Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 9 ore fa Gesu Cristo Re

Date rapide

Oggi: 20 novembre

Ieri: 19 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeMielePiù la scelta infinita, arredo bagno, Clima, Riscaldamento, azienda leader in Campania per la vendita e distribuzione di soluzioni tecniche per la climatizzazioneHotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi CoastLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a MinoriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieRavello e Santomenna

La dolcezza del Natale a portata di Click con i Panettoni e le specialità natalizie di Sal De RisoPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMielePiù i professionisti del riscaldamento e della climatizzazione, la scelta infinitaFrai Form è il centro benessere per la cura della bellezza del tuo corpo, a Ravello epilazione laser permanente e indoloreParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoPellet a euro 5,00 fino al 30 novembre 2019D'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Acquista on line i capolavori di dolcezza e genuinità artigianale del Maestro Pasticciere Sal De Riso

Storia e Storie

Ravello e Santomenna

Scritto da Salvatore Sorrentino (Redazione), domenica 23 novembre 2014 10:00:49

Ultimo aggiornamento giovedì 23 novembre 2017 09:13:21

di Salvatore Sorrentino*

Caro Direttore.

Il terremoto del 23 novembre 1980 mi riporta alla mente le giornate frenetiche di quel tragico evento. Permettimi di arricchire la tua notizia con qualche mio particolare ricordo.

Mentre io badavo in primis alla sistemazione dei nostri concittadini terremotati (ed erano parecchi), parallelamente i miei collaboratori, dipendenti comunali, in toto, e volontari sempre disponibili per tutte le incombenze, anche sulla spinta di Teresa, si diedero da fare per portare un qualche aiuto a Santomenna.

Come spesso accade, si pensò subito di reperire coperte, indumenti e le solite cose che si cercano in simili momenti. Io pensai, invece, che a tanto certamente stavano provvedendo autorità e volontari e che nessuno pensava, invece, a rifocillare quei poveretti.

Suggerii, allora, di trovare roba da mangiare, in particolare pasta e legumi. Inoltre pensai che certamente non si disponeva di pentolame, piatti, cucchiai, forchette, coltelli e soprattutto di qualche cucina a gas, sai le pibigas, così le chiamavamo allora.

Un gruppo di giovani, e anche non giovani, si sparpagliò per tutta la costiera, fino a Positano, per comprare tutto quanto si trovò nei negozi. Ricordo che furono comprate posate perfino di alluminio. Ci fornimmo pure di due pibigas, nonché di due bombole di gas (senza pensare minimamente che non si potevano trasportare).

Il 25, dopo pranzo, partimmo con la Land Rover, carica fino all'inverosimile, e arrivammo a Santomenna all'imbrunire.

Non si può immaginare quel che successe: come avevo previsto, l'edificio scolastico, unica costruzione rimasta in piedi, perché nuova, era piena zeppa di coperte e indumenti, ma non avevano né da mangiare un piatto caldo, né tantomeno come cucinare.

Dopo meno di un'ora, dei piatti di pasta e fagioli, fumanti e profumati, venivano letteralmente presi d'assalto e divorati, a cominciare dal Primo Cittadino. Le grosse pentole che avevamo portate, a poca distanza di tempo l'una dall'altra, si riempivano e svuotavano. Tanti Sammennesi si rifocillarono e cominciarono pure a portare alcuni bottiglioni di vino, da qualche cantina che era rimasta utilizzabile.

Ovviamente, ci eravamo portati dietro anche caffè con le caffettiere, latte per i bambini e altre bevande, aranciate e coca cola.

Ricordo che mia moglie mi colmò di bottiglie di whisky, cognac, gin, brandy (ne avevo in casa, perché ne ricevevo spesso in regalo), ma pure di cioccolata, biscotti e altri dolcetti per i bambini. Tutto veniva consumato, qualcosa anche conservato.

Assieme al Sindaco e ai suoi collaboratori, anche noi partecipammo a quel banchetto, sotto una tenda e all'aperto, con freddo che entrava fino alle ossa, ma che veniva combattuto col vino e gli altri alcolici.

Ricevemmo tanti ringraziamenti tanti applausi pure, per delle cose semplici ma indispensabili.

La terra tremava, continuamente. Sentivo dei rimbombi provenienti dalle viscere della terra. Ci abituammo pure a quelli.

Credo che prendemmo la via del ritorno intorno a mezzanotte; eravamo veramente soddisfatti di aver combinato qualcosa di veramente tanto gradito da quella gente.

Mi riservo di darti altri particolari, molto belli, commoventi, indimenticabili.

*sindaco di Ravello dal 1971 al 1985

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Storia e Storie

Immagini e memoria della Costa d’Amalfi

di Antonio Schiavo Tutte le volte che parto dalla mia Ravello dove sono nato per la Toscana dove abito da quasi quarant’anni, provo la stessa sensazione e faccio le stesse considerazioni. Forse un po’ banali, al limite dell’ingenuità di un fanciullo. Vedo il campanile della Cattedrale che si erge maestoso...

Meraviglia Tramonti: dove il vino è poesia della terra. L'omaggio ai grandi contadini [VIDEO]

Come se fosse un sogno, intenso. Come la più vera delle storie, fatta di colori e emozioni. Contraddistinta da profumi e sguardi, pieni di parole che si rincorrono e compongono melodie: perchè è tutto lì, in quelle Terre che producono amore. A Tramonti, terra generosa, dove il coraggio ha preso il sopravvento...

La stella tornata a brillare nel cielo di Ravello

Si dice che tutto arriva per chi sa aspettare. Lo sa bene Lorenzo Montoro, l'executive chef de Il Flauto di Pan a Villa Cimbrone, insignito della Stella Michelin: la prima, personale, della sua carriera. Un risultato straordinario per il talento di Sarno, oramai ravellese d'adozione, che ha sempre cercato...

Il messaggio di impegno e di libertà di Antonio Borgese

Mercoledì scorso si sono stati celebrati, nel Duomo di Ravello, i funerali di Antonio Borgese, una delle figure di spicco della comunità ravellese, titolare, fin dagli anni Cinquanta del secolo scorso, dell'allora ufficio di collocamento in vari centri della Costiera amalfitana, impegnato in campo politico...

La frase giusta

Di Christian De Iuliis* Una piastrella all'ingresso della casa del signor Borgese recita: "Se vuoi costruire una fabbrica di grande altezza, pensa prima alle fondamenta dell'umiltà". E' una frase di Sant'Agostino. La si incontra lungo una via centrale di Ravello, insieme ad altre, che il signor Borgese...