Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 ore fa S. Ireneo martire

Date rapide

Oggi: 15 dicembre

Ieri: 14 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

La pasticceria Pansa augura le più dolci festività 2017 a tutti voi e ricorda che sul nuovo portale pasticceriapansa.it è possibile acquistare i dolci più buoni delle feste Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Il Sottocosto di Natale da Euronics a Maiori e Positano alla Bottega di Capone I super mercati Netto di Maiori augurano a tutti i lettori de Il Vescovado Auguri di buon Natale e di Felice anno Nuovo. Consulta le nostre offerte natalizie Frai Form a Ravello il centro estetico del Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 di ultima generazione in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieRavello: 100 anni fa nasceva Don Giuseppe Imperato senior

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Villa Minuta Scala Costa di Amalfi, Villa con piscina in Costiera Amalfitana Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi Il Vangelo della Domenica. Ravello e le sue Chiese: Ravello, storia, matrimoni religiosi in Costiera Amalfitana, Religiosità in Costa d'Amalfi, Comunità Cristiana a Ravello Costa di Amalfi

Storia e Storie

Ravello: 100 anni fa nasceva Don Giuseppe Imperato senior

Scritto da Salvatore Amato (Redazione), giovedì 13 febbraio 2014 10:25:59

Ultimo aggiornamento giovedì 13 febbraio 2014 10:25:59

di Salvatore Amato - Cento anni fa nasceva a Ravello Don Giuseppe Imperato senior, uno dei massimi storici delle istituzioni ecclesiastiche e civili della Costa d'Amalfi, un protagonista assoluto della vita culturale e sociale della Ravello del Novecento, di cui sono testimonianza emblematica non solo le numerose e talvolta "monumentali" pubblicazioni scientifiche, ma anche il ricordo indelebile lasciato nei luoghi dove si svolse il suo ministero di zelante pastore e di instancabile promotore.

Nato il 13 febbraio 1914 da Lorenzo e da Amalia Oliva, aveva ricevuto il Battesimo nell'ex Cattedrale di Santa Maria Assunta dall'Arciprete Antonio Mansi il 19 febbraio successivo.

Compì gli studi umanistici presso il Seminario Diocesano di Amalfi e quelli teologici e filosofici al Pontificio Seminario Regionale di Salerno. Contemporaneamente agli studi seminaristici, conseguì privatamente anche la licenza magistrale presso l'Istituto Statale di Campagna.

Il 25 luglio 1939, nella Cripta del SS. Crocifisso dell'ex Cattedrale di San Lorenzo in Scala, veniva ordinato sacerdote dall'Arcivescovo di Amalfi Ercolano Marini, celebrando la prima messa, il giorno successivo, nell'ex Cattedrale di Santa Maria Assunta in Ravello, con discorso del Ministro Provinciale dei Frati Minori Conventuali P. Alfonso Palatucci.

Con Bolla Pontificia di Pio XII del 26 agosto 1939 fu nominato Parroco - Arciprete di San Lorenzo in Scala, prendendone possesso il 22 novembre, con solenne celebrazione eucaristica presieduta dall'Arcivescovo Ercolano Marini.

Dall'1 giugno 1942 al 31 marzo 1945 e dall'1 aprile al 31 agosto 1959 fu Economo Spirituale di San Giovanni Decollato in Campidoglio. Di tale ministero era stato incaricato, dall'1 settembre 1946, anche per la Parrocchia di Santa Caterina, di cui divenne parroco nel 1954, perché unita ad personam all'Arcipretura di San Lorenzo.

A motivo del già longevo ministero parrocchiale, nel 1957 fu nominato Canonico Onorario della Cattedrale Metropolitana di Amalfi e il 10 marzo 1958 Vicario Foraneo di Scala.

Fu docente di Lettere presso il Seminario Arcivescovile di Amalfi dal 1958 al 1967. Nel maggio del 1966 fu nominato Delegato Diocesano dell'Associazione Cattolica Esercenti Cinema.

A partire dall'11 ottobre 1966, assumeva le funzioni di Vice Cancelliere Archivista della Curia diocesana, divenendo, contestualmente, componente e Segretario del Consiglio dei Presbiteri per il triennio 1966 - 1969.

Dopo ventotto anni e mezzo di servizio sacerdotale nel Comune di Scala, il primo maggio 1968 fu nominato Parroco - Arciprete dell'ex Cattedrale di Santa Maria Assunta in Ravello, prendendone possesso il 27 maggio successivo dalle mani di Mons. Angelo Raimondo Verardo, Vescovo di Ventimiglia e Amministratore Apostolico della diocesi amalfitana.

Oltre alla cura parrocchiale dell'ex Cattedrale, dall' 1 maggio 1968 all'1 settembre 1973 era stato anche Economo Spirituale della Parrocchia di Santa Maria del Lacco.

Negli anni del lungo ministero parrocchiale ravellese, Don Giuseppe Imperato incise profondamente sul tessuto socio - culturale della Città, non solo coll'impegno scientifico di storico apprezzato, ma soprattutto nell'opera di tutela e di valorizzazione del millenario patrimonio affidato alla sua responsabilità, a partire dall'avvio, nel febbraio 1973, dei lunghi lavori di restauro dell'ex Cattedrale.

Dal 1972, a cura di Jole Mazzoleni e degli "Archivisti napoletani", favorì il progetto di ordinamento archivistico e storico - diplomatico delle pergamene dell'Archivio Vescovile.

Nel 1983, invece, negli ambienti della cripta, restaurati con fondi ministeriali, venne istituito il Museo della Cattedrale, oggi Museo dell'Opera del Duomo, che accolse elementi marmorei e musivi che giacevano in diversi ambienti del complesso monumentale.

Del suo impegno culturale è però testimonianza emblematica il contributo disinteressato per l'Associazione "Ravello Nostra", fondata, presso l'Ufficio Parrocchiale di Via Emanuele Filiberto, il 19 dicembre 1974, di cui divenne primo presidente.

Confermato nella carica più volte, dal 1974 al 1990, profuse per il sodalizio parte delle sue energie migliori, attraverso l'organizzazione di eventi di alto spessore culturale, pubblicazioni scientifiche e mostre, di cui sono prove autorevoli i resoconti periodici, prima annuali e poi decennali, pubblicati dal sodalizio dal 1975.

Culmine di questa intensa attività di instancabile promotore e organizzatore culturale furono le celebrazione programmate nel 1986, in occasione del IX centenario dell'istituzione della Diocesi di Ravello, che rappresentò un anno davvero "giubilare" per l'intera Città.

A decorrere dall'1 maggio 1990, in ossequio al miglioramento della vita parrocchiale, l'Arcivescovo Ferdinando Palatucci lo nominava parroco - moderatore e Vicario Parrocchiale di Santa Maria del Lacco, mentre Don Giuseppe Imperato junior assumeva le funzioni di co-parroco.

Il Santo Padre Giovanni Paolo II, l'11 giugno 1991, lo nominava Cappellano di Sua Santità con il titolo di Monsignore.

L'8 settembre 1993 rassegnava le dimissioni da parroco - moderatore di Santa Maria Assunta e il 13 ottobre successivo concludeva, dopo 25 anni, il lungo ministero parrocchiale ravellese.

Nonostante la cagionevole salute e l'incedere inesorabile dell'età, continuò a prestare, seppure in maniera limitata, la collaborazione per le celebrazioni liturgiche e il 25 luglio 1999, malgrado le sue reiterate opposizioni motivate dal carattere discreto e riservato, la comunità parrocchiale festeggiava solennemente il 60° anniversario della sua ordinazione sacerdotale.

Il 24 luglio 2003, all'età di ottantanove anni, terminava il suo pellegrinaggio terreno e il giorno successivo, 25 luglio, faceva ingresso per l'ultima volta nel Duomo di Ravello, ricevendo l'estremo saluto dei suoi concittadini e di quanti ebbero la ventura di conoscerlo nella sua lunga ed operosa esistenza.

VIDEO

https://www.facebook.com/photo.php?v=183924881779395&l=924247223801278068

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

Pagine che raccontano il Natale ad Amalfi (prima puntata)

di Sigismondo Nastri Vi ricordate le strofette che si cantavano una volta? Mò vene Natale e sto senza denare, me fumo na pippa e me vaco a cuccà'. Quanno è 'a notte ca sparano 'e botte me 'mpizzo 'o cappotto e vaco a vedé'. Oppure quest'altra: Mò vene Natale 'e renza 'e renza, 'o putecaro ce fa crerenza,...

"La ceramica sugli scogli", la storia cancellata di Max e Flora Melamerson nel libro di Antonio Forcellino

di Paolo Spirito Una vicenda straordinaria e completamente rimossa, una delle pagine più buie della storia e di contro la grandezza dei suoi protagonisti. Antonio Forcellino, architetto, scrittore, restauratore, grande esperto del Rinascimento-ha lavorato al restauro di opere come il Mosè di Michelangelo,...

Luce e realismo nella pittura napoletana dell’Ottocento

di Paolo Spirito Ci sono due appunti nel taccuino di Giuseppe De Nittis, pubblicato nel 1894 a Parigi col titolo di "Notes e Souvenirs" e poi in Italia nel 1964 come "Taccuino 1870/1884", che meglio di qualunque altra espressione riassumono, attraverso la viva voce del pittore, la consapevolezza acquisita...

"Sant'Andrea, 'a neva 'mporéa”, gli antichi detti amalfitani legati alla festa patronale

di Sigismondo Nastri La festa patronale del 30 novembre ad Amalfi apre la porta al cambio di stagione. Infatti, un vecchio proverbio insegna: "Sant'Andrea, 'a neva 'mporéa". Cioè (come lo interpreto io): "Sant'Andrea, la neve in grembo". Sarà vero? Questa espressione, 'mporéa, è tipicamente amalfitana....

In ricordo di Alfonso Baccaro, servo della Patria

di Rita Di Lieto Alfonso Baccaro, agricoltore, nato a Maiori il 9 ottobre 1916, ha lasciato di sé un ricordo di persona sensibile, cordiale, disponibile. Già centenario, ha messo per iscritto i ricordi della sua vita militare e della sua penosa e movimentata vita da prigioniero, prima dei Tedeschi e...