Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 34 minuti fa S. Chiara da Montefalco

Date rapide

Oggi: 17 agosto

Ieri: 16 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialePasticceria Artigianale Gambardella, a Minori in Costiera Amalfitana, tutto il gusto e la dolcezza della tradizioneA Scala "Luci della Costiera": Storytelling, illuminazione artistica, videomappingCaseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàRavello Festival 2022, è tutto pronto per la settantesima edizioneLa storica Pasticceria Pansa di Amalfi presenta: Il Pan di Amalfi, un dolce lievitato straordinario da acquistare anche on lineSupermarket e Supermercati Netto, la convenienza a portata di clickPasticceria Sal De Riso Costa d'Amalfi - Unica sede a Minori in via Roma, 80 - non esistono sedi storiche

Tu sei qui: NecrologiAlla soglia dei 100 anni si spegne Raffaele La Capria, cittadino onorario del Comune di Positano

Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLuci della Costiera 2022 a Scala il comune più antico della Costiera AmalfitanaRavello Festival VXX edizione, è tutto pronto per l'edizione 2022 del Festival della città della musicaGranato Caffè! Vendita e manutenzione macchine per il caffè, cialde, caffè in chicchi e macinato Hotel Villa Romana con SPA - Hotel di Charme in Costiera AmalfitanaDal 1830 la Pasticceria Pansa addolcisce la storia di Amalfi Amalfi Charter, prenota la tua escursione via mare in Costiera AmalfitanaFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessTerra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiGenea Consorzio, Super Bonus 110 percento, lavori di ristrutturazione, efficientamento energetico, Credito d'impostaCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaIl Limone IGP Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto

Necrologi

Positano, Costiera amalfitana, scrittore, morte, La Capria

Alla soglia dei 100 anni si spegne Raffaele La Capria, cittadino onorario del Comune di Positano

Il 30 luglio 2014 fu insignito della cittadinanza onoraria del Comune di Positano «per essere stato viatico di diffusione della stupefacente bellezza di Positano nel mondo»

Scritto da (Redazione LdA), lunedì 27 giugno 2022 12:31:33

Ultimo aggiornamento lunedì 27 giugno 2022 12:31:33

Si è spento nella notte, nella sua casa di Roma, Raffaele La Capria, grande scrittore e saggista. Avrebbe compiuto 100 anni ad ottobre.

Considerato uno dei più grandi narratori contemporanei, La Capria si è imposto come una delle voci più significative della letteratura italiana del secondo Novecento.

Il 30 luglio 2014 fu insignito della cittadinanza onoraria del Comune di Positano «per essere stato viatico di diffusione della stupefacente bellezza di Positano nel mondo, attraverso le straordinarie opere cinematografiche, tra cui "Leoni al sole", che lui stesso ispirò».

La sua ultima volta a Positano nel 2020, quando festeggiò il suo 98esimo compleanno, presentando il nuovo volume "La vita salvata", nell'ambito della kermesse letteraria "Mare, sole e cultura".

«Sono un uomo che ha provato a fare il suo meglio. Qualche volta riuscendoci, qualche volta no. I premi letterari mi hanno incoraggiato. Perché è importante, anche metafisicamente, essere riconosciuti nei propri sforzi. Le sofferenze capitano a tutti e dovrebbero essere sempre convalidate: dagli uomini e da Dio», disse in quell'occasione, tra gli applausi dei presenti.

Oggi lo ricorda il sindaco di Positano, Giuseppe Guida: «Ho avuto l'onore nell'Ottobre 2020 di accogliere il Maestro La Capria durante il mio primo evento pubblico in qualità di Sindaco ed è rimasta impressa nella mia mente la sua estrema semplicità e voglia di trasmettere cultura in ogni sua singola parola. Oggi, lo ringrazio per le belle parole, per il sentito augurio che volle dedicarmi e custodirò con cura i momenti trascorsi insieme a lui. Ciao Maestro!».

E Sigismondo Nastri, decano dei giornalisti della Costa d'Amalfi, gli rende omaggio ricordando una sua pagina bellissima, che riportiamo qui di seguito.

Guappo è il cane a cui ho voluto più bene. Ho amato anche la bassotta Clementina, dal caratterino dispettoso, mordace ma devota. La differenza tra il mio amore per Guappo e quello per Clementina è che Clementina a suo modo era un cane di lusso. Guappo no. L'ho amato perché sembrava portare addosso, nel pelo, nel colore, nelle striature tigrate della pelliccia (una particolarità che incuriosiva la gente), negli occhi, nei movimenti e in tutti i suoi comportamenti, la consapevolezza di essere l'ultimo tra gli ultimi. Com'era umile e poco guappo il mio Guappo! E come ho amato la sua umiltà! Come la cosa più preziosa della terra. Solo lui me l'ha mostrata in modo tale da farmi capire la frase del Vangelo: gli ultimi saranno i primi. Lui era l'ultimo, un povero cane napoletano, di quelli che a Napoli chiamano, anche per il colore del pelo e per la misera apparenza, oltre che per la loro attitudine a cercare nei rifiuti, "can' ‘e munnezza". E tra i rifiuti è stato raccolto, in un vicolo di Napoli, spelacchiato dalla rogna per più di metà del corpo, destinato alla spazzatura. Per questo lo amavo. E ho amato anche certi suoi comportamenti da miserabile, l'eccessiva sua sottomissione, la paura di essere picchiato, una certa vigliaccheria, il modo di abbassare le orecchie aspettando chissà quale punizione quando veniva rimproverato, la sua abitudine di fiutare cacca e piscio di altri cani. Era proprio un cane "‘e munnezza", attaccato a me che ero il padrone. Ma che fiuto aveva Guappo! Era miracoloso. Nessun radar, nessun sofisticato congegno elettronico avrebbe mai potuto uguagliare la qualità del suo fiuto. Se gli buttavi una pietra da una terrazza giù in uno strapiombo pieno di piante e di arbusti, dopo un minuto lui tornava con la pietra in bocca e l'aria trionfante. Io mi meravigliavo ogni volta, cercavo di spiegarmi razionalmente com'era possibile tanta precisione, tanta prontezza. Ho concluso che lui indovinava con un intuito, ma che dico? - con una misteriosa forma di intelligenza - il punto dove la pietra era caduta, e me la riportava. E credo che capisse la mia meraviglia, perché il gioco gli piaceva moltissimo, e mi costringeva in tutti i modi a rilanciargli la pietra, in posti sempre più difficili, per mostrarmi quant'era bravo: "Sono molto più intelligente di quel che pensi, caro mio. E' il fiuto la mia intelligenza" (da: Raffaele La Capria, Guappo e altri animali).

 

Leggi anche:

La Capria si racconta a "Mare, Sole e Cultura": «Positano mi riporta a un tempo beato, quello dei sogni e degli amori» /VIDEO

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank: 100913109

Necrologi

Lutto a Vettica di Amalfi: si spegne a Ferragosto Mario Civale

Si è spento improvvisamente, a Vettica di Amalfi, ieri sera, 15 agosto, Mario Civale. Aveva 90 anni. Ne danno il triste annuncio le figlie Luciana e Serena, i generi, i cari nipoti, i fratelli, i cognati e i parenti tutti. Il rito esequiale avrà luogo domani, mercoledì 17, alle 9.30 nella Chiesa di San...

Sgomento in Costiera Amalfitana per l'improvvisa scomparsa di Gianpio Marra. Domani i funerali.

Dal tardo pomeriggio di ieri, quando è cominciata a circolare la triste notizia, le bacheche social hanno cominciato a riempirsi di messaggi di cordoglio e ricordi personali di Gianpio Marra, scomparso prematuramente a soli 55 anni. Ne annunciano affranti la morte la moglie Barbara Gracceva, i figli...

Gli amici storici di Maiori ricordano commossi il caro Andrea Scannapieco

Lutto a Maiori per la scomparsa di Andrea Scannapieco, a ricordarlo gli amici di sempre in un messaggio inviato alla nostra redazione. "L'incredibile notizia dell'improvvisa dipartita del dott. Andrea Scannapieco lascia noi, amici storici, attoniti, muti, costernati. Con lui scompare un amico sincero,...

Si è spento a Salerno Andrea Scannapieco, fu assessore e consigliere del Comune di Maiori

Si è spento a Salerno Andrea Scannapieco, che fu assessore e consigliere del Comune di Maiori. Ne danno il triste annuncio il figlio Matteo Bruno, le sorelle Angela e Filomena, il fratello Giuseppe, Il cognato Massimo, i nipoti ed i parenti tutti. Le esequie muoveranno domani, 14 agosto 2022, partendo...

A Scala si è spento Francesco Esposito Afeltra, padre del consigliere Lorenzo

È tornato alla casa del Padre Celeste Francesco Esposito Afeltra. Aveva 79 anni. Il padre del consigliere comunale Lorenzo Esposito Afeltra si è spento ieri sera, 11 luglio, all'ospedale di Salerno dov'era ricoverato. Ne danno la triste notizia alla comunità la moglie Maria Cristina, i figli Lorenzo,...

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.