Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Anselmo vescovo

Date rapide

Oggi: 21 aprile

Ieri: 20 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a Maiori Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Hotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi Coast Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana bob & mary's al cinema dell'Auditorium di Ravello Tre Manifesti al Cinema dell'Auditorium Oscar Niemeyer di Ravello Il filo nascosto, a Ravello è di scena il grande Cinema Puoi baciare lo sposo a Ravello

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieLa tavola di Pasqua: le tradizioni gastronomiche della Costa d'Amalfi

Amica Boutique: a Maiori un nuovo negozio di tendenza, stasera l'inaugurazione

Occhio alle multe: da lunedì nuovi autovelox in Campania

Tramonti, è allarme bocconi avvelenati: morti numerosi gatti tra Cesarano e Pietre

Premio Francesca Mansi per l'Ambiente: le scuole a lavoro sulle “scalinatelle” della Costiera amalfitana

Giro Campania in Rosa, a Ravello trionfa la piacentina Elena Franchi [FOTO]

Ravello Spring Concerts, per residenti del Golfo di Policastro biglietti a 2,5 euro. 50 omaggi per i Ravellesi

Minori, la foto su Fb dopo l'udienza di divorzio: «Da coniugi si può fallire ma da genitori no»

Agerola, approvato progetto del nuovo campo di calcio a San Lorenzo

Massimo Del Pizzo, a un anno dalla scomparsa il ricordo del Consiglio Comunale di Castiglione del Lago

21 aprile, il Natale di Roma: Città eterna compie 2771 anni

Amalfi, sabato 21 torna il mercatino del contadino a chilometro zero

Unisa: lunedì 23 la prima giornata della trasparenza e di sensibilizzazione alle azioni contro la corruzione

Ponti 25 aprile e 1° maggio, a Maiori torna la sosta auto al Porto Turistico

Il libro su Beniamino Cimini presentato all’Università di Salerno. Fu sindaco di Maiori tra Regni Due Sicilie e d’Italia

Sorrento, al via i lavori alle case Ceps di via Atigliana⁩

Praiano, dal 2 maggio torna "I Suoni degli Dei" [PROGRAMMA]

Disordini allo stadio di Maiori, 19 tifosi del Nola nei guai

Rubò due auto ad Amalfi, arrestato pregiudicato di Scafati

Capri: Comune assume 8 poliziotti per la stagione estiva

Ravello, ex sindaco Vuilleumier preoccupato per nuove «tensioni» tra Comune e Fondazione. Chiesta convocazione di CdI

Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad Amalfi La bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco Lanzieri Divin Baguette, finalmente in Costiera Amalfitana il locale che mancava. A Maiori il panino è d'autore Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Il Limone IGP Costa d'Amalfi

I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Storia e Storie

La tavola di Pasqua: le tradizioni gastronomiche della Costa d'Amalfi

Scritto da Sigismondo Nastri (ilvescovado), giovedì 17 marzo 2016 13:59:56

Ultimo aggiornamento giovedì 17 marzo 2016 14:59:59

di Sigismondo Nastri

Pasqua ha rappresentato sempre un grande appuntamento conviviale. Tanto più che s'usava benedire la mensa. Avviene ancora in molte case. Ci si reca in chiesa, la mattina, a prelevare l'acqua santa. E con questa, intingendovi un rametto d'ulivo, dopo un momento di preghiera, il capo famiglia, all'inizio del pranzo, asperge la tavola imbandita e gli stessi commensali. Lo faceva mio padre, cerco di tener viva la tradizione.

Per la scampagnata - che ora si chiama picnic - c'è la Pasquetta ('o pascone), il giorno dopo, ed è quasi una riconquista della libertà. Ci si portava dietro, ai miei tempi, una grossa fetta di gattò di patate, farcito con salame, formaggio, mozzarella, o una frittata di maccheroni.

Con una esplosione di profumi e sapori, Pasqua segna la conclusione della quaresima, iniziata all'indomani dell'ultimo martedì grasso: un periodo di preparazione durato quaranta giorni (quarantaquattro, con le domeniche) caratterizzato da penitenza e digiuno, che cessa con la resurrezione di Gesù. E siccome coincide col periodo in cui si ammazzano i maiali, ecco che nel menu la carne suina la fa da padrona. Sotto forma di fellata (sopressate e capicolli), che si abbina al casatiello (tortano di pane con sugna e cicoli, decorato con uova intere, cotte anch'esse in forno), alla ricotta salata 'e Montella (si fa per dire, ora la producono in Sardegna) da gustare insieme alle fave fresche, primizia di stagione. Poi c'è la menesta maretata, che a Napoli, in epoca borbonica, chiamavano anche menesta cu no palmo 'e grasso: un trionfo di verdure, calate in un brodo nel quale si son messe a cuocere parti meno nobili del maiale, ma dal sapore intenso: insaccati - pezzente, annoglie -, cartilagini e ossi tenuti in salamoia.

Questo, senza rinunciare al primo piatto - maccheroni al forno o conditi con ragù di carne (col ragù si
sposano a meraviglia i ricci furetani) - e al capretto (in costiera preferito all'agnello) contornato da patatine novelle. A proposito: le statistiche ci dicono che ogni anno due milioni di agnelli vengono uccisi, nel periodo pasquale, per finire sulle tavole degli italiani. Mi associo a quanti chiedono che venga fermato questo massacro. Prometto che sarò il primo a rinunciarvi.

Dulcis in fundo, i dolci: il casatiello dolce, sormontato dalla pecorella di zucchero o marzapane, e soprattutto la pastiera, dal profumo inebriante di cedro e fiori d'arancio. Rigorosamente di fattura domestica, con quel tocco personale che la distingue dalle altre.

Una grande abbuffata? No, semplicemente il trionfo del gusto e dello stare insieme perché - recita un antico detto, e vale specialmente per i giorni di festa - "chi magna sulo s'affoca".

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Storia e Storie

Minori, la foto su Fb dopo l'udienza di divorzio: «Da coniugi si può fallire ma da genitori no»

Separarsi col sorriso, ma soprattutto con la consapevolezza che «il rispetto e la condivisione di un amore donato, ma ancor più grande verso i propri figli, rinsalda nel credere che da coniugi si può fallire ma da genitori no». È con questo messaggio, accompagnato da una foto sulla soglia della cittadella...

21 aprile, il Natale di Roma: Città eterna compie 2771 anni

Roma, la Città eterna, compie oggi 2.771 anni. Secondo la leggenda, il 21 aprile del 753 a.C. fu Romolo a fondare, sul colle Palatino, la Città destinata a dare vita al più grande impero della storia, delimitando, dopo aver effettuato tutti i riti propiziatori connessi alla fondazione, con un solco i...

Nel 1862 un episodio di brigantaggio a Ravello: quando Sir Reid dovette scappare da Villa Rufolo

di Cesare Calce* Nel 1862 a Ravello si verificò un episodio di brigantaggio ai danni del più influente e importante personaggio di quel periodo nel paese: Sir Francis Nevile Reid. Ma prima di parlare di quell'episodio, vorrei fare un breve excursus storico sul brigantaggio, perché si tratta di un fenomeno...

I riti della Settimana Santa in Costa d’Amalfi

di Sigismondo Nastri La giornata di giovedì santo è dedicata ai riti penitenziali - la visita ai "sepolcri", per intenderci, come si diceva una volta -, che sfociano nella processione dei Battenti. Venerdì ci sarà quella del Cristo morto. I Battenti sono i veri protagonisti di questo tempo di Passione....

Fabrizio Frizzi, tutto cominciò con quel "Barattolo". Nel 1981 passò dai ragazzi di Ravello [VIDEO]

Aveva soltanto 22 anni Fabrizio Frizzi quando entrò per la prima volta nelle case degli italiani. L'esordio del conduttore prematuramente scomparso oggi è infatti avvenuto nel 1980, in una trasmissione che si chiamava "Il Barattolo", ai tempi in onda su Rai 2. Accanto a Frizzi c'era Roberta Manfredi,...