Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Giuseppe sposo di M.V.

Date rapide

Oggi: 19 marzo

Ieri: 18 marzo

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaGeljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a MaioriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera AmalfitanaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera AmalfitanaiLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniTurismoL’altra (alta) Costiera: da Via Lorenzo d’Amalfi a Valle dei Mulini sulle tracce dell'antica Repubblica marinara

La bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco LanzieriSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiMarilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfiHotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoRistorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaI Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by ConnectiviaIl Limone IGP Costa d'Amalfi

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Turismo

L’altra (alta) Costiera: da Via Lorenzo d’Amalfi a Valle dei Mulini sulle tracce dell'antica Repubblica marinara

Scritto da (ranews), domenica 28 ottobre 2018 18:43:27

Ultimo aggiornamento domenica 28 ottobre 2018 18:43:27

di Giuseppe Liuccio

Contiguo a Piazza Duomo e quasi in continuazione c'è uno slargo arioso e colorato di attività commerciali e della ristorazione, che porta il nome di Lorenzo d'Amalfi, un vescovo metropolita che ci ha lasciato testimonianza di grande cultura. È un tratto breve, ma molto frequentato da residenti e turisti, a dimostrazione della vitalità economica della città. Più in su la strada si restringe di molto e quasi s'imbuta tra le case fin lassù alla piazza dello Spirito Santo, incrociando, nell'ultimo tratto, sulla sinistra il Palazzo Castriota, prestigioso contenitore d'arte e di storia, testimone, tra l'altro, della nobiltà potente di prestigio e di ricchezza, e, sulla destra, la caratteristica Fontana Cap'e ciuccio, che conserva, invece, memoria e testimonianza dell'Amalfi rurale e contadina, che traeva mezzi di sostentamento dalle campagne strappate alla montagna e rese fertili sui terrazzamenti arditi di Valle dei Mulini, sulle faticose salite verso Pogerola, da un lato, e Scala e Pontone, dall'altro, dove l'asino, amico paziente e fedele dell'uomo fu protagonista di fatica e di stenti. Qui si toccano con mano le due facce della città antica, la nobile e la contadina, e quasi si fronteggiano esponendone e quasi ostentandone i simboli, la zecca dei tarì, da un lato, la sosta di ristoro dell'asino prima della ripresa della salita, dall'altro. È una riflessione sul passato che mi penetra dentro, mentre mi ferisce di tenera dolcezza il minuscolo presepe (era di Natale quando ci sono stato l'ultima volta) nella caratteristica vasca dove l'acqua pigola memoria di storia a nenia di sgocciolo su angeli, pastori, mangiatoia e culla con Bambino, Maria e Giuseppe infreddoliti. Sarebbe la cornice ideale di una "lezione" all'aperto di storia del passato, ma anche (e perché no?) di una performance teatrale da parte dei giovani creativi (regista ed attori non mancano).

Pochi passi ed oltrepasso quella che fu la Porta dell'Ospedale e siamo al Largo Spirito Santo. È bella e ricca di fascino la cartolina colorata delle case sospese quasi per miracolo, ma nel vero del costrutto, sull'Arco della Faenza, sotto la quale scorreva, un tempo, cantilenante, l'acqua del Canneto, portando a valle, nel cuore della città, un nastro azzurro di storia e storie svenate sui monti di Scala, sul Piano della Madonna o alla Sorgente del Ceraso, per caracollare nell'argento della cascata delle ferriere ed acquietarsi, poi, nell'alveo a miscelarsi con gli altri rivoli a scivolo da Pontone, da un lato, e Pogerola, dall'altro. Fu un quartiere importante di Amalfi, quello dello Spirito Santo, in un tempo piuttosto recente nella storia della città. Era regno quasi incontrastato di quanti lavoravano nelle cartiere, proprietari ed operai nella varia articolazione dei mestieri e delle specializzazioni, come diremmo oggi. Essi, comunque, costituivano, come è stato sottolineato da più parti, quasi una casta nel sostrato sociale amalfitano. Avevano una loro congrega e nel XVI secolo costruirono una Chiesa, dedicata allo Spirito Santo, ubicata accanto alla Porta Hospitalis. Dagli atti notarili dell'epoca si possono evincere le funzioni principali della Congrega, che, come scrive Teresa Amatruda nel recente libro del padre Luigi, "possedeva un patrimonio proprio, grazie alle tasse o ai lasciti testamentari degli iscritti e ottemperava alle funzioni di una vera e propria banca, fornendo prestiti ed effettuando transazioni; difendeva gli iscritti, decideva il prezzo del prodotto, risolveva liti tra i fabbricanti". Purtroppo, se ne sta perdendo la memoria!

Oltrepassato l'arco della Faenza, siamo già a Valle dei Mulini, che fu la cornice della proto-industria amalfitana. Qui i flussi turistici ci arrivano di rado e perdono, perciò, l'occasione di leggere dal vivo belle pagine della storia della città. Sogno la costituzione di un'Associazione Valle dei Mulini, che promuova iniziative di alto profilo e di sicuro impatto mediatico per valorizzare ancor di più questa zona.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Turismo

Sorrento gemellata con Eilat: vetrina per il turismo made in Campania

Vola sulla rotta Eilat-Napoli, l'accordo di collaborazione e di scambio tra la città affacciata sul Mar Rosso, al confine con Giordania, Egitto e Arabia Saudita, e quella di Sorrento, ratificato nei giorni scorsi in occasione di una missione che cade nel 70esimo anniversario delle Relazioni Diplomatiche...

Ravello, file per visite gratuite a Villa Rufolo. Minoranza denuncia disservizi da parte del Comune [VIDEO]

Successo a Ravello per l'apertura gratuita di Villa Rufolo riservata, in questa prima settimana, ai residenti o nati nella provincia di Salerno. Un'iniziativa voluta dal commissario Mauro Felicori che ha fatto propria l'idea del ministro dei beni e delle attività culturali, Alberto Bonisoli, che ha lanciato...

Monastero Santa Rosa Hotel di Conca dei Marini riapre il 5 aprile

Riapre il prossimo 5 aprile il Monastero Santa Rosa Hotel & Spa di Conca dei Marini, posto esclusivo di poche camere e tanto benessere, per il corpo e per la mente. L'hotel è stato ricavato dalla ristrutturazione del Convento seicentesco delle Monache Domenicane a cura della proprietaria Bianca Sharma,...

Universiadi in Campania, pronti pacchetti turistici

Itinerari enogastronomici e culturali, racchiusi in pacchetti turistici ad hoc da offrire ai migliaia di atleti, appassionati, giornalisti e normali visitatori, che dal 3 al 14 luglio saranno a Caserta per le Universiadi, l'evento sportivo tra i più prestigiosi dopo le Olimpiadi che si terrà in tutte...

Paestum, raddoppiati gli ingressi al Parco Archeologico: settimana dei musei registra +97%

Raddoppiati gli ingressi di Paestum durante la #settimanadeimusei voluta dal ministro dei Beni Culturali Alberto Bonisoli: è quanto emerge dall'analisi dei dati del Parco Archeologico diretto da Gabriel Zuchtriegel. «Un grande successo, anche in considerazione del fatto che grazie al biglietto dinamico...