Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Gelasio I papa

Date rapide

Oggi: 19 novembre

Ieri: 18 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'Amalfi Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieQuarant’anni fa con Giorgio Amendola a Ravello

Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Villa Minuta Scala Costa di Amalfi, Villa con piscina in Costiera Amalfitana Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi Il Vangelo della Domenica. Ravello e le sue Chiese: Ravello, storia, matrimoni religiosi in Costiera Amalfitana, Religiosità in Costa d'Amalfi, Comunità Cristiana a Ravello Costa di Amalfi

Storia e Storie

Quarant’anni fa con Giorgio Amendola a Ravello

Scritto da (Redazione), giovedì 27 agosto 2015 12:43:59

Ultimo aggiornamento venerdì 28 agosto 2015 18:58:36

di Bruno Mansi*

Ho tra le mani la foto dell'incontro con Giorgio Amendola di quarant'anni fa (circa) a Ravello. Non avevo più rivisto questa foto da allora.

Da quando Bonaventura Vuilleumier, segretario della sezione PC di Ravello, l'aveva fatta stampare, incorniciare (un piccolo ristello bianco con un righetto rosso) e data a tutti i compagni.

Me ne aveva riparlato qualche tempo fa Alfonso Marsico, dopo averla vista, nella sede del patronato dove Giovanna Amato presta la sua assistenza.

Incuriosito ho chiesto a Luigi (mio figlio), discreto custode del mio passato, di trovarmela.

Nel rivederla, una serie di sensazioni (anche contrastanti) mi hanno assalito. Nell'immediato, come un senso di vertigine, di spaesamento. Poi di forte commozione. Tre dei mie compagnie, con me nella foto (Bonaventura Vuilleumier, Edwin Palumbo e Ciccio Panico) ai quali sono stato legato da sincero affetto e non ci sono più.

E ancora, emozioni. In questa foto sono molto giovane, poco più che ventenne. Quarant'anni e più sono passati. Anni importanti, sia rispetto al passato, sia per quello che resta. E ancora un po' di nostalgia, un po' di rimpianti, qualche rimorso; ma questa è un'altra storia.

Eravamo molti compagni quel mattino all'ingresso di Villa Rufolo ad attendere l'arrivo di Giorgio Amendola. Giorni prima, dal partito, ci avevano avvertiti della sua visita. E anche del suo piacere di incontrare i compagni. Allora si usava così. Altri tempi, un'altra era geologica, come ha giustamente constatato su queste pagine Antonio Schiavo. Ed eravamo anche molto emozionati. Giorgio Amendola era un eroe della Resistenza e un mito per i comunisti. Era un mito anche per me, giovane comunista, da poco approdato al partito, da quel "movimento" che veniva identificato "degli ex sessantottini".

Amendola arrivò con la moglie Germain a bordo di una vecchia auto del partito, guidata da un compagno che li aveva in "custodia". Ci furono le presentazioni: Bonaventura presentò i compagni, Amendola ci presentò la moglie, che era anche una brava pittrice.

Rimase molto sorpresa quando le dissi che conoscevo la sua pittura. Forse le sembrò abbastanza strano che un giovane comunista di in un piccolo paese la conoscesse oltre che come moglie di Giorgio Amendola anche per il suo lavoro.

Ricordo che questo mi gratificò molto.

Amendola ci chiese di pazientare il tempo di una visita con Germain a Villa Rufolo.

Nell'attesa si erano formati piccoli gruppi di persone incuriosite, ed erano arrivati anche i fratelli Gino e Paolo Causo (senior), notoriamente di destra. Si fermarono un po' distanti da noi, all'epoca la differenza destra-sinistra era molto forte e sentita.

Al ritorno di Amendola si intrattennero qualche minuto a salutarlo con cordialità. Affidata la moglie all'accompagnatore, ci raggiunse. Visto il nostro disagio, ci spiegò che conosceva i fratelli Caruso da quando, ragazzo, veniva in vacanza a Ravello con la famiglia. Sapeva che fossero di destra e comunque bisognava portare rispetto per gli avversari.

Passammo molto tempo con Amendola. Ascoltò molti compagni, si informò sulla situazione politica di Ravello, sul lavoro della sezione e ci spronò ad impegnarci al massimo per il partito e il suo sviluppo.

All'ora di pranzo lo riaccompagnammo da Germain, ci lasciò abbracciando tutti i compagni. Ho incontrato Amendola qualche anno dopo, a Salerno, a un congresso del partito che lui presiedeva e al quale io ero delegato. Era già molto malato, ma continuava con tenacia il suo impegno politico. Quando alla fine dei lavori, con l'allora segretario della federazione, Paolo Necchia, andai a salutarlo, fui contento di constatare che si ricordava sia di me che del mio paese. Morirà sul "campo" pochi anni dopo, senza mai smettere la lotta. Dopo poche ore lo seguirà anche la moglie Germain. Oltre che un'altra era, caro Antonio, erano anche altri uomini e, naturalmente, altre donne, non solo nella mia parte politica. Donne e uomini che facevano dell'appartenenza politica una "scelta di vita" e che rimanevano in campo fino alla fine. Oggi non è più così e i risultati si vedono. E non è certo un bel vedere.

*Anima del Partito Comunista a Ravello negli anno '70

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

La costruzione del fonte pubblico della Piazza Fontana di Ravello

di Salvatore Amato* Agli inizi di gennaio del 1813, l'Intendente della Provincia di Principato Citeriore, essendo stato informato sulla necessità della costruzione di un fonte pubblico nel Comune di Ravello per evitare l'utilizzo dell'acqua delle cisterne, ordinava al sindaco, Pietro Maria Fusco, di...

Minori e quel “Delitto a Casa Rossa” di vent’anni fa [VIDEO]

Esattamente vent'anni fa, quando non esisteva ancora, o perlomeno non era a disposizione di tutti, il digitale, tre giovani immaginifici pensarono di girare un film, proprio come quelli che si vedevano al cinema o in televisione. Armati di telecamera VHS, lungo le vie della cittadina di Minori, seguendo...

Mario Carotenuto e Tramonti: «L’amore per la terra natia emerge con forza nelle sue opere»

di Antonio Giordano* Quale primo cittadino del Comune di Tramonti sento il dovere di aggiungere, con grande commozione ed intimo orgoglio, il mio ricordo a quello di tanti per il defunto M° Mario Rosario Carotenuto. Il Maestro nasce in Tramonti, nell'abitazione in Frazione Polvica, alle ore 7 antimeridiane...

Memorie di un ottuagenario: io, Ibsen, Ugo Fruscione e tutti gli altri

Di Sigismondo Nastri Il 23 maggio 1956 ricorreva il cinquantenario della morte del grande drammaturgo norvegese Henrik Ibsen, del quale una lettera conservata all'Hotel Luna di Amalfi testimonia il soggiorno nella città della costa. Un anno prima mi feci promotore di una proposta: perché non onorarne...

La Saggezza di un Popolo (37)

di Antonio Schiavo Eh sì, stavolta ci ho messo tanto (forse troppo) per recuperare altre perle di saggezza della nostra tradizione popolare. Si è anche molto rarefatto il contributo che finora ho avuto dai nostri concittadini. Ero quasi tentato di dire al Direttore che probabilmente non era il caso di...