Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 5 ore fa S. Veneranda vergine

Date rapide

Oggi: 14 novembre

Ieri: 13 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeMielePiù la scelta infinita, arredo bagno, Clima, Riscaldamento, azienda leader in Campania per la vendita e distribuzione di soluzioni tecniche per la climatizzazioneHotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi CoastLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a MinoriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieLa scuola buona

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMielePiù i professionisti del riscaldamento e della climatizzazione, la scelta infinitaFrai Form è il centro benessere per la cura della bellezza del tuo corpo, a Ravello epilazione laser permanente e indoloreParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoPellet a euro 5,00 fino al 30 novembre 2019D'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.

Storia e Storie

La scuola buona

Scritto da Antonio Schiavo (Redazione), martedì 15 settembre 2015 10:15:45

Ultimo aggiornamento martedì 15 settembre 2015 10:15:45

di Antonio Schiavo

Marianna Puglia, chi era costei?

"Domani viene la Direttrice!" Bastava questa comunicazione (o minaccia) fattaci dal Professore Cappuccio e i nostri sogni di bambini agli inizi degli anni sessanta si popolavano di incubi.

Era lei, la Direttrice Didattica. Forse la persona più buona di questo mondo, ma per noi solo l'immagine della inflessibilità e della severità mentre tremebondi eppure impettiti e compunti scattavamo all'impiedi quando entrava in classe o assisteva in prima fila all'esecuzione della leggenda del Piave preparata sotto la guida dei maestri Giannetto Ansanelli e Lorenzo Imperato che, con rispettive consorti Ada e Michelina, quotidianamente curavano la crescita morale prima che intellettuale di un esercito di figli adottivi.

Chè tali erano i bambini di Ravello, da formare come e più di quelli naturali (un altro battaglione), con la presenza assidua e amorevole, costante e rigida quando occorreva, consapevoli di tenere nel palmo della loro mano il futuro delle generazioni a venire.

Reminiscenze nostalgiche mentre leggevo, il primo giorno di scuola, dell'allocazione (speriamo il più possibile temporanea) delle aule delle elementari (pardon primaria!)in prefabbricati.

Anche le nostre erano sparse sul territorio in ambienti potremmo dire di fortuna: nei locali dove adesso ci sono gli Uffici del Comune, a Santa Chiara, sul Lacco, oltre che nelle frazioni.

Ma era un altro mondo: tutto più semplice e soprattutto più chiaro.

Innanzitutto un solo insegnante da cui apprendevi tutto fin dalle basi che erano solide: copia e dettato, tabelline, storia e geografia (provate adesso a chiedere ad un ragazzo quali sono gli affluenti del Po e cosa è successo a Solferino).

C'erano i voti. Duri, sinceri, inequivocabili e non come quelle mezze misure incomprensibili e bizantine camuffate come giudizi. Il due era due e voleva dire che eri una capra e il nove era garanzia di capacità espresse e in fieri. E poi c'era il sex (niente a che fare con you porn) segnato a penna su quelle pagelle di cartoncino colorato sottoscritto dalla tiranna di cui all'incipit di questo pezzettino e dal padre o da (bontà loro) chi ne fa le veci.

E le attività manuali e pratiche: la Signora maestra Bisogno rendeva edotte le fanciulle su come ad esempio si rammendava un paio di calzini. Il disegno si chiamava disegno e non ti potevi confondere su cosa fosse la ginnastica anche se non c'era alcuna palestra (ma oggi, nel terzo millennio, a Ravello c'è?).

Tutti in grembiule con, se non ricordo male ma non prendo impegni, un fiocco rosa per la prima, azzurro per la seconda, rosso per la terza, blu per la quarta e verde per la quinta che difficilmente reggeva fino al termine delle lezioni e ogni tanto la bidella (altra brutta parola, oggi si chiamano collaboratori scolastici) Anna Villani doveva intervenire per sistemarlo.

Poi tutti in fila per due con le maestre Sullutrone in testa e Tomaciello a chiuderla mentre andavi a messa (senza timore di urtare la sensibilità e la suscettibilità di nessuno) per l'inaugurazione dell'anno scolastico, per il precetto pasquale e per Natale.

Quando si faceva il presepe (famoso quello di zio Mario Palumbo a Sambuco) e veniva Don Ciccio Camera a benedirlo mentre un gruppetto intonava (si fa per dire) il più sgangherato "Tu scendi dalle stelle" che si possa immaginare.

Un altro mondo si diceva, dove non c'era alcuna necessità di fare proclami demagogici sulla buona scuola perché il buono era in ognuno di quelli che ci si dedicavano come in una missione e non su slides zeppe di paroloni astrusi, inglesismi o di specchietti per le allodole.

E, in fin dei conti, piene di niente.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Storia e Storie

Meraviglia Tramonti: dove il vino è poesia della terra. L'omaggio ai grandi contadini [VIDEO]

Come se fosse un sogno, intenso. Come la più vera delle storie, fatta di colori e emozioni. Contraddistinta da profumi e sguardi, pieni di parole che si rincorrono e compongono melodie: perchè è tutto lì, in quelle Terre che producono amore. A Tramonti, terra generosa, dove il coraggio ha preso il sopravvento...

La stella tornata a brillare nel cielo di Ravello

Si dice che tutto arriva per chi sa aspettare. Lo sa bene Lorenzo Montoro, l'executive chef de Il Flauto di Pan a Villa Cimbrone, insignito della Stella Michelin: la prima, personale, della sua carriera. Un risultato straordinario per il talento di Sarno, oramai ravellese d'adozione, che ha sempre cercato...

Il messaggio di impegno e di libertà di Antonio Borgese

Mercoledì scorso si sono stati celebrati, nel Duomo di Ravello, i funerali di Antonio Borgese, una delle figure di spicco della comunità ravellese, titolare, fin dagli anni Cinquanta del secolo scorso, dell'allora ufficio di collocamento in vari centri della Costiera amalfitana, impegnato in campo politico...

La frase giusta

Di Christian De Iuliis* Una piastrella all'ingresso della casa del signor Borgese recita: "Se vuoi costruire una fabbrica di grande altezza, pensa prima alle fondamenta dell'umiltà". E' una frase di Sant'Agostino. La si incontra lungo una via centrale di Ravello, insieme ad altre, che il signor Borgese...

Antonio Borgese e il suo impegno per Ravello

di Salvatore Sorrentino* Caro Direttore, Ti ringrazio per il ricordo che, in maniera esauriente, hai fatto dell'attività amministrativa svolta da Antonio Borgese, nella sua funzione di consigliere e assessore, in due delle mie tre amministrazioni. Mi preme dire, nel ricordo di Antonio (che, per altro,...