Ultimo aggiornamento 24 minuti fa S. Enrico imperatore 'Il pio'

Date rapide

Oggi: 13 luglio

Ieri: 12 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Ravello Festival 2024 - dal 30 giugno al 25 agosto la 72esima edizione del Festival della Musica in Costa d'Amalfi

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il portale online della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il portale online della Costa d'Amalfi Il portale online della Costa d'Amalfi

Pasticceria Pansa, una dolce storia lunga due secoliPasticceria Gambardella a Minori, il gusto della tradizione in Costiera AmalfitanaCaseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàConnectivia Fibra diretta e soluzioni tecnologiche avanzate per la tua azienda o la tua Supermarket e Supermercati Netto, la convenienza a portata di clickSal De Riso Costa d'Amalfi, acquista i dolci del maestro pasticcere più amato d'Italia sul sito ufficiale Sal De Riso ShopHotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiMaurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Hotel Marina Riviera, Albergo 4 Stelle Superior, Leisure Lifestyle Hotel in Amalfi, Amalfi Coast, Albergo di Charme in Costiera Amalfitana, Luxury Hotel

Tu sei qui: ChiesaAtrani, grande commozione alla cerimonia per il compianto Don Carmine nel 50esimo anniversario di Sacerdozio /FOTO e VIDEO

Villa Romana Hotel & SPA Minori Amalfi Coast ItalyCasa Angelina, Ospitalità di lusso e Boutique Hotel in Costiera AmalfitanaGranato Caffè, il più buono che c'è. In Costiera Amalfitana a Maiori, Conca dei Marini, Ravello, Amalfi e PositanoPietra di Luna Hotel a Maiori in Costiera AmalfitanaEdil Bove Marrazzo, lavori pubblici, edilizia privata, interventi tecnici, Ristrutturazioni, Consolidamenti, Costiera Amalfitana, TramontiPalazzo don Salvatore Amalfi, Costiera Amalfitana, Dimore storiche, Exclusive AccommodationCardine SRL, lavori in quota, protezione, prevenzione, pannelli in fune d'acciaio, lavori di edilizia, interventi urgenti post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoRistorante Masaniello a Maiori, Cucina Tipica e raffinata in Corso ReginnaPositano Destination, Your private taxi on the Amalfi Coast, Excursions, Tours Amalfi Boats Costiera Amalfitana, Charter, Noleggio imbarcazioni, Luxury Boats, Positano, Li Galli, Capri, EscursioniFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiProvoloncino Amalfitano, con scorzette di Limone Costa d'Amalfi IGP firmato "la Tramontina"Amalfi Charter, prenota la tua escursione via mare in Costiera AmalfitanaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaIl Limone IGP Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto

Chiesa

Atrani, Costiera amalfitana, Sacerdozio, Anniversario, Don Carmine Satriano Casola

Atrani, grande commozione alla cerimonia per il compianto Don Carmine nel 50esimo anniversario di Sacerdozio /FOTO e VIDEO

«Carissimi, questa sera - ha detto in apertura l’Arcivescovo Soricelli - era stata concordata la data per festeggiare il 50esimo dell’ordinazione sacerdotale di Don Carmine: si pensava ad una festa a sorpresa, ma i disegni umani non corrispondono a quelli divini e il Signore ha disposto diversamente: lui lo ha voluto con sé. Possiamo immaginare che Don Carmine questa sera ci segue affacciato dalle balaustre del cielo».

Inserito da (PNo Editorial Board), martedì 20 giugno 2023 09:48:40

Domenica 18 giugno, nella Collegiata di S. Maria Maddalena di Atrani, l'Arcivescovo, Mons. Orazio Soricelli, il Clero diocesano e la Comunità Parrocchiale di Atrani hanno ricordato il compianto Parroco Don Carmine Satriano Casola nel 50esimo anniversario di Sacerdozio.

«Carissimi, questa sera - ha detto in apertura l'Arcivescovo Soricelli - era stata concordata la data per festeggiare il 50esimo dell'ordinazione sacerdotale di Don Carmine: si pensava ad una festa a sorpresa, ma i disegni umani non corrispondono a quelli divini e il Signore ha disposto diversamente: lui lo ha voluto con sé. Possiamo immaginare che Don Carmine questa sera ci segue affacciato dalle balaustre del cielo. Con questa celebrazione vogliamo ringraziare e lodare Dio onnipotente che sceglie e chiama a continuare la sua missione di salvezza».

 

Don Carmine è nato a Positano il 29 febbraio 1948 e il 16 giugno 1973 è stato ordinato presbitero e per trentadue anni con i missionari passionisti, che hanno forgiato la sua spiritualità, ha praticato le missioni tra l'Italia e la Svizzera; poi nel 2005 ha chiesto di essere incardinato nella diocesi Amalfi-Cava ed ha svolto il ministero di parroco dapprima nella parrocchia di Santa Maria del Rovo di Cava de' Tirreni, poi a Vecite e Ponteprimario di Maiori, quindi a Santa Maria del Lacco di Ravello e, infine, a Santa Maria Maddalena di Atrani.

Tutti i fedeli di cui è stato pastore lo ricordano come un uomo dolce, affabile, sempre disponibile all'ascolto e all'aiuto. Nell'ultimo anno, però, è stato colpito da un brutto male che lo ha fatto soffrire molto, eppure non si è arreso e ha sempre servito la comunità con amore.

 

«Anche se avremmo voluto festeggiare oggi insieme a lui, a noi resta la fortuna, il privilegio, l'onore di aver conosciuto Padre Carmine - ha dichiarato il sindaco di Positano, Giuseppe Guida - e questo ci consente questa sera di esprimere tutta la nostra gratitudine per tutto ciò che ci ha donato, ci ha donato il suo tempo sempre, ci ha donato la sua presenza, ha donato il suo amore a tutte le persone che ha incontrato nella sua vita e nella sua parola tutti noi abbiamo avuto la possibilità di rifugiarci, di trovare protezione, di trovare conforto. Mi piace ricordarlo con le parole pronunciate da Papa Benedetto XVI, il giorno in cui si è presentato al popolo di Dio, definendosi un "umile e semplice lavoratore nella vigna del Signore": credo questo raffiguri bene quello che ha rappresentato per noi il nostro parroco. Vi ringrazio in particolare a nome di tutta la famiglia di Padre Carmine che è qui presente e mi ha chiesto di ringraziarvi per tutto ciò che gli avete donato, avete ricambiato l'amore che lui ha avuto per voi allo stesso modo».

A prendere parola, durante la cerimonia, anche il sindaco di Ravello, Paolo Vuilleumier, che ha osservato: «Siamo sicuri che in questo momento il nostro caro don Carmine, con il suo sorriso buono, ci guarda ed è felice di vedere l'affetto di tutti quanti i fedeli che ha servito. La presenza di don Carmine in mezzo a noi è stata una presenza forte, con la sua capacità di attrarre e accogliere i fedeli in chiesa, ma anche una presenza forte all'esterno della chiesa, per strada lui era innanzitutto un amico con la sua cordialità con la sua parola buona nei confronti di tutti, sempre opportuna, sapeva essere vicino a tutti quanti. Non lo dimenticheremo facilmente, per questo lo ringraziamo per tutto quello che ha fatto per la nostra comunità».

«Volevo fare qualche semplice riflessione - ha detto il Sindaco di Atrani, Luciano De Rosa Laderchi - per non ripetere le cose che sono qualche giorno fa ci siamo detti a Positano. Quindici giorni rappresentano per me un lasso di tempo incredibilmente breve, sicuramente insufficiente a lenire il sentimento di dolore e di tristezza che tutti noi abbiamo provato per la scomparsa di don Carmine, una scomparsa che oltretutto ci ha colti di sorpresa: è vero, sapevamo tutti della sua malattia, della sua grande sofferenza per il brutto male che l'aveva colpito, eppure quando si era iniziato a parlare della giornata di oggi, di questa sua festa per i 50 anni di sacerdozio, del regalo che bisognava donare a don Carmine, lui era ancora tra noi, schivo come sempre, quasi a voler sminuire questo traguardo certamente importante della sua vita. Ma quindici giorni sono bastati per farci sentire la sua assenza: ci manca, mi manca la sua umanità, lui, uomo semplice, amico sempre disponibile per una parola di conforto, di sostegno a quanti ne avevano bisogno. Ci manca, mi manca il suo bisticcio con la sua autorevolezza: ci chiamava tutti noi, ciascuno con il proprio ruolo, alla correttezza, all'impegno, alla lealtà. Ci manca, mi manca il suo essere interlocutore sapiente ed attento dell'amministrazione comunale, entrambi protesi a realizzare il bene della comunità: sarebbe stata questa sicuramente una festa strana, una festa in cui il festeggiato avrebbe lasciato più doni lui a noi di quanti noi ne avremmo potuti lasciare a lui. Ricordo le parole che mi disse e che riporto non testuali, nel momento in cui parlavamo della solidarietà e lui disse: "La solidarietà è farsi carico del problema dell'altro, quell'atteggiamento che rende le persone capaci di andare incontro all'altro e di fondare i propri rapporti reciproci su quel sentimento di fratellanza che va al di là delle differenze e dei limiti e spinge a cercare insieme il bene comune". Ecco, questo è quello che don Carmine ha lasciato a me e che credo abbia lasciato a tutti voi e a tutta la comunità di Atrani».

 

Al termine della cerimonia, l'Arcivescovo ha consegnato al fratello e una delle sorelle di Don Carmine una stola romana con incisa la foto della Statua di Santa Maria Maddalena e dell'icona della Madonna di Positano donate dalla Comunità di Atrani e Castiglione e un quadro con Benedizione papale donata dal Santuario di Santa Maria del Bando (vedi foto).

I fondi inizialmente destinati a torta e buffet saranno utilizzati, con l'autorizzazione dall'Arcivescovo, per il restauro di dieci angioletti del presepe della Collegiata di Santa Maria Maddalena.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank: 107424103

Chiesa

Patti e Minori unite nel nome di Santa Febronia, Trofimena /FOTO

Le celebrazioni per Santa Trofimena, patrona di Minori, vedono anche quest'anno la partecipazione di una delegazione della città siciliana di Patti, rinnovando un gemellaggio che affonda le sue radici nella devozione comune per Santa Febronia, Trofimena. La delegazione, riconoscibile dalle magliette...

Grande commozione ad Amalfi: Don Pasquale Avitabile è stato ordinato presbitero

Grande commozione ieri sera nella Cattedrale di Sant'Andrea ad Amalfi per l'ordinazione sacerdotale di Don Pasquale Avitabile. A pregare e festeggiare insieme al giovane tantissimi fedeli della Costiera Amalfitana, che l'hanno visto crescere nella fede. L'Arcivescovo Orazio Soricelli ha celebrato il...

Maiori si prepara a celebrare Santa Maria a Mare il 15 agosto: il messaggio del parroco

Maiori si prepara a festeggiare la sua amata patrona, Santa Maria a Mare, il 15 agosto. Questa celebrazione è radicata profondamente nella cultura e nella storia di Maiori e rappresenta un momento significativo per la comunità, unendo fede e tradizione in un periodo di intensa spiritualità. La preparazione...

Scala, dal 23 al 25 agosto un ritiro spirituale con le Monache Redentoriste rivolto a giovani ragazze: come iscriversi

Dal 23 al 25 agosto, le Monache Redentoriste di Scala organizzano un ritiro spirituale rivolto a giovani ragazze di età compresa tra i 20 e i 35 anni. Questo evento rappresenta un'occasione preziosa per le partecipanti di fermarsi e riflettere, immergendosi in un'atmosfera di preghiera e contemplazione....

La festa della Madonna del Carmelo a Nocelle: nella frazione di Positano un'antica tradizione di fede e comunità

Ogni anno, il 16 luglio, la frazione di Nocelle, nel comune di Positano, festeggia Santa Maria del Carmelo, un evento che non solo celebra la devozione religiosa, ma rafforza anche i legami comunitari. Il 7 luglio con l'apertura del Novenario (ogni sera alle 18 si terrà il Rosario cantato fino al 15...