Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 9 ore fa S. Aurelio vescovo

Date rapide

Oggi: 20 luglio

Ieri: 19 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaGeljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a MaioriRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a MinoriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieUna teleferica da Ravello ad Amalfi, il progetto (mai realizzato) è degli anni '30

Frai Form è il centro benessere per la cura della bellezza del tuo corpo, a Ravello epilazione laser permanente e indoloreD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiMarilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiHotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoRistorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaI Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by ConnectiviaIl Limone IGP Costa d'Amalfi

Storia e Storie

Una teleferica da Ravello ad Amalfi, il progetto (mai realizzato) è degli anni '30

Scritto da (Redazione), sabato 20 maggio 2017 09:34:46

Ultimo aggiornamento sabato 20 maggio 2017 12:37:03

Una teleferica che collegasse Ravello ad Amalfi. Non è l'ultima fantastica idea venuta fuori dalla conferenza promossa da Confindustria Salerno con gli amministratori costieri svoltosi mercoledì scorso ad Amalfi, ma un'ipotesi già vagliata nel 1935.

A rivelarlo una missiva inviata il 12 maggio di quell'anno da Pantaleone Caruso, titolare dell'omonimo albergo e della leggendaria cantina vinicola, all'allora sottosegretario alle comunicazioni Mario Jannelli. Si evince come Caruso, una personalità a Ravello per l'autorevolezza acquisita nel settore turistico-ricettivo, avesse da poco tempo ospitato, presso il proprio albergo, il sottosegretario, discutendo con lui delle criticità del territorio, poi trasfuse nella lettera ufficiale (concessaci dal nipote Gino Caruso che ringraziamo) che ebbe cura di inviare, in carta intestata, al Ministero.

Caruso, inoltre, invita all'ultimazione della strada Ravello-Chiunzi, di recente costruzione, imprescindibile per il collegamento veloce con Napoli. Non sfugge, tra le righe, l'amore dello scrivente per il proprio paese, nonché il suo desiderio di sviluppo turistico, necessario, solo grazie a nuove ed efficienti vie di comunicazione.

Dopo 82 anni, in un contesto totalmente differente, l'argomento mobilità in Costiera torna prepotentemente d'attualità con gli albergatori che cercano soluzioni disperate con la politica. Il progetto della teleferica, seppur dato quasi per scontato dal Caruso, non si realizzò mai, non si conosce il destino di quelli partoriti di recente per salvare la Costiera dalla morsa del traffico. Ai posteri l'ardua sentenza.

Eccellenza,

Ecco per iscritto quanto ebbi l'onore di esporle a voce:

Ravello, di cui Lei già conosce la bellezza e che io non mi permetto di illustrargliela, purtroppo è stata tagliata fuori da ogni movimento turistico a causa del difetto dei mezzi di comunicazione.

Tutto il paese vive esclusivamente col Turismo, perché non vi è altra industria o altro commercio che quello alberghiero; mancando questo manca il benessere generale del paese.

Mi rivolgo all'E.S. perché col suo autorevole intervento possiamo sperare si realizzino i desiderata che qui in seguito ho l'onore di enunciarle:

1) Siamo lieti apprendere che la teleferica Amalfi-Ravello dietro il Suo interessamento sia quasi un fatto compiuto, ma facciamo voti che S.E. non si stanchi di perseverare sino ad opera fatta.

2) Il servizio automobilistico Napoli-Ravello era per noi un mezzo di comunicazione molto utile ed importante, perché è bene chiarire che tutto il movimento turistico della Campania è distribuito da Napoli, e Ravello proprio con Napoli non è collegata che con mezzi molto dispendiosi e lunghi. La predetta autolinea, modificata nell'orario, con partenza da Napoli alle ore 8,30 la mattina e ritorno con partenza da Ravello alle ore 16, non solo apporterebbe un vantaggio enorme per Ravello, ma la Società concessionaria vedrebbe anche di molto aumentato il numero dei passeggieri, di cui si lagna.

3) Il vaporino Amalfi-Napoli ha un orario di partenza da Amalfi addirittura impossibile (alle 6 di mattina) per cui Ravello non può usufruirne, sarebbe conveniente, e credo possibilissimo spostare l'orario di partenza in modo da avere coincidenza con l'autobus da Ravelo.

4) Il punto più importante su cui prego far convergere l'attenzione di S.E. è sul progetto di strada che allaccerebbe con un tratto di appena Km 7, la sella di Chiunzi all'abitato di Ravello. Questo sarebbe veramente un'opera colossale nella sua importanza, ma di poca entità in quanto a spese e lavoro, da essa Ravello aspetta moltissimo perché realizzerebbe un sogno da tanti anni sperato: quello di essere collegata direttamente a Napoli con una strada la più breve possibile e di un panorama incomparabile.

Questo tronco di strada non sarà un vantaggio per la sola Ravello, ma da essa ne ricaverà un vantaggio tutta la Costiera Amalfitana che come Ravello verrà collegata più direttamente con Napoli da una strada molto comodo, infatti dopo aver superata la breve salita di Ravello, con un falso piano di pochi minuti si è a Chiunzi.

Sono sicuro che S.E. accoglierà benevolmente questi miei desiderata, che sono i voti di tutta Ravello, per cui sento il dovere di ringraziarla anticipatamente.

Con tutta osservanza

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Storia e Storie

"‘O buono o fai fesso, ma ‘o fesso nun o fai maje capace": la saggezza di un popolo (43)

di Antonio Schiavo Se l'Accademia della Crusca, la più alta e prestigiosa istituzione nazionale a tutela dell'italiano, comprese tutte le sue evoluzioni susseguitesi negli anni, ritiene di dover pubblicare il "Vocabolario del Dialetto Napoletano" di Emanuele Rocco (4 volumi), vuol dire che questo dialetto...

Raffaella La Crociera, la bambina malata che prima di morire aiutò gli alluvionati con le sue poesie

di Patrizia Reso Quando si parla di storia, ci sono infiniti risvolti che non conosciamo; è solo per un caso fortuito a volte o per una ricerca accurata se ne veniamo a conoscenza. Questo vale anche per la storia della nostra città. Tutti sappiamo della disastrosa alluvione che colpì il salernitano nel...

Da Erchie ad Agerola in una notte d’estate, l’ultima transumanza in Costiera Amalfitana [FOTO]

di Emiliano Amato Una pratica ancestrale che ancora resiste all'economia turistica e si ripete in Costiera Amalfitana. Un evento unico sulla strada principale della Divina, con 300 tra capre e pecore che riscendono la collina sopra il villaggio di Erchie per iniziare la loro migrazione verso Agerola....

L'estate amalfitana all'inizio del Novecento

di Sigismondo Nastri La stagione balneare in Costiera amalfitana, all'inizio del Novecento, scorreva tra"chiasso, rumore, flirts", più o meno come avviene oggi. Nonostante ciò, rilevava Cesare Afeltra sul Piccolo del 19 agosto 1921,"Amalfi resta il luogo che accorda tutti i riposi e tutti i conforti"....

Maiori, 27 giugno 1988: l'assurda esplosione che spezzò sei vite innocenti [VIDEO]

Era il 27 giugno 1988 quando un boato terrificante svegliò Maiori. Un palazzo sul corso Reginna era crollato, spaccandosi letteralmente in due, provocando sei vittime. Sono passati esattamente trent'anni da quella tragedia, ma il ricordo è ancora vivo in chi vi assistette. Erano le 3 del mattino circa...