Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 17 minuti fa S. Luca evangelista

Date rapide

Oggi: 18 ottobre

Ieri: 17 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'Amalfi Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Festa della Castagna 2017 a Scala in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieRavello ricorda Don Giuseppe Imperato senior

Viaggio d'arte per i turisti giapponesi ad Amalfi: in gruppo dipingono in Piazza Municipio

Laurea da 110 e lode in Architettura per la maiorese Anna Zichinolfi

Scoperto B&B abusivo in pieno centro a Salerno, il blitz dei Vigili Urbani

Infarto per 42enne di Maiori, dopo prime cure a Castiglione trasferimento in eliambulanza a Salerno

"Qui dove il mare luccica", Sorrento omaggia Luciano Pavarotti. Suite all'hotel Vittoria aperta ai visitatori

Enel, 24 ottobre interruzione fornitura elettrica a Minori

Enel, 23 ottobre interruzione fornitura elettrica a Praiano

Svezia-Italia, Eddie Oliva fa il tifo per gli Azzurri: «Chiederò di cantare inno di Mameli in campo come nel ‘98»

Amalfi, Sindaco Milano nelle scuole avvia la campagna di ascolto sul territorio

Antonella Marchese, la bella consigliera di Furore stasera ospite in TV a RTC Quarta Rete

Amalfi: l’ultimo saluto ad Annamaria Cobalto, una “combattente”

«Aspettando la neve in Costa d'Amalfi»: al via le attività autunnali del Consorzio Turistico Ravello-Scala

La marijuana 'strega' il cervello dei giovani: studio della Brigham Young University svela il perché

Unisa: in Ateneo si celebrano i 30 anni del programma Erasmus

“Costruendo Unisa”: presentato il nuovo Laboratorio di Ingegneria edile-architettura

Minori rende omaggio al marò Salvatore Alfonso Amatruda: domenica 22 rito religioso e tumulazione dei resti al Cimitero

Sorrento: a Marina Piccola Daspo urbano per gli "acchiappaturisti"

Minori, lavori alla condotta: giovedì 19 sospensione idrica nella parte alta del paese

Bonus verde, ristrutturazioni e caldaie, gli sconti fiscali per la casa nella manovra 2018

Ravello Lab 2017, da 19 a 21 ottobre si discute di progettazione integrata e imprese culturali

Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Villa Minuta Scala Costa di Amalfi, Villa con piscina in Costiera Amalfitana Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi Il Vangelo della Domenica. Ravello e le sue Chiese: Ravello, storia, matrimoni religiosi in Costiera Amalfitana, Religiosità in Costa d'Amalfi, Comunità Cristiana a Ravello Costa di Amalfi

Storia e Storie

Ravello ricorda Don Giuseppe Imperato senior

Scritto da Emiliano Amato (redazione), domenica 28 dicembre 2008 09:10:53

Ultimo aggiornamento domenica 28 dicembre 2008 09:10:53

Questa sera, alle 18,45, in Duomo, la Città di Ravello ricorda il lunghissimo servizio storico e pastorale di Don Giuseppe Imperato senior a cinque anni dalla morte. Attraverso un incontro culturale promosso dall’Associazione "Ravello Nostra" e dal Comune di Ravello, sarà reso omaggio ad uno dei figli più illustri della nostra terra

che ha avuto soprattutto il merito di aver indagato nella preziosa miniera di dati inediti contenuti nei fondi pergamenacei e cartacei degli archivi delle antiche sedi vescovili di Amalfi e Ravello, contribuendo alla formazione culturale di numerosi Giovani Ravellesi.

La critica delle fonti non ha mai allontanato da Don Giuseppe l’aspetto poetico. Così, infatti, descrive in una sua opera la Costiera Amalfitana: "Dalle cime disuguali dei monti, che si stagliano come guglie dentellate e creste seghettate, (la Costa) degrada con collinette sconvolte, prominenze ed insenature, cupi burroni e precipitosi dirupi, scogliere frastagliate e gole profonde", dove riesce ad attirare l’attenzione del lettore sull’asprezza dei luoghi, quasi mostrandoli; ancora nella stessa opera: "La ninfa incantata (Ravello), che mollemente si stende lungo l’aprico e verdeggiante pianoro, è qui, su questa meravigliosa prua(Villa Cimbrone), al vertice di questo strapiombo, che adagia il suo capo malioso, per guardare solcare le acque del Tirreno da questo vascello fantasma", espressioni che fanno dimenticare la contenuta presenza di rimandi a documenti storici originali e il linguaggio non sempre specialistico con cui vengono affrontati taluni argomenti.
Indiscutibili prove dell’autorevolezza di questa polispecialistica produzione sono i giudizi di storici e critici che ne hanno evidenziato i meriti: Ernesto Pontieri (ha saputo rievocare con viva intelligenza e calda passione le memorie di codesta gloriosa e meravigliosa zona della Campania.), Luigi Einaudi (…gli scritti …rendono testimonianza della diligenza con la quale Ella ha tratto vantaggio dalla meditazione sui documenti serbati negli archivi…); o i premi alla cultura ricevuti per la pubblicazione del lavoro sulle bellezze di Ravello e sul commercio di Amalfi dal Ministero dei Beni Culturali.
Il programma dell’incontro prevede, dopo il saluto istituzionale da parte del Sindaco di Ravello, Avv. Paolo Imperato, interventi che mirano a focalizzare l’attenzione sui risultati raggiunti da Don Giuseppe Imperato nei diversi aspetti della sua produzione.
Il Professore Gerardo Sangermano (Università degli Studi di Salerno) si occuperà del filone storiografico, il Professore Alberto White (Università La Sapienza Roma) affronterà il ruolo di Don Giuseppe Imperato nel campo della valorizzazione e tutela del patrimoni monumentale ravellese, mentre gli aspetti più propriamente pastorali saranno affrontati da Don Giuseppe Imperato junior, successore dell’Imperato nella guida della comunità parrocchiale di Ravello, e da Don Angelo Antonio Mansi. A completare l’analisi dei risultati raggiunti collaborerà il Professore Giuseppe Gargano (storico), che illustrerà i filoni di ricerca ancora aperti nello studio della storia della Costa d’Amalfi. Concluderà l’incontro la Presidente dell’Associazione "Ravello Nostra, Maria Carla Sorrentino, che, oltre ad illustrare l’attività della "Ravello Nostra", presenterà i prossimi impegni dello storico sodalizio nel campo della formazione e della diffusione dei risultati raggiunti nella ricerca storica.

Più di cinque anni di silenzio, non sempre incolpevole, sono trascorsi dalla morte di Don Giuseppe Imperato senior, cimiliarca e storico ravellese. Da allora, non una lapide né una manifestazione ufficiale in suo ricordo. Solo ora, infatti, la comunità gli rende quel tributo che avrebbe sicuramente meritato molto tempo prima. Tuttavia, per antica consuetudine, i ravellesi sanno dividersi anche sulle iniziative "in memoriam", quelle cioè che tendono a ricordare coloro che hanno contribuito alla crescita sociale, religiosa e culturale della città. E Don Peppino della sua città, Ravello, non è stato solo pastore e guida per oltre 25 anni, ma anche storico e strenuo difensore di ciò che il passato aveva lasciato ai posteri.Alla stessa patria "ingrata" aveva destinato anche la sua ultima fatica, conclusione della quarantennale attività di ricerca, che lo aveva visto ogni giorno studiare negli archivi e nelle biblioteche campane. In "Ravello nella storia civile e religiosa", presentata al pubblico un giorno di dicembre di 18 anni fa, Don Peppino, citando il filosofo mazziniano Vincenzo Gioberti, ammoniva severamente il lettore con queste parole: "l´ignoranza e la indifferenza delle opere e dei monumenti degli avi è la peggiore sventura di un popolo".Parole che facevano da eco ai versi dedicatori dello stesso volume, questa volta di Mons. Jean Marie Lustiger: "una chiesa come una città, dimentica del proprio passato, è destinata alla morte. Essa ha un futuro nella misura in cui memorizza il proprio passato e lo memorizza per l´avvenire". Avvertimenti che purtroppo non hanno sortito del tutto gli effetti sperati se si pensa ai danni che quotidianamente si arrecano al patrimonio culturale e ambientale di Ravello.Ora finalmente, anche se in ritardo, Don Peppino sarà ricordato, il prossimo 28 dicembre, dagli amici, dagli studiosi e dalla sua gente, grazie all´iniziativa che timidamente l´Associazione culturale "Ravello Nostra" presenta alla collettività. Un dovere morale per questo sodalizio da lui fondato, un altro giorno di dicembre, questa volta di 34 anni fa, insieme ad altri ravellesi, molti dei quali non più viventi, ma che in vario modo hanno lasciato una traccia indelebile del loro passaggio su questa terra. Un´associazione che in tempi recenti, purtroppo, è stata definita "domestica e familiare", quasi dimenticando l´impegno più che trentennale profuso nella crescita culturale e sociale del paese. La stessa "Ravello Nostra", di cui Don Peppino è stato presidente, comprende oggi tra le sue fila anche gli "allievi" più diretti, i quali hanno avuto la fortuna di approfittare della sua disponibilità non solo negli studi, ma anche nelle necessità quotidiane. Una fortuna che purtroppo non ha avuto chi vi scrive, il quale, però, si è ben presto confrontato, per esigenze di studio e di ricerca, con questo illustre concittadino, che non da oggi va annoverato tra i figli più nobili della Ravello del XX secolo.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

La Saggezza di un Popolo (37)

di Antonio Schiavo Eh sì, stavolta ci ho messo tanto (forse troppo) per recuperare altre perle di saggezza della nostra tradizione popolare. Si è anche molto rarefatto il contributo che finora ho avuto dai nostri concittadini. Ero quasi tentato di dire al Direttore che probabilmente non era il caso di...

20 anni fa il terremoto di Assisi. Il terrore nella Basilica raccontato da Padre Enzo Fortunato [VIDEO]

di Padre Enzo Fortunato (per il Corriere della Sera) Quel giorno - il 26 settembre 1997, alle 11.42 - ero nella Basilica superiore di San Francesco, ad Assisi, quando le volte improvvisamente si staccarono dall'alto e la navata si riempì di una polvere così spessa da formare un muro. Non c'era via d'uscita....

Testimonianze letterarie tardoantiche e altomedievali sul culto dei santi Cosma e Damiano

di Salvatore Amato Pochi giorni fa, improvvisamente, lasciava la vita terrena Gennaro Luongo, già ordinario di Agiografia presso l'Università Federico II di Napoli e poi direttore dell'Archivio Storico Diocesano del capoluogo partenopeo, che alla Città di Ravello ha lasciato autorevoli testimonianze...

Ucciso durante Seconda Guerra Mondiale, ritornano a Minori le spoglie del marinaio Salvatore Amatruda [FOTO]

È un giorno particolare, questo, per Minori. Dopo oltre settant'anni i resti mortali di Salvatore Alfonso Amatruda, marinaio cannoniere della Regia Marina impegnato sul fronte balcanico nel 1943 torneranno nel suo paese natale. Stamani il sindaco Andrea Reale a rappresentanza della città di Minori, col...

Nuove scoperte a Villa Rufolo, precisazioni e curiosità

di Alessio Amato* Negli ultimi anni abbiamo assistito a importanti cambiamenti storico-artistici su Palazzo Rufolo, una dimora dai forti tratti orientali, islamici, non per influenze commerciali bensì da motivazioni politiche. Un articolo che è oggetto di analisi da parte del Centro di Storia e Cultura...