Ultimo aggiornamento 9 ore fa B. Vergine del Carmelo

Date rapide

Oggi: 16 luglio

Ieri: 15 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Ravello Festival 2024 - dal 30 giugno al 25 agosto la 72esima edizione del Festival della Musica in Costa d'Amalfi

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi Il portale online della Costa d'Amalfi

Pasticceria Pansa, una dolce storia lunga due secoliPasticceria Gambardella a Minori, il gusto della tradizione in Costiera AmalfitanaCaseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàConnectivia Fibra diretta e soluzioni tecnologiche avanzate per la tua azienda o la tua Supermarket e Supermercati Netto, la convenienza a portata di clickSal De Riso Costa d'Amalfi, acquista i dolci del maestro pasticcere più amato d'Italia sul sito ufficiale Sal De Riso ShopHotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiMaurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Hotel Marina Riviera, Albergo 4 Stelle Superior, Leisure Lifestyle Hotel in Amalfi, Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury Hotel

Tu sei qui: Gourmet"Buonissimi", successo senza precedenti per l'edizione 2024. Chef Aristarco (Caruso di Ravello) racconta la sua esperienza

Villa Romana Hotel & SPA Minori Amalfi Coast ItalyCasa Angelina, Ospitalità di lusso e Boutique Hotel in Costiera AmalfitanaGranato Caffè, il più buono che c'è. In Costiera Amalfitana a Maiori, Conca dei Marini, Ravello, Amalfi e PositanoPietra di Luna Hotel a Maiori in Costiera AmalfitanaEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiPalazzo don Salvatore Amalfi, Costiera Amalfitana, Dimore storiche, Exclusive AccommodationCardine SRL, lavori in quota, protezione, prevenzione, pannelli in fune d'acciaio, lavori di edilizia, interventi urgenti post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoRistorante Masaniello a Maiori, Cucina Tipica e raffinata in Corso ReginnaPositano Destination, Your private taxi on the Amalfi Coast, Excursions, Tours Amalfi Boats Costiera Amalfitana, Charter, Noleggio imbarcazioni, Luxury Boats, Positano, Li Galli, Capri, EscursioniFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiProvoloncino Amalfitano, con scorzette di Limone Costa d'Amalfi IGP firmato "la Tramontina"Amalfi Charter, prenota la tua escursione via mare in Costiera AmalfitanaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaIl Limone IGP Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto

Gourmet

Salerno, Marina di Arechi, Buonissimi

"Buonissimi", successo senza precedenti per l'edizione 2024. Chef Aristarco (Caruso di Ravello) racconta la sua esperienza

A organizzare la kermesse Silvana Tortorella e Paola Pignataro, che in quest'articolo si raccontano a Emilia Filocamo

Inserito da (Redazione il Vescovado Notizie), mercoledì 26 giugno 2024 17:15:14

Di Emilia Filocamo

Se si vuole davvero conoscere Silvana Tortorella e Paola Pignataro, bisogna conoscere la loro creatura, quella che condividono per progetto, dedizione e amore: Buonissimi.

All'indomani della kermesse, quando ormai gli stand hanno terminato il proprio compito e i profumi del talento e della passione dei tanti chef partecipanti si sono stemperati nella salsedine che borda la Marina di Arechi, location dell'evento, non è soltanto tempo di bilanci ma è anche tempo di nuovi progetti e nuovi sogni. Perché è così che si fa con un figlio che si ama e che si accudisce senza pause.

Ci raccontate che tipo di edizione è stata quella del 2024? E cosa vi ha regalato?

Sicuramente una soddisfazione immensa per il risultato raggiunto che ha anche superato le nostre aspettative. Faremo seguire nei prossimi giorni una comunicazione ad hoc sui fondi raccolti a sostegno della OPEN OdV per la ricerca scientifica nei tumori pediatrici per condividere con tutti la nostra gioia di aver raggiunto quasi duecentocinquantamila euro. A questo si aggiunge la partecipazione notevole a cui si sono affiancate numerose aziende. Buonissimi è una creatura che cresce anno per anno, con un trend assolutamente in salita.

Immagino che una kermesse del genere porti con sé inevitabilmente delle difficoltà. Quali sono state quelle maggiori quest'anno?

Più che di difficoltà parleremmo dell'adattabilità ad una location nuova, molto più grande ed estesa, la Marina di Arechi. Una difficoltà che è stata brillantemente superata e che anzi, proprio per l'estensione degli spazi, ci ha permesso di avere una affluenza maggiore. Ogni problema è stato poi ampiamente superato dal perfetto ingranaggio creatosi tra il team organizzativo, la comunicazione, l'ufficio stampa, la logistica e quanti hanno contribuito alla riuscita di Buonissimi 2024

So che è appena terminata all'edizione 2024, ma potreste già dirci qualcosa della prossima?

Non ci crederai ma siamo già al lavoro per il 2025. Il risultato raggiunto è stato un sogno e sentiamo di dover dire grazie a quanti hanno contribuito a questo successo e a chi ci ha insegnato tanto ed introdotto in questo circuito incredibile. Abbiamo già in programma una serie di incontri per discutere le criticità riscontrate e per risolverle in vista della prossima edizione. Come ti dicevamo, la location è di impatto ma anche molto estesa e necessita quindi di una serie di strategie per agevolare il flusso dei tanti partecipanti. Stiamo già ricevendo le prime telefonate dai sostenitori che vogliono affiancarci nella prossima edizione e questo conferma quanto sia cresciuto l'evento.

Una novità assoluta quest'anno è stata la partecipazione delle istituzioni civili e militari, a cominciare dal Governatore De Luca che è rimasto fino a tarda sera.

Quest'anno tra i vari chef c'era anche l'Executive Chef del Caruso, a Belmond Hotel di Ravello, Armando Aristarco. Qual è stato il suo contributo?

Innanzitutto l'entusiasmo, un entusiasmo che ha coinvolto e trascinato tutti. E poi, oltre al talento e alla professionalità, un grande spirito di sacrificio: lo stand del Caruso è stato l'ultimo ad essere smontato, potrei quasi definirli gli " highlander" della kermesse.

Il sogno di Silvana e Paola guardando al futuro dei Buonissimi: cosa vi augurate?

Come sai il nostro evento è legato alla ricerca. Quello che sogniamo è di alzare sempre di più l'assicella per la ricerca perché questo è il motore di tutto, questo il fine del nostro impegno.

Siamo alle battute finali di questa intervista e ci si lascia ad una confidenza: "Sai, alla fine dell'evento, ci resta sempre un po' di malinconia, come credo capiti per ogni cosa a cui si tiene tanto e che volge al termine. Più che altro, il giorno dopo, non riusciamo a renderci perfettamente conto di come tutto sia passato così velocemente. E ci viene sempre di pensare a cosa avremmo potuto fare meglio: magari intrattenerci di più con gli chef, prestare più attenzione ai dettagli, agli stand..." La malinconia di Paola e Silvana dura soltanto un istante: il loro entusiasmo e la loro energia sono incontenibili e contagiosi. Ed è già nuovamente tempo di Marina di Arechi e di un'altra estate nel segno dei sapori e della ricerca.

Buonissimi secondo Armando Aristarco, Executive Chef del Caruso, a Belmond Hotel Amalfi Coast

Entusiasmo e desiderio di condivisione e partecipazione: si potrebbe riassumere coì la presenza dell'Executive Chef dell'Hotel Caruso di Ravello all'edizione 2024 dei Buonissimi.

Armando, cosa ti ha lasciato questa esperienza?

Tante emozioni: è stato un evento bellissimo, organizzato in una location fantastica. Una vetrina d'eccezione che mi ha permesso di constatare che molti conoscono la nostra struttura ma non associano al Caruso il Ristorante Belvedere. Dunque ho potuto diffondere la nostra filosofia di cucina e la rivoluzione gastronomica di cui ci siamo fatti promotori.

Il piatto che hai presentato? Il nostro raviolo ripieno di genovese, apprezzatissimo. Posso dirti che ne avevamo preparate più di 300 porzioni e che chi lo ha assaggiato all'inizio, è anche tornato per un bis. Una soddisfazione immensa considerando che c'erano più di 200 stand.

L'immagine di questa edizione che ti porterai nel cuore?

E' molto di più di un'immagine, è un testimone, qualcosa che non dimenticherò mai. Al termine della serata ho avuto l'opportunità di brindare con due maestri, Salvatore Pagano dell'azienda cilentana San Salvatore, una leggenda del settore, e Sabatino Sirica, un decano della vera pasticceria napoletana. Non potevo desiderare conclusione migliore

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

Armando Aristarco Armando Aristarco
Buonissimi Buonissimi
Silvana Tortorella e Paola Pignataro Silvana Tortorella e Paola Pignataro

rank: 103214101

Gourmet

Gli ‘ndunderi: il piatto della festa patronale a Minori

di Sigismondo Nastri «Tre ‘ndunderi, nove rotoli» si diceva una volta e a me sembra un'esagerazione, considerato che un rotolo - unità di misura nel Regno delle Due Sicilie - corrispondeva a 0,890997 kg. Gli ‘ndunderi sono una specialità di Minori dalle antichissime origini, divenuta il piatto della...

Minori, gli 'Ndunderi' di Santa Trofimena: la riscoperta dei sapori antichi [RICETTA]

La profonda devozione delle popolazioni della Costa d'Amalfi si manifesta anche a tavola, con la preparazione di particolari pietanze nel giorno delle feste religiose. Per Santa Trofimena, nelle case di Minori, è antica usanza cucinare piatti che si tramandano di padre in figlio e che sono state legate...

Piccola Piedigrotta si conferma tra le migliori pizzerie al mondo: 58° nella classifica di 50 Top Pizza Italia 2024

Reggio Emilia e la Costiera Amalfitana celebrano un nuovo successo gastronomico con la pizzeria Piccola Piedigrotta, situata in Piazza XXV Aprile, che si è piazzata al 58° posto nella classifica di 50 Top Pizza Italia 2024. Questo importante riconoscimento internazionale conferma la Pizzeria Piccola...

La Guida Michelin premia “Ostaria Pignatelli” di Napoli: nella carta dei dessert i capolavori del maestro AMPI Sal De Riso

È ufficiale: l'Ostaria Pignatelli di Napoli è stata inserita nella Guida MichelinItalia 2025. Il locale si trova a due passi dal mare, alla Riviera di Chiaia. Qui, la brigata di cucina, guidata dallo chef Vincenzo Politelli, e quella di sala, condotta dal direttore Giulio Verbini, fanno sì che, ogni...

Riva Restaurant: un angolo di paradiso tra le rocce a strapiombo sul mare della Costiera Amalfitana

Di Maria Abate C'è un posto paradisiaco nascosto tra le rocce a picco sul mare della Costiera Amalfitana: è il Riva Restaurant, che sorge sulla spiaggetta privata dei "Giardini del Fuenti". Qui, in un ambiente raffinato ma informale, l'Executive Chef MicheleDe Blasio esprime la sua arte esplorando i...