Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Rosa da Lima vergine

Date rapide

Oggi: 23 agosto

Ieri: 22 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaGusta Minori 2019 "Accussì Natalea" 29 - 30 - 31 agosto 2019La Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a MinoriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniStoria e StorieLa dolce veglia di Pasqua

"Accussì Natalea" il tema 2019 del Gusta Minori il 29, 30 e 31 agosto prossimoFrai Form è il centro benessere per la cura della bellezza del tuo corpo, a Ravello epilazione laser permanente e indoloreD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiMarilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiHotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoRistorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaI Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by ConnectiviaIl Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.

Storia e Storie

La dolce veglia di Pasqua

Scritto da Antonio Schiavo (Redazione), venerdì 22 aprile 2011 08:19:01

Ultimo aggiornamento giovedì 18 aprile 2019 09:02:34

di Antonio Schiavo

Una volta, manco tanti anni fa, quando venivano "legate" le campane, dalla messa "in coena Domini" fino alla veglia di Pasqua, per le strade di Ravello passava Mastro Andrea che, scuotendo un attrezzo strano (mi pare fosse una specie di raganella), scandiva il mezzodì del venerdì e del sabato santo.

Per i fedeli era, quello, un segnale di mestizia oltre che di invito all'astinenza o addirittura al digiuno in attesa dell'esplosione di gioia quando, tra il suono a distesa delle campane, si "scummigliava" (si scopriva) la Gloria.

Tutte le immagini sacre nelle chiese erano, infatti, coperte da un telo penitenziale viola che veniva rimosso solo durante la messa pasquale.

Per un bambino goloso come me, invece, il passaggio di Mastro Andrea corrispondeva ad un tempo che più lieto non si poteva: avrei trascorso quei due pomeriggi prefestivi nel laboratorio di pasticceria di mio cugino Alfonso.

Quali scherzi può fare la suggestione: l'odore dell'impasto delle pastiere e del fiore d'arancio mi pareva di sentirlo anche da casa e chiaramente, diventava una scia allettante mano a mano che mi avvicinavo all'"Isola del tesoro" di cui Alfonso era il magico custode e il re al tempo stesso.

Paste frolle, canditi, cioccolata per le prime uova artigianali, pecorelle di zucchero, glassa per i casatielli, pan di spagna.

Un mondo incantato di leccornie nel quale ero stato arruolato (o mi ero auto arruolato) come assaggiatore ufficiale.

Era, quindi, mio dovere evadere il delicato compito con alto senso di responsabilità.

Niente mi scappava in quella sorta di Paese delle meraviglie dolciarie, sotto lo sguardo compiaciuto del maestro pasticciere. Ero consapevole del privilegio che mi era concesso di "santificare" la Pasqua con due giorni di anticipo.

Le ore passavano senza che me ne accorgessi e (confesso di malavoglia) lasciavo la pasticceria appena in tempo per la processione di Gesù morto, quando già erano accese le fiammelle dei lampioncini dei battenti e i solisti provavano, per l'ultima volta, il pianto di Maria.

Intorno, frotte di bambini, costretti nei loro vestiti di angioletti, indossati sui cappotti perché, puntualmente, un freddo della malora faceva assomigliare quel venerdì sera, che doveva essere primaverile, ad un giorno di pieno dicembre.

Nonostante il clima, non mancavo ad un'altra visita rituale. No, non erano i Sepolcri ma il bar di Luigi Buonocore che, ogni anno, dal giovedì santo rimetteva mano a fare i gelati.

Tre gusti: cioccolato, crema e limone. Costo del cono: dieci lire.

Caro Direttore, sai cosa ci è rimasto, oltre ai ricordi, di quella bella età che raccontiamo ai nostri lettori?
I trigliceridi!

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Storia e Storie

Maiori in festa per Santa Maria a Mare: partecipazione ed emozione alla processione dell'incoronazione [FOTO]

di Donato Sarno Il 13 agosto 1769 l'Arcivescovo di Amalfi Monsignor Antonio Puoti, in qualità di delegato del Capitolo Vaticano di San Pietro in Roma, incoronò nell'Insigne Collegiata di Maiori l'antica e miracolosa statua lignea di Santa Maria a Mare venuta dal Levante con due corone d'oro (una più...

13 agosto 1769: 250 anni fa a Maiori la solenne incoronazione a Santa Maria a Mare

di Donato Sarno* Già il 14 agosto 1768, quando erano giunte da Roma le due corone d'oro concesse dal Capitolo Vaticano per l'antica e miracolosa statua lignea di Santa Maria a Mare, i Maioresi avevano stabilito di rinviare la cerimonia dell'incoronazione all'anno seguente, cioè al 1769, onde avere il...

A Pompei riemergono monili e portafortuna dalla Casa del Giardino della Regio V [FOTO]

Non solo specchi, vaghi di collana, unguentari vitrei, gemme ed elementi decorativi in faïence, bronzo, osso e ambra sono riemersi dagli scavi della Casa del Giardino della Regio V a Pompei, ma anche amuleti e simboli fallici dal valore apotropaico, a testimonianza del legame atavico e profondo con tutto...

Quell'indimenticabile serata a Villa Episcopio in onore di Jaqueline Kennedy

Nell'anniversario della venuta di Jacqueline Kennedy a Ravello, l'avvocato Salvatore Sammarco, ravellese trapiantato a Londra per oltre mezzo secolo, punto di riferimento per tanti concittadini nella capitale britannica, ricorda quei giorni speciali dell'agosto 1962, quando il paese, in festa, accolse...

Sessant'anni fa Ravello nel viaggio di Pasolini

di Salvatore Amato Pur rimanendo fedeli all'ammonimento virgiliano "non omnia possumus omnes", non poteva passare sotto silenzio una bellissima testimonianza su Ravello di Pier Paolo Pasolini. Molti ricorderanno la sua presenza nella Città della Musica nel 1970 per girare alcune scene del "Decameron",...