Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 5 minuti fa S. Damaso I papa

Date rapide

Oggi: 11 dicembre

Ieri: 10 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

La pasticceria Pansa augura le più dolci festività 2017 a tutti voi e ricorda che sul nuovo portale pasticceriapansa.it è possibile acquistare i dolci più buoni delle feste Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai I super mercati Netto di Maiori augurano a tutti i lettori de Il Vescovado Auguri di buon Natale e di Felice anno Nuovo. Consulta le nostre offerte natalizie Frai Form a Ravello il centro estetico del Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 di ultima generazione in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieRavello due i delitti nella storia: quando a morire sono il sindaco e un bambino

Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Villa Minuta Scala Costa di Amalfi, Villa con piscina in Costiera Amalfitana Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi Il Vangelo della Domenica. Ravello e le sue Chiese: Ravello, storia, matrimoni religiosi in Costiera Amalfitana, Religiosità in Costa d'Amalfi, Comunità Cristiana a Ravello Costa di Amalfi

Storia e Storie

Ravello, due i delitti nella storia: quando a morire sono il sindaco e un bambino

Scritto da Emiliano Amato (Redazione), domenica 29 marzo 2015 00:35:11

Ultimo aggiornamento domenica 29 marzo 2015 23:41:42

di Emiliano Amato

Ravello è ancora incredula rispetto ai gravi fatti di cronaca scoperti venerdì scorso. Mai nella sua storia recente si era verificato un omicidio nel proprio territorio. L'ultimo avvenne nel lontano 1888 quando ad essere assassinato fu il sindaco, tal Giuseppe D'Amato, avvocato. Il delitto avvenne il 14 maggio mentre il primo cittadino faceva ritorno da Minori attraverso via Cappella, nei pressi del borgo Torello. Proprio nei pressi della chiesetta era nascosto un uomo, Aniello Cerrato, nato a Ravello e poi trasferitosi a Minori, usciere di Pretura, che fece esplodere alcuni colpi di fucile che ferirono mortalmente il sindaco. Morì pochi giorni dopo. Movente dell'omicidio fu il disonore subito dal Cerrato, a causa della relazione sentimentale che sua moglie intratteneva col sindaco di Ravello. A documentare l'episodio gli atti dell'epoca, conservati presso l'Archivio di Stato di Salerno, di recente rinvenuti dall'archivista e storico ravellese Salvatore Amato.

L'omicida, persona colta e benestante, aveva architettato tutto nei minimi dettagli: un mese prima aveva commissionato una tonaca da prelato che indossò il giorno seguente l'attentato per imbarcarsi da Cetara a Napoli e dal capoluogo partenopeo, a bordo di un veliero, alla volta dell'Argentina. Non fece mai più ritorno a Minori e per questo motivo il processo a suo carico non si potette mai celebrare. Lasciò una lunga memoria dove spiegò i motivi che lo avevano indotto a premere il grilletto e a cambiare il corso della sua vita. Ancora oggi la famiglia Cerrato è presente a Buenos Aires. Da quell'episodio venne coniato un detto ancora oggi ricordato tra i più anziani a Ravello: "Nu colp 'e turnese salvaje o paese".

Una fonte di eccezionale valore, questa, per la storia sociale del villaggio di Torello nella seconda metà dell'Ottocento.

Ma il più noto degli omicidi a Ravello è datato 1842. Vittima sacrificale un bambino di soli sette anni. Un sedicente mago, tal Don Paolo, fonditore di campane, era ospite presso Palazzo Rufolo. Possedeva una verga d'ottone capace, a suo dire, di controllare gli spiriti. Un "potere" a cui, nella Ravello dell'epoca, credettero in tanti. Diversi gli abitanti che cominciarono a seguire l'uomo misterioso che rivelò l'esistenza di un tesoro nascosto proprio nel palazzo nobiliare più importante della città, protetto da un fantasma. Secondo quell'uomo, per poterlo scoprire e appropriarsene bisognava sacrificare un infante dal sangue puro, maschio, nella prima notte di luna piena.

Furono sette le persone che credettero a Don Paolo e si misero alla ricerca del bambino che avrebbe, peraltro, dovuto avere i capelli biondi e gli occhi azzurri. Fu individuato e rapito nottetempo: si chiamava Onofrio Somma e aveva solo sette anni, abitava in via Monte Brusara. Trascorse tre notti rinchiuso a Palazzo Confalone (oggi sede dell'hotel Palumbo) in attesa della notte di luna piena. Il bambino venne condotto ai piedi della torre maggiore di Villa Rufolo e venne scuoiato al segnale del sedicente mago. Il suo sangue innocente versato sul selciato con la luna a fare da testimone.

Ma nessun tesoro venne mai ritrovato. L'atroce delitto non restò impunito: i responsabili vennero arrestati e processati: quattro di questi condannati a morte e tre ai lavori forzati. A documentare il tutto gli atti del processo, romanzati nel libro "Il segreto dei tesori di Palazzo Rufolo" del cardiologo e scrittore Salvatore Ulisse di Palma.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

"La ceramica sugli scogli", la storia cancellata di Max e Flora Melamerson nel libro di Antonio Forcellino

di Paolo Spirito Una vicenda straordinaria e completamente rimossa, una delle pagine più buie della storia e di contro la grandezza dei suoi protagonisti. Antonio Forcellino, architetto, scrittore, restauratore, grande esperto del Rinascimento-ha lavorato al restauro di opere come il Mosè di Michelangelo,...

Luce e realismo nella pittura napoletana dell’Ottocento

di Paolo Spirito Ci sono due appunti nel taccuino di Giuseppe De Nittis, pubblicato nel 1894 a Parigi col titolo di "Notes e Souvenirs" e poi in Italia nel 1964 come "Taccuino 1870/1884", che meglio di qualunque altra espressione riassumono, attraverso la viva voce del pittore, la consapevolezza acquisita...

"Sant'Andrea, 'a neva 'mporéa”, gli antichi detti amalfitani legati alla festa patronale

di Sigismondo Nastri La festa patronale del 30 novembre ad Amalfi apre la porta al cambio di stagione. Infatti, un vecchio proverbio insegna: "Sant'Andrea, 'a neva 'mporéa". Cioè (come lo interpreto io): "Sant'Andrea, la neve in grembo". Sarà vero? Questa espressione, 'mporéa, è tipicamente amalfitana....

In ricordo di Alfonso Baccaro, servo della Patria

di Rita Di Lieto Alfonso Baccaro, agricoltore, nato a Maiori il 9 ottobre 1916, ha lasciato di sé un ricordo di persona sensibile, cordiale, disponibile. Già centenario, ha messo per iscritto i ricordi della sua vita militare e della sua penosa e movimentata vita da prigioniero, prima dei Tedeschi e...

100 anni fa la fine della Grande Guerra, Pro Loco Minori cerca fotografie e cimeli per una rievocazione storica

«La guerra contro l'Austria-Ungheria che, sotto l'alta guida di S.M. il Re, duce supremo, l'Esercito Italiano, inferiore per numero e per mezzi, iniziò il 24 maggio 1915 e con fede incrollabile e tenace valore condusse ininterrotta ed asprissima per 41 mesi, è vinta». Con queste parole Armando Diaz,...