Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 7 ore fa S. Bernardetta Soubirous

Date rapide

Oggi: 18 febbraio

Ieri: 17 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a Maiori Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieMuse in Rosa vita di donne ispiratrici e ispirate

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Centro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi

Storia e Storie

Muse in Rosa, vita di donne ispiratrici e ispirate

Scritto da Virginia Guidi (Redazione), martedì 26 giugno 2012 09:03:15

Ultimo aggiornamento mercoledì 27 giugno 2012 15:54:00

di Virginia Guidi* -Iniziando un percorso temporale da un antico granello di sabbia che è scivolato nella clessidra, la prima artista, se così possiamo definirla, della quale è giunto il nome fino a noi, è Saffo (640 a.C. ca -570 a.C. ca), poetessa che, secondo la leggenda, morì gettandosi da un faro di un'isola, per l'amore non corrisposto verso il giovane battelliere Faone, che in realtà sembra essere stato un personaggio mitologico. Sacerdotessa del tìaso, un'associazione di carattere religioso, di Afrodite, istruiva le giovani ragazze a diventare donne. L'educazione delle fanciulle al canto, alla danza e all'eleganza nasce in questo periodo ma possiede una valenza ulteriore che sparirà con il passare dei secoli e che contribuirà alla fama della sacerdotessa: l'educazione all'amore.

Nella cultura classica l'omosessualità era vista e giudicata con occhi diversi rispetto ai nostri. La presunta pratica omosessuale a Lesbo (l'isola del tìaso di Saffo) era finalizzata all'educazione all'amore eterosessuale del matrimonio. Mancando molti frammenti delle sue poesie non si può appieno capire se, per esempio, il sentimento di gelosia che compare nella lirica A me pare uguale agli dèi sia reale o semplicemente un mezzo di educazione.

La sua immagine ha ispirato dipinti, affreschi, decorazioni; la sua storia opere; i suoi pensieri altri pensieri.

In poche parole la sua poesia ha generato poesia, la sua arte altra arte.

Il suo nome, come quello di F. Caccini (si veda l'articolo Muse in Rosa - Vita di donne ispiratrici e ispirate del 16 giugno 2012) è impresso nella sfera celeste che lei spesso descriveva: un asteroide è stato battezzato "80 Sappho".

Oltre a solcare il cielo profondo, Saffo, è giunta anche sulle tavole di un palcoscenico con due opere a lei dedicate: la "Saffo" del compositore bavarese Johann Simon Mayr rappresentata al Teatro La Fenice nel 1794 e la"Saffo" di Giovanni Pacini rappresentata a Napoli, al Teatro San Carlo, il 29 novembre 1840.

Nel Novecento ha ispirato famosissimi autori come Vecchioni e Branduardi, perfino musicisti della "nuova generazione" come i Baustelle ed è entrata nel mondo virtuale come personaggio di un videogioco.

Guardando invece il Novecento della musica colta, Luigi Dallapiccola (1904 -1975), compositore e pianista italiano, ha musicato negli anni Quaranta delle sue liriche tradotte da Salvatore Quasimodo morto a Napoli nel 1968.

Versione del tutto differente e ancora inedita, è quella del compositore contemporaneo Francesco Snoriguzzi, che ha composto Trimeles, canto fatto di tre melodie, una cantata per due voci femminili (soprano e mezzosoprano), flauto e arpa su tre sue liriche.

Le liriche di questa cantata, del 2011, sono in lingua originale e il ritmo è strutturato con una profonda attenzione alla metrica classica quantitativa. Con nessuna pretesa filologica, che sarebbe impossibile visto le pochissime fonti che abbiamo della musica greca, Francesco Snoriguzzi, elabora il materiale musicale grazie ad una profonda passione che lo lega alla cultura classica di ampio spettro (testuale, ritmico, musicale, storico e che già aveva sperimentato in un brano precedente di matrice però latina) ispirandosi a suggestioni derivate dallo studio della teoria musicale greca e dal testo.

L'esigenza espressiva di questo pezzo trova suo compimento, oltre che nella passione dell'autore per il mondo classico, anche nell'esecuzione a cui è stato destinato. Infatti, l'ensemble per cui è nato, il gruppo tutto al femminile Le Partenidi di cui ho il piacere di fare parte, ha ispirato la nascita di Trimeles.

Approfittando della conoscenza personale che ho del compositore, ho cercato di capire i motivi che possono portare un artista a scegliere un mezzo espressivo, le scelte che hanno portato Francesco a convergere sulle liriche di Saffo, le impellenze espressive che hanno portato la poetessa a essere ancora ispiratrice in quanto ispirata.

Il particolare organico de Le Partenidi, soprattutto il flauto e l'arpa, ha evocato subito nella mente dell'autore echi classici. Ma quando ho chiesto perché del mondo greco avesse scelto proprio Saffo, è stato palese quanto l'ispirazione dell'arte di una donna era stata scelta per l'ispirazione nata grazie a esecutrici donne.

Oltre alla bellezza delle liriche, infatti, è stata la caratteristica femminile del quartetto, il nome stesso, letteralmente vergini e in senso più ampio donne, che rievoca l'altro modo in cui le Muse venivano chiamate, a indicare Saffo come autrice del testo perché, come mi ha detto il compositore, "poetessa donna per eccellenza e, non solo, donna che, anche quando parla d'amore, parla di donne".

Tramite l'idea di un giovane compositore, passato e presente si sono collegati.

La donna ispirata è divenuta nuovamente ispiratrice.

Lo stesso suono e lo stesso ritmo delle sue parole si udranno ancora attraverso il tramite di giovani donne.

La donna ispirata è rivissuta, quasi attraverso una macchina del tempo, grazie a delle donne ispiratrici.

*cantante lirica e attrice

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

Giornata nazionale del gatto, ecco perché si celebra il 17 febbraio

A pelo corto o lungo, con il pedigree o senza, dall'indole tenera e affettuosa o indipendente: i gatti sono parte integrante della vita di milioni di italiani, e il 17 febbraio si celebra la loro festa. Per rendere omaggio ai felini, in concomitanza con la Giornata nazionale a loro dedicata, sono stati...

Ravello culla dell'Italia repubblicana. Quella sera che il Re disse a De Nicola: «Accetto»

Il Vescovado pubblica integralmente la ricostruzione del colloquio tra Enrico De Nicola, già presidente della Camera dei Deputati dal 1920 al 1924, e il Re Vittorio Emanuele III, avvenuto nella dimora di Villa Episcopio nel febbraio del 1944. Nella testimonianza lasciata proprio dal noto giurista napoletano...

Le suggestioni della Settimana Santa di Minori [VIDEO]

È iniziata la Quaresima, con i suoi riti, le sue tradizioni in Costa d'Amalfi. Tra queste vi è senza dubbio la Settimana Santa a Minori è un periodo di vita spirituale intensamente vissuti da tutti i cittadini. Interpreti principali e espressione più genuina di queste manifestazioni religiose sono i...

Il fantoccio della Quaresima

di Sigismondo Nastri Ricordo bene che, finito il Carnevale, si vedeva appeso a balconi e finestre una pupata, con le sembianze di una vecchia, pacchianamente vestita di nero: una sorta di befana, insomma. Ma era, credo, la raffigurazione stessa della Quaresima appena iniziata. Con un particolare: da...

Mercoledì delle Ceneri, comincia oggi la Quaresima con le sue tradizioni

«Ricordati che sei polvere e in polvere ritornerai». Con questa citazione comincia oggi, Mercoledì delle Ceneri, la Quaresima, il periodo penitenziale di quaranta giorni che precedono la Pasqua cristiana. Durante le semplici ma coinvolgenti liturgie delle ceneri, il parroco imporrà della cenere sul capo...