Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 minuti fa S. Alberto vescovo e martire

Date rapide

Oggi: 21 novembre

Ieri: 20 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'Amalfi Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai I super mercati Netto di Maiori augurano a tutti i lettori de Il Vescovado Auguri di buon Natale e di Felice anno Nuovo. Consulta le nostre offerte natalizie Frai Form a Ravello il centro estetico del Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 di ultima generazione in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieMinori Città del Gusto dieci anni fa

27 novembre, Minori festeggia 225° anniversario ritrovamento reliquie di Santa Trofimena [PROGRAMMA]

Virgo Fidelis, Carabinieri Amalfi: «Ricompensa a nostro lavoro il "grazie" dalle persone che aiutiamo»

Gelate del periodo 5-25 gennaio 2017: domande di aiuto per le aziende agricole entro 10 dicembre

Salerno e Costiera: quando il gioco si combatte

Enel, 22 novembre interruzione fornitura elettrica a Ravello

Calcio a 5: la Salernitana femminile impatta sul campo del Cus Cosenza

Q8 e AzzeroCO2 piantano 1000 alberi ad Amalfi, azione "green" contro rischio idrogeologico [FOTO]

A Sal De Riso il premio per la Migliore Presenza Digitale dell’Anno

Da femmina a maschio, 30enne cambia sesso a Salerno. E’ il primo caso

Il segreto del successo di Franco Nuschese: «Se non fossi nato a Minori non avrei avuto coraggio di avventurarmi» [VIDEOINTERVISTA]

1000 alberi per Amalfi con Q8 e AzzeroCO2

Fiorello arriva a Minori con il suo "Angolo Antitrust" dai Fratelli Mandara

Cibo e salute: mangiare in fretta favorisce malattie cardiovascolari, lo afferma studio giapponese

L'ultimo saluto a Maria Lampo, sindaco De Lucia: «Se ne va un pezzo di storia di Positano»

Da Maiori alla Cina, chef Pierfranco Ferrara testimonial dello yogurt “Ambpoeial” [VIDEO]

Apre “La Fabbrica” di Salerno, al via selezioni per 700 posti di lavoro

Incentivi caldaia: ultimi giorni per detrazioni fiscali Irpef 2017

A Minori in Costiera Amalfitana l’Accademia Mediterranea del Corno

Sorrento, Punto Cliente Inps di Sorrento aperto anche il giovedì

Siamo un po’ tutti poveri di cose o di umanità

Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Villa Minuta Scala Costa di Amalfi, Villa con piscina in Costiera Amalfitana Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi Il Vangelo della Domenica. Ravello e le sue Chiese: Ravello, storia, matrimoni religiosi in Costiera Amalfitana, Religiosità in Costa d'Amalfi, Comunità Cristiana a Ravello Costa di Amalfi

Storia e Storie

Minori Città del Gusto, dieci anni fa

Scritto da (Redazione), giovedì 12 luglio 2012 08:29:39

Ultimo aggiornamento venerdì 13 luglio 2012 15:37:19

di Giuseppe Liuccio - Dieci anni fa, ed esattamente il 9 giugno del 2002, in una seduta del Consiglio Comunale, pubblica e sollene,tenuta in una cornice simbolo di sacralità per tutta la comunità, la Basilica di Santa Trofimena, Minori si autoproclamò "Città del Gusto". L'evento registrò un testimonial d'eccezione, il Poeta Derek Walcott, Premio Nobel per la Letteratura, al quale, in quella stessa occasione, fu concessa la "cittadinanza onoraria".

Lo avevo invitato, a nome del sindaco, a partecipare a questa ricorrenza del decennale Mi ha telefonato, pregandomi di ringrazire e salutare il sindaco, i consiglieri e tutta la comunità, riconfermandomi la sua nostalgia per la Costiera, dove trascorse un breve ma intenso soggiorno in occasione dell'omaggio a Salvatore Quasimodo nel centenario della nascita.E si è dichiarato felice di ritornare se concordiamo per tempo un viaggio/soggiorno.

Ho recuperato il testo della relazione che tenni dieci anni fa e che riporto nelle sue linee essenziali.
Minori ha radici antiche e nobili. E' una covata di case a forma di cometa con la coda ad illuminare la vallata verde fin lassù alle prime propaggini del Chiunzi e la stella a raggiera all'abbraccio del mare con l'apertura ariosa ad anfiteatro all'azzardo delle colline.

Le facciate delle chiese sono quinte armoniose al salotto delle piazze. I campanili colorati inseguono cuspidi di cielo a filo di croce.
E' bella e ridente nella breve rada, con il mare che dilava sciabole di scogli o carezza anfratti e, se si rabbuffa, minaccia intrusioni alle finestre delle case a picco da Torre Paradiso.

Qui venne a svernare l'antica nobiltà romana ricca di titoli e di sesterzi. Lo dimostra la bella Villa Marittima, organizzata su due piani, curata con affreschi e mosaici, attrezzata con strutture termali, ninfeo, piscina, peristilio e viridarium: un vero gioiello di archeologia che attende un recupero integrale per essere immessa, a pieno regime. nel circuito del turismo culturale- Minori si è ritagliato, con intelligenza e lungimiranza, uno spazio nel panorama del turismo della Costa d'Amalfi, puntando sulla gastronomia. Il "GustaMinori" è entrato di diritto nel novero delle manifestazioni nazionali che fanno tendenza nel settore; e quello di settembre è un appuntamento griffato nelle guide patinate dei tour/operators. Ora Minori si dà, con motivato e legittimo orgoglio, progetti più ambiziosi -

Oggi, in questa seduta pubblica e solenne del Consiglio Comunale, si autoproclama "Città del Gusto", sottolineando con la ufficialità di una delibera, presa, per acclamazione, come la gastronomia sia considerata giustamente un settore strategico per una offerta turistica di qualità.

Ma il riconoscimento di "Città del Gusto" carica Minori di responsabilità, deputandola a "sentinella" vigile per il proprio territorio, innanzitutto, ma anche per tutta la Costa d'Amalfi per una campagna di diffusione e di difesa del negli esercizi pubblici. Ed è per questo che l'Amministrazione Comunale, in piena e totale collaborazione con il "GustaMinori" e gli operatori del settore si impegna ad elaborare un "vademecum" a cui debbono attenersi gli operatori che aspirano a vedere assegnato al proprio esercizio il riconoscimento di "Locale del Gusto".
Ma il concetto di gusto va esteso dalla gastronomia all'arredo urbano, alla segnaletica, al piano colori, all'animazione delle piazze, slarghi e vicoli per farne uno "stile di vita" dell'intera comunità.
E manifestazione di gusto è il rispetto della privacy dei turisti, l'estensione dell'isola pedonale, la tutela del silenzio, l'ideazione e realizzazione di percorsi alla scoperta di chiese e palazzi, vicoli e congreghe, campagne ariose e coltivi sapienti.

Gusto è anche recuperare il piacere della conversazione nel più rispettoso stile del "simposio" greco e del "convivium" latino, che qui trovò attuazione nelle residenze dei nobili romani, dove si praticava l'otium creativo. E' questo stile di vita che la città deve recuperare ed esaltare. E in questo modo il polipaio dei vicoli, che dal Corso Umberto di dipana a reticolo a conquista dell'arioso sagrato della Basilica e del silenzio assorto della Congrega, diventa cornice magica da animare con locali tipici dell'enogastronomia, come dell'artigianato e della bigiotteria, all'insegna, però, del "buongusto" e nel segno della cultura, con eleganza naturale, con disinvoltura e senza iattanza...

E Minori può diventare la località "in" della Costiera, una secoinda Positano, di cui ripete in parte la conformazione topografica.E, tanto per fare un esempio, sarebbe da primato da località turistica al top la passeggiata lungo il Petrito su su fino a Torre come quella alla scoperta della umbratile via Santa Lucia e giù giù fino alla visione ariosa del mare, se solo vicoli e minuscoli slarghi si arabescassero di cascate di fiori e bassi e supportici si colorassero di boutiques e localini di tendenza.
Ma, tagliato il traguardo del decennale, Minori deve volare alto e caricarsi, con entusiasmo, di altri ambiziosi traguardi.
- rilanciare con orgoglio il Premio di Letteratura Enogastronomica della cui esaltante esperienza parlerà l'ottimo Luca Maroni, che onora l'Italia nel mondo nel settore dell'enologia;

-La fiera del libro dell'enogastranomia
-La biblioteca dell'enogastronomia
-Il Museo dei Menu
-Il Parco del Gusto
-Il Salone del Gusto del Mediterraneo

Sono soltanto alcune delle tappe di un percorso che l'Amministrazione Comunale, GustaMinori, gli Operatori Economici e l'intera collettività debbono percorrere nella concordia e con l'orgoglio di appartenenza ad una terra, che dispone di una miniera di tesori da spendere con gusto sul mercato del turismo di qualità, nell'esaltazione dello stile di vita slow.E' una terra questa che dispone di uno dei paesaggi rurali più belli del mondo.

Bisogna sottolinearlo spesso, fon forza e con legittimo orgoglio. E con maggiore autorevolezza di me e di tutti noi lo sottolineò l'UNESCO, quando, nel 1997, ne motivò la inclusione nel Patrimonio dell'Umanità:" La Costiera Amalfitana è una importante area culturale, in cui lo stile di vita si tramanda di generazione in generazione, contribuendo a mantenere intatte le tradizioni- La icchezza paesaggistica frutto sia dell'intervento dell'uomo, sia della mano benevola della natura, la rende inoltre un luogo ricco di fascino e suggestione, doive il mare e la montagna, passando attraverso gli ampi spazi aperti delle coltivazioni, si fondono in perfetta armonia".

Qui la verticalità degli stessi centri abitati,ardita, a volte carezzevole e delicata, spesso orrida, ma sempre bellissima e carica di emozioni, fa apparire le case a grappoli come rubate ai fondali e aggrappate o addirittura dipinde nel vero del costrutto alla roccia, bianche o nei contrasti degli smalti. E guardandole con lo stupore di pellegrino incantato, come le guardò l'Amico e Maestro Salvatore Quasimodo. "Sembra di seguire un passaggio di sardine d'argento o di alici, un colpo di pinne ed una direzione, tra il ramificarsi delle alghe. Il sole disegna le sue barriere sulle sabbie, e le porte delle case sono ingressi alle grotte dove la luce è verdissima tra finestre uguali a curve di fossili. Dietro uno scoglio/faraglione precipita una stella marina, una madrepora si scioglie, le basi e i giardini sono di foraminiferi, le grate dei cancelli, sospese dentro cornici di conchiglie barocche, ripetono le forme degli scheletri dei pesci.. In nessun altro l'uogo l'incrocio fra terra e acqua avviene con una reciproca metamorfosi".

Per questo qui gli uomini sono e si sentono marinai di montagna e contadini di mare e maneggiano con uguale familiarità il remo e la vanda perchè popolano un territorio vissuto tra onde di terra e scale di mare. Vale per Minori, ma vale per tutta la Costa d'Amalfi, di cui Minori è una scheggia luminosa della stessa "città stellare", che lo è in natura, ma non ancora nella coscienza dei cittadini, che non riescono a tumulare per sempre l'egoismo asfittico dell'individualismo municipalistico per fare dell'intera costa un unico Organismo Amministrativo sovracomunale per ottimizzare i servizi e qualificare, diversificare e destagionalizzare le attività economiche a cominciare dal turismo nel segno della cultura e dell'eccellenza.

E' un progetto ambizioso, lo so. Ma possiamo farcela. dobbiamo farcela. Ci sono risorse ed intelligenze per raggiungere l'obiettivo. Che ognuno faccia la sua parte con determinazione e convinto orgoglio".

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

La costruzione del fonte pubblico della Piazza Fontana di Ravello

di Salvatore Amato* Agli inizi di gennaio del 1813, l'Intendente della Provincia di Principato Citeriore, essendo stato informato sulla necessità della costruzione di un fonte pubblico nel Comune di Ravello per evitare l'utilizzo dell'acqua delle cisterne, ordinava al sindaco, Pietro Maria Fusco, di...

Minori e quel “Delitto a Casa Rossa” di vent’anni fa [VIDEO]

Esattamente vent'anni fa, quando non esisteva ancora, o perlomeno non era a disposizione di tutti, il digitale, tre giovani immaginifici pensarono di girare un film, proprio come quelli che si vedevano al cinema o in televisione. Armati di telecamera VHS, lungo le vie della cittadina di Minori, seguendo...

Mario Carotenuto e Tramonti: «L’amore per la terra natia emerge con forza nelle sue opere»

di Antonio Giordano* Quale primo cittadino del Comune di Tramonti sento il dovere di aggiungere, con grande commozione ed intimo orgoglio, il mio ricordo a quello di tanti per il defunto M° Mario Rosario Carotenuto. Il Maestro nasce in Tramonti, nell'abitazione in Frazione Polvica, alle ore 7 antimeridiane...

Memorie di un ottuagenario: io, Ibsen, Ugo Fruscione e tutti gli altri

Di Sigismondo Nastri Il 23 maggio 1956 ricorreva il cinquantenario della morte del grande drammaturgo norvegese Henrik Ibsen, del quale una lettera conservata all'Hotel Luna di Amalfi testimonia il soggiorno nella città della costa. Un anno prima mi feci promotore di una proposta: perché non onorarne...

La Saggezza di un Popolo (37)

di Antonio Schiavo Eh sì, stavolta ci ho messo tanto (forse troppo) per recuperare altre perle di saggezza della nostra tradizione popolare. Si è anche molto rarefatto il contributo che finora ho avuto dai nostri concittadini. Ero quasi tentato di dire al Direttore che probabilmente non era il caso di...