Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Andrea Corsini

Date rapide

Oggi: 4 febbraio

Ieri: 3 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

EGEA l'energia che ti fa sentire a casa, da oggi in Costiera AmalfitanaPasticceria Pansa dal 1830 tutta la dolcezza di Amalfi Hotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiPasticceria Gambardella a Minori, il gusto della tradizione in Costiera AmalfitanaCaseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàConnectivia, Internet Service Provider in fibraSupermarket e Supermercati Netto, la convenienza a portata di clickPasticceria Sal De Riso, capolavori di dolcezza realizzati in Costa d'Amalfi Offerta Granato Caffè a cialde con macchina Frog

Tu sei qui: Lettere alla redazioneIl bisogno di chiarezza

Amalfi Boats Costiera Amalfitana, Charter, Noleggio imbarcazioni, Luxury Boats, Positano, Li Galli, Capri, EscursioniPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Casa Angelina, Ospitalità di lusso e Boutique Hotel in Costiera AmalfitanaMaurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaLa prima cotta, la nuova mozzarella dal gusto antico realizzata dai maestri caseari de La TramontinaMacchina da caffè Baby Frog in offerta a 99,90 per tutti i clienti Granato CaffèCardine SRL, lavori in quota, protezione, prevenzione, pannelli in fune d'acciaio, lavori di edilizia, interventi urgenti post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoHotel Villa Romana con SPA - Hotel di Charme in Costiera AmalfitanaAmalfi Charter, prenota la tua escursione via mare in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaIl Limone IGP Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto

Lettere alla redazione

Il bisogno di chiarezza

Inserito da (ranews), mercoledì 30 maggio 2018 11:46:51

Di Antonio Schiavo

Gentile Direttore, sai che non è mia abitudine replicare alle considerazioni o anche alle critiche che vengono indirizzate al Giornale sui miei pezzi, soprattutto quando le stesse si caratterizzano per compostezza e garbo come nel caso della lettera odierna di Paolo Russo (clicca qui per leggere).

Ritengo stavolta però necessario un doveroso chiarimento sia sulle cose che ho scritto sia sulle osservazioni mossemi dal Presidente del Consiglio Comunale di Minori la cui stima mi onora e che ricambio. Ciò indipendentemente dalla piega che stanno prendendo le cose in queste ore.

1) Non auspico assolutamente un Presidente "Maitre de Cerimonie". Non è un mio appellativo ma quello di illustri studiosi e giuristi che hanno analizzato la nostra Carta Costituzionale e soprattutto la sua concreta applicazione negli anni. Sarei addirittura favorevolissimo ad un sistema che, da parlamentare puro, si trasformasse gradualmente in Presidenziale. Allora sì che il Presidente avrebbe poteri reali e non solo fumosamente descritti. Verrebbero meno, inoltre, tutti gli alibi, le ipocrisie e le interpretazioni (spesso pro domo sua) di tanti che, a corrente alternata, vogliono il Capo dello Stato solo come ratificatore di scelte altrui (dal ’48 ad oggi è quasi sempre stato così) o lo invitano ad avere "sussulti" - che tali sono - di autonomia decisionale e di affermazione delle sue prerogative.

2) Nel caso di specie, si badi bene, non c’è stata opposizione del Presidente su ministri in odore di conflitto di interesse (come avvenne con Previti) o fra poteri (come con Gratteri) ma il rifiuto di nominare un ministro sulla base esclusivamente di opinioni espresse da un economista di chiara fama, su cui si può non essere d’accordo ma che appaiono ampiamente legittime a meno che non si abbia il timore di ledere la maestà delle cancellerie estere. Che continuano a fare la parte del leone infischiandosene dei principi di pari dignità, solidarietà e reciprocità pure previsti nei trattati della cosiddetta Unione Europea.

3) Quelli che oggi abbiamo paura di allarmare sono gli stessi che, a casa loro, finanziano con denaro pubblico le banche, non rientrano nei parametri del famigerato 3% deficit\pil e hanno fatto finta di niente quando gli abbiamo chiesto di condividere con noi l’epocale problema dei migranti. Da questi non accettiamo lezioni e, se c’è da sedersi ad un tavolo e rivendicare modifiche ai vincoli capestro, ciò va fatto perché si è perso anche troppo tempo.

4) Mi sono limitato a ricordare che nella prima e nella seconda Repubblica i nostri Capi di Stato non sono sembrati così puntuali e rispettosi dello stesso articolo 92 oggi issato come vessillo da quelli che temevano un governo non allineato alle loro preferenze (dimenticando quanto espresso dal popolo). Quante occasioni ricorda, gentile amico Russo, di mancate nomine a ministro, sottosegretario e- ahinoi- anche Presidente del Consiglio che cronaca e storia hanno poi giudicato come (per usare un eufemismo) poco degni della carica?

5) Argomento risparmiatori. Da quello che ho letto (nella mia somma ignoranza in materia economica) nel contratto stipulato fra Lega e 5 stelle non si parlava di uscita dall’Euro e quindi da questo punto di vista nessun allarme (a meno di preconcetti) poteva essere sollevato. Ma... le agenzie di rating (società private che fanno gli interessi solo di finanzieri senza scrupoli) minacciavano di declassarci; le stesse cancellerie di cui sopra scagliatesi a più riprese contro la Banca Centrale Europea per la sua politica monetaria non rispondente in toto agli interessi esclusivi delle loro economie ci hanno richiamati all’ordine e noi, immediatamente, a 90 gradi perché, tra le altre sciagure paventate, il debito pubblico sarebbe aumentato a dismisura. Ma ci si è chiesti perché abbiamo un debito così vergognosamente alto? Non è forse il portato di politiche economiche malsane e zeppe di sprechi di sussidi a pioggia, di politiche clientelari, di pensioni baby messe in atto dagli stessi governanti su cui nessun inquilino del Quirinale aveva avuto da ridire e che si pensava di sostenere con l’emissione di titoli di Stato, finiti soprattutto in mano a quegli investitori stranieri che oggi ci strangolerebbero?

E badi, caro Russo, questo non è qualunquismo o (cosa di cui mi taccia) semplificazione di comodo ma semplice rispetto per la realtà che tutti abbiamo sotto gli occhi (dal semplice cittadino come me ad illustri analisti e commentatori non irregimentati).

Inoltre, in tale contesto, quale voce severa si era levata dal Colle per quei provvedimenti che polverizzavano i risparmi, quali leggi sono state rimandate al mittente perché prive di copertura (per decenni - se non erro- abbiamo legiferato in deficit), quanti zelanti (o zeloti) si sono opposti ad un governo esclusivamente sulla base di sospetti, di antipatie , di diktat , in special modo quando lo stesso esecutivo, come nel caso di cui stiamo benevolmente discettando, aveva una evidente maggioranza parlamentare?

Non ne ho memoria.

A meno che, mi si consenta di far aleggiare questo sospetto, alla stregua delle congetture sulla congiura di Salvini, qualcuno non voglia, oggi e improvvisamente, considerare quelle aule come "sorde e grigie" da far occupare surrettiziamente ad un "bivacco di manipoli" non legittimato dalla volontà popolare ma, anzi, sonoramente sconfitto.

Leggi anche:

La Sovranità limitata

Una Sovranità regolata

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank: 107614103

Lettere alla redazione

Disagi trasporto pubblico, bus delle 20 Amalfi-Pontone «parte sempre in anticipo»: la segnalazione di un lettore

Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione di una lettrice in merito a un disagio con una corsa serale espletata dalla Sita. Vorrei gentilmente segnalare che il pullman delle ore 20 che parte da Amalfi ed è diretto a Pontone, Minuta e San Pietro parte sempre in anticipo (è accaduto in tutto questo periodo...

L’occidente sta per dargli ragione: Putin ha già vinto?

Di Paolo Russo* Dopo lo sdegno per l'ignobile aggressione, dopo la condanna per l'inaccettabile attacco militare all'Ucraina, dopo l'orrore per i morti, le bombe, per le torture e le sofferenze vigliaccamente innescate dal folle e criminale attacco russo, dopo tutto questo sembra che l'occidente stia...

Amalfi, ecco i chiarimenti circa una comunicazione associata erroneamente ad una truffa

Riceviamo e pubblichiamo integralmente, secondo quanto prevede la legge 8 febbraio 1948, n. 47 "Disposizioni sulla stampa", la rettifica dell'avvocato Luigi De Vita, in merito a un articolo uscito il 27 dicembre dopo la segnalazione di un lettore in merito a una presunta truffa. Ci teniamo a precisare,...

Strada da Ravello a Castiglione buia e senza strisce, la segnalazione di un lettore: «Ho rischiato incidente»

Riceviamo e pubblichiamo una breve segnalazione che un'automobilista ci ha inoltrato in merito alla strada provinciale ex 373 che collega Ravello alla frazione di Castiglione. Salve, vorrei segnalarvi lo stato in cui versa la strada che da Ravello scende a Castiglione. La sera del 30 dicembre sono stata...

Maiori, da oggi bar chiusi dopo le 2. La proposta del dj vocalist Rosario Sepe: «Si tenga aperto a turno un solo locale per notte»

Com'è ormai noto, da oggi, 1° agosto, e per tutto il mese, è in vigore l'ordinanza sindacale n.32 del 27 luglio, con cui il Comune di Maiori ha introdotto disposizioni atte a disciplinare la movida selvaggia, «sulla scorta delle rimostranze ricevute da numerosi cittadini», vietando ai bar e locali in...

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.