Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Giovanna Antida Touret

Date rapide

Oggi: 23 maggio

Ieri: 22 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Auditorium Oscar Niemeyer a Ravello tutto il piacere dei grandi eventi in Costa d'Amalfi Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a Maiori Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Hotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi Coast Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieMinori un'antica tradizione gastronomica

Maiori: 22 e 29 giugno corsi gratuiti di primo soccorso e rianimazione cardio-polmonare

Vietri sul Mare: boom di visitatori per l’evento “Buongiorno Ceramica”

Shooting in Costiera Amalfitana per Andrea Melchiorre, tentatore di "Temptation Island" [FOTO]

Cava de’ Tirreni: sabato 26 la "Festa diocesana degli Incontri" dell’Azione Cattolica

Varese: il tramontano Gianluca Accadia quarto classificato al Campionato Provinciale ACI

“Lorenzo Live 2018”: 25, 26 e 28 maggio Jovanotti arriva al PalaSele di Eboli

Interventi riqualificazione arenile di Maiori: se ne parla giovedì 24 a Palazzo Mezzacapo

“..incostieraamalfitana.it”: 23-24 maggio ad Amalfi e Maiori protagonisti i ragazzi

Quarant’anni fa la Legge 194, prima di allora l’aborto era un delitto

In attesa del raduno con la Nazionale, Jorginho si rilassa a Ravello

“Le Malattie Reumatiche: perché e come prevenirle”, sabato 26 un convegno ad Amalfi

Da Amalfi a Roma: Gianluca Fronda tra i semifinalisti del Villa Borghese Piano Day

Universiade Napoli 2019: l'organizzazione cerca volontari

Amalfi saluta la signora Rosa Anna Torre

Minori, dolore per la morte di Aureliano Aceto. Era impiegato al Comune

Spari a Cava de’ Tirreni, colpita una ragazza in piazza Abbro [FOTO]

Contratto di governo Lega-M5s: Sindaci Maiori e Minori contro abolizione tassa di soggiorno

Pericolo strade in Costiera, Provincia garantisce maggiore attenzione e celeri interventi

Maiori, festa dell' Avvocata: bimba pestata su un piede da un mulo

Omicidio di Ravello, 18 anni a Peppe Lima

Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad Amalfi Centro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Divin Baguette Maiori Costiera Amalfitana Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK La bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco Lanzieri Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Il Limone IGP Costa d'Amalfi

I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Storia e Storie

Minori, un'antica tradizione gastronomica

Scritto da Annamaria Parlato (Redazione), sabato 23 marzo 2013 17:23:39

Ultimo aggiornamento sabato 23 marzo 2013 18:30:10

di Annamaria Parlato* - Minori, splendido borgo marinaro della Costiera Amalfitana, vanta tradizioni gastronomiche molto antiche. La ricchezza dei piatti e delle pietanze è la testimonianza diretta dei fasti del passato, ravvisabili nella storia locale e nell'arte, ricca di reperti e beni archeologici, quali la Villa Romana del I sec. d.C. Minori è la più accreditata nella tradizione culinaria tra i paesi della Costiera, poiché vanta una pietanza di remote origini: gli "Ndunderi". Questo piatto risale probabilmente all'epoca romana, infatti fu proprio un pastore dell'antica Roma a realizzare una polentina di farina di farro con latte cagliato e lattice di fico selvatico, ridotta a sua volta in minuscole palline, cotte in acqua bollente (polenta caseata di farro).

Il termine "Ndundero" deriva appunto da questa composizione molliccia e oggi le massaie, con gesti che si perdono nella notte dei tempi, li riproducono uno per uno, pronti per essere degustati sulle mense dei Minoresi durante la festa della tanto venerata patrona Santa Trofimena. Gli "gnocconi" sono un impasto di farina e ricotta, nella versione moderna, che si ricavano da un lungo cordone, tagliato a tocchetti di media grandezza e resi concavi grazie alla pressione di uno o due dita e fatti scivolare sui denti di una forchetta o di una tavola di legno rigata. Questa particolare forma è predisposta per accogliere gran quantità di sugo di pomodoro molto denso, il condimento ideale per questo primo. I Romani probabilmente, condivano gli gnocchi con il famoso "moretum", un antenato del pesto, composto da formaggio di pecora, aglio, gherigli di noci, vino e olio.

Formati di pasta come i ricci o le lagane sono di produzione Minorese, quando tra XVIII e XIX secolo se ne avviò la produzione nei cosiddetti pastifici. Goethe nel suo diario Viaggi in Italia del 1787, racconta della "pasta delicata, fatta con fine semolino, lavorata duramente, bollita e lavorata in varie forme", essendo stato testimone oculare di scene di genere in varie località Campane, tra cui Napoli e Amalfi. Nella prima metà del XVIII secolo a Minori si diffusero delle macchine ad energia umana (ingegni o ngiegni), che accrebbero i quantitativi di pasta sia lunga che corta. Il primo pastificio industriale fu inaugurato nel 1833 da Ferdinando II di Borbone e la produzione della pasta diventò importante a Portici, Torre del Greco, Torre Annunziata, Gragnano, Amalfi e Minori, zone dove il clima favoriva l'essiccazione naturale della pasta. Il riccio ottenuto da farina, acqua, sale e da mani esperte, andava fatto rullare su di un ferro sottile e dallo strofinamento si aveva questo particolare formato di pasta, che oggi può essere paragonato al fusillo.

Le lagane erano tanto apprezzate dai Romani, infatti il poeta Orazio era ghiotto di "porris et ciceris laganique catinum", ossia un piatto a base di porri, lagane e ceci, e il gastronomo Apicio nel suo trattato del I secolo a.C. De re coquinaria, parlava di un timballo di lagane.

Ma al secondo posto tra i prodotti più rinomati della gastronomia Minorese, c'è il limone o sfusato amalfitano per la sua forma allungata, il principe degli agrumi per le sue proprietà organolettiche così preziose. Il giallo oro dei limoni, il verde della vegetazione e il blu del mare sono anche i colori tipici della Costiera e della ceramica vietrese, che si ritrovano nei piatti detti caponcielli o realcaponi del XIX secolo, di circa 44-45 cm di diametro, deputati a piatto di portata unico per l'abitudine ad attingere il cibo comunitariamente nei ceti più poveri.

Ancora il drammaturgo tedesco Goethe diceva: "è questo il paese dove fioriscono i limoni", riferendosi all'intera costa. Di Minori è difficile dimenticare le donne che in passato trasportavano i limoni a spalla, in ceste pesanti oltre sessanta chili, con enormi fazzoletti avvolti a mo di turbante sulla testa. Nel 2001 lo sfusato ha ottenuto il riconoscimento IGP; si caratterizza per la polpa succosa e semidolce, ricca di vitamina C, con pochissimi semi. Il limone è l'attrattore gastronomico per eccellenza, con il quale oltre a preparare il liquore limoncello, mettendo le bucce in infusione nell'alcool, si usa mangiarlo all'insalata, condito con sale, menta, olio e aglio, nei risotti, con le tagliatelle o gli spaghetti.

Nella variante dolce invece si ricavano bibite, gelati, sorbetti, creme, torte e deliziosi biscotti, di cui una storica pasticceria collocata al centro del paese, famosa in tutto il mondo, grazie all'abilità pasticciera di Sal De Riso, è dal 1908 che attraverso scoperte e giuste combinazioni dà piacere e soddisfa il senso del gusto con le sue creazioni. Minori poi è sinonimo di prelibati piatti di mare, di conserve e specialità sotto sale e sott'olio e ancor oggi la ristorazione ripropone ricette vecchie di secoli, mescolando i sapori di una volta con bocconi di cucina creativa.

Minori con i suoi prodotti dorati dal sole è per davvero "il paese della cuccagna" di boccaccesca memoria, il luogo ideale raffigurato nell'olio su tavola che si vede in alto, di Bruegel il Vecchio datato 1567, dove i protagonisti (un contadino, un chierico ed un soldato) raffigurati dall'artista fiammingo, usando perfino dei particolari surreali ma veritieri riecheggiati da Bosch, assonnati ed ebbri a causa dei bagordi, restano per sempre giovani grazie alla fontana della giovinezza godendo di una vita rilassata, spensierata e piacevole all'insegna della buona tavola e del buon cibo.

*Storico dell'arte, Libero professionista del settore culturale, titolare di PAMART - Consulenza e Progettazione culturale

www.pamart.it

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

I mille anni di San Giovanni del Toro, la chiesa dei patrizi ravellesi (1018-2018)

di Salvatore Amato Nel 2018, anno in cui ricorrono i duecento anni dalla soppressione della Diocesi, i centenari dell'elevazione a Basilica Minore dell'ex Cattedrale e della morte di fra Antonio Mansi, celebre figura del francescanesimo del primo Novecento, Ravello avrà la straordinaria opportunità di...

Il Campione e le miss

Di Antonio Schiavo Correva, mai verbo fu più appropriato, l'anno 1978, nel bel mezzo di un mese di maggio tipicamente ravellese. Un cielo pennellato di azzurro intenso, graffiato appena appena da qualche cirro all'orizzonte che improvvisamente si trasformava in cumulone nero e ci scaricava addosso secchiate...

9 maggio 1978: quarant’anni fa l’omicidio di Aldo Moro

Di Sigismondo Nastri Sono trascorsi quarant'anni dalla barbara uccisione di Aldo Moro da parte delle Brigate Rosse. Ma rimane sempre vivo in me il ricordo del grande statista, che avevo avuto l'onore di conoscere in occasione di una sua venuta ad Amalfi, accolto dall'onorevole Francesco Amodio (del quale...

Graziano Giordano, in pista a 69 anni con la Ritmo Abarth di trent'anni fa guadagna il podio alla "Coppa Primavera" [FOTO]

Certi amori non tramontano mai. Lo sa bene Graziano Giordano, patron del ristorante Valico di Chiunzi con la passione per l'automobilismo, trasmessa al figlio Pietro, pluripremiato pilota e presidente della scuderia "Tramonti Corse". A 69 anni (ne compirà 70 il prossimo 2 luglio) Graziano, tra i protagonisti...

Vietri sul mare: c'è tanto da fare...

Fu la "matematica" a farci scoprire Vietri e la sua Marina. A quel tempo, in assenza di alternativi mezzi di trasporto, oltre alle gambe, la spiaggia del nostro porto era l'unica meta mattutina, d'estate, con destinazione a scelta tra il "Savoia", lo "Scoglio 24, le "Sirene" o altro. C'erano amici dappertutto....