Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 6 minuti fa S. Beatrice vergine

Date rapide

Oggi: 18 gennaio

Ieri: 17 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieSotto il cielo d'autunno

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi

Storia e Storie

Sotto il cielo d'autunno

Scritto da Antonio Schiavo (Redazione), lunedì 27 settembre 2010 09:44:48

Ultimo aggiornamento sabato 23 settembre 2017 10:40:17

di Antonio Schiavo

Cari lettori del Vescovado,
so già che qualcuno dirà: "Eccolo di nuovo ad ammorbarci con i suoi ricordi, le sue riflessioni sentimentali e bucoliche".

Non me ne vogliate, è più forte di me! E' come un impulso incontrollabile che si insinua quando ,dopo un po' di tempo, mi capita di tornare a Ravello.

Da parecchio non mi succedeva agli inizi dell'autunno.

Premetto che amo il mio paese quando ridiventa vivibile, quando riesci a scorgere dei colori netti e sentire, incontaminati, gli odori di una volta.

Assaporarli e goderne senza fretta, lasciando - appunto - alla mente di viaggiare. Talvolta a ritroso.
Non sono Matusalemme né mi piace indulgere alla malinconia e al confronto con i bei tempi andati ma vorrei sapere a quanti bambini oggi è concesso quel momento di "gioia piena", legato alla vendemmia nella vigna dei nonni. Alle corse tra i pergolati e alla gara a chi riempiva prima il paniere di grappoli succosi.

Chi temeva, allora, l'aumento del tasso glicemico se, ogni due pigne, una, inevitabilmente veniva completamente piluccata per l'assaggio? O l'attacco di chissà quali batteri se, oltre a trangugiare chicchi, era un godimento leccarsi il palmo "azzeccoso"delle mani?

C'era un periodo, poi, in cui le nostre giornate prima dell'inizio della scuola il 1 Ottobre o quelle festive erano scandite dalle frequenti scampagnate alla ricerca di funghi. Soprattutto di chiodini.

Rammento due campioni assoluti della specialità: Federichiello Romano e Pippo Buonocore, in perenne contesa fra loro. Quasi uno scontro fra generazioni.
Si ritrovavano in Piazza Vescovado che era ancora buio.

Per scaramanzia, tenevano in evidenza solo delle piccole sacche, ma se qualcuno li avesse perquisiti avrebbe rinvenuto buste e bisacce in numero tale da contenere quantitativi di funghi sufficiente ad approvvigionare i mercati generali!

Normalmente dopo il Lacco, le strade dei due contendenti si dividevano. Percorsi che ognuno dei due supponeva fossero ignoti all'altro, posti e fungaie considerati come geloso patrimonio.

Federico e Pippo si ritrovavano, poco prima dell'ora di pranzo a Piazza Fontana, quando mostravano agli astanti il loro " bottino " e cavallerescamente riconoscevano la vittoria dell'uno o dell'altro.

Ad onor del vero, quando vinceva Pippo, Federichiello faceva fatica a celare l'incazzatura perché riteneva comunque non dignitoso essere sconfitto da un pischello più giovane.

Quello che oggi si chiama fair play, una volta - però - andò clamorosamente a farsi benedire ancor prima dell'incontro di mezzodì.

Un giorno, infatti, appena dopo Grotta di Campo, malauguratamente i due cercatori si incontrarono.
Cosa mai successa prima! Pippo imboccò più velocemente (data l'età) un sentiero verso il quale si stava avviando anche Federichiello. Quest'ultimo, per non dare ad intendere che un Indiana Jones come lui potesse andare a rimorchio di un concorrente, sentenziò:"ci arriverò prima di quello, da un altro lato!!"

E' vero, ci arrivò....ma vide ciò che non avrebbe mai voluto vedere:il giovane Pippo sfacciatamente disteso su un vero e proprio tappeto di chiodini (erano centinaia!) che lo aspettava così, beffardo.

Non si parlarono per mesi.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

La Costituzione compie 70 anni, in vigore dal 1° gennaio 1948

La nostra Carta Costituzionale compie settant'anni. Firmata il 27 dicembre del 1947, dopo 18 mesi di lavoro dell'Assemblea Costituente, dall'allora Capo Provvisorio dello Stato, Enrico De Nicola, in una sala di Palazzo Giustiniani è entrata in vigore il primo gennaio del 1948 con i suoi 139 articoli...

Il Natale di tutti

di Antonio Schiavo Come al solito, come ogni anno: la mattina del 23 dicembre ci si accorgeva che mancavano ‘e pagliente (il muschio). Tutto era già a posto: papà , novello Luca Cupiello, aveva passato tutta la sera precedente ad aggiustare una serie di lampadine a pisellini che, ormai già piazzata in...

Pagine che raccontano il Natale (seconda puntata)

di Sigismondo Nastri Fu durante la seconda guerra mondiale che i tedeschi prima e gli alleati poi estesero l'uso dell'albero di Natale anche da noi. Ma i tedeschi l'avevano già esportato in Inghilterra a metà ottocento, con il corollario delle decorazioni da appendere ai rami: fiori di carta, mele, frutta...

Pagine che raccontano il Natale ad Amalfi (prima puntata)

di Sigismondo Nastri Vi ricordate le strofette che si cantavano una volta? Mò vene Natale e sto senza denare, me fumo na pippa e me vaco a cuccà'. Quanno è 'a notte ca sparano 'e botte me 'mpizzo 'o cappotto e vaco a vedé'. Oppure quest'altra: Mò vene Natale 'e renza 'e renza, 'o putecaro ce fa crerenza,...

"La ceramica sugli scogli", la storia cancellata di Max e Flora Melamerson nel libro di Antonio Forcellino

di Paolo Spirito Una vicenda straordinaria e completamente rimossa, una delle pagine più buie della storia e di contro la grandezza dei suoi protagonisti. Antonio Forcellino, architetto, scrittore, restauratore, grande esperto del Rinascimento-ha lavorato al restauro di opere come il Mosè di Michelangelo,...