Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 minuti fa S. Lucia vergine

Date rapide

Oggi: 13 dicembre

Ieri: 12 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

La pasticceria Pansa augura le più dolci festività 2017 a tutti voi e ricorda che sul nuovo portale pasticceriapansa.it è possibile acquistare i dolci più buoni delle feste Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai I super mercati Netto di Maiori augurano a tutti i lettori de Il Vescovado Auguri di buon Natale e di Felice anno Nuovo. Consulta le nostre offerte natalizie Frai Form a Ravello il centro estetico del Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 di ultima generazione in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniStoria e Storie“Torna a Surriento”: diario dal Giro (FOTO)

Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Villa Minuta Scala Costa di Amalfi, Villa con piscina in Costiera Amalfitana Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi Il Vangelo della Domenica. Ravello e le sue Chiese: Ravello, storia, matrimoni religiosi in Costiera Amalfitana, Religiosità in Costa d'Amalfi, Comunità Cristiana a Ravello Costa di Amalfi

Storia e Storie

“Torna a Surriento”: diario dal Giro (FOTO)

Scritto da Davide Marciano (Redazione), lunedì 6 maggio 2013 16:48:17

Ultimo aggiornamento lunedì 6 maggio 2013 16:54:12

di Davide Marciano - Oggi era una di quelle giornate segnate sul calendario da mesi, da quando in autunno fu annunciato il percorso del Giro 2013. Sono passati la bellezza di sei anni (2007) dall'ultima volta che ho avuto occasione di recarmi alla partenza di una tappa: all'epoca andai a Salerno, in quella che fu la quarta frazione. Con lo stesso entusiasmo di allora ma qualche anno in più, ho deciso fin da settembre che oggi non potevo mancare e, felice come un bambino all'ingresso del parco giochi, mi sono organizzato. Vista l'annunciata chiusura della strada ho deciso di partire presto, in modo da arrivare a Sorrento con largo anticipo rispetto allo start. Non sono ancora le sette quando, con il mio zainetto e la macchina fotografica, salgo sul pullman verso Amalfi, rammentando per strada quel percorso fatto negli anni delle scuole superiori, ricordo anch'esso che inizia a sbiadirsi. Ci sono poche persone in giro, a parte qualche lavoratore che comincia la sua abituale settimana. Il viaggio si svolge senza intoppi, arrivo a Sorrento poco prima delle nove: c'è anche il tempo per fare colazione. Speravo di trovare qualche altro appassionato, lungo il cammino, che venisse dalla Costiera e si unisse a me: nonostante abbia chiesto compagnia a più persone nei giorni precedenti, sono rimasto solo. Del resto, devi essere davvero accanito per svegliarti presto e fare decine di chilometri per vedere la partenza di una corsa ciclistica che interessa molto meno dei vari campionati calcistici. Una delle difficoltà più grosse, nei giorni passati, è stata quella di dare spiegazioni a chi chiedeva "Ma che vai a fare a Sorrento se il Giro passa a Maiori?": vado a vedere la partenza, che è cosa diversa perché è più semplice incontrare i corridori, avere autografi e fare tante belle foto rispetto ad un mero passaggio che dura, nell'ipotesi migliore, dieci minuti.
Arrivo al villaggio montato nella piazza principale di Sorrento: non c'è tanta gente, forse anche perché sabato scorso la corsa rosa partiva da Napoli e gli abitanti dei paesi vicini si saranno recati a piazza Plebiscito.
Dopo un giretto fra i vari stand degli sponsor, riesco a piazzarmi proprio vicino all'arco sotto cui passano tutti i ciclisti per andare al foglio firme: che fortuna! Intanto i ragazzi e le ragazze della carovana distribuiscono gadget e, ovviamente, ci si arraffa per prendere ciò che lanciano. Il "bottino" è accettabile ma non ottimale: una calamita della Rio Mare, una manona di R101 e un campanello per la bici, cappellini e portachiavi finiscono altrove.
Un'ora prima dello start inizia la carrellata di campioni: i duecentosette uomini in gara arrivano progressivamente per firmare sul palco dove, ormai da tempo, il presentatore parla a ripetizione, intrattenendo il pubblico nell'attesa. Ecco Nibali, Pozzato, Pozzovivo, Wiggins, Evans, Cavendish, Goss, gli eterni Paolini e Garzelli. I ciclisti dedicano diverso spazio ai tifosi e anche oggi non si sottraggono, denotando una certa generosità negli autografi. C'è anche qualcuno di loro, sconosciuto ai più, che prova a mettersi in luce proponendosi per foto o autografi. Fra questi ecco Oscar Gatto che riconosco solo io, unico furbo del mucchio di tifosi accalcati lungo le transenne ad essersi appuntato i dorsali su un foglio: il corridore si gira quasi sorpreso e viene a stringermi la mano.
Il tempo vola, scattano le 11.40 e la gara puntualmente parte, attraversando per i primi chilometri le strade cittadine prima di involarsi verso la Costa d'Amalfi e iniziare la picchiata verso sud, fino a Marina d'Ascea dove è posto l'arrivo.
Non resta che salire sul primo pullman disponibile e tornare a casa, felice per un giorno atteso da tanto che merita quanto meno di essere raccontato.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

"La ceramica sugli scogli", la storia cancellata di Max e Flora Melamerson nel libro di Antonio Forcellino

di Paolo Spirito Una vicenda straordinaria e completamente rimossa, una delle pagine più buie della storia e di contro la grandezza dei suoi protagonisti. Antonio Forcellino, architetto, scrittore, restauratore, grande esperto del Rinascimento-ha lavorato al restauro di opere come il Mosè di Michelangelo,...

Luce e realismo nella pittura napoletana dell’Ottocento

di Paolo Spirito Ci sono due appunti nel taccuino di Giuseppe De Nittis, pubblicato nel 1894 a Parigi col titolo di "Notes e Souvenirs" e poi in Italia nel 1964 come "Taccuino 1870/1884", che meglio di qualunque altra espressione riassumono, attraverso la viva voce del pittore, la consapevolezza acquisita...

"Sant'Andrea, 'a neva 'mporéa”, gli antichi detti amalfitani legati alla festa patronale

di Sigismondo Nastri La festa patronale del 30 novembre ad Amalfi apre la porta al cambio di stagione. Infatti, un vecchio proverbio insegna: "Sant'Andrea, 'a neva 'mporéa". Cioè (come lo interpreto io): "Sant'Andrea, la neve in grembo". Sarà vero? Questa espressione, 'mporéa, è tipicamente amalfitana....

In ricordo di Alfonso Baccaro, servo della Patria

di Rita Di Lieto Alfonso Baccaro, agricoltore, nato a Maiori il 9 ottobre 1916, ha lasciato di sé un ricordo di persona sensibile, cordiale, disponibile. Già centenario, ha messo per iscritto i ricordi della sua vita militare e della sua penosa e movimentata vita da prigioniero, prima dei Tedeschi e...

100 anni fa la fine della Grande Guerra, Pro Loco Minori cerca fotografie e cimeli per una rievocazione storica

«La guerra contro l'Austria-Ungheria che, sotto l'alta guida di S.M. il Re, duce supremo, l'Esercito Italiano, inferiore per numero e per mezzi, iniziò il 24 maggio 1915 e con fede incrollabile e tenace valore condusse ininterrotta ed asprissima per 41 mesi, è vinta». Con queste parole Armando Diaz,...