Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 23 minuti fa S. Giovanni Maria Vianney

Date rapide

Oggi: 4 agosto

Ieri: 3 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Gambardella Minori, Costiera Amalfitana, Pasticceria, Gelateria, Lounge Bar, Liquorificio artigianaleContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureRavello Festival 2020Terra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickPansa a Casa tua, le specialità dolciarie della Pasticceria Pansa di Amalfi direttamente a casa tuaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieScala, il centro più antico della Costa d'Amalfi

Salerno e la sua Provincia, Turismo, Territorio, Tradizioni #adv #salernoemozionivicine #CCIAASA2020Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte FacebookParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Pasticceria Sal De Riso Costa d'Amalfi - Unica sede a Minori in via Roma, 80 - non esistono sedi storiche

Storia e Storie

Scala, il centro più antico della Costa d'Amalfi

Scritto da Annamaria Parlato (Redazione), domenica 28 aprile 2013 12:34:29

Ultimo aggiornamento martedì 30 aprile 2013 09:17:42

di Annamaria Parlato - Scala è un piccolo paese della Costa d'Amalfi, situato a 360 metri sul livello del mare, nel cuore dei Monti Lattari, si affaccia su di una valle attraversata dal torrente Dragone. Probabilmente il suo nome deriverebbe proprio dalla pendenza del territorio su cui sorge. In un passato remoto e glorioso Scala assieme a Ravello, era un baluardo difensivo pronto a proteggere Amalfi, la capitale del Ducato.

Sotto lo stemma dell'aquila a cui appartenevano anche Amalfi e Ravello, vi era la scritta DESCENDIT EX PATRIBUS ROMANORUM e questo forse stava a sottolineare la nascita dei comuni ad opera di una colonia di naufraghi romani, diretti a Costantinopoli nel IV sec. d.C. Oggi il Castello di Scala Maggiore a 1000 metri di quota e la Torre dello Ziro a Pontone, sono gli unici due ruderi che si ergono come esempio di architettura militare del luogo.

Il periodo di maggior splendore per Scala fu l'XI secolo, quando si distinse nei commerci e nell'artigianato, tanto che a Napoli presso Porta Nolana, fu fatta costruire una chiesa da un colonia di scalesi che lì si stabilì. Nel centro del paese poi vi sono numerosissime chiese e palazzi nobiliari che arricchiscono questo meraviglioso borgo medievale, segno tangibile di un potente patriziato all'interno del Ducato amalfitano. Le famiglie più illustri furono: i d'Afflitto, i Rufolo, i Trara, i Saxo.

Fra' Gerardo Saxo fu uno dei massimi esponenti di questo casato, che nell'XI secolo fondò l'ordine degli Ospitalieri di Gerusalemme, trasformatosi poi in Ordine dei Cavalieri di Malta. La decadenza di Scala si ebbe a causa della conquista del normanno Roberto il Guiscardo e dei Pisani nel 1135-37. Scala ha una struttura urbanistica medievale, è costituita da più contrade decentrate: Campoleone, Campidoglio, Pontone, Minuta e Santa Caterina. Campoleone si caratterizza per la presenza della Chiesa di San Pietro, della famiglia Trara. In origine si chiamava San Pietro a Castagna e all'interno conserva una statua di San Michele del 1538, una lastra sepolcrale della famiglia nobiliare, un bassorilievo del XIV secolo con Santa Caterina d'Alessandria e una serie di affreschi dell'XII-XIII secolo nella cripta.

La Chiesa di San Giovanni Battista dell'acqua è invece a Campidoglio, con il suo bel campanile dell'XI-XIII secolo in stile moresco e una tela sull'altare con la Decollazione del Battista e una Circoncisione di Aniello Ianniccelli del 1590. Proseguendo lungo la strada la contrada Minuta preserva la Chiesa dell'Annunziata dell'XI secolo con architravi e stipiti finemente scolpiti.

La lunetta del portale d'ingresso centrale presenta un affresco con una Madonna con Bambino del XV secolo. La cripta affrescata è un gioiello dell'arte medievale, le cui pitture vanno dall'XI al XII secolo, con il Cristo Pantocratore, il ciclo della Natività, effigi di Santi con un miracolo di San Nicola di Bari, un ex voto in ringraziamento della liberazione di un ragazzo scalese dalla schiavitù. Dalla terrazza della Chiesa si ha una magnifica visione sui resti della Basilica di Sant'Eustachio a Pontone, una delle massime espressioni dell'arte amalfitana nel XII secolo, costruita per volontà dei d'Afflitto, ricca di affreschi, sculture e tarsie policrome sulle absidi esterne in giallo e nero. Nella contrada Santa Caterina merita attenzione l'omonima Chiesa, a tre navate e Santa Maria della Porta, dove un tempo vi fu la porta settentrionale d'ingresso al paese.

Nell'abitato di Scala è notevole il Duomo di San Lorenzo, in stile romanico-gotico, con imponenti stipiti, raffiguranti grifoni e tralci di viti. Di pregio è il pavimento maiolicato di scuola napoletana del 1853 e le grandi tele del soffitto raffigurano Episodi della vita e martirio di San Lorenzo del Cacciapuoti. Opere di Marco Pino da Siena e Geronimo Carpinello da Eboli sono sull'altare maggiore, rispettivamente con la Vergine col Bambino, tra i Santi Agata, Lorenzo, Caterina d'Alessandria e Teodoro, e l'Ultima Cena del 1489. Il Duomo poi conserva un prezioso Tesoro Sacro, composto da arredi pontificali, icone, reliquiari, calici d'argento e una mitra vescovile del 1270, dono di Carlo I d'Angiò.

Degni di nota sono il Crocifisso ligneo della fine del XIII secolo e il Mausoleo di Marinella Rufolo del 1399. Scala con i suoi vicoli, le scalinate, i castagneti, i monumenti è un polo d'attrazione per il turista che arriva, resta incantato dalle sue bellezze e riesce subito a percepirne il fascino, che si protrae da secoli. Lo scrittore francese André Gide (1869-1951), premio Nobel per la letteratura nel 1947, diede questa definizione di Scala: "Un escalier quasi metafisico, che ti porta in alto e ti mantiene sospeso in una contemplazione infinita".

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Storia e Storie

Il vero miracolo del 27 luglio

di Antonio Schiavo È l'ora della prima messa. La chiesa è addobbata a festa: lunghi drappeggi rossi coi bordi d'oro avvolgono la navata centrale, su su fino all'altare maggiore. Fuori due scoiattoli in pantaloni corti e cinturone si arrampicano su una scala lunga e poi sui rami dei pini perché c'è sempre...

In diretta dalla luna

di Candeloro Rebuffat* Se mi avessero chiesto se avessi voluto assistere all'inizio oppure in data odierna alla cosiddetta conquista dello spazio avrei scelto senz'altro la prima opzione. Nella scena osservata il 20 luglio del 1969 ad un immaginario cannocchiale al contrario, "La conquista della luna"...

Francis Nevile Reid: il busto del Principe Bambino nella sua collezione a Villa Rufolo

di Antonio Ferrara Il 12 luglio 1892 moriva, all'eta di 66 anni, sir Francis Nevile Reid. La morte del signore di Villa Rufolo dovette essere accolta con sincera commozione da parte della popolazione. Il necrologio pubblicato sul Times il successivo 21 luglio ne sottolineava le doti umane e sociali,...

Quando a Torella dei Lombardi Ennio Morricone ricordò Sergio Leone

di Lorenzo Bellofatto Torella dei Lombardi, Piazza Europa. L'altura che avvolge il Castello Candriano, terrazza della verde Irpinia, traversata a valle dalle acque del fiume Fredane, è il luogo dei natali a Vincenzo Leone, padre del grande regista Sergio Leone. Il promontorio, adagiato sulle ruvide colline...

2 Luglio 1940, il naufragio dell’Arandora Star. A bordo perirono quattro persone della Costiera Amalfitana

di Rita Di Lieto In memoria delle vittime. L'Arandora Star era un transatlantico della Star Line di Londra, una nave da crociera di lusso con cabine solo di prima classe che, a partire dal suo varo nel 1929, aveva portato in giro attraverso tutti gli oceani l'alta società del tempo, fino a quando la...