Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 minuti fa S. M.Maddalena di Marsiglia

Date rapide

Oggi: 22 luglio

Ieri: 21 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Ravello Festival 2018 #Ravello18 laltrolato, l'altro lato, barcatering, events, cocktail bar, wine selection, champagne, spirits corner, bottle hunting, bar in villa, eventi esclusivi, catering cocktail Auditorium Oscar Niemeyer a Ravello tutto il piacere dei grandi eventi in Costa d'Amalfi Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a Maiori Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieRavello 23 e 24 luglio giornate di studio sui Santi Giorgio ed Eustachio

Ravello Festival 2018, cultura, lifestyle, musica in Costiera Amalfitana Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Centro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Divin Baguette Maiori Costiera Amalfitana Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad Amalfi D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK La bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco Lanzieri Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Il Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Storia e Storie

Ravello, 23 e 24 luglio giornate di studio sui Santi Giorgio ed Eustachio

Scritto da Salvatore Amato (redazione), venerdì 2 luglio 2010 10:33:38

Ultimo aggiornamento venerdì 2 luglio 2010 10:33:38

Nel complesso e multiforme santorale della Chiesa Amalfitana, il culto rivolto ai modelli di santità militare trovò un’ampia diffusione, attestata sin dai secoli dell’Altomedioevo.

È ciò perché nelle aree romaniche, ma anche nei territori interni del meridione d’Italia, l’influenza dei culti di origine greco-bizantina avevano trovato un terreno assai fertile per il loro sviluppo, al punto che S. Michele Arcangelo fu particolarmente caro alla casta militare longobarda che ne vedeva la trasfigurazione cristiana del loro antico dio guerriero Wotan. Proprio il culto dell’archistratega risultò uno dei più diffusi nei territori dell’antico ducato medievale di Amalfi, attraverso la dedicazione di chiese, monasteri ed ospedali a partire dal X secolo.

Insieme al culto micaelico la documentazione superstite, così come le testimonianze artistiche e architettoniche, dimostrano l’esistenza di una devozione particolare per altri santi del mondo militare quali Teodoro, Demetrio, Sebastiano, Pancrazio, Felice, Fedele, Giorgio ed Eustachio. A questi ultimi due, il primo di origine orientale e l’altro romano, è dedicato il convegno di studi: "Sulla scia di San Pantaleone da Nicomedia".

I Santi Giorgio ed Eustachio, Milites Christi, in terra amalfitana", che si terrà il 23 e 24 luglio 2010, presso la Pinacoteca del Duomo di Ravello. Un appuntamento culturale insistente ormai da sette anni nella frivola e mondana estate ravellese e che rinnova puntualmente il legame con le origini cristiane della nostra terra. Anche quest’anno – per chi ha consuetudine con il convegno ravellese – l’attenzione sarà rivolta a diversi ambiti disciplinari: agiografico, storico, storicoartistico, letterario e medico, permettendo così un’osservazione scientificamente pertinente di un fenomeno molto complesso e controverso come la santità.

La tematica storico – cultuale legata a S.Giorgio sarà affrontata dal prof. Guglielmo de’ Giovanni Centelles, accademico pontificio, che si occuperà di "San Giorgio e il Mediterraneo", dal dott. Salvatore Amato "Culto medievale di San Giorgio in Campania", mentre quella relativa a Sant’Eustachio da Mons. Pietro Amenta "Eustachio dalla nobiltà del sangue alla nobiltà della fede", dal prof. Armando Santarelli "Dalle armi alla Croce: profilo Agiografico di S. Eustachio Martire" e dalla dott. Teresa Colamarco "Pievi e parrocchie tra Medioevo ed Età Moderna: S. Eustachio di Montoro, Membro dell’AIPD (Associazione italiana dei Paleografi e Diplomatisti). Strettamente legato a quest’ambito è anche il contributo di Don Luigi De Martino "Le figure di S. Giorgio e di S. Eustachio nella tradizione innografica liturgica".

Le connessioni del culto dei due santi militari con l’ambiente culturale, artistico, sociale e politico dell’area amalfitana sarà ben definito dagli interventi del prof. Giuseppe Gargano "S. Giorgio, S. Eustachio e la cavalleria amalfitana medievale", della dott.ssa M. Carla Sorrentino "La chiesa di S. Eustachio a Pontone: architettura, programma decorativo e riuso", del dott. Antonio Braca "La visione di S. Eustachio nella pittura fra Quattro e Cinquecento a Napoli e in Costa d’Amalfi" e dagli studiosi che si occuperanno di un capitolo fondamentale della storia del culto del militare romano: il patronato sulla famiglia locale dei D’Afflitto. Secondo una tradizione familiare, codificata alla fine del Cinquecento da Marino Frezza nel suo De subfeudis baronum et investituris feudorum, Eustachio sarebbe il capostipite della famiglia D’Afflitto, che lo onorò in patria e nelle città dove operava con chiese, manufatti artistici o solo portandone il nome.

Della famiglia D’Afflitto e dei suoi patronati si occuperanno il prof. Maurizio Ulino "I D’Afflitto a Ravello e in Italia, titoli e imprese ", l’archivista Crescenzo De Martino "I D’Afflitto, principi di Scanno", il prof. Luigi Buonocore "L’hospitium domorum della famiglia D’Afflitto nel contesto urbanistico della Ravello episcopale" e il prof. Antonio Milone "Sulla scia di S. Eustachio: committenza dei D’Afflitto in Costa d’Amalfi in età medievale". L’analisi storico - artistica sarà completata dagli interventi dedicati a S. Giorgio con i contributi del prof. Vincenzo Pacelli "Il cavaliere S. Giorgio tra mito e Cristianità, del prof. Claudio Caserta "Il monastero e la chiesa di S. Giorgio in Salerno", della dott.ssa Vittoria Camelliti "S. Giorgio e la protezione dei santi cavalieri nei Comuni e nelle Signorie dell’Italia centrosettentrionale" e del prof. Valentino Pace "S. Giorgio e la protezione dei santi cavalieri in Italia meridionale".

Dalla penisola italiana si passerà poi ad indagare il culto dei nostri santi nel mondo anglosassone con l’intervento del prof. Michele Ingenito "San Giorgio nella tradizione culturale inglese", in area francese con la relazione del prof. Francois Widemann "Elementi per uno studio storico della devozione ai Santi militari Eustachio e Giorgio in Francia" e nel mondo russo di cui parleranno il dott. Michail Talalay "Evstafij, Astaf, Ostap: volti orientali di S. Eustachio" e la prof.ssa Maria Pia Pagani "Eroi russi in lotta contro il drago". Non mancherà, infine, l’ambito medico con la puntuale riflessione del prof. Vincenzo Esposito " E la gente credeva e moriva!…storie di draghi, droghe, miasmi e veleni".

Insomma, ancora una volta il campo d’indagine sarà davvero poliedrico e ciò perché, come giustamente è stato scritto, «ogni devozione, nuova o antica che sia, esprime infatti una molteplicità di significati, che dal piano religioso si elevano a rappresentare valori, vita sociale, orizzonti culturali ed ideali più generali, oltre che, più semplicemente, aspettative e bisogni di uomini e donne alle prese con una quotidianità difficile, in cerca di aiuto e conforto nelle incognite dell’esistenza».

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

Ernest Hemingway e Amalfi, partendo da “Addio alle Armi”

di Sigismondo Nastri Nelle pagine iniziali di "Addio alle armi" (A Farewell to Arms, 1929), il romanzo di Ernest Hemingway, di cui ieri ricorreva l'anniversario della nascita (Oak Park, 21 luglio 1899 - Ketchum, 2 luglio 1961) ambientato sul fronte delle operazioni del primo conflitto mondiale, c'è un...

Le bombe su Amalfi e quelle 11 vittime nella notte del 18 luglio 1943

"Nella notte del 18 luglio 1943, verso mezzanotte, la campana del Duomo cominciò a battere i lenti e sinistri rintocchi dell'allarme. Durante il bombardamento di Salerno, un aereo americano sganciò su Amalfi (piazza Flavio Gioia e in Via Mansone, fin quasi alla scala del Duomo) cinque bombe che provocarono...

La Saggezza di un Popolo (39): "Addò e fatto ‘state fai pure vierno"

di Antonio Schiavo Sorry my yankee Director. Adesso con il nostro Direttore, che si divide tra l'Annunziata e Central Park, bisogna conoscere l'inglese per scrivergli e per scusarsi del ritardo con cui, nonostante la buona volontà, facciamo passi in avanti nel cammino a ritroso nella memoria collettiva...

Addio a Ottavio Amato, pioniere dello scautismo ad Amalfi

di Sigismondo Nastri Nella tranquillità della sua casa, in una calda giornata di sole, circondato dagli affetti familiari, ha concluso il suo cammino terreno Ottavio Amato. Amico dai tempi lontani dell'infanzia, come lo erano i suoi fratelli, in particolare Angelo, che fece un po' da chioccia a me e...

Cronaca da quelle macerie nel cuore di Maiori [VIDEO]

di Sigismondo Nastri Il Vescovado ha ricordato una terribile vicenda di trent'anni fa: il crollo di un'ala del palazzo D'Amato, al corso Reginna di Maiori, che provocò sei vittime innocenti tra gli abitanti dello storico edificio, uno dei più belli della cittadina. Vi rimasero uccisi anche i due malfattori...