costiera). Luogo-paradigma di vizi e virtù

Appunti per un romanzo su Bauci, un paese di fantasia che prende il nome di una delle città invisibili di Calvino, un luogo inesistente nel quale ho già ambientato tre storie. Paese immaginario, certo, ma collocato in un'area geografica reale, la meravigliosa Costiera amalfitana, con le spalle appoggiate in modo indolente ai monti Lattari e il volto rivolto verso il mare. Un paese che è paradigma delle virtù (tante) e dei vizi (altrettanti) del nostro Paese e in particolare del nostro Sud. Un luogo dove d'estate anche il più impreparato dei camerieri parla almeno due lingue oltre la sua, un centro internazionale, frequentato dal jet-set cultural mondano, piccolo gioiello cosmopolita e schizofrenico.

Perché d'inverno, chiusi gli alberghi, i ristoranti e le botteghe di souvenir, Bauci ritorna paese, con tutte le idiosincrasie proprie dei piccoli centri isolati dal resto del mondo, non ultima delle quali una sottile spocchia verso i turisti - in fondo mal sopportati - e una incredibile tendenza al complotto e al masochismo. Nessun paese è così vocato all'autolesionismo come Bauci.

Il suo sindaco odia così tanto il suo rivale politico che se fossero gli unici sopravvissuti a un naufragio e finissero insieme nello stesso canotto, lui lo bucherebbe pur di fargli dispetto.

Nel primo romanzo della saga su Bauci, «il Caffè dei miracoli», il sindaco e il suo rivale politico si facevano la guerra intorno a un progetto di respiro internazionale: la costruzione di un museo che avrebbe dovuto raccogliere le opere degli artisti internazionali che avevano eletto Bauci a buen retiro. Una sorta di petit Beaubourg della Costiera, insomma. Quello che mi premeva di mettere in evidenza era la resistenza al nuovo, una propensione dello spirito che, seppur propria di tutti gli esseri umani ad ogni latitudine, nei piccoli centri assume dimensioni tragicomiche e grottesche, come sa chiunque abbia letto Chocolat di Joanne Harris.

Gli scontri politici, le rivalità, i progetti, gli odi e gli amori, la vita di comunità nei piccoli centri diventano la trama di un racconto che è locale e nazionale allo stesso tempo, come dimostrano la Vigata di Camilleri e la Bellano di Andrea Vitali. Le strade e le piazze dei paesi si trasformano nel palcoscenico naturale di una commedia umana straordinaria, cinica e meravigliosa, dove si ritrovano personaggi familiari, che conosciamo da sempre: il sindaco e il parroco, il farmacista e il capufficio, il cognato, il professore di liceo e il geometra, il furbacchione e lo scemo del paese, il barista e la bellona, lo straniero stanziale, il notaio e il vecchio saggio seduto in un angolo della bocciofila.

I protagonisti del mio prossimo romanzo dunque sono quelli eterni della comédie humaine, profili e caratteri presi in prestito arbitrariamente e in modo casuale dalla letteratura e da quella inesauribile fonte d'ispirazione che sono le nostre terre.

Titolo provvisorio: «Il vernissage di Bauci».

Personaggi e interpreti:

il sindaco,

la sua signora, pittrice di scarsa fortuna,

il fido consigliere del primo cittadino,

l'esperto d'arte arrivato dall'estero,

due giornalisti locali in aperta rivalità, uno amico del sindaco, l'altro suo nemico giurato;

il prete, coinvolto suo malgrado nella querelle,

i consiglieri comunali tutti e la sede del consiglio comunale, teatro di scontri, vendette e complotti.

E ancora: il maresciallo dei carabinieri, di origini siciliane ma ormai baucese d'adozione.

Il titolare del bar, luogo di incontro, vera agorà del paese, dove si tessono trame e si disegnano strategie.

La trama:

Costruito — non senza difficoltà — il museo di arte contemporanea di Bauci, l'amministrazione comunale si trova di fronte alla difficoltà della sua gestione. Il progetto doveva essere, sulla carta, il trampolino di lancio del paese nel novero internazionale delle città d'arte. Ma le buone intenzioni naufragano sulla cattiva gestione e sulla rissosità dei soci. Il sindaco allora avoca a sé ogni potere decisionale, fa fuori tutti, cambia lo statuto e nomina presidente un esperto d'arte francese, un uomo mite (ma altrettanto furbo) ripescato dalla pensione dietro lauto compenso. Costui in passato aveva diretto la reggia di Versailles però, non conoscendo bene la situazione, nomina come suo attaché il fido consigliere del primo cittadino, uno che di arte non capisce nulla, ma ovviamente la cosa non è esiziale: l'importante è che il primo cittadino non perda il controllo del museo e delle sue attività.

Fino a quel momento, il museo di Bauci aveva ospitato mostre itineranti di caratura internazionale. Ma stavolta, non si riesce a venire a capo di un progetto che sia uno. Nessuno sa nulla. Intanto, il fido consigliere ci prende gusto e, sfuggito al controllo del sindaco e dell'esperto francese, progetta la ripresa della stagione museale organizzando una mostra di artisti locali, il più noto dei quali aveva realizzato una personale in una saletta della chiesa di Lettere, messa a disposizione per l'occasione dal parroco del paese. Insomma, a un passo dalla stagione estiva e dalla riapertura dei grandi alberghi, a Bauci la confusione regna sovrana, mentre il sindaco emigra temporaneamente all'estero per sposare la sua bella con una cerimonia in pompa magna e — temendo un calo di consensi — organizza una rete di spionaggio clandestina per tenere sotto controllo il suo rivale politico. Intorno alla vicenda si fanno la guerra i due giornali locali, uno pro e uno contro. Mentre il maresciallo della benemerita controlla da lontano.

La conclusione della trama (abbozzata peraltro in modo grossolano) non ve la rivelo, per non togliervi il gusto della lettura. Ovviamente, ogni riferimento a fatti, persone, eventi reali è da considerarsi puramente casuale, trattandosi di un'opera di pura fantasia.

Ma questo non ve lo devo nemmeno spiegare. O no?

>Leggi anche:

Chi De Masi ferisce... Di Mare perisce

«Le occasioni perse di Ravello», Franco Di Mare torna a parlare di Fondazione e Auditorium

Reality o fiction?

'Il caffè dei miracoli', ultimo libro di Franco Di Mare ispirato alla dimensione Ravello

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Curiosità

Giornata nazionale del gatto, ecco perché si celebra il 17 febbraio

A pelo corto o lungo, con il pedigree o senza, dall'indole tenera e affettuosa o indipendente: i gatti sono parte integrante della vita di milioni di italiani, e il 17 febbraio si celebra la loro festa. Per rendere omaggio ai felini, in concomitanza con la Giornata nazionale a loro dedicata, sono stati...

La mano "a cuoppo" che diventa un'emoji

La mano "a cuoppo" diventa un'emoji. Il gesto italiano forse più famoso al mondo, traducibile in "ma che dici?", è stato disegnato e sarà reso disponibile nelle tastiere dei dispositivi Android e iOS entro il 2020. "Un gesto tipicamente italiano" La mano sarà presente nelle diverse sfumature di carnagione...

Venerdì 17, tra superstizione e leggenda

Oggi è venerdì 17. Siete superstiziosi? Secondo quanto si narra rispetto a questo giorno, tutto ciò che non dovrebbe accadere, oggi succederà! Quindi occhi bene aperti perché ogni piccolo dettaglio potrebbe essere presagio di sventura: gatti neri che attraversano la strada, pane capovolto a tavola, rovesciare...

Gli assegnano il numero del Duomo di Ravello. Continue chiamate per matrimoni

Non c'è più pace per una famiglia di Ravello da quando si è vista assegnare un nuovo numero telefonico. Chiamate ad ogni ora del giorno con una sola richiesta: la prenotazione di matrimoni religiosi. Già perché quello è lo storico numero di telefono del Duomo di Ravello che di recente ha formalizzato...

Ultimo tuffo del 2019 in Costiera Amalfitana: Alfonso e Jacqueline brindano al nuovo anno [FOTO]

Come da consolidata tradizione, in Costiera Amalfitana sono i coniugi Vuolo a chiudere l'anno solare in "bikini e prosecco". Nel pieno rispetto dell'usanza, questa mattina Alfonso Vuolo e sua moglie Jacqueline Evans hanno brindato sulla meravigliosa spiaggia di Castiglione nell'ultimo giorno del 2019....