Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 30 secondi fa S. Crisogono martire

Date rapide

Oggi: 24 novembre

Ieri: 23 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

La pasticceria Pansa augura le più dolci festività 2017 a tutti voi e ricorda che sul nuovo portale pasticceriapansa.it è possibile acquistare i dolci più buoni delle feste Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai I super mercati Netto di Maiori augurano a tutti i lettori de Il Vescovado Auguri di buon Natale e di Felice anno Nuovo. Consulta le nostre offerte natalizie Frai Form a Ravello il centro estetico del Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 di ultima generazione in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieScala: pellegrinaggio d’amore e di cultura alle radici della storia della Costa d’Amalfi

Amalfi: 1° dicembre presentazione del volume di Marco Merlini sul monastero “anomalo” del Monte Athos

Pompei: dai nuovi scavi in corso affiora un deposito di anfore intatte

Ambiente: due progetti sui rifiuti per gli studenti di Sorrento

Maiori: opposizione chiede Consiglio comunale su depuratore e regolamento entrate

Gusto: all'Excelsior di Sorrento cena a quattro mani "stravagante" Montefusco-Gualtieri

Amalfi: annunciate tariffe ascensore cimitero, polemiche tra i residenti

Amalfi: cassonetti in fiamme a Lone, residenti evitano il peggio [FOTO]

Tibia e perone rotti durante partita di calcetto, risarcimento da 40mila euro per giovane della Costa d'Amalfi

Gelate del periodo 5-25 gennaio 2017: incontro divulgativo per compilazione domande di aiuto

Giuseppe Longo direttore del Ruggi d'Aragona, l’appello dei Sindaci della Costa d’Amalfi: «Potenziare Ospedale Ravello»

“Fiumi d’oro”: successo all'Unisa per l’incontro sulle Mafie con il Procuratore Nicola Gratteri e Antonio Nicaso

"Violenza e Codice Rosa": sabato 25 a Sorrento un convegno sulla parità di genere

Amalfi: venerdì 24 in biblioteca le stratificazioni dell'ambiente naturale e costruito della Costiera nel libro di Maria Russo

Atrani: sabato 25 alla Casa della Cultura Antonio Sinagra, il compositore che ha scritto per le Stelle

“Angelina e le altre”: venerdì 24 allo Yachting Club di Salerno il libro del minorese Alfonso Bottone

Salerno: oggi il Gruppo Campano ORL insignisce due giovani medici del “Premio Michele Siani”

Minori: sabato 25 il Banco Alimentare per chi è meno fortunato

Amalfi: gli alunni dell’Istituto “Gerardo Sasso” commemorano il Santo Patrono con dipinti su tela

In ricordo di Alfonso Baccaro, servo della Patria

Visse per 38 anni ad Amalfi e la dipinse: a Eileen Cowper il Centro di Cultura e Storia dedica il suo calendario 2018

Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Villa Minuta Scala Costa di Amalfi, Villa con piscina in Costiera Amalfitana Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi Il Vangelo della Domenica. Ravello e le sue Chiese: Ravello, storia, matrimoni religiosi in Costiera Amalfitana, Religiosità in Costa d'Amalfi, Comunità Cristiana a Ravello Costa di Amalfi

Storia e Storie

Scala: pellegrinaggio d’amore e di cultura alle radici della storia della Costa d’Amalfi

Scritto da (Redazione), mercoledì 30 marzo 2016 20:26:20

Ultimo aggiornamento mercoledì 30 marzo 2016 20:26:20

di Giuseppe Liuccio

L'avevo promesso ai nipotini, che ho contagiato d'amore per la Costa di Amalfi, ed ho mantenuto l'impegno. Ho fatto con loro un viaggio di amore e di cultura alle radici della storia della Prima Repubblica Marinara. Il giorno di Pasqua sono stato a Scala, che si preannunzia, come sempre, in tutto il suo fasto di città "ricca nobile e potente" ad una svolta di quel budello di strada che da Castiglione si inerpica verso Ravello tra miracoli arditi di agrumeti e limoneti e rocce precipiti nella vallata. Domina l'alto corso del Dragone, che, traslucido in cima, si inabissa nella gola e rovescia nel mare di Atrani storie e leggende raccolte dai displuvi di Ravello. La rivedo e la rivivo negli occhi carichi di stupore dei nipoti nelle reti pure dei colori in una straordinaria giornata di sole che esalta e canta l'inno alla vita del Redentore risorto in una con la rinascita della natura. La bella cattedrale di San Lorenzo, maestosa nella struttura e luminosa di sole, veglia sui bei vigneti di Episcopio e narra di antichi fasti religiosi e civili. A guardarla da lontano si stenta a credere che con la sua intraprendenza commerciale raggiunse grande floridezza economica e splendore monumentale testimoniato da 130 chiese, 30 parrocchie e numerosi palazzi gentilizi. All'apice del suo splendore contava 35.000 abitanti, come testimonia e documenta uno storico dello spessore di Matteo Camera. La fondarono i Picentini, antichissima popolazione autoctona e nomade disseminata sui monti dell'Appennino campano e la chiamarono "Cama", biada in ebraico, per la vicinanza ai Monti Lattari, ricchi di lussureggiante vegetazione. E ti convinci che sei al cospetto di un passato nobile e potente a cominciare dalla bella cattedrale, autentico scrigno di tesori d'arte (unica nel suo genere la bellissima e splendente mitra vescovile, dono di Carlo I d'Angiò )e che da sola merita più di una visita,.E c'è da incantarsi a quel capolavoro di monumento sepolcrale che, nell'estroso incrocio degli stili (stupendo il baldacchino gotico),ossifica ed eterna la storia d'amore di Marinella Rufolo, ravellese, ed Antonio Coppola, nobile di Scala. Così come da scoprire e godere sono le tante altre chiese, a cominciare dalla SS. Annunziata di Minuta con quella perla di affresco quattrocentesco raffigurante la Madonna con il Bambino, per continuare, poi, con il grandioso rudere delle tre absidi della chiesa di Sant'Eustachio, per finire alla parrocchiale di San Giovani di Pontone, che conserva una bella lastra tombale raffigurante il nobile Filippo Spina in abito cavalleresco. E' una delle tante testimonianze dello splendore trecentesco del villaggio, che, tra l'altro, fu centro commerciale ed artigianale con le rinomante folloniche dell'arte della lana, ("i pannilana"). Ma la storia di Scala la si può cogliere anche nelle belle dimore antiche. Che, ad una lettura attenta, disvelano ancora prestigio di famiglie ricche e potenti. Ma c'è storia, e che storia! Anche nelle dimore dignitose nel nitore accecante dell'intonaco nel verde dei coltivi e che rievocano la fatica quotidiana del vivere nella creatività degli artigiani e dei contadini che esaltano valori di etica e di estetica nella conservazione/esaltazione della bellezza delle tradizioni. Una di queste, a mezza strada tra Scala e Minuta, è, fuori dubbio, il ristorante/albergo, "Zì‘Ntonio" della famiglia Ferrigno. Lo gestisce con impegno d'amore e professionalità ineccepibile conquistata sul campo Michele, erede di una tradizione di calda accoglienza, che onora la famiglia e la città. Mi accoglie in una stanza/museo con c le foto/icone dei "lari", nel segno della religiosità/culto familiare: Zì Antonio, il capostipite/fondatore, il figlio Lorenzo, , prematuramente strappato alla famiglia ed alla città, di cui fu giovane, intraprendente, creativo e vulcanico sindaco., mai compianto abbastanza E' straordinariamente lucida e contagiosa di simpatia, con la faccia di luna piena e gli occhi di cielo, la matriarca, Donna Lucia, tenera di grazia e di sorriso nell'amabilità della dolce e coinvolgente civetteri a delle sue 100 primavere: mi abbraccia con calore e mi invita alla festa del secolo. Le fanno corona con affetto devoto la nipote omonima, le nuore Rita ed Eugenia, il nipote Antonio, che rinnova impegno e amore per il lavoro del nonno e, naturalmente Michele, che, operatore di razza mi illustra il menu eccellente nella qualità e nel rispetto scrupoloso e quasi religioso della tradizione. Il tutto con l'amabilità di qualche riferimento colto alla storia dei personaggi locali infiocchettata da aneddoti simpaticamente e gradevolmente sapidi, qualche volta. Un padrone di casa ineccepibile, un promoter del territorio di cui in tanti dovrebbero seguire l'esempio. Di fronte nella gloria della luce lo strapiombo aereo di Villa Cimbrone di Ravello, che minaccia il volo da visibilio di piacere sulla Maddalena di Atrani. E rifletto insieme a Michele e al figlio Antonio, intelligente garanzia di futuro già presente, che Scala, riservata e pudica può contare sul grande valore aggiunto del relax e del silenzio ed è ancora tutta, o quasi. Da scoprire e da godere nel suo tripudio di arte e natura. E ci entusiasmiamo nell'ipotizzare una passeggiata a rotoli giù per le centinaia di scalini che da Minuta, e passando per Pontine, caracollano nella Valle dei Mulini con , a destra, i contrafforti dei monti, di fronte il Castello di Pogerola, sotto la Valle delle Ferriere, i tetti rossi delle case e le cupole delle chiese di Amalfi. A sinistra, sul costone di montagna a strapiombo, il Castrum Scalella e la Torre dello Ziro narrano la storia di amore e morte della duchessa Giovanna d'Aragona e di Antonio Bologna, maggiordomo che osò oltre il ruolo ed il rango ed espiò nel sangue omicida "l'oltraggio al casato". Ma le scene tragiche della "duchessa di Amalfi" di Lope de Vega si stemperano nella festa dei colori che il sole accende al mare di Capo Luna. Ed è già paradiso!

liucciogiuseppe@gmail.com

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

In ricordo di Alfonso Baccaro, servo della Patria

di Rita Di Lieto Alfonso Baccaro, agricoltore, nato a Maiori il 9 ottobre 1916, ha lasciato di sé un ricordo di persona sensibile, cordiale, disponibile. Già centenario, ha messo per iscritto i ricordi della sua vita militare e della sua penosa e movimentata vita da prigioniero, prima dei Tedeschi e...

100 anni fa la fine della Grande Guerra, Pro Loco Minori cerca fotografie e cimeli per una rievocazione storica

«La guerra contro l'Austria-Ungheria che, sotto l'alta guida di S.M. il Re, duce supremo, l'Esercito Italiano, inferiore per numero e per mezzi, iniziò il 24 maggio 1915 e con fede incrollabile e tenace valore condusse ininterrotta ed asprissima per 41 mesi, è vinta». Con queste parole Armando Diaz,...

37 anni fa il terremoto in Campania

di Emiliano Amato Erano le 19 e 34 del 23 di novembre 1980, di domenica, quando la terra tremò. Una forte scossa di magnitudo 6,9 sulla scala Richter, della durata di circa 60 secondi, colpì le provincie di Avellino, Potenza e Salerno. L'entità drammatica del sisma non venne valutata subito; i primi...

La costruzione del fonte pubblico della Piazza Fontana di Ravello

di Salvatore Amato* Agli inizi di gennaio del 1813, l'Intendente della Provincia di Principato Citeriore, essendo stato informato sulla necessità della costruzione di un fonte pubblico nel Comune di Ravello per evitare l'utilizzo dell'acqua delle cisterne, ordinava al sindaco, Pietro Maria Fusco, di...

Minori e quel “Delitto a Casa Rossa” di vent’anni fa [VIDEO]

Esattamente vent'anni fa, quando non esisteva ancora, o perlomeno non era a disposizione di tutti, il digitale, tre giovani immaginifici pensarono di girare un film, proprio come quelli che si vedevano al cinema o in televisione. Armati di telecamera VHS, lungo le vie della cittadina di Minori, seguendo...